Judo, Mondiali 2018: Giappone pigliatutto a Baku! I fratelli Hifumi e Uta Abe sul gradino più alto del podio


Giappone pigliatutto ai Mondiali 2018 di judo a Baku, in Azerbaijan. Ed è tutta in famiglia la scena per i vincitori nelle categorie -66 kg e -52 kg, che hanno contraddistinto la giornata odierna.

Tra gli uomini a trionfare è stato il nipponico Hifumi Abe, che si è imposto in finale per ippon contro il kazako Yerlan Serikhzanov, dopo aver sconfitto in precedenza il temibile sudcoreano Baul An, indicato alla vigilia come favorito per la vittoria. An, però, si è rifatto strappando un buon terzo posto, grazie al successo contro il brasiliano Cargnin nella finale per il bronzo, mentre l’ucraino Georgii Zantaraia è riuscito a salire a sua volta sul podio battendo l’israeliano Flicker, numero 1 del ranking, nella finalina.

Abe, tra l’altro, in precedenza aveva sconfitto l’italiano Matteo Medves, abile nello spingersi fino al terzo turno grazie alle vittorie contro lo statunitense Vargas e il togolese Olympio, prima di cedere al cospetto del campione iridato. Tripudio giapponese anche nei -52 kg femminili, in cui si è imposta Uta Abe, sorella di Hifumi, in una finale tutta nipponica, in cui la campionessa mondiale ha sconfitto per ippon la connazionale Ai Shishime.

Al terzo posto si sono piazzate la francese Amandine Buchard, sconfitta dalla Abe in semifinale e poi vittoriosa contro la belga Van Snick, e la brasiliana Erika Miranda, che ha superato la connazionale Jessica Pereira in una sfida tutta carioca per il bronzo. Di seguito, il riepilogo dei podi della seconda giornata:

-66 kg M
1 Hifumi Abe (JPN)
2 Yerlan Serikhzanov (KAZ)
3 Baul An (KOR) e Georgii Zantaraia (UKR)

-52 kg F
1 Uta Abe (JPN)
2 Ai Shishime (JPN)
3 Amandine Buchard (FRA) e Erika Miranda (BRA)





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Lascia un commento

scroll to top