LIVE Ginnastica artistica, Serie A in DIRETTA: trionfo della Brixia, che magie di Giorgia Villa e delle Fate!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA GARA E LA CLASSIFICA

TUTTI I PODI INDIVIDUALI DI GIORNATA: LE MIGLIORI SONO STATE…

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA SERIE A1: BRIXIA AL COMANDO

GIORGIA VILLA, DUE STAFFILATE DA TOP PLAYER MONDIALE: IL 15.25 ALLE PARALLELE E’ SURREALE

LE FATE TORNANO E ILLUMINANO LA SERIE A: VILLA, D’AMATO, IORIO, CAROFIGLIO GIOCANO CON LE ROTAZIONI E SI CONFERMANO GRANDI

IL DOMINIO STRARIPANTE DELLA BRIXIA BRESCIA E UN CAMPIONATO CHE NON ESISTE

ANGELINA MELNIKOVA ILLUMINA LA SERIE A CON BELLEZZA ED ELEGANZA: COME’E’ ANDATA LA GARA DELLA STELLA RUSSA?

LARA MORI SCALDA LA GAMBA VERSO LA COPPA DEL MONDO. ELISA MENEGHIINI, BENTORNATA IN SERIE A

Grazie a tutti per averci seguito e buon proseguimento di serata su OA Sport. Rimanete con noi per cronaca, migliori di giornata, approfondimenti e classifiche. Prossimo appuntamento con la ginnastica artistica? Sabato 21 febbraio, seconda tappa di Serie A in quel di Ancona. In quel weekend ci sarà anche la Coppa del Mondo di specialità a Melbourne con Lara Mori e Vanessa Ferrari.

19.07 Giorgia Villa ha stampato un super 15.250 alle parallele e un eccellente 14.600 alla trave prima di accomodarsi in panchina. Elisa Iorio si è scatenata con 15.000 sugli staggi. Asia D’Amato e Alice D’Amato hanno ruggito al volteggio (14.600 e 14.500). Buona gara delle Fate anche se qualche errore non è mancato, nessuna si è cimentata sul giro completo. Discreto il rientro di Elisa Meneghini, Lara Mori eccellente capitana del Giglio che strappa un terzo posto di lusso dietro a un solido Centro Sport Bollate trascinato da Giada Grisetti.

19.05 La Brixia Brescia ha vinto la prima tappa della Serie A1 2020 di ginnastica artistica con 167.350 punti. Le Campionesse d’Italia hanno rifilato 13 punti di distacco al Centro Sport Bollate (154.150), ottimo terzo posto del Giglio Montevarchi (153.100). A seguire la WSA (151.100), l’Artistica 81 Trieste (151.00), Civitavecchia (149.600), Juventus Nova Melzo (149.500), Fanfulla Lodi (148.850), una deludente Gal Lissone (147.650), Salerno (146.650), Corpo Libero Padova (146.300) e Audace (143.850).

19.03 Si è conclusa la gara. A breve la classifica generale, la Brixia Brescia ha vinto senza particolari problemi.

18.57 Interessante il 13.100 di Giada Grisetti al corpo libero. Sta per terminare la gara.

18.54 E ARRIVA LA BELLA REPLICA DI ALICE D’AMATO: 14.500 per l’altra gemella, sempre col dty alla tavola.

18.50 PROVERBIALE DOPPIO AVVITAMENTO DI ASIA D’AMATO: 14.600 per la genovese dopo il 14.250 con l’avvitamento e mezzo di Martina Maggio.

18.48 La formazione della Brixia alla tavola: Veronica Mandriota, Martina Maggio, Asia D’Amato, Alice D’Amato.

18.46 Tra poco l’ultima rotazione di questo lunghissimo pomeriggio. Brixia al volteggio, Bollate al corpo libero, Melzo alla trave, Audace alle parallele.

18.45 CLASSIFICA DOPO TRE ROTAZIONI. Brixia nettamente al comando con 124.000, Bollate a 117.400, Melzo a 112.300, Audace a 108.100. Montevarchi in testa con 153.100 dopo aver già completato la sua gara.

18.41 Martina Maggio porta a casa 12.700. Ci avviamo verso la conclusione della terza rotazione.

18.40 Intanto 13.300 di Micol Minotti alla trave per un buon Centro Sport Bollate.

18.38 Ora la chiusura di Martina Maggio al corpo libero.

18.36 Buon corpo libero di Alice D’Amato anche se ci sono ampi margini di miglioramento viste le sue doti acrobatiche e tecniche oltre che la sua eleganza: la genovese porta a casa 12.750 (4.9). Per la trave di Giada Grisetti un buon 13.350.

18.32 Asia D’Amato paga purtroppo una caduta al corpo libero e si ferma così a 12.450 (5.2). Un peccato per questo errore della genovese, ampiamente giustificabile al 1° febbraio.

18.30 Si riparte col 12.950 di Mandriota.

18.27 Terminati i minuti di riscaldamento agli attrezzi, tra poco si riparte.

18.24 Questo il quartetto della Brixia per il corpo libero: Veronica Mandriota, Asia D’Amato, Alice D’Amato. Martina Maggio. Come detto Giorgia Villa rimane in panchina, esordio della giovane Mandriota, è già finita anche la gara di Elisa Iorio.

18.22 Ora la terza rotazione. Brixia al corpo libero, Bollate alla trave, Melzo alle parallele, Audace al volteggio.

18.20 CLASSIFICA DOPO DUE ROTAZIONI. La Brixia ha fatto il vuoto e conduce con 41.050, Bollate a 78.450, Melzo a 73.950, Audace a 69.950. Queste squadre sono a metà gara, Giglio Montevarchi in testa con un totale di 153.100 che sarà ovviamente battuto dalla Brixia.

18.17 Ora ci avviamo verso la conclusione della seconda rotazione. La gara si concluderà dunque attorno alle 19.15, un po’ dopo quanto previsto dal programma.

18.16 Elisa Iorio sbaglia tutto: 12.050, appena 6.75 per l’esecuzione con 5.1 di nota di partenza. L’emiliana non ha chiuso bene la rotazione della Brixia alla trave e non ha saputo ripetersi dopo lo strabiliante 15.0 alle parallele.

18.13 Martina Maggio purtroppo sbaglia sulla trave e si ferma a 12.650 (5.4). Ora la chiusura di Elisa Iorio, ai Mondiali ci aveva salvato in qualifica: senza di lei non si sarebbe entrati in finale.

18.08 Giada Grisetti porta a casa 13.300 alle parallele. Ora tocca a Martina Maggio sui 10 cm.

18.05 Arriva il primo under 14 di giornata per la Brixia, una giornata. Asia D’Amato si ferma a 13.800 (5.3, 0.2) alla trave: la genovese si è difesa brillantemente e ha mostrato passi in avanti su questo attrezzo.

18.06 Giorgia Villa ha però chiuso qui il suo pomeriggio. Non la vedremo al corpo libero e al volteggio, Enrico Casella ha scelto di ruotare le sue ragazze in questa giornata. Giorgia Villa si sta preparando per l’American Cup del 7 marzo, prova di Coppa del Mondo fondamentale per il pass olimpico.

18.05 GIORGIA VILLAAAAAAAA! FORMA DA AMERICAN CUP! 14.600 alla trave, 5.8 di D Score e 4 decimi di bonus. La bergamasca fa sognare nei primi due attrezzi.

18.02 Conclusi i minuti di riscaldamento agli attrezzi, tra poco si riparte.

18.00 Questo il quartetto della Brixia alla trave: Giorgia Villa, Asia D’Amato, Martina Maggio, Elisa Iorio. Questa volta è Alice D’Amato ad accomodarsi in panchina. Per il resto Grisetti e Minotti alle parallele.

17.59 Ora la seconda rotazione: Brixia alla trave, Bollate alle parallele, Audace al corpo libero, Melzo al volteggio.

17.58 CLASSIFICA DOPO LA PRIMA ROTAZIONE: Brixia 44.550, Centro Sport Bollate 40.400, Audace 34.650, Melzo 33.450.

17.56 Col 12.650 di Belousova (Audace) alla trave si conclude la prima rotazione dell’ultima suddivisione. A breve la classifica.

17.53 Ora ci avviamo verso la conclusione della prima rotazione che ha regalato grandissime emozioni con le brixiane sugli staggi, per il resto è successo molto poco.

17.51 Le Fate hanno subito incantato nella prima rotazione e manca ancora Asia D’Amato all’appello. La gara è incominciata benissimo.

17.50 ELISA IORIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! CHE MAGIAAAAAAAAAAAA! L’emiliana non delude mai sull’attrezzo prediletto e piazza un MAGISTRALE 15.000! 6.0 come nota di partenza (due decimi meno di Giorgia) e solo 2 decimi di bonus (due meno di Villa). CHE ESERCIZIO PREGEVOLE infarcito di collegamenti ed elementi spaziali.

17.48 Martina Maggio si dimostra sempre competitiva, è in grandissima crescita e piazza un rilevante 14.200 alle parallele (5.5 il D Score, tre decimi di bonus). Che rotazione magistrale della Brixia, ora tocca a Elisa Iorio per la chiusura.

17.47 C’è anche Alice D’Amato che esegue in maniera pulita la propria prova sugli staggi: 14.300 con 5.8 di nota di partenza e tre decimi di bonus. Un punteggio di lusso anche se dopo quanto ha fatto Giorgia sembra tutto pochissimo…

17.46 Un esercizio di questo livello alle nostre latitudini non si vedeva da tempo immemore, meglio dire che proprio non si è mai visto. Ora Alice D’Amato cercherà di replicare mentre Grisetti porta a casa 13.400 dall’avvitamento al volteggio.

17.45 PAZZESCOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! GIORGIA VILLAAAAA DA BRIVIDIIIIIIIIIIIIIII! Un esercizio surreale alle parallele da 6.2 di D Score, rinnovato rispetto a 2019: PUNTEGGIO TOTALE 15.250 (4 decimi di bonus). SI VOLAAAAAAAAAAAAAA!

17.43 Si parte, subito Giorgia Villa.

17.42 Questo il quartetto della Brixia alle parallele: Giorgia Villa, Alice D’Amato, Martina Maggio, Elisa Iorio. Asia D’Amato in panchina per la rotazione.

17.41 La Brixia inizierà la gara alle parallele asimmetriche, è uno degli attrezzi di riferimento della classe 2003: ne vedremo sicuramente delle belle. In questa suddivisione anche il Centro Sport Bollate di Giada Grisetti, la Juventus Nova Melzo e l’Audace. Riflettori ovviamente puntati tutti sulla Brixia.

17.39 Le Fate sono pronte a illuminare la scena, quattro quinti della Nazionale bronzo agli ultimi Mondiali è attesa dal debutto stagionale. Capiremo come stanno le nostre ragazze, la marcia di avvicinamento alle Olimpiadi incomincia ora!

17.38 Le Campionesse d’Italia puntano alla vittoria senza mezzi termini, Enrico Casella schiererà un quartetto da brividi composto da Asia D’Amato, Alice D’Amato, Giorgia Villa, Elisa Iorio. In gara anche Veronica Mandriota e Martina Maggio. La Leonessa non ha rivali accreditate.

17.37 FINALMENTE CI SIAMO! Scocca l’ora dell’ultima suddivisione, quella più attesa: c’è la Brixia Brescia, grande favorita della vigilia!

17.36 CLASSIFICA DOPO DUE SUDDIVISIONI. Giglio Montevarchi al comando con 153.100, WSA seconda (151.100), terza l’Artistica Trieste (151.000). Poi più indietro Civitavecchia (149.6009, Fanfulla (148.850), Gal Lissone (147.650), Salerno (146.650) e Padova (146.300).

17.35 Terminata la gara della seconda suddivisione.

17.32 Lara Mori sta ingranando a tre settimane dal cruciale appuntamento di Coppa del Mondo: 13.200 al corpo libero con 5.6 di difficoltà, senza bonus. Una buona prova per la toscana che però può e deve ancora migliorare con la nuova coreografia.

17.30 Lara Mori incomincia il suo esercizio al corpo libero dopo il 12.550 di Benedetti, per Linari 12.100 alla trave.

17.26 Sara Ricciardi chiude la sua gara con qualche errore di troppo alle parallele per 11.000 punti.

17.24 Viola Pierazzini apre la strada del Giglio al corpo libero: 12.050 per la giovane compagna di Lara Mori.

17.22 Angelina Melnikova non spinge troppo: 14.000 con un avvitamento e mezzo, 9.4 di esecuzione per la fuoriclasse russa. Ha dato il suo contributo senza strafare a inizio stagione.

17.21 Per Ugrin 12.350 alla trave.

17.20 Elisa Meneghini chiude il pomeriggio del suo rientro con un avvitamento e mezzo da 13.200. La Mini può considerarsi soddisfatta di questa gara ma il lavoro da fare è ancora tanto.

17.17 Nell’ultima rotazione: Lara Mori attesa da un super esercizio al corpo libero, show al volteggio con Angelina Melnikova ed Elisa Meneghini, Padova alle parallele, Trieste alla trave.

17.16 CLASSIFICA DOPO LA TERZA ROTAZIONE. Giglio 115.150, Trieste 113.900, Padova 112.750, 107.150. Qualcuno andrà a superare la WSA che ha chiuso con 151.100?

17.13 Molto prova anche Benedetti della Montevarchi, un positivo 12.500 alla trave. La Gal Lissone chiude la rotazione al corpo libero con 11.300 di Plozzer.

17.10 Si sta per concludere la terza rotazione.

17.07 La Gal Lissone è troppo bloccata, 12.100 di Salvadori e 11.950 di Iannarelli al corpo libero. Linari tira fuori un discreto 12.750 alle parallele.

17.05 Lara Mori alza il livello del suo pomeriggio: 13.600 (5.4, 0.3 di bonus) per il suo esercizio alla trave.

17.00 Un buonissimo avvitamento e mezzo di Riccardi al volteggio (14.300) mentre Tea Ugrin non va oltre 12.300 alle parallele. Pierazzini porta a casa 12.650 alla trave.

16.57 A ricominciare è Elisa Meneghini che non è però precisa al corpo libero, la comasca cerca di difendersi e ottiene 11.950 (4.4).

16.51 Terminati i minuti di riscaldamento agli attrezzi, tra poco si riparte.

16.47 Nella terza rotazione grande attesa per Lara Mori alla trave e per il corpo libero di Elisa Meneghini. Trieste alle parallele dove Tea Ugrin può fare bene, Padova al volteggio guidata da Sara Ricciardi.

16.45 CLASSIFICA DOPO DUE ROTAZIONI: Giglio 76.400, Trieste 76.050, Padova 71.850, Gal Lissone 71.150. Queste sono le quattro squadre attualmente in gara, la WSA ha già chiuso ed è provvisoriamente in testa con 151.100.

16.43 Esecuzione poco pulita di Ricciardi, 11.550 al quadrato per la siciliana.

16.40 Ci avviamo così verso la conclusione della seconda rotazione della seconda suddivisione. Iniziano a riscaldarsi le Fate che scenderanno in pedana tra circa un’oretta, il livello si sta alzando progressivamente nel corso di questo pomeriggio.

16.38 Morgana Iannarelli 11.700 alla trave, la Gal Lissone fatica a ingranare.

16.36 La Gal Lissone non riesce ancora a decollare, 11.650 di Lucrezia Salvadori. La giovane Viola Pierazzini (Montevarchi) porta a casa 11.400 alle parallele.

16.34 C’è qualche imprecisione nell’esercizio di Elisa Meneghini ma per lei l’importante era tornare. Ha trattenuto l’emozione a stento, ottiene 11.900 (4.3): si riparte da qui per tornare ai vertici.

16.33 Linari ottiene 12.950 al volteggio.

16.32 Lara Mori deve ancora carburare, 12.600 (4.5) per la toscana alle parallele. L’aspettiamo decisamente più performante tra trave e corpo libero. Intanto Elisa Meneghini è salita sui 10 cm.

16.29 Terminato il riscaldamento agli attrezzi, si riparte.

16.26 Tra poco la seconda rotazione: Giglio alle parallele dove Lara Mori dovrà difendersi, Padova al corpo libero, Trieste al volteggio con Linari che può dire la sua, Gal Lissone alla trave e finalmente ci sarà il ritorno di Elisa Meneghini mentre Melnikova sarà in panchina.

16.23 TERMINATA LA PRIMA ROTAZIONE. Giglio 40.150, Padova 37.200, Trieste 36.400, Gal Lissone 35.900.

16.21 Sara Ricciardi non sfigura alla trave portando a casa 13.000 (4.5) per Padova.

16.19 Non si è bronzo mondiale a caso: 14.250 di Angelina Melnikova alle parallele con 5.9 di D Score (1 decimo di bonus), la russa non è stata perfetta come nelle sue corde ma fa sempre la differenza.

16.17 Francesca Noemi Linari rientra dall’infortunio e si fa vedere con un discreto 12.850 al corpo libero (2 decimi di bonus). La gara della Gal Lissone inizia in salita: 10.350 di Plozzer, 10.700 di Angelini.

16.16 Lara Mori incomincia con un semplice avvitamento al volteggio da 13.450.

16.15 Si riparte dunque con Mori al volteggio, Melnikova alle parallele, Ricciardi alla trave, Ugrin al corpo libero.

16.13 Si riparte subito: Montevarchi al volteggio, Gal Lissone alle parallele, Padova alla trave, Artistica 81 al corpo libero.

16.11 In questa suddivisione riflettori puntati anche su Lara Mori pronta a trascinare la Giglio Montevarchi. L’Artistica 81 Trieste è nelle mani di Tea Ugrin, Federica Macrì si è ritirata. In gara anche il Corpo Libero Gym Team Padova di Sara Ricciardi.

16.09 Elisa Meneghini non aveva risposto alla convocazione in Nazionale nel 2018, nel 2019 non ha mai gareggiato a causa di svariati problemi, oggi si rimette in gioco: c’è tanta curiosità attorno alla Mini motivata a dire la sua.

16.07 Angelina Melnikova ha sposato la causa della Gal Lissone e si farà sentire tra volteggio e parallelo: poteva scegliere due attrezzi da regolamento, niente corpo libero per la capitana della Russia.

16.05 Ora l’imperdibile seconda suddivisione. Spicca la Gal Lissone: c’è Angelina Melnikova, bronzo all-around ai Mondiali! Rientra Elisa Meneghini dopo un 2019 tribolato, vedremo da dove ripartirà la comasca.

16.03 CLASSIFICA FINALE PRIMA SUDDIVISIONE. WSA 151.100, Civitavecchia 149.600, Fanfulla 148.850, Salerno 146.450.

15.59 Ora ci involiamo verso la conclusione di questo mini-gruppo. Carofiglio ha firmato 55.95 nell’all-around (bonus compresi).

15.58 Arriva 12.100 di Giulia Bencini alle parallele.

15.57 Peccato per un piccolo fuori pedana ma Desiree Carofiglio conferma il suo valore al corpo libero e porta a casa un ottimo 13.500 (3 decimi di bonus). Che gare dell’azzurra, è stata fantastica su tutti gli attrezzi.

15.53 Ora Desiree Carofiglio al corpo libero. Ai Mondiali era stata cruciale per vincere il bronzo a squadre.

15.50 Cotroneo 12.150 alle parallele.

15.49 WSA riparte con 13.340 di Filippini e 13.650 di Mattoni al volteggio, Federici si ferma a 12.840 (4.0).

15.47 Si stanno per concludere i minuti di riscaldamento all’attrezzo, tra poco si riparte.

15.45 Desiree Carofiglio vorrà chiudere un grande pomeriggio col suo proverbiale corpo libero, Cotroneo e Bencini vogliono brillare alle parallele, Federici alla tavola.

15.42 Tra poco l’ultima rotazione della prima suddivisione. Civitavecchia alle parallele, Fanfulla al corpo libero, WSA al volteggio, Salerno alla trave.

15.40 CLASSIFICA DOPO TRE ROTAZIONI. Civitavecchia in testa con 113.950, Fanfulla insegue con 111.050, poi WSA (110.650) e Salerno (110.150).

15.35 Ora ci involiamo verso la conclusione della terza rotazione.

15.32 Ci si poteva aspettare qualcosa in più da Tatiana Nabieva sugli staggi: 13.450 (5.1, un decimo di bonus).

15.31 Il nuovo corpo libero di Alessia Federici vale 12.450 dopo il 12.150 della compagna di squadra Cocciolo.

15.30 DESIREE CAROFIGLIO. Se è in questa forma al 1° di febbraio. Esercizio eccellente alla trave infarcito di una buona acrobatica e ben eseguito: ottiene un ottimo 13.750 (5.3 la nota di partenza, 2 decimi di bonus). E ora la attendiamo al suo corpo libero, sta disputando una gara di grandissimo spessore.

15.26 Bencini in linea con la sua compagna alla tavola, 13.550. Sale Desiree Carofiglio sulla trave.

15.25 Buona risposta di Giulia Cotroneo al volteggio, 13.450 con l’avvitamento.

15.22 Ci aspettiamo dei buoni esercizi nei prossimi minuti, in ottica Italia è molto attesa Carofiglio sui 10 cm mentre Nabieva alle parallele può davvero fare saltare il banco.

15.19 Conclusi i minuti di riscaldamento all’attrezzo, pronte per ripartire.

15.16 Bencini e Cotroneo dovranno un po’ alzare il livello alla tavola, ci si attende una bella Nabieva alle parallele (ha inventato un elemento che infatti porta il suo nome), Carofiglio cerca conferme alla trave, Federici prosegue il suo rientro al corpo libero.

15.15 Nella terza rotazione: Civitavecchia al volteggio, Salerno alle parallele, Fanfulla alla trave, WSA al corpo libero.

15.13 CLASSIFICA DOPO DUE ROTAZIONI. Salerno in testa con 76.300, WSA insegue con 74.300, Civitavecchia 73.250, Fanfulla 73.050.

15.11 Giulia Cotroneo commette una leggera uscita di pedana e non va oltre un poco soddisfacente 12.150.

15.08 Ci involiamo così verso la conclusione della seconda rotazione della prima mini-suddivisione.

15.06 Alessia Federici è in ripresa da un infortunio, ma i primi passi sembrano convincenti: 12.700 (4.4) alla trave, il suo attrezzo di riferimento. Sempre sui 10 cm niente male il 13.400 di Maria Vittoria Cocciolo.

15.03 Intanto Tatiana Nabieva dà una bella mano a Salerno con 14.000 al volteggio mentre Giulia Bencini non va oltre 12.100 al quadrato.

15.02 DESIREE CAROFIGLIO. La milanese è in una forma eccellente: 14.300 alle parallele (5.6 il D Score, due decimi di bonus). Inizio di gara di lusso per la ragazza del Fanfulla, ora l’insidia della trave prima del suo corpo libero.

14.59 Concluso il riscaldamento all’attrezzo, si sta per riprendere.

14.57 Attenzione al volteggio di Tatiana Nabieva, alle parallele di Desiree Carofiglio che sembra in palla, alla trave di Alessia Federici che si è sempre distinta sui 10 cm, al corpo libero di Giulia Bencini e Giulia Cotroneo.

14.55 Tra poco la seconda rotazione: Salerno al volteggio, Fanfulla alle parallele, WSA alla trave, Civitavecchia al corpo libero.

14.52 TERMINATA LA PRIMA ROTAZIONE: Fanfulla 40.250 al volteggio, Civitavecchia 36.450 alla trave, Salerno 36.400 al corpo libero, WSA 35.800 alle parallele.

14.50 Intanto un positivo 12.500 di Chiara Vincenzi (Civitavecchia) alla trave.

14.47 Ci involiamo verso la conclusione di una rapida prima rotazione.

14.45 In questo primo gruppo c’è anche Alessia Federici con la WSA, 11.650 alle parallele per la classe 2004.

14.42 Desiree Carofiglio incomincia in maniera brillante il suo pomeriggio con un buon 14.300 al volteggio, avvitamento e mezzo ben eseguito. Maria Vittoria Cocciolo riparte da 12.800 alle parallele, discreto il 12.250 della veterana Emily Armi al corpo libero.

14.40 Qualche sbavatura di troppo di Giulia Cotroneo alla trave, 11.750 per la giovane di Civitavecchia che si aspettava un punteggio più elevato.

14.38 INCOMINCIA LA GARA. Siamo in linea con la tabella di marcia. Aprono Fanfulla al volteggio, WSA sugli staggi, Civitavecchia alla trave, Salerno al quadrato.

14.36 Un focus anche sulla gara maschile. Marco Lodadio, argento iridato agli anelli, è l’uomo di punta e vestirà il body di Civitavecchia. La Ginnastica Salerno, detentrice dello scudetto, è la favorita per la vittoria di tappa ma attenzione anche alla Spes Mestre di Nicolò Mozzato e alla Pro Patria Bustese di Ludovico Edalli, qualificato ai Giochi insieme a Lodadio.

14.34 Quella di oggi è la prima gara di ginnastica artistica in tutto il mondo, parlando sempre di primo livello ed escludendo la NCAA: in Italia si inizia prestissimo, al 1° febbraio subito tutti in pedana per il campionato a squadre.

14.32 Potremo dunque ammirare fin da subito Desiree Carofiglio (Fanfulla), Giulia Cotroneo e Giulia Bencini (Civitavecchia), Nabieva (Salerno). Si incomincia a fare sul serio fin da subito, nel secondo gruppo ci sarà poi la Gal Lissone, nell’ultimo la Brixia Brescia.

14.30 Queste sono le squadre impegnate nel primo sottogruppo: Fanfulla Lodi, Ginnastica Salerno, Ginnastica Civitavecchia, World Sport Academy San Benedetto del Tronto.

14.28 Ci stiamo avvicinando a grandi passi all’inizio della gara, tra pochi minuti si inizierà e finalmente si uscirà dal lungo letargo invernale.

14.26 La Brixia Brescia ha operato anche per risparmiare un po’ le sue ragazze, non tutte le Fate faranno l’all-around. Ad esempio Giorgia Villa salterà corpo libero e volteggio.

14.24 Ricordiamo che Angelina Melnikova può gareggiare solo su due attrezzi in quanto straniera non residente: ha scelto volteggio e parallele asimmetriche, niente corpo libero per la russa. Ci sarà un’altra russa in gara ed è Tatiana Nabieva, oro con la squadra ai Mondiali 2010 (gli ultimi non vinti dagli USA).

14.22 Oggi incomincia la stagione per la Polvere di Magnesio, parte il cammino che conduce alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Molte ragazze non saranno al top della forma visto che dovranno esserlo più avanti nel corso dell’anno, sicuramente ci saranno degli errori come spesso accade nella prima tappa di Serie A ma lo spettacolo non mancherà e ci sarà da divertirsi.

14.20 Non bisogna dimenticarsi di Desiree Carofiglio (bronzo con l’Italia ai Mondiali) che vestirà il body della Fanfulla Lodi. Riflettori puntati anche sulla Civitavecchia delle giovani Giulia Bencini e Giulia Cotroneo. Il Centro Sport Bollate è nelle mani di Giada Grisetti. L’Artistica 81 Trieste non avrà più il totem Federica Macrì.

14.18 Un altro nome di spicco in questo pomeriggio è quello di Lara Mori, capitana della Giglio Montevarchi. La toscana gareggerà in casa e deve testare la gamba in vista della tappa di Coppa del Mondo in programma tra tre settimane a Melbourne, in quell’occasione inseguirà punti importanti per la qualificazione alle Olimpiadi 2020.

14.16 Il secondo posto sembra invece essere alla portata della Gal Lissone che si presenta con un pezzo da novanta: Angelina Melnikova, capitana della Russia, bronzo iridato all-around e argento con la squadra. La bella bionda di Voronez darà il contributo alle brianzole che riabbracciano anche Elisa Meneghini dopo un 2019 tribolato.

14.14 La Brixia Brescia può infatti fare affidamento su quattro quinti della Nazionale che a ottobre ha conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali di Stoccarda: Giorgia Villa, Asia D’Amato, Alice D’Amato, Elisa Iorio. In squadra anche Martina Maggio e le giovani Angela Andreoli e Veronica Mandriota.

14.12 La Brixia Brescia è la grande favorita della vigilia, la vittoria delle Campionesse d’Italia non è in discussione: bisognerà vedere lo scarto nei confronti della seconda classificata. Le Leonesse non dovrebbero avere grossi problemi a conquistare il settimo scudetto consecutivo a fine stagione, il diciottesimo della storia.

14.10 Le ginnaste del primo gruppo stanno completando il proprio riscaldamento proprio per scendere in pedana attorno alle ore 14.30 come da programma.

14.08 Alla Serie A1 partecipano 12 squadre che sono state suddivise in tre minigruppo: si incomincia con quattro squadre, poi toccherà ad altre quattro e infine altre quattro ancora. Il livello sarà crescente, ad esempio la favorita Brixia Brescia gareggerà nell’ultima suddivisione.

14.06 Il regolamento della singola tappa è il consueto: ogni squadra schiera quattro ginnaste su ogni attrezzo. vengono considerati soltanto i tre migliori punteggi. Naturalmente la somma dei punteggi darà la classifica finale. Le prime sei classificate al termine delle tre tappe accederanno alla Final Six che a giugno assegnerà lo scudetto.

14.04 In Serie A2 ha vinto la Ginnastica Reale Torino con 145.500 punti, la società piemontese è stata trascinata da una brillante Irene Lanza che si è distinta soprattutto alle parallele asimmetriche (14.100, tre decimi di bonus). Sul podio anche la Biancoverde Imola (142.600) e la Ghislanzoni Gal Lecco (142.050). Riabbracciamo il rientro in gara di Sofia Busato, capace di 13.900 al volteggio: la comasca si sta riprendendo da due infortuni al crociato, oggi ha indossato il body della Polisportiva Fino Mornasco (sesta, 140.100).

14.02 Si gareggia al Mandela Forum di Firenze. L’inizio è fissato per le ore 14.30 ma ci dovrebbe essere un ritardo perché la Serie A2 si è conclusa appena cinque minuti fa.

14.00 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima tappa della Serie A 2020 di ginnastica artistica.

La presentazione della garaTutte le squadre e le ginnaste partecipanti

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima tappa della Serie A 2020 di ginnastica artistica, al Mandela Forum di Firenze incomincia la stagione della Polvere di Magnesio e inizia la lunga marcia di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Nel capoluogo toscano si preannuncia grande spettacolo, le ragazze non saranno ancora al top della forma proprio perché gli appuntamenti cruciali della stagione sono altri ma sicuramente ci sarà da divertirsi: il lungo digiuno invernale termina oggi e si incomincia a fare sul serio, finalmente si torna in gara e ne vedremo davvero delle belle con il meglio del movimento italiano che si mette subito i riflettori.

La Brixia Brescia è come sempre la grande favorita per la vittoria, le Campionesse d’Italia non dovrebbero avere grossi problemi a imporsi in questo appuntamento: il margine della Leonessa su tutte le avversarie è particolarmente ampio anche perché Enrico Casella può schierare quattro quinti della Nazionale Italiana che a ottobre ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali. Giorgia Villa, Asia D’Amato, Alice D’Amato, Elisa Iorio sono pronte a tirare fuori gli artigli e a regalare delle prestazioni di notevole spessore tra doppi avvitamenti al volteggio, esercizi infarciti di difficoltà alle parallele asimmetriche e non solo.

Riflettori puntati anche sulla Gal Lissone che può contare sulla rientrante Elisa Meneghini ma soprattutto sulla stella russa Angelina Melnikova, bronzo iridato all-around e pronta a debuttare nel massimo campionato italiano a squadre. Da seguire Lara Mori che gareggerà di fronte al proprio pubblico, prove di Coppa del Mondo per la toscana che insegue il pass olimpico e vorrà trascinare la sua Giglio Montevarchi. Spazio anche alla Ginnastica Civitavecchia della giovani Giulia Bencini e Giulia Cotroneo, Giada Grisetti capitana del Centro Sport Bollate, Desiree Carofiglio col body del Fanfulla. Tra gli uomini attenzione a Marco Lodadio, argento iridato agli anelli.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prima tappa della Serie A 2020 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, punteggio dopo punteggio, esercizio dopo esercizio, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 14.30. Buon divertimento a tutti.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federginnastica

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica, Lara Mori scalda la gamba per la Coppa del Mondo. Elisa Meneghini, bentornata in Serie A

Ginnastica ritmica, Fabriano domina la prima tappa della Serie A: Baldassarri e Agiurgiuculese in luce