LIVE Atletica, Olimpiadi Tokyo in DIRETTA. Settima Battocletti nei 5000! Zoghlami nono nei 3000 siepi. Osakue 12ma nel disco

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.18: Si chiude qui la nostra diretta, l’appuntamento è alle 2 per un’altra grande giornata di gare. Grazie per averci seguito e buon pomeriggio

15.15: Giornata in chiaroscuro per la atletica azzurra. Ottimo il settimo posto di Nadia Battocletti, che fa stravedere per il futuro, bene Davide Re con un sub 45″ che non basta per la finale nei 400, buono il nono posto per Zoghlami nei 3000 siepi. Un po’ di delusione per le prestazioni non straordinarie in finale di Osakue nel disco e Abdelwahed nei 3000 siepi. E’ stata comunque una bella giornata per l’atletica italiana con tanti protagonisti in pista e pedana

15.10: Si chiude anche la qualificazione dell’asta. In finale tutte le atlete che hanno superato 4.55: Bradshaw (Gbr), Newell (Can), Sidorova (Rus), Silva (Cub), Stefanidi (Gre), Leleux Romero (Usa), Xu (Chn), Kyriakopoulou (Gre), Nageotte (Usa), Peynado (Ven), Sutej (Slo), Murto (Fin), Zhuk (Blr), Bengtsson (Swe), Kylypko (Ukr)

15.08: Oro per la statunitense Allman con 68.98, argento per la tedesca Pudenz con 66.86. bronzo per la cubana Perez con 65.72

15.07: Nullo per la cubana Perez che sarà bronzo

15.06. Posti sul podio assegnati nel disco. le cinque già giù dl podio non si migliorano, compresa la campionessa uscente Perkovic e dunque le ultime tre a lanciare saliranno sul podio

15.05: 4.55 superato da 14 atlete, quindi Molinarolo è fuori dalla finale

15.03: L’astista statunitense Morris cerca nonostante un infortunio di superare 4.55 ma deve desistere

15.02: A un soffio dal 4.55 Elisa Molinarolo che è 14ma al momento. Vedremo quale sarà il destino dell’azzurra

14.58: Sale al secondo posto la tedesca Pudenz che lancia il disco a 66.86. manca l’ultima rotazione

14.55: Vince l’olandese Sifan Hassan che vola negli ultimi 200 metri con 14’36″79, secondo posto per la kenyana Obiri in 14’36″87, terzo posto per l’etiope Tsegay con 14’38″87, fantastico settimo posto per Nadia Battocletti che stabilisce il personale in 14’46″29

14.53: Battocletti è sola all’ottavo posto, gruppo di sette davanti all’ultimo giro, tutta Africa più Hassan e Can

14.53: Si stacca dal gruppo di testa di sette atlete Battocletti

14.50: Molinarolo non supera 4.55, resta 15ma. Resta un tentativo

14.49: Si alza il ritmo quando si avvicinano i 3000 metri, Battocletti è in fondo al gruppo di 11 in testa

14.47: Ai 2000 gruppetto di una dozzina davanti e c’è Nadia Battocletti

14.43: Primo km con ritmo non altissimo. In testa la giapponese Hironaka, a metà gruppo Battocletti

14.41: Completata la terza rotazione del disco. Accedono ai tre lanci di finale Allman, Perez, Pudenz, Perkovic, Ca, Kaur, Lawrence, Steinacker

14.37: Tra poco al via la finale dei 5000 donne con l’azzurra Nadia Battocletti che ha ben impressionato in semifinale. Al via Can (Tur), Rengeruk (Ken), Seccafien (Can), Teferi (Eth), Cranny (Usa), Battocletti (Ita), Schweizer (Usa), Grovdal (Nor), Obiri (Ken), Hassan (Ned), Tirop (Ken), Teferi (Isr), Taye (Eth), Hironaka (Jpn), Tsegay (Eth)

14.35: Perkovic sale al quinto posto con 65.01 nel disco

14.30: Niente da fare per Daisy Osakue che fa nullo ed esce di scena con il 12mo e ultimo posto nella finale del disco

14.26: Buona gara e bel finale per l’azzurro Zoghlami che chiude con 8’18″50 al nono posto, penultima piazza per Abdelwahed in 8’24″34

14.23: Se ne va El Bakkali a 200 metri dall’arrivo. E’ oro per il Marocco in 8’08″90, argento per l’etiope Girma in 8’10″38, bronzo per l’etiope il kenyano Kegan che salva la faccia per la nazione che aveva dominato in passato in questa specialità in 8’11″45

14.23: Due etiopi ed El Bakkali davanti all’ultimo giro

14.22: Cinque davanti, i favoriti. Zoghlami è nel secondo gruppo attorno alla decima piazza

14.21: Si stacca Abdelwahed

14.20: Sono gli etiopi, in particolare Girma, a prendere l’iniziativa

14.19: Ripartono lancio del disco e salto con l’asta

14.17: Miura prova la fuga e si alza il ritmo quando si passa al primo km

14.14: Nel frattempo ha smesso di piovere, quindi a breve potrebbero riprendere i concorsi

14.12: Al via nella finale dei 3000 siepi Phelut (Fra), Zoghlami (Ita), Kigen (Ken), Gay (Can), Girma (Eth), El Bakkali (Mar), Keter (Usa), Raitanen (Fin), Kibiwot (Ken), Tidouft (Mar), Hughes (Can), Haileselassie (Eth), Miura (Jpn), Wale (Eth), Abdelwahed (Ita)

14.10: Il kenyano di punta, che avrà il duro compito di rinnovare la tradizione in questa gara, è Abraham Kibiwott, secondo tempo mondiale dell’anno, che sarà affiancato dal compagno Benjamin Kigen

14.08: Si avvicina la finale dei 3000 siepi con due italiani al via. E’ battaglia per l’oro tra etiopi e kenyani, che potrebbero perdere lo scettro di questa gara

14.02: Ancora interrotte per pioggia le qualificazioni dell’asta dinne e la finale del disco donne

14.00: Queste le finaliste dei 400 ostacoli donne: McLaughlin, Muhammad, Bol, Russell, Copckrell, Woodruff, Ryzhykova, Tkachuk

13.57: Vince in scioltezza la olandese Bol in 53″91, secondo posto per la statunitense Cockrell in 54″17, terza la ucraina Tkachuk che raggiunge la compagna in finale co 54″25. Le ripescate sono le due ucraine Ryzhykova e Tkachuk

13.51: Sotto il diluvio ci si prepara per la terza semifinale dei 400 ostacoli donne. Al via c’è Yadisleidis Pedroso. le protagoniste: Pedroso (Ita), Turner (Gbr), Gonzalez (Col), Bol (Ned), Sprunger (Sui), Tkachuk (Ukr), Cockrell (Usa), Petersen (Den)

13.47: La primatista del mondo McLaughlin, statunitense, vince la seconda semifinale in 53″03, secondo posto per la panamense Woodruff in 54″22, terza la ucraina Ryzhykova in 54″23

13.44: Al via tra poco la seconda semifinale dei 400 ostacoli donne con Zapletalova (Svk), Hechavarria (Cub), Woodruff (Pan), McLaughlin (Usa), Ryzhykova (Ukr), belle (Bar), Nel (Rsa), Linkiewicz (Pol)

13.41: Ricordiamo che per la forte pioggia sono state interrotte le qualificazioni dell’asta femminile e la finale del disco femminile, per evitare rischi caduta. Proseguono invece le gare su pista

13.39: Vince la statunitense Muhammad in 53″30, secondo posto per la giamaicana Russell in 54″10, terza Couckuyt in 54″47, quarta la tedesca Krafzik in 54″96, settima Olivieri in 57″03

13.37: Squalificata la norvegese Iuel per partenza falsa ma lei è al via, sub iudice

13.34: Si prosegue, invece, sulla pista con la prima di tre semifinali dei 400 ostacoli donne. Al via Iuel (Nor), Quach (Vie), Krafzik (Ger), Couckuyt (Bel), Russell (Jam), Muhammad (Usa), Watson (Can), Olivieri (Ita)

13.31: Diluvia a Tokyo e la gara potrebbe essere interrotta sia la qualificazione dell’asta, sia la finale del disco proprio prima del lancio di Osakue

13.30: James, Zambrano, Gardiner, Cherry, Norman, Makwala, Bonevacia, Taylor in finale nei 400 uomini. Re è decimo, fuori anche Van Niekerk

13.28: Dopo due rotazioni nel disco Allmann, Perez, Pudenz, Ca, Perkovic. Osakue penultima: servono più di 61.57 per ora per l’ottavo posto

13.26: Esce di scena a 4.40 l’azzurra Bruni nella qualificazione dell’asta. Molinarolo commette il primo errore a 4.55

13.24: Gardiner delle Bahamas vince la terza e ultima semifinale con 44″14, secondo posto per lo statunitense Norman in 44″52, si qualifica anche il rappresentante del Botswana Makinwa in 44″59. Entra in finale con i migliori tempi anche l’olandese Bonevacia

13.23: La tedesca Pudenz si riprende la terza piazza nel disco con un lancio da 65.34

13.21: Al via nella terza semifinale dei 400 uomini St Hillaire (Tto), Gaye (Jam), Makwala (Bot), Jones (Bar), Gardiner (Bah), Norman (Usa), Van Niekerk (Rsa), Dobber (Ned)

13.19: La portoghese Ca raggiuge 63.93 e si inserisce in terza posizione nel disco

13.17: C’è il rischio che Re possa restare fuori per un centesimo dalla finale dei 400 perchè la seconda semifinale è più lenta della prima. Vince lo statunitense Cherry in 44″44, secondo il giamaicano Taylor in 44″92, non ci sono altri potenziali qualificati.

13.16: Nullo il lancio di Osakue che ha ancora una possibilità per entrare fra le prime otto e poter effettuare i tre lanci di finale

13.15: Ancora un errore per Bruni a 4.40, rischia l’eliminazione l’azzurra

13.14: Al via nella seconda semifinale dei 400 uomini Scotch (Bot), Russell (Bah), Al Yassin (Ksa), Solomon (Aus), Cherry (Usa), Borlee (Bel), Taylor (Jam), Cedenio (Tto)

13.12: Nel disco la statunitense Allmann spara a 68.98, secondo posto per la cubana Perez a 65.72, terzo per la tedesca Pudenz in 63.07, poi Perkovic e Ca. Tra poco tocca di nuovo a Osakue, penultima dopo la prima rotazione

13.09: Peccato per Davide Re che ha disputato comunque una gara di altissimo spessore, 44″94 e quinto posto al fotofinish rispetto a lendore di Trinidad e Tobago (44″93). L’azzurro non sarà tra i ripescati ma ha dimostrato di essere in grande crescita di condizione. Secondo posto per Zambrano della Colombia con 43″93, terzo per l’olandese Bonevacia con 44″62, nuovo record olandese

13.09: Molinarolo supera 4.40 al primo tentativo, errore per Bruni

13.07: Non è il Re di Doha ma combatte l’azzurro e dovrebbe aver chiuso in rimonta al quarto posto! Vince Kirani James in 43″88

13.04: C’è Davide Re al via della prima semifinale dei 400. Questi i protagonisti: Janezic (Slo), Re (Ita), Bonevacia (Ned), James (Grn), Zambrano (Col), Lendore (Tto), Sacoor (Bel), Petrucciani (Sui)

13.02: Primo lancio di Osakue a 59.97. il primo posto è per la croata Perkovic a 62.53

12.53: Sta per iniziare la finale del disco femminile. C’è un’azzurra in gara e con buone possibilità di centrare un risultato di prestigio, Daisy Osakue. Al via Chen (Chn), Ca (Por), Osakue (Ita), Perkovic (Cro), Lawrence (Jam), Vita (Ger), Da Silva (Bra), Podenz (Ger), Kaur (Ind), Perez (Cub), Allman (Usa), Steinacker (Ger)

12.51: Elisa Molinarolo supera 4.25 al secondo tentativo

12.46: In finale nei 200 donne Thompson, Mboma, Thomas, Ta Lou, Fraser-Pryce, Miller-Uibo, Kambundji, Masilingi

12.43: Bruni supera 4.25 al primo tentativo nell’asta, errore per Molinarolo a 4.25

12.40: Vince la ivoriana Ta Lou in 22″11, secondo posto Miller-Uibo in 22″14, terzo posto per la svizzera Kambundji che con 22″26 è qualificata per la finale assieme a Thomas, ultima una spenta Dalia Kaddari con 23″41

12.39: Queste le protagoniste della terza semifinale dei 200. c’è ancora un’azzurra al via. Vervaet (Bel), Kaddari (Ita), Battle (Usa), Miller-Uibo (Bah), Ta Lou (Civ), Kambundji (Sui), Seyni (Nig), Nwokocha (Ngr)

12.34: Elaine Thompson trionfa in 21″66, primato personale, nella seconda semifinale dei 200, secondo posto per la namibiana Mboma in 21″97, terzo posto per la statunitense Thomas in 22″01, prima delle potenziali ripescate. Ottava Hooper in 23″28

12.30: Al via nella seconda semifinale dei 200 piani Hooper (Ita), Joseph (Fra), Spanoudaki (Gre), Mboma (Nam), Bass (Gam), Thomas (Usa), Emmanuel (Can), Dobbin (Usa), Thompson-Herah (Jam)

12.27: La giamaicana Fraser-Pryce vince nettamente la prima semifinale dei 200 in 22″13, secondo posto per la namibiana Masilingi in 22″40, terzo posto per Strachan delle Bahamas con 22″56, quarta l’australiana Day ancora con 22″56

12.23: Tra poco la prima semifinale dei 200 femminili. Al via Schippers (Ned), Kwaye (Ger), Maslingi (Nam), Strachan (Bah), Fraser-Pryce (Jam), Prandini (Usa), Bazolo (Por), Day (Aus)

12.20: Due le azzurre in gara, Elisa Molinarolo e Roberta Bruni

12.15: Dopo le premiazioni tra pochi minuti scattano le qualificazioni dell’asta femminile. Bisogna arrivare a 4.70

12.10: PER LA SECONDA VOLTA IN DIECI MINUTI, QUEI DIECI MINUTI CHE HANNO DIVISO I DUE TRIONFI AZZURRI IERI POMERIGGIO, SUONA L’INNO DI MAMELI ALLO STADIO OLIMPICO DI TOKYO PER GIANMARCO TAMBERI, CAMPIONE OLIMPICO DEL SALTO IN ALTO

12.04: Escono dallo stadio i tre premiati dei 100 metri ed entrano i premiati del salto in alto e suonerà ancora l’inno di Mameli per uno strepitoso Gianmarco Tamberi

12.00: SUONA L’INNO DI MAMELI ALLO STADIO OLIMPICO DI TOKYO. E’ IL MOMENTO DELLA PREMIAIZONE DI MARCELL JACOBS. IMMENSO

11.59: Nadia Battocletti proverà a stupire nella finale dei 5000 donne. Il via alle 14.40

11.58: Ala Zoghlami e Ahmed Abdelwahed sono tra i protagonisti della finale dei 3000 siepi uomini. Il via alle 14.15

11.55: Linda Olivieri e Yadisleidis Pedroso sono al via della prima e della terza semifinale dei 400 ostacoli. Difficile puntare alla finale ma proveranno a migliorarsi

11.53: Alle 13 è in programma la finale del disco donne con Daisy Osakue a caccia di un grande risultato.

11.51: C’è Davide Re nella prima delle tre semifinali dei 400 piani uomini: complicato l’obiettivo finale.

11.48: Le prime gare in pista sono le semifinali dei 200 femminili con la presenza delle azzurre Hooper e Kaddari

11.45: Due le azzurre, Elisa Molinarolo e Roberta Bruni, impegnate nella qualificazione dell’asta. Finale a 4.70 che è stato superato quest’anno da Roberta Bruni ed è il record italiano

11.42: C’è ancora tanta, tantissima Italia questo pomeriggio allo stadio Olimpico di Tokyo. Dopo i due fantastici  ori di ieri, anche oggi non ci sarà gara senza gli azzurri che si stanno comportando benissimo

11.40: Buongiorno e bentornati alla diretta live della quarta giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo.

4.59: Grazie per averci seguito. L’appuntamento è per le 12 per una emozionante sessione pomeridiana che vedrà impegnati ben quattro azzurri in finale. Buona giornata!

4.57: Ottavo posto per Randazzo nel salto triplo. Semifinali raggiunte per Hooper e Kaddari nei 200 piani donne e per Sabbatini nei 1500 donne. L’unica eliminazione per l’Italia in mattinata è quella di Del Buono nei 1500

4.55: Camacho Queen va a vincere l’oro nonostante qualche problema nel penultimo ostacolo in 12″37, secondo posto per la statunitense Harrison in 12″52, bronzo per la giamaicana Tapper in 12″55, poi Amusan, Visser, Charlton

4.53: Tanto lavoro per il fotofinish

4.51: VITTORIA PER LA PORTORICANA CAMACHO QUEEN CHE CHIUDE IN 12″36!!!

4.50: Atlete che si posizionano sui blocchi

4.47: La super favorita è la portoricana Camacho-Quinn che ha fatto segnare un grande tempo in semifinale ma attenzione anche alla giamaicana Anderson e alla statunitense Harrison

4.44: Tra pochi minuti l’ultima gara di questa sessione mattutina, la finale dei 100 ostacoli con al via Cunningham (Usa), Visser (Ned), Harrison (Usa), Amusan (Ngr), Anderson (Jam), Charlton (Bah), Tapper (Jam)

4.41: Ci prova Echevarria ma si deve fermare! Oro per la Grecia con Tentoglou, 8.41 (seconda misura 8.15), argento per il cubano Echevarria con 8.41 (seconda misura 8.09), terza piazza per il cubano Masso con 8.21. Ottavo Randazzo con 7.99

4.40: VA IN TESTA IL GRECO TENTOGLOU! Salta 8.41 come Echevarria che ora è scavalcato e difficilmente potrà saltare perchè non al meglio fisicamente, ma ha la miglior seconda misura

4.37: Salto da terzo posto provvisorio per lo spagnolo Caceres che arriva a 8.18

4.36: Nullo millimetrico di Montler che salta lunghissimo e sarebbe probabilmente andato in testa

4.33: Niente da fare per Randazzo: nullo l’ultima salto, è ottavo con 7.99, leggermente al di sotto dei suoi standard ma ha comunque disputato una finale olimpica. Un po’ di rammarico perchè il bronzo era 16 centimetri più su, su misure non impossibili

4.32: Con 8.10 il giapponese Hashioka sale dall’ottavo al sesto posto, ora Randazzo

4.30: Inzia l’ultima rotazione nel salto in lungo. Alle 4.50 c’è la finale dei 100 ostacoli!

4.28: Il greco Tentoglou si riprende il secondo posto saltando 8.15 come Harrison ma con miglior seconda misura

4.26: In finale, oltre ai già qualificati con la misura, nel martello uomini: Miller (Gbr), Cienfuegos (Esp), Apak (Tur), Fajdek (Pol), Marghiev (Mda), Pronkin (Rus), Haugh (Usa)

4.24: Le tre ripescate per le semifinali dei 200 piani donne sono la belga Vervaet, la tedesca Kwaye e l’azzurra Hooper

4.22: Resta un solo tentativo a Randazzo che salta 7.88 nella quinta rotazione, non si migliora e resta settimo

4.19: Gloria Hooper è in semifinale: terzo tempo di ripescaggio per l’azzurra! Vittoria della statunitense nell’ultima batteria dei 200 con Prandini in 22″56, secondo posto per Bass del Gambia in 22″64, terzo per Day (Australia) in 22″94

4.18: Lo statunitense Harrison si porta al terzo posto provvisorio con un salto da 8.15

4.17: Queste le protagoniste dell’ultima batteria dei 200 donne: Prandini (Usa), Knott (Phi), Mihalinec (Slo), Bass (Gam), Day (Aus), Samuel (Ned)

4.15: 8.10 per Tentoglou che non si migliora

4.13: Terzo nullo per Randazzo. Non cambia nulla nel lungo quando è in corso la quarta rotazione

4.11: Vittoria per la canadese Emmanuel in 22″74, secondo posto per la britannica Dobbin in 22″78, terza lam giamaicana Thompson Herah in 22″78. Hooper terzo tempo di ripescaggio quando manca l’ultima batteria

4.10: Al via nella sesta e penultima batteria dei 200 Vervaet (Bel), Thompson-Herah (Jam), Emmanuel (Can), Healy (Irl),

4.09: Echevarria, Masso, Tentoglou, Caceres, Montler, Randazzo, Hashioka, Harrison i finalisti del lungo

4.07: Tre i qualificati al momento alla finale del martello nel gruppo B: Nowicki (Polonia) con 79.78, Winkler (Usa) con 78.81, Henriksen (Nor) con 78.79

4.03: Grandissima Dalia Kaddari che è TERZA!!! Superata sul filo di lana nientemeno che la giamaicana Jackson. Vince la quinta batteria la bahamense Strachan in 22″76, secondo posto per la portoghese Bazolo in 23″21, terza Kaddari in 23″26, stesso tempo di Jackson ma con qualche millesimo in meno. Kaddari in semifinale

4.02: Avanza Randazzo che non può essere superato da più di due atleti e dunque andrà a fare gli ultimi tre salti di finale

4.00: C’è Dalia Kaddari nella quinta batteria dei 200 donne. Al via Jackson (Jam), Lalova-Collio (Bul), Strachan (Bah), Pererira (Pol), Bazolo (Por), Kaddari (Ita)

3.58: Nullo per Randazzo che ora deve sperare che non lo superino in più di due

3.55: Grande tempo per la namibiana Mboma che vince la quarta batteria in 22″11, record nazionale, poi la statunitense Thomas in 22″20, terza Seyni del Niger con 22″72

3.54: Queste le atlete al via della quarta batteria dei 200 donne: Thomas (Usa), Mboma (Nam), Rosa (Bra), Seyni (Ind), Wessolly (Ger), Chand (Ind), Njobvu (Zam)

3.52: ECHEVARRIA!!! Il cubano trova una misura molto importante! 8.41 e balza in testa al comando della gara del salto in lungo

3.48: La svizzera Kambundji vince la terza batteria dei 200 in 22″26, seconda la statunitense Battle con 22″54, terza la francese Joseph in 22″94

3.46: Randazzo piazza un buon 7.99 che al momento gli garantisce il sesto posto ma per i tre salti finale forse serve di più

3.45: Queste le protagoniste della terza batteria dei 200 piani donne: Joseph (Fra), Battle (Usa), Eftimova (Bul), Bestue (Esp), Kambunsji (Sui)

3.43: Nel lungo lo spagnolo Caceres si inserisce al terzo posto con 8.09 e seconda miglior misura di Echevarria. Seconda rotazione di salti, la  gara si deve ancora infiammare

3.39: La giamaicana Fraser-Pryce vince la seconda batteria in 22″22, secondo posto per la kenyana Masilingi che migliora il record nazionale con 22″63, terza l’olandese Schippers in 23″13

3.38: Queste le protagoniste della seconda batteria dei 200: Azevedo (Bra), Miller-Uibo (Bah), Hooper (Ita), Safronova (Kaz), Ta Lou (Civ), Nwokocha (Ngr)

3.36: Il cubano Masso balza a 8.21 e va al comando della graduatoria

3.35: Il greco Tentoglou va in testa al lungo con 8.11

3.32: Ta Lou vince in 22″30, seconda Miller-Uibo in 22″40, terza la nigeriana Nwokocha in 22″47, quarta Hooper con il personale stagionale, 23″16

3.31: Vince la ivoriana Ta Lou, quarta Hooper con bella rimonta nel finale. Attendiamo i crono

3.28: Nullo il pirmo salto di Randazzo che era arrivato attorno agli 8 metri

3.28: Tra pochi istanti il via delle batterie dei 200 piani donne. C’è Gloria Hooper nella prima batteria. Prime tre in finale più i migliori tre tempi per il ripescaggio

3.25: Secondo posto provvisorio per lo svedese Montler con 8.08

3.23: Echevarria inizia la sua finale con 8.09

3.17: Tra poco in pedana i protagonisti della prima finale di oggi, il salto in lungo. C’è anche un azzurro, Filippo Randazzo che punta in alto. I protagonisti: Echevarria (Cub), Caceres (Esp), Montler (Swe), Gayle (Jam), Huang (Chn), Randazzo (Ita), Pulli (Fin), Heinle (Ger), Harrison (Usa), Tentoglou (Gre), Hashioka (Jpn), Masso (Cub)

3.05: Qualificate per la semifinale dei 1500 anche Stafford (Can), Perez (Esp), Galant (Pol), McGee (Usa), Vanderelst (Bel) e Granz (Ger)

3.03: Domina la terza batteria dei 1500 la kenyana Kipyegon in 4’01″40, secondo posto per la ugandese Nanyondo in 4’02″24, terza la australiana Hall in 4’02″27, poi Tanaka in 4’02″33, nuovo record giapponese, poi MacLean (Usa) in 4’02″40 e la britannica Snowden in 4’02″77

3.00: Al via nella terza batteria dei 1500 donne: Arafi (Mar), Nanyondo (Uga), Tanaka (Jpn), Ali Mohamed (Dji), Welteji (Eth), Hall 8Aus), Pen Freitas (Por), Vrzalova (Cze), Kipyegon (Ken), Galant (Pol), MacLeaon (Usa), Granz (Ger), Snowden (Gbr), Healy (Irl), Stafford (Can)

2.57: Nel gruppo A del martrello superano il turno solo il francese Bigot e l’ucraino Kokhan. Per il ripescaggio: Miller (Gbr) 76.93, Apak (Tur), 76.76, Fajdek (Pol) 76.46, Marghiev (Bel) 75.94

2.54: Incedibile rimonta della olandese Hassan che, nonostante la caduta, ha vinto in 4’05″17, seconda l’australiana Hull in 4’05″28, poi la statunitense Purrier St. Pierre in 4’05″34, Sabbatini quarta in 4’05″41, quinta l’etiope Haylu in 4’05″49, sesta Mezulianikova in 4’05″49

2.53: Sabbatini è quarta e si qualifica per la semifinale!

2.51: Caduta Hassan, che potrebbe essere riammessa

2.45: C’è Gaia Sabbatini al via della seconda batteria dei 1500. Queste le partenti: Fernandez (Uru), Walcott-Nolan (Gbr), Sabbatin (Ita), Hassan (Ned), Praught-Leer (Jam), Bobocea (Rou), Guerrero (Esp), Hailu (Eth), Hull (Aus), Purrier (Usa), Lohalith (EOR), Urabe (Jpn), Hawthorn (Can), Mezulianikova (Cze)

2.44: Fajdek arriva a 76.46. è sesto nel gruppo A. Finale a rischio per il polacco

2.40: Vince la canadese Debues-Stafford in 4’03″70, seconda la britannica Muir in 4’03″89, terza la kenyana Chebet in 4’03″93, poi Kuvisto, Grebeehzibeher, Maki. Del Buono undicesima in 4’07″70

2.39: Niente da fare per Federica Del Buono, lontana dalle prime posizioni

2.37: Gruppo compatto dopo due giri, Del Buono in fondo al gruppo

2.33: Al via tra poco la prima batteria dei 1500 piani con Federica Del Buono a caccia di un psoto in semifinale riservato alle prime 6 classificate e ai 6 migliori tempi di ripescaggio. Le protagoniste:  Chebet (Ken), Maki (Cze), Muir (Gbr), Perez (Esp), Galvan Rodriguez (Mex), Mageean (Irl), Afonso (Por), Gebreezibeh (Eth), McGee (Usa), Griffith (Aus), Del Buono (Ita), Klein (Ger), Vanderelst (Bel), Kuivisto (Fin), Debues-Stafford (Can)

2.25: Si qualifica anche l’ucraino Kokhan con 78.36

2.18: Il primo a qualificarsi direttamente alla finale superando la fettuccia dei 77 metri è il francese Bigot che lancia a 78.73. Nullo per Fajdek che rischia

2.16: Alla fine della prima rotazione di lanci del gruppo A della qualificazione del martello Kokhan (Ukr) con 76.82, Bigot (Fra) con 76.10, Apak (Tur) 75.87

2.11: L’ucraino Kokhan balza al comando nelle qualificazioni del martello con 76.82

2.06: In testa il francese Bigot con 76.10, solo 74.75 per il polacco Fajdek

2.02: Iniziate le qualificazioni del martello maschile, gruppo A

1.58: Alle 4.50 è in programma la finale dei 100 ostacoli donne con tante pretendenti al titolo, su tutte la portoricana Camacho-Quinn.

1.55: A seguire le batterie dei 200 donne con le italiane Gloria Hooper e Dalia Kaddari che hanno qualche possibilità di centrare la semifinale

1.53: Alle 3.20 la finale del salto in lungo uomini, in cui sarà protagonista l’azzurro Filippo Randazzo, a caccia di un risultato di grande prestigio

1.49: La sessione mattutina che vedrà nell’ordine le qualificazioni del lancio del martello maschile senza azzurri al via, le batterie dei 1500 donne con due azzurre a caccia di un posto in semifinale, Federica Del Buono e Gaia Sabbatini

1.46: In programma oggi un’altra giornata piena di eventi con tanti italiani in gara: in quasi tutte le finali ci sarà almeno un azzurro

1.43. Abbiamo ancora negli occhi e nel cuore la giornata di ieri 1 agosto 2021 è una data che rimarrà scolpita nella memoria di tutti gli appassionati di sport italiani con i due ori di Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs

1.40: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della quarta giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo.

Date, Orari, Programma, Streaming e Tv dell’atletica ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021 – La vittoria di Marcell Jacobs sui 100La cronaca della vittoria di Gian Marco TamberiIl video dei 100 metri di Marcell JacobsLe favorite gara per garaI favoriti gara per garaIl video della vittoria di Gianmarco Tamberi

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della quarta giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo. L’1 agosto 2021 è una data che rimarrà scolpita nella memoria di tutti gli appassionati di sport italiani con i due ori di Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs ma l’Italia dell’atletica leggera è attesa da tante altre grandi sfide e non si vuole fermare qui. In programma oggi un’altra giornata piena di eventi con tanti italiani in gara.

Come nelle giornate precedenti, si partirà alle ore 2.00 con la sessione mattutina che vedrà nell’ordine le qualificazioni del lancio del martello maschile senza azzurri al via, le batterie dei 1500 donne con due azzurre a caccia di un posto in semifinale, Federica Del Buono e Gaia Sabbatini, alle 10.20 la finale del salto in lungo uomini, in cui sarà protagonista l’azzurro Filippo Randazzo, a caccia di un risultato di grande prestigio, le batterie dei 200 donne con le italiane Gloria Hooper e Dalia Kaddari che hanno qualche possibilità di centrare la semifinale e la finale dei 100 ostacoli donne con tante pretendenti al titolo, su tutte la portoricana Camacho-Quinn.

Nel pomeriggio in programma la seconda sessione giornaliera con due azzurre, Elisa Molinarolo e Roberta Bruni, impegnate nella qualificazione dell’asta, le semifinali dei 200 femminili con la possibile presenza di Hooper e Kaddari e la finale del disco donne con Daisy Osakue a caccia di un grande risultato. C’è Davide Re nella prima delle tre semifinali dei 400 piani uomini: complicato l’obiettivo finale. Linda Olivieri e Yadisleidis Pedroso sono al via della prima e della terza semifinale dei 400 ostacoli. Ala Zoghlami e Ahmed Abdelwahed sono tra i protagonisti della finale dei 3000 siepi uomini e Nadia Battocletti proverà a stupire nella finale dei 5000 donne.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE integrale della quarta giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo. Si comincia stamattina alle 2.00 per poi proseguire nel pomeriggio dalle 12.00 ora italiana. Buon divertimento e buoni Giochi Olimpici a tutti!

Foto: Colombo/Fidal

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Olimpiadi Tokyo: Valarie Allman trionfa nel lancio del disco. Daisy Osakue chiude al 12° posto

Atletica, Olimpiadi Tokyo: Sifan Hassan è la campionessa olimpica dei 5000 metri, settima Nadia Battocletti