Perché Luna Rossa ha perso gara-6? Ainslie cambia strategia, partenza decisiva. E la seconda poppa…

Luna Rossa è purtroppo inciampata per la prima volta nella Finale della Prada Cup ed è stata sconfitta da Ineos Uk nella gara-6. L’equipaggio italiano conclude la serie per 5-1 e si trova a due soli successi dalla conquista del trofeo, che vale l’accesso al match race contro Team New Zealand per l’assegnazione della America’s Cup. I ragazzi dello skipper Max Sirena conservano un buon vantaggio, ma devono stare attenti al tentativo di rientro dei britannici, apparsi più performanti nella seconda regata di giornata rispetto a quello che si era visto nelle precedenti uscite.

Perché Luna Rossa ha perso gara-6? I motivi sono sostanzialmente tre. Ben Ainslie è riuscito a vincere la partenza, per la prima volta in questa serie conclusiva: con una manovra più accorta e precisa è riuscito a beffare James Spithill e Francesco Bruni, apparsi meno pimpanti nel fondamentale rispetto ai loro standard. Inoltre la scelta del lato destro non si è rivelata vincente per gli italiani. Luna Rossa ha poi faticato tantissimo in poppa e infatti il secondo tratto con vento a favore è risultato decisivo: Ineos ha guadagnato terreno in quel frangente, transitando alle boe con addirittura 32” di vantaggio. Team Prada Pirelli è riuscito a recuperare ben 23 secondi nel successivo tratto, ma non è bastato per sovvertire l’esito del confronto.

Ineos ha fatto una regata alla ricerca del vento, ha letto meglio il campo nella prima parte, ha gareggiato in mare aperto e non si è dovuto confrontare con Luna Rossa a suon di strambate come era successo in alcuni appuntamenti precedenti. Ben Ainslie ha saltato il testa a testa con i rivali e ha tenuto in controllo la situazione, anche se nell’ultimo tratto di bolina ha rischiato di mandare all’aria tutto il lavoro svolto. Ottima anche la scelta di cambiare il fiocco tra gara-5 e gara-6. Il lato sinistro del campo di regata era migliore, bisognava prendere quella parte. Si tratta, però, soltanto di una battaglia: per il momento il pallino della guerra è nelle mani di Luna Rossa. Stanotte si torna a solcare il Golfo di Hauraki con altre due gare.

Foto: Luna Rossa Press

LA CRONACA DELLA VITTORIA DI INEOS: LUNA ROSSA AVANTI 5-1

LA CRONACA DEL 5-0 DI LUNA ROSSA

DURO ATTACCO DI BEN AINSLIE: “LUNA ROSSA E’ MACHIAVELLICA, CAMBIA LE REGOLE E NON HA PROSPETTIVA”

JAMES SPITHILL AMMETTE: “NELLA SECONDA REGATA ERA MIGLIORE IL LATO SINISTRO”

VASCO VASCOTTO: “IL 5-1 ALLA VIGILIA SAREBBE STATO UN BUON RISULTATO. SIAMO DELUSI PER LA SCONFITTA”

LUNA ROSSA: ORA NIENTE FRENESIA. ERA TUTTO TROPPO BELLO PER ESSERE VERO…

PIETRO SIBELLO: “LA FORZA DI LUNA ROSSA E’ IL PIACERE DI LAVORARE IN SQUADRA”

VIDEO: LUNA ROSSA HA RISCHIATO DI VENIRE SPERONATA DA INEOS. LE IMMAGINI DALL’ON-BOARD

JAMES SPITHILL: “E’ DIFFICILE ESSERE SEMPRE PERFETTI. ALCUNI ASPETTI DA MIGLIORARE”

VIDEO: RIVIVI LE DUE REGATE DI SABATO 20 FEBBRAIO

VIDEO: GLI HIGHLIGHTS DELLE REGATE DI OGGI

NUMERI E STATISTICHE DELLE REGATE DI OGGI

LUNA ROSSA-INEOS 21 FEBBRAIO: PROGRAMMA, ORARI, TV

VIDEO: INEOS HA RISCHIATO DI SPERONARE LUNA ROSSA NELLA PARTENZA DI GARA-5!

INEOS SUONA LA WHAKAORANGA

BEN AINSLIE: “VITTORIA CHE FA BENE AL MORALE. MI SONO MERITATO UNA BIRRA”

TRE PENALITA’ INFLITTE AD INEOS UK IN GARA-5: LE CAUSE

VIDEO: LUNA ROSSA PENALIZZATA IN GARA-5. COSA E’ SUCCESSO

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Prada Cup, cambio di fiocco decisivo? Cos’è successo in Luna Rossa-Ineos: dilemma del vento

Prada Cup, Pietro Sibello: “La forza di Luna Rossa è il piacere di lavorare di squadra”