Volley, Playoff SuperLega: Trento-Civitanova, battaglia campale. I dolomitici per l’allungo in semifinale

Trento ha espugnato Civitanova al tie-break nella gara-1 della semifinale scudetto e ha subito sovvertito il fattore campo. I dolomitici si sono imposti all’Eurosuole Forum domenica sera e sono pronti per scendere in campo tra le mura amiche nella gara-2 di questa palpitante serie: giovedì 1° aprile (ore 20.00) i ragazzi di coach Angelo Lorenzetti se la dovranno vedere contro la Lube all’ombra del Monte Bondone, l’obiettivo è quello di portarsi sul 2-0 e di avvicinarsi alla finale per il tricolore. I marchigiani, però, si presenteranno all’appuntamento col coltello tra i denti e con tanta voglia di rivalsa: l’obiettivo è quello di pareggiare prontamente ed evitare di trovarsi con le spalle al muro in un confronto al meglio delle cinque partite (passa il turno chi ottiene tre successi).

Trento, terza in regular season e qualifica alla Finale della Champions League dopo aver eliminato Perugia, è entrata gradualmente in una nuova dimensione e ora crede sempre di più nei propri mezzi. Inseguire lo scudetto non appare più così impossibile per i gialloblù, mentre i cucinieri devono alzare l’asticella se non vogliono vedere sfumare l’ultimo obiettivo dopo essere stati eliminati dallo ZAKSA nei quarti di finale della Champions League. Si preannuncia una titanica battaglia tra il forte attacco dolomitico e il gioco compatto degli ospiti, guidati da Chicco Blengini, CT della Nazionale Italiana.

Trento si mette nelle mani del regista Simone Giannelli, pronto ad azionare al meglio tutti i suoi attaccanti: l’opposto Nimir Abdel-Aziz, gli schiacciatori Ricardo Lucarelli e Alessandro Michieletto. Attenzione anche all’apporto dei solidi centrali Marko Podrascanin e Srecko Lisinac, oltre che del libero Salvatore Rossini. Civitanova sta facendo i conti con un piccolo problema fisico di Osmany Juantorena e spera di poter recuperare la Pantera, altrimenti i giochi saranno ancora più duri. L’opposto Kamil Rychlicki e il martello Yoandy Leal dovranno dare tutto, insieme a Jiri Kovar (possibile sostituto di Juantorena). Il regista è Luciano De Cecco, saranno determinanti anche i centrali Robertlandy Simon e Simone Anzani, insieme al libero Fabio Balaso.

Foto: CEV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dwars door Vlaanderen 2021, Mathieu van der Poel: “Voglio tornare a casa con ottime sensazioni, ma non perdo il sonno se non vinco”

Dwars door Vlaanderen 2021: Annemiek van Vleuten torna e vince. Quarta Vittoria Guazzini