Seguici su

Pallavolo

Volley, Nations League 2021: gli azzurri cercano la prima vittoria con la Bulgaria di Silvano Prandi

Pubblicato

il

C’era un tempo in cui Italia-Bulgaria assegnava le medaglie olimpiche: sono passati nove anni dall’agosto del 2012 quando gli azzurri di Mauro Berruto, battendo proprio la Bulgaria, riuscirono a salire sul terzo gradino del podio dei Giochi britannici. Oggi il palcoscenico è meno nobile ma, da una parte e dall’altra, questa quarta sfida della VNL ha il sapore della ricostruzione, dell’inizio di una nuova era.

https://www.oasport.it/2021/06/live-italia-bulgaria-nations-league-volley-in-diretta-i-giovani-azzurri-vogliono-sbloccarsi/

L’Italia di Antonio Valentini ha avuto le sue difficoltà nei primi tre match della manifestazione riminese: niente che non fosse già ampiamente risaputo. Squadra giovanissima con nove esordienti e poca esperienza a livello internazionale, gruppo da costruire quasi da zero, senza particolari “blocchi” di club e avversari oggettivamente più forti: basta mescolare il tutto e sono inevitabili le tre sconfitte consecutive contro squadre oggettivamente più forti e più rodate che hanno salutato il debutto azzurro. 

Oggi, però, contro una Bulgaria tutto sommato alla portata della squadra di Valentini, l’Italia è chiamata ad una prova d’orgoglio e si trova nella condizione mai vissuta nella scorsa settimana, di partire quantomeno alla pari con gli avversari in sede di pronostico. Guai a sottovalutare, però, la formazione bulgara che è guidata da un guru della pallavolo italiana e mondiale come il professor Silvano Prandi che questo sport lo conosce come le sue tasche e che proverà a giocare uno scherzetto al team azzurro, dopo aver battuto 3-0 l’Australia e costretto al tie break la Germania.

Tante le conoscenze del campionato italiano che giocano con la maglia della Bulgaria, dall’alzatore Seganov, quest’anno in Superlega con Cisterna, all’opposto Tsvetan Sokolov che in Italia ha giocato a Cuneo, Trento e Civitanova prendendosi anche diverse soddisfazioni e quest’anno era uno dei punti di forza della Dinamo Mosca. In Italia hanno giocato nell’ultima stagione anche lo schiacciatore Asparuhov, nelle file di Verona e il centrale Grozdanov a Ravenna e in procinto di trasferirsi a Monza.

A completare lo starting seven bulgaro ci sono lo schiacciatore dello Slavia Sofia Martin Atanasov, il centrale dell’Hebar Pazardzhik Nikolay Kartev e l’esperto libero del Levski Sofia Vladislav Ivanov. Squadre in campo alle 19.30.

Foto Fivb

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online