Seguici su

Boxe

Boxe, gli italiani già qualificati alle Olimpiadi di Parigi 2024 e le categorie mancanti

Pubblicato

il

Aziz Abbes Mouhiidine
Mouhiidine / FPI

Si avvicina, e si disputerà dal prossimo 24 maggio, l’ultimo e decisivo Preolimpico nella boxe. A Bangkok si capirà quali saranno i pugili che andranno a comporre i vari tornei di Parigi 2024, con le Olimpiadi che già vedono una presenza dell’Italia estremamente ampia.

Sono già otto, infatti, i tricolori che si vedranno dalle parti della capitale francese, con la speranza di arrivare a giocarsi le medaglie nell’area del Roland Garros, dove il Court Philippe Chatrier ospiterà le fasi finali dei tornei pugilistici, potendo utilizzare il tetto retrattile originariamente costruito per salvare il salvabile in caso di pioggia nel secondo Slam di tennis dell’anno.

In particolare, tra gli uomini si sono qualificati dagli European Games 2023 Aziz Abbes Mouhiidine nei 92 kg (pesi massimi) e Salvatore Cavallaro negli 80 kg (mediomassimi), dal Preolimpico di Busto Arsizio Diego Lenzi nei +92 kg (supermassimi).

Per quanto riguarda le donne, invece, sono cinque i pass già colti. In particolare, Irma Testa nei 57 kg (piuma) e Giordana Sorrentino nei 50 kg (mosca) ce l’hanno fatta agli European Games in Polonia, mentre in quel di Busto Arsizio sono arrivate Sirine Charaabi nei 54 kg (gallo), Alessia Mesiano nei 60 kg (leggeri) e, infine, Angela Carini nei 66 kg (welter).

Restano cinque categorie nelle quali possono ancora entrare pugili italiani, ma va detto che già così la situazione è rosea. A Bangkok, in particolare, ci proveranno nei 51 kg Federico Serra, nei 57 kg Michele Baldassi, nei 63,5 kg Gianluigi “Gigi” Malanga, nei 71 kg l’altro Salvatore Cavallaro per quanto riguarda gli uomini. In campo femminile, invece, Melissa Gemini tenterà il tutto per tutto nei 75 kg.