LIVE Ginnastica artistica, Europei 2021 in DIRETTA: Vanessa Ferrari leggendaria. “Dedico il bronzo all’Italia”. Video esercizio

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

VANESSA FERRARI, MONUMENTO DIVINO! BRONZO EUROPEO, “BELLA CIAO” LIBERATORIO

VANESSA FERRARI, CAPITANA CORAGGIOSA: HA VINTO IN TUTTI I MODI, MONUMENTO COMMOVENTE

VANESSA FERRARI MERITA LA CONVOCAZIONE PER LE OLIMPIADI? BRONZO EUROPEO E LIBERO DA GARANZIA

VIDEO CORPO LIBERO VANESSA FERRARI, MAGISTRALE MEDAGLIA DI BRONZO

VANESSA FERRARI: “VALGO PIU’ DEL BRONZO. MEDAGLIA DI RESISTENZA, LA DEDICO ALL’ITALIA”

IL PALMARES DI VANESSA FERRARI, TUTTE LE MEDAGLIE VINTE DALL’AZZURRA

ENRICO CASELLA: “VANESSA FERRARI, UNA GINNASTA DI GRAN CLASSE. PUO’ FARE ANCORA DI PIÙ”

MEDAGLIERE EUROPEI GINNASTICA ARTISTICA: RUSSIA IN TRIONFO, ITALIA 12MA CON 3 BRONZI

MARTINA MAGGIO QUINTA ALLA TRAVE E QUARTA AL CORPO LIBERO. DE JESUS VINCE SUI 10 CM

CARLO MACCHINI QUARTO ALLA SBARRA, VINCE BELYAVSKIY

TUTTI I PODI E I RISULTATI DELLE FINALI DI OGGI

Grazie a tutti per averci seguito durante questa intensissima settimana. Restate con noi per cronache, video, dichiarazioni, approfondimenti, medagliere pagelle. Vi abbiamo fatto compagnia con circa 35 ore di diretta, è stato bello ritrovare la grande ginnastica dopo un anno e mezzo. Prossimo appuntamento il 14-15 maggio con la Final Six Scudetto a Napoli.

15.33 L’Italia conclude questi Europei con 3 medaglie di bronzo: Vanessa Ferrari al corpo libero, Nicola Bartolini al quadrato, Salvatore Maresca agli anelli. Bottino di lusso, peccato per l’errore di Macchini.

15.32 Il russo David Belyavskiy ha vinto la medaglia d’oro alla sbarra con 14.066 (5.6). Sul podio il tedesco Andreas Toba (13.833) e il turco Adem Asil (13.766). Quarto posto per Carlo Macchini, che commette un errore su un’infilata e termina con 13.600 (6.0), giù dal podio per 0.166. Un peccato perchè senza quello sbaglio avrebbe vinto una medaglia, forse anche l’oro.

15.30 Cade Pablo Braegger. Carlo Macchini chiude in quarta posizione… A un decimo dal podio. Quell’errore…

15.28 Solo 13.600. Quello sbaglio costa tantissimo. Quarto posto. Che peccato.

15.25 Primo salto da urlo, Kovacs impeccabile, ottimo Collman, Stalder di qualità. Granvolta su un braccio. Infilata non ottimale, verrà penalizzata Poi commette un grosso errore. Arrivo stoppato. Che peccato per quell’errore.

15.23 Belyavskiy al comando con 14.066. ORA TUTTI CON MACCHINI!

15.20 La situazione alla sbarra: il tedesco Andreas Toba è al comando con 13.833, il turco Adem Asil è secondo (13.766), poi il turco Ahmet Onder (13.466). Ora il russo Belyavskiy, poi Carlo Macchini.

15.15 BALAZS CADE!

15.13 Nessuno sta facendo cose meravigliose: 13.766 per Asil. Ora l’ungherese Balazs.

15.10 Qualche sbavatura di troppo per Toba, si ferma a 13.833. Ora il turco Adem Asil, ma davvero Carlo Macchini può fare saltare il banco.

15.07 Il turco Ahmet Onder si ferma a 13.466. Ora il tedesco Andres Toba, leader dopo le qualifiche. Carlo Macchini si esibirà per penultimo.

15.00 Carlo Macchini si presenta col terzo punteggio di qualifica e punta al podio. Dopo tre bronzi, l’Italia vuole chiudere in bellezza.

14.56 Ora le premiazioni, gustiamoci Vanessa Ferrari sul podio al corpo libero. A seguire la finale alla sbarra, con Carlo Macchini a caccia della medaglia.

14.54 Alle parallele pari ha vinto il turco Ferhat Arican (15.300) davanti al russo David Belyavskiy (15.133) e allo svizzero Christian Baumann (15.100).

14.49 Grazie, ancora una volta. Sono 15 anni che diciamo grazie a questa Campionessa senza limiti. Nel 2006 vinse l’all-around ai Mondiali, dopo tre lustri è ancora qui a dettare legge. Leonessa maestosa in una giungla di giovani, senza eguali. E dire che oggi non è stata perfetta… CHE BRONZO DI LUSSO! Vanessa Ferrari è la ginnastica artistica alle nostre latitudini, non tradisce MAI!

14.47 BRONZOOOOOOOOOOOOOOOOOO! VANESSA FERRARIIIIIIIIIIIIIII! SUL PODIOOOOOOOOOO! INFINITA! Ci ha fatto piangere ancora una volta: grinta, caparbietà, tenacia. Si sprecano gli aggettivi per una sportiva dal cuore infinito, dalla classe immensa, dal talento sconfinato. A 30 anni, dopo aver sconfitto il Covid-19 un mese, con pochi allenamenti nelle gambe, la bresciana torna sul podio continentale! Quinta medaglia nella specialità: dopo gli ori del 2007 e del 2014, dopo gli argenti del 2006 e del 2009, arriva questo bronzo. Quarto posto per Martina Maggio (13.266).

14.46 Jessica Gadirova ha vinto al corpo libero! 13.966 (5.5) per la britannica, ha battuto Angelina Melnikova di 66 millesimi.

14.44 Tsukahara teso, ma flette le gambe in prima diagonale. Impeccabile il doppio teso in seconda. Doppio indietro di qualità. Gadirova ha fatto un esercizio encomiabile. Starà davanti a Vanessa Ferrari e potrebbe insidiare il 13.900 di Melnikova.

14.41 MEDAGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA! VANESSA FERRARI SUL PODIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Ceplinschi non va oltre 12.966! LA DIVINA TORNA TRA LE GRANDIIIIIIIIIIIIIII! PODIO SICUROOOOOOOOOOOOOOO! E ora aspettiamo Gadirova, 13.866 in qualifica.

14.38 Ceplinschi esce di pedana sulla prima diagonale, comunque ripetiamo che la rumena non ha ambizioni. Vanessa Ferrari è lanciatissima verso la medaglia.

14.36 Martina Maggio terza con 13.266 (5.3), alle spalle di Vanessa Ferrari. C’è rischio quarto posto per l’azzurra. Vanessa Ferrari vede la medaglia! Ora la rumena Ceplinschi, poi la chiusura della forte Gadirova.

14.34 Buon doppio teso, ma con saltello dietro. Doppio carpio un po’ accartocciato in arrivo. Bel doppio dietro dopo il cambio ritmico di musica, Martina Maggio chiude con una bella serie di avvitamenti avanti, al limite delle linee. Buon esercizio, davvero brava. Dovrebbe fare bene del 13.600 di Ferrari e inserirsi al terzo posto provvisorio.

14.33 ORA TUTTI CON MARTINA MAGGIO. La brianzola ci proverà con tutta se stessa.

14.31 SECONDAAAAAAAAAAA! Vanessa Ferrari ottiene 13.600 con 5.7 di D Score. L’azzurra si piazza a tre decimi da Angelina Melnikova e ora spera nella medaglia! Dopo di lei Martina Maggio, poi la rumena Ceplinschi (non è un fattore) e la temibile britannica Jessica Gadirova.

14.29 Tsukahara avvitato con passo in avanti. Doppio teso inchiodato a terra. Piccolo squilibrio nella parte artistica. CHE TSUKAHARAAA perfettamente stoppato. Ribaltata salto avanti e un avvitamento, non esegue un ultimo salto. BRAVISSIMAAAAAAAA! Ci sembra un esercizio da medaglia, Vanessa Ferrari ha illuminato ancora una volta. Ma aspettiamo…

14.27 Solo 12.033 per Listunova, che è terza. ORA TUTTI CON VANESSA FERRARI, FACCI SOGNARE ANCORA UNA VOLTA!

14.25 Ora il turco Ferhat Arican, tra i favoriti alle parallele. Al termine del suo esercizio toccherà a Vanessa Ferrari… Scaldiamo i motori…

14.23 A questo punto Angelina Melnikova resta davanti con 13.900. Vanessa Ferrari può puntare alla medaglia, senza mezzi termini. L’ultima al suo livello è la britannica Jessica Gadirova. E attenzione a Martina Maggio.

14.22 Doppio indietro teso, ma con grande sbilanciamento in avanti. CADUTA SULLA SECONDA LINEA! Fuori dalla lotta per le medaglie! Listunova sbaglia clamorosamente!

14.21 Pronta la russa Viktoriia Listunova, Campionessa d’Europa all-around. Può battere Melnikova al corpo libero.

14.19 Nagornny secondo con 14.666 alle parallele, dietro a Dauser. Ahmet Onder è caduto dallo staggio, addio sogni di gloria.

14.18 Inforrtunio di Heduit, subito dopo pochi secondi. Gambe troppo rigide in arrivo sulla prima diagonale. Attenzione perché senza Steingruber sarà un testa a testa tra Vanessa Ferrari e la britannica Jessica Gadirova per il podio.

14.16 Le imprecisioni costano care ad Angelina Melnikova: 13.900 (5.9), quattro decimi peggio della qualifica. Attenzione perché ora non è più imbattibile. Tocca alla francese Carolann Heduit, è entrata come seconda riserva. NON SI E’ PRESENTATA STEINGRUBER!

14.14 Intanto roboante 15.100 di Dauser alle parallele, esercizio da oro. Adesso tocca al russo Nikita Nagornyy.

14.12 Doppio teso con avvitamento, ma atterraggio non pulitissimo, al limite delle linee. Melnikova piazza poi il doppio teso, con saltello indietro. Ben cadenzata la parte artistica, ribaltata-salto teso-un avvitamento con passettino in avanti. Il triplo giro in accosciata si fa apprezzare. Doppio carpio in uscita, con passetto indietro. Esercizio buono di Miss Ginnastica, ma ha commesso alcune sbavature. Attendiamo il punteggio.

14.10 Infatti soltanto 12.600 (5.1) per Kim Bui. Ora lo show della russa Angelina Melnikova, la grande favorita della vigilia.

14.07 Esercizio relativamente pulita di Bui, ma non dovrebbe essere una ragazza in lizza per il podio. Ora il tedesco Lukas Dauser alle parallele.

14.05 Inizia la Finale al corpo libero con la tedesca Kim Bui.

14.03 Vanessa Ferrari sa come si vince una medaglia e oggi è estremamente agguerrita, desiderosa di brillare ancora una volta di luce propria.

14.00 Tutto pronto per le finali al corpo libero femminile e alle parallele pari. L’Italia aspetta Vanessa Ferrari, che si esibirà sulle note di Bella Ciao, nel giorno della Liberazione.

13.57 L’ordine di rotazione: Bui, Melnikova, Steingruber, Listunova, Ferrari, Maggio, Ceplinschi, Gadirova.

13.55 La russa Angelina Melnikova è la favorita della vigilia (14.300), la russa Viktoriia Listunova parte col secondo punteggio (14.033) ed è galvanizzata dal trionfo di venerdì nell’all-around. Vanessa Ferrari se la potrebbe giocare con la britannica Jessica Gadirova (13.866) e con la svizzera Giulia Steingruber (13.466, ieri oro al volteggio). L’azzura parte da 13.633 (5.7), ma può incrementare. Assente Larisa Iordache, c’è Martina Maggio per ben figurare. La tedesca Kim Bui e la rumena Maria Ceplinschi non sembrano dei fattori.

13.53 L’Italia si stringe attorno a Vanessa Ferrari: quarta in qualifica, la Farfalla di Orzinuovi vuole fare saltare il banco e punta a una medaglia. Sarebbe la sua quinta continentale al corpo libero, ha vinto nel 2007 e nel 2017. La 30enne ci crede con tutta se stessa. Rivedremo anche Martina Maggio.

13.51 Tra poco le premiazioni per volteggio maschile e trave. A seguire le Finali al corpo libero femminile e alle parallele pari.

13.50 L’ucraino Igor Radivilov ha vinto la medaglia d’oro al volteggio (14.716) battendo di un soffio l’israeliano Andrey Medvedev (14.658) e il britannico Giarnni Regini-Moran.

13.49 Caduta di Loris Frasca sul secondo salto, niente da fare.

13.48 L’israeliano Andrey Medvedev ottiene 14.658 ed è secondo, manca solo il francese Loris Frasca.

13.46 La francese Melanie De Jesus Dos Santos si è laureata Campionessa d’Europa alla trave con un esercizio da 13.900 (6.0 il D Score). L’olandese Sanne Wevers si è dovuta accontentare dell’argento (13.866 con 4.6 come nota di partenza per la Campionessa Olimpica). L’ucraina Anastasiia Bachynska, ripescata dopo l’assenza di Iordache, è stupenda terza (13.333). Martina Maggio quinta (13.000) dietro alla britannica Amelie Morgan (13.166).

13.44 Brutta caduta di Vihrova, addio sogni di gloria. La classifica dunque è cristallizzata.

13.42 Amelie Morgan viene valutata in 13.166 ed è quarta, Martina Maggio scivola in quinta posizione. Tra poco l’ultimo esercizio della lettone Vihrova.

13.40 Sharamkou si inserisce in terza piazza con 14.549, sempre Radivilov al comando. Ora l’israeliano Medvedev, grande rivale di Radivilov.

13.38 Qualche imprecisione qua e là per Amelie Morgan.

13.36 Martina Maggio si ferma a 13.000, D Score di 4.9 contro il 5.2 della qualifica. L’azzurra è quarta. Mancano la britannica Amelie Morgan e la lettone Elina Vihrova, De Jesus sempre al comando.

13.34 Igor Radivilov si è portato al comando con 14.716. Tocca al bielorusso Yahor Sharamkou. Aspettiamo il punteggio di Martina Maggio.

13.32 Buona entrata in enjambè con cambio, ottimi i due salti ginnici successivi. Buona serie acrobatic dietro, terminata con un piccolo sbilanciamento. Inchiodata la ruota senza, seguita da una ribaltata senza impeccabile. Bel costale. Giro non precissimo, uscita con un avvitamento e mezzo perfettamente stoppata. L’esercizio è molto buono, vediamo se riuscirà a superare il 13.333 di Bachynska per inserirsi al terzo posto provvisorio.

13.31 Spettacolare 15.000 per il primo salto di Radivilov, mentre Lieke Wevers è ultima alla trave con 12.300. ORA TUTTI CON MARTINA MAGGIO.

13.29 Aspettiamo il punteggio di Lieke Wevers, intanto il fuoriclasse ucraino Igor Radivilov al volteggio, uno dei favoriti al volteggio.

13.28 Intanto Artur Davtyan ottiene 14.499 di media ed è terzo al volteggio, a un soffio da Regini-Morran (14.583) e Tulloch (14.516).

13.27 Lieke Wevers cade su una serie acrobatica, niente da fare per la sorella di Sanne.

13.25 Melania De Jesus Dos Santos vola in testa! 13.900 con 6.0 di D Score, le difficoltà la premiano tantissimo! Sanne Wevers scivola al secondo posto per appena 34 millesimi, paga un D Score inferiore rispetto alla transalpina (5.6). L’errore grave in uscita non è costato così caro a De Jesus, non sarà facile batterla. Dopo Lieke Wevers toccherà a Martina Maggio.

13.23 Aspettiamo il punteggio di Melanie De Jesus Dos Santos, ragazza da medaglia per quanto si è visto all’attrezzo. Dopo di lei toccherà all’olandese Lieke Wevers.

13.21 Grosso sbilanciamento in uscita per Davtyan, medaglia ora molto difficile.

13.19 Salto carpio in entrata e poi altro buon carpio avanti, a seguire un teso dietro. Ribaltata+diretto, piccolo sbilanciamento sull’enjambè. Tsukahara in uscita, ma fa un passo in avanti enorme. Errore pesantissimo! Nagornyy 14.033, ora al volteggio l’armeno Artur Davtyan (ieri oro al cavallo).

13.17 De Jesus non è al top della forma, ma è una ragazza in grado di fare il colpaccio in ogni occasione. Due anni fa vinse l’all-around agli Europei.

13.15 Anastasiia Bachynska si inserisce in seconda posizione con 13.333, alle spalle del 13.866. Nagornyy cade invece malamente sul secondo salto, addio sogni di podio. Alla trave tocca alla francese Melanie De Jesus Dos Santos.

13.12 Buona ribaltata-salto avanti per l’ucraina, poi abile sugli enjambè. La ribaltata sena non è brillante, bene invece la ruota senza. Vistoso sbilanciamento su un’impostazione, doppio flesso in uscita. Buon esercizio, vediamo il punteggio. Tulloch 14.516 al volteggio, è secondo. Ora c’è il russo Nikita Nagornyy.

13.10 Infatti soltanto 12.866 per Boyer. Ora la ripescata ucraina Anastasiia Bachynska, può fare benissimo. Entrata in finale per la rinuncia forzata di Larisa Iordache, out per infezione renale.

13.09 La francese ha un grosso squilibrio su una piroette artistica, le costerà diversi decimi. Boyer un po’ in affanno e anche abbastana slegata, oggi non si è comportata da specialista. Passo in avanti sul doppio carpio in uscita. Attendiamo il punteggio, ma non dovrebbe essere meritevole di medaglia. Intanto 14.583 per Moran al volteggio, ora tocca all’altro britannico Courtney Tulloch.

13.08 Marine Boyer sale sulla trave.

13.06 Spettacolare 13.866 di Sanne Wevers alla trave, l’olandese ha già messo una seria ipoteca sull’oro.

13.04 Ora il britannico Giarnni Regini-Moran al volteggio, mentre aspettiamo il punteggio di Sanne Wevers.

13.02 Esercizio impeccabile di Sanne Wevers, ai livelli di quello visto a Rio. Magistrale prova acrobatica, grande eleganza. Ha tremato un po’ sul doppio giro, uscita stoppata in stile Khorkina. L’olandese ha già piazzato la stoccata da oro.

13.00 INIZIA LA GARA. Sanne Wevers sull’attrezzo.

12.58 L’ordine di rotazione alla trave: Sanne Wevers, Boyer, Bachynska, De Jesus, Lieke Wevers, Maggio, Morgan, Vihrova

12.55 Dopo le due medaglie di bronzo di ieri con Nicola Bartolini e Salvatore Maresca si sogna una domenica da urlo.

12.52 Martina Maggio è reduce dal sesto posto nell’all-around. Vanessa Ferrari insegue l’ennesima medaglia di una carriera strepitosa. Carlo Macchini ha i mezzi per il colpaccio.

12.49 La gara si svolgerà in maniera alternata: prima un esercizio al volteggio maschile e poi uno alla trave, e via dicendo.

12.47 Sarà proprio Sanne Wevers ad aprire la gara. Da temere le francesi Marine Boyer e Melanie De Jesus Dos Santos, ma anche l’ucraina Anastasiia Bachynska, la britannica Amelie Morgan, l’altra olandese Lieke Wevers e la sorpresa lettone Elina Vihrova.

12.45 Alla trave è assente la rumena Larisa Iordache, grande favorita dellla vigilia: ha un’infezione al rene destro. Finale imprevedibile, attenzione all’olandese Sanne Wevers (Campione Olimpica di Rio 2016). Martina Maggio ci deve credere.

12.42 Carlo Macchini vuole fare centro dopo il quarto posto di due anni fa. Ha tutte le potenzialità anche per vincere la gara, la medaglia è ampiamente possibile.

12.40 Alla trave può succedere davvero di tutto e per questo motivo possiamo sperare in Martina Maggio, che ha dalla sua un esercizio estremamente pulito.

12.38 Vanessa Ferrari vuole tornare sul podio continentale, a sette anni di distanza dall’oro di Sòfia. Insegue la quinta medaglia al corpo libero agli Europei: oro nel 2007 e nel 2014, argento nel 2006 e nel 2009. La 30enne sogna il colpaccio.

12.36 Ricordiamo il programma di giornata: trave e volteggio maschile alternati dalle ore 13.00; parallele e corpo libero femminile dalle 14.00; sbarra dalle 15.00 circa. Ci aspettano circa due ore e mezza di grande spettacolo.

12.34 L’Italia si gioca carte pesantissime: Vanessa Ferrari insegue la medaglia al corpo libero, Carlo Macchini punta al bersaglio grosso alla sbarra, Martina Maggio sarà outsider alla trave e la vedremo anche al corpo libero.

12.32 Si inizierà alle ore 13.00 alla Jakobshalle di Basilea (Svizzera). Oggi si assegnano gli ultimi cinque titoli di questa rassegna continentale: trave e corpo libero femminile; volteggio, parallele e sbarra per gli uomini.

12.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle Finali di Specialità degli Europei 2021 di ginnastica artistica.

Gli ordini di rotazioneVanessa Ferrari, una Regina per il podioMartina Maggio, sorpresa alla traveLa gara di Carlo Macchini

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle Finali di Specialità agli Europei 2021 di ginnastica artistica. Oggi si conclude la rassegna continentale a Basilea, si assegnano gli ultimi cinque titoli e si preannuncia una battaglia serattissima, a partire dalle ore 13.00 ne vedremo delle belle sulla pedana svizzera e l’Italia vuole sognare in grande dopo aver conquistato due medaglie di bronzo nella giornata di ieri con Nicola Bartolini (corpo libero) e Salvatore Maresca (anelli). La nostra Nazionale schiera tre grossi calibri in grado di regalarci grandissime gioie.

Vanessa Ferrari ha tutte le carte in regola per inseguire l’ennesima magia della sua infinita carriera. La Farfalla di Orzinuovi, quarta in qualifica al corpo libero, punta a fare saltare il banco e insegue la medaglia pesante. La bresciana, smaltita la delusione per non avere staccato il pass olimpico attraverso l’all-around, proverà a salire sul podio a sette anni di distanza dall’ultima volta. La 30enne ha già vinto quattro medaglie agli Europei in questa specialità (oro nel 2007 e nel 2014), sulle note di “Bella Ciao” nel giorno della Festa della Liberazione sarà chiamata a battagliare con le russe Angelina Melnikova e Viktoriia Listunova, con la britannica Jessica Gadirova, con la svizzera Giulia Steingruber.

Martina Maggio, che sarà presente al corpo libero, ha più chance alla trave: sarà una outsider in una specialità dove davvero può succedere di tutto e che è imprevedibile. La brianzola, in caso di esercizio perfetto, potrebbe seriamente trovarsi in lizza per qualcosa di rilevante: l’assenza di Larisa Iordache apre spiragli importanti, Sanne Wevers al momento è favorita ma regna l’equilibrio. Carlo Macchini, terzo in qualifica alla sbarra, ha i mezzi tecnici per mettersi al collo una medaglia e puntare anche al sigillo massimo: la sfida ad Andreas Toba e Pablo Braegger è lanciata.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle Finali di Specialità agli Europei 2021 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, esercizio dopo esercizio, punteggio dopo punteggio, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 13.00 e si andrà avanti fino alle ore 15.30 circa. Buon divertimento a tutti.

Photo LiveMedia/Filippo Tomasi

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vanessa Ferrari merita la convocazione per le Olimpiadi di Tokyo? Bronzo agli Europei, il corpo libero è una garanzia

LIVE SailGP Bermuda 2021 in DIRETTA: Ben Ainslie vince la tappa alle Bermuda. Beffato Slingsby. James Spithill e Francesco Bruni che botta!