Seguici su

Boxe

Boxe, quintetto azzurro a Bangkok per l’ultimo Preolimpico verso Parigi 2024

Pubblicato

il

Gianluigi Malanga
Malanga / FPI

Mancano due giorni, anzi anche meno volendo contare le ore, al secondo e ultimo Preolimpico di boxe verso Parigi 2024 (e, se le cose non cambieranno, anche dell’ultimo in senso assoluto: il pugilato ad oggi è fuori da Los Angeles 2028). Sono varie le questioni da annotare in sede di presentazione.

Innanzitutto, i pass rimanenti in palio per gli oltre 600 che andranno sul ring. Per quanto riguarda gli uomini, ci saranno 28 biglietti parigini disponibili, così suddivisi: quattro per 51 kg, 92 kg e +92 kg, tre per 57 kg e 80 kg, cinque per 63,5 kg e 71 kg. Invece, per quel che concerne le donne, questa è la suddivisione dei 23 posti che qualificano a Parigi 2024: ce ne sono quattro a testa per 50 kg, 54 kg, 57 kg, 66 kg e 75 kg. L’unica eccezione è costituita dai 60 kg, con tre posti.

Boxe, gli italiani già qualificati alle Olimpiadi di Parigi 2024 e le categorie mancanti

L’Italia, che ha già conquistato otto posti nella capitale francese, prova ad aumentare il proprio lotto di pugili che cercherà il sogno a cinque cerchi. In particolare, nei 51 kg gareggerà Federico Serra, nei 57 kg Michele Baldassi, nei 63,5 kg Gianluigi “Gigi” Malanga, nei 71 kg l’altro Salvatore Cavallaro. Tra le donne, con i pass già conquistati in cinque categorie su sei, si prova a fare l’en plein con Melissa Gemini nei 75 kg.

Al momento quello azzurro è il quarto contingente più ampio, assieme a quello della Francia e dietro ad Australia (12), Brasile e Uzbekistan (10). Un candidato sicuro a dare ottimi segnali è Michele Baldassi, ma anche per Gigi Malanga le possibilità ci sono eccome: si possono definire loro i capofila allo stato attuale delle cose. Va però rimarcato come, se anche non arrivassero pass da qui, per l’Italia sarebbe comunque una spedizione davvero di alto livello e soprattutto numerosa, un fatto che, solo nel 2021, pareva difficile da immaginare.

Il sorteggio si terrà nella giornata di domani, mentre, come detto, da venerdì 24 cominceranno le grandi manovre fino al 2 giugno. In particolare, gli ultimi tre giorni vedranno in scena i combattimenti che valgono per andare a Parigi. Innanzitutto all’Arena Paris Nord, che è zona Parc des expositions de Paris-Nord Villepinte. E poi, chissà, sul Court Philippe Chatrier del Roland Garros per le fasi finali.