Seguici su

Live Sport

LIVE Sci alpino, Gigante Schladming 2024 in DIRETTA: Odermatt vince dopo una rimonta folle. Della Vite in top10, in risalita gli azzurri

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

22.00 La nostra DIRETTA LIVE si chiude qui! Grazie mille a tutti gli amici di OA Sport per averci seguito, un saluto e una buonanotte!

21.59 Domani la Planai sarà ancora protagonista con il classico slalom, se oggi lo spettacolo è stato questo non osiamo immaginare cosa sarà per la gara tra i rapid gates.

21.57 Questa la classifica generale di Coppa del Mondo:

1 ODERMATT Marco SUI 1256
2 SARRAZIN Cyprien FRA 660
3 FELLER Manuel AUT 514
4 SCHWARZ Marco AUT 464
5 KILDE Aleksander Aamodt NOR 440
6 KRIECHMAYR Vincent AUT 392
7 PARIS Dominik ITA 379
8 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 324
9 ZUBCIC Filip CRO 313
10 MEILLARD Loic SVI 311

21.55 Questa la classifica della Coppa del Mondo di gigante dopo 5 prove:

1 ODERMATT Marco SUI 500
2 ZUBCIC Filip CRO 285
3 KRANJEC Zan SLO 226
4 SCHWARZ Marco AUT 210
5 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 178
6 VERDU Joan AND 141
7 STEEN OLSEN Alexander NOR 138
8 MEILLARD Loic SVI 132
9 PINTURAULT Alexis FRA 130
10 FELLER Manuel AUT 119

21.53 La top-10 del gigante di Schladming:

  1.  Marco Odermatt (Svizzera) 2’10″03
  2. Manuel Feller (Austria) +0.05
  3. Zan Kranjec (Slovenia) +0.29
  4. Alexander Steen Olsen (Norvegia) +0.33
  5. Loic Meillard (Svizzera) +0.56
  6. Filip Zubcic (Croazia) +0.56
  7. Joan Verdu (Andorra) +0.82
  8. Filippo Della Vite (ITALIA) +0.87
  9. Henrik Kristoffersen (Norvegia) +1.26
  10. Timon Haugan (Norvegia) +1.48

21.51 Quinta vittoria su cinque giganti in stagione per Marco Odermatt, che allunga a 8 la striscia di successi consecutivi. Sono ventidue i podi di fila tra le porte larghe, eguagliando il record del mito Stenmark. Sono solo due dei record di questo fenomeno, che sta riscrivendo e riscriverà tutti i libri di storia dello sci alpino.

21.49 Ottimo Filippo Della Vite che trova la prima top-10 stagionale, grazie a due manche di qualità ma non prive di errori. Il classe 2001 azzurro termina ottavo a 0.87 dalla testa, tornando a far vedere che può competere con i migliori. Segnali positivi lanciati da tutti gli azzurri: Zingerle è 13° (+1.58), Vinatzer 18° e De Aliprandini 19° a 2.15 e 2.22; mentre è uscito Borsotti quando stava sciando davvero bene.

21.48 Bruciano sicuramente i cinque centesimi a Manuel Feller, ma domani avrà un’altra chance nel suo amato slalom di vincere in Austria. Completa il podio lo sloveno Zan Kranjec a 29 centesimi da Odermatt.

21.47 Odermatt tiene in piedi tutti i suoi record grazie ad una manche da cineteca, che ha assunto i contorni di iconica discesa dopo discesa dei suoi avversari. L’errore dello svizzero in prima manche ci ha permesso di assistere ad uno spettacolo sbalorditivo, con una seconda parte di gara degna della cornice di pubblico della Planai.

21.46 VINCE SEMPRE E SOLO MARCO ODERMATT!!!!!!!!!! FELLER E’ DIETRO DI CINQUE CENTESIMI! PAZZESCO SULLA PLANAI!

21.45 Numeri da rodeo per Feller, che dilapida metà del vantaggio a metà manche.

21.44 C’è il tripudio al traguardo, manca solo Manuel Feller. Austriaco, mai vincitore in Coppa in gigante, 98 centesimi di vantaggio sul marziano Odermatt.

21.43 E’ quarto Meillard a 56 centesimi! Kranjec sale sul podio, Odermatt ad un passo da una vittoria eccezionale!

21.42 Butta via tutto il vantaggio Meillard dopo due settori facendosi scaricare troppo sulla rossa delicata.

21.42 Ne mancano due, ora al cancelletto il vincitore dell’anno scorso, Loic Meillard (-0.88).

21.41 Kristoffersen è 7° a 1.26 dietro anche a Della Vite! 22° PODIO CONSECUTIVO IN GIGANTE PER MARCO ODERMATT! Pareggiato il record di Stenmark!

21.40 Perde 36 centesimi nella parte alta il norvegese, che è troppo irruento ed è già in luce rossa di 11 centesimi al secondo intermedio.

21.39 Parte adesso Henrik Kristoffersen (-0.79), se va dietro ad Odermatt è podio per lo svizzero.

21.38 Ha tremato Odermatt! Kranjec parte tranquillo, aumenta i giri del motore porta dopo porta ma sul muro finale nulla può al rientro dell’elvetico. Lo sloveno è secondo a 29 centesimi.

21.38 Tocca a Kranjec provare a spodestare Odermatt (-0.68).

21.37 Zubcic è terzo alle spalle di Steen Olsen, 56 centesimi di ritardo per il croato da Odermatt, che intanto sarà sicuro nei primi cinque.

21.36 Poco incisivo ad ingresso curva il croato, che fa troppa strada ed è già in luce rossa a metà gara.

21.35 E’ il momento di Filip Zubcic (-0.59).

21.35 Secondo a 33 centesimi Steen Olsen, sul muro finale Odermatt ha fatto una grande sequenza, ma il suo tempo sembra attaccabile.

21.34 Rimangono appena 7 centesimi al norvegese dopo due settori, un pelo largo in un paio di occasioni il giovane classe 2001.

21.33 Ora si inizia a fare veramente sul serio e a lottare per podio e vittoria. Il primo del pacchetto di mischia in testa alla seconda manche è Steen Olsen (-0.57).

21.33 E’ 5° Schmidt all’arrivo con 1.54 di ritardo dallo svizzero, Della Vite scala un’altra posizione e sarà, male che vada, nono.

21.32 Nel secondo settore Odermatt ha fatto paura, anche il tedesco va in luce rossa (+0.33).

21.31 Al cancelletto Alexander Schmidt (-0.33).

21.31 Grave errore sul muro finale per Favrot che butta via la gara, il transalpino è 5° a 1.56. Della Vite entra nei primi dieci.

21.30 Perde mezzo secondo nel secondo settore il francese.

21.29 E’ il momento del transalpino Favrot (-0.14).

21.29 Mancano gli ultimo otto. Odermatt ha fissato l’asticella e mette pressione, però l’impressione è che sia attaccabile, almeno da uno dei prossimi otto per quel che riguarda la vittoria.

21.28 Per Della Vite arriva il miglior risultato stagionale, a coronamento di una seconda manche che ha visto gli italiani protagonisti.

21.27 E’ terzo Della Vite! L’azzurro paga 87 centesimi allo svizzero, complici una prima parte e un muro finale ancora con troppi errori.

21.27 Tratto centrale mostruoso dell’italiano, che ha 52 centesimi da recuperare su Odermatt.

21.26 Parte ora l’ultimo azzurro al via, Filippo Della Vite (-0.09).

21.25 Haaser è quinto a 1.77 e dietro a Zingerle, che archivia così il miglior risultato di carriera.

21.24 Tocca ora all’austriaca Haaser (-0.05).

21.24 Miglior tempo di manche di Odermatt che accende luce verde per 82 centesimi. E’ una buona discesa, non però devastante. L’elvetico non è riuscito a generare la sua solita velocità, e un paio di sbavature ci sono stare. Vediamo fin dove arriverà la sua rimonta, il podio è a rischio.

21.23 69 centesimi di margine per lo svizzero dopo due intermedi, che però non riesce a fare la differenza come al solito.

21.22 Ora attenzione, è il momento cruciale di questa seconda manche: parte Marco Odermatt (-0.37)!

21.21 Manche infarcita di errori quella dell’americano, che continua a perdere ed è 12° a 2.04.

21.20 Ora River Radamus (-0.28).

21.19 NOOO! Stava facendo una manche incredibile Borsotti! Aveva portato il suo vantaggio a 42 centesimi dopo due intermedi, poi si inclina troppo in una curva a sinistra toccando con lo scarpone e si ritrova sdraiato a terra. Prima uscita stagionale per lui.

21.19 E’ il momento del penultimo azzurro, al cancelletto Giovanni Borsotti (-0.26).

21.18 Come nella prima manche l’austriaco non riesce a collegare bene le curve, allunga le traiettorie e non genera velocità. Brennsteiner è 4° al traguardo a 1.05 da Verdu.

21.17 In pista l’austriaco Brennsteiner (-0.16).

21.16 Tumler è 5° a 1.30, dietro a Zingerle e appena davanti a Vinatzer e De Aliprandini. Mai in gara lo svizzero, che sbaglia in alto in maniera vistosa e non riesce più a trovare il giusto ritmo.

21.16 Si riparte con lo svizzero Thomas Tumler (-0.15).

21.15 Si avvicina sempre di più il momento di Odermatt, che ricordiamo essere undicesimo dopo la prima manche per un errore grossolano.

21.14 Siamo a metà di questa seconda manche. In testa c’è Joan Verdu, che con una seconda manche superba, mette nel mirino la top-10. Seconda piazza per Haugan (+0.66), appena davanti a Hannes Zingerle (+0.76). Buona prestazione di squadra degli azzurri, con Vinatzer che recupera cinque posizioni ed entra a sua volta nei venti.

21.13 Haugan è secondo a 66 centesimi, seconda parte di manche decisamente migliore per il ‘Norge’. Intanto entrano nei 20 sia Vinatzer sia Zingerle.

21.12 Rotonda e sotto il palo la sciata del norvegese nella parte alta, sono 3 decimi da recuperare su Verdu.

21.12 Al cancelletto Timon Haugan (-0.06).

21.11 Subito fuori il norvegese Windingstad, che si aggancia alla porta e fa un 360° da circo per rimanere in piedi. Lo scandinavo ha rischiato anche di farsi male, per fortuna è rimasto in piedi.

21.10 Questa è una gran manche! Verdu smorza un attimo gli entusiasmi azzurri, interpreta perfettamente tutta la pista dal primo all’ultimo metro e passa al comando con 76 centesimi di margine su Zingerle.

21.08 Ora l’andorrano Verdu (-0.15), già salito sul podio in stagione.

21.08 BRAVO ZINGERLE! Miglior tempo di manche alla pari con Vinatzer, l’Italia risponde presente! L’azzurro si scatena sul muro finale e arriva con 49 centesimi di margine. La tracciatura di Fill sta dando i suoi frutti…

21.07 Molto bravo Hannes e l’Italia c’è! 14 centesimi di vantaggio per l’azzurro ad attacco muro.

21.06 C’è un altro azzurro al via, è il momento di Zingerle (-0.09).

21.06 McGrath accende il verde soltanto per 8 centesimi. Il norvegese sbaglia parecchio la rossa sul muro che sta mettendo in difficoltà quasi tutti, perde quattro decimi nell’ultimo tratto ma va davanti a Vinatzer.

21.05 Attenzione ora al norvegese McGrath (-0.48).

21.04 Guadagna nel primo intermedio il transalpino, poi si incaglia un attimo e i decimi iniziano ad accumularsi. Anguenot all’arrivo è 4° a 64 centesimi.

21.03 Discesa che può mettere paura a Vinatzer, è il turno del francese Anguenot (-0.45).

21.03 Maes è quarto a 68 centesimi, difficoltà per il belga sul muro finale, più volte si è ritrovato a dover risalire e a non completare il raggio di curva con un’unica azione.

21.02 Al cancelletto il belga Sam Maes (-0.11).

21.01 De Aliprandini perde 4 decimi nel terzo settore, rimonta sul muro ma non è abbastanza. Luca è dietro di 8 centesimi rispetto a Vinatzer, bello il sorriso tra i due compagni di squadra all’arrivo.

21.00 All’attacco e ben piantato a terra De Aliprandini, che al secondo intermedio ha 26 centesimi di vantaggio sul connazionale.

20.59 Al momento in testa c’è un buon Vinatzer, che ha commesso un solo errore in una manche davvero bella, pulita e in spinta. Alle sue spalle il giapponese Kato, poi Zurbruegg a +0.90.

20.59 Piccola interruzione per sistemare un palo, poi sarà il momento di Luca De Alpiprandini (-0.11).

20.58 Borgnaes è quarto a 91 centesimi, in fondo non ha guadagnato su Vinatzer e questa potrebbe essere una buona indicazione.

20.57 E’ il momento del danese Borgnaes (-0.05).

20.56 Buona manche di Vinatzer, che si mangia le mani per un errore ad ingresso muro che lo ha costretto a frenare leggermente. Il classe 1999 è comunque in testa con 59 centesimi di margine, vediamo fin dove si spingerà la sua rimonta.

20.55 L’azzurro guadagna tantissimo nel secondo intermedio, 51 centesimi di vantaggio per Alex.

20.54 Vediamo ora cosa riuscirà a fare Alex Vinatzer (-0.27).

20.54 La seconda parte di Kato è stata veramente di qualità, Zurbruegg è secondo a 31 centesimi dal giapponese.

20.53 Il 2002 elvetico dimostra di essere assai interessante, parte spingendo e nella parte alta aumenta di 6 centesimi il vantaggio su Kato.

20.52 Ford chiude secondo a 83 centesimi, faticando tantissimo sul muro finale. Già partito Zurbruegg (-0.24).

20.52 Luce rossa per lo statunitense, che è sempre a ricorrere la linea ideale.

20.51 In partenza l’americano Tommy Ford (-0.15).

20.50 Prima discesa in questa seconda manche che può dare un bel riferimento, il giapponese taglia il traguardo con 2″ netti di vantaggio e si assicura di almeno eguagliare il suo best in carriera.

20.50 E’ il momento del giapponese Kato (-0.16).

20.49 Arriva al traguardo Ortega e questo è già un successo per il movimento spagnolo, luce verde per l’iberico con 83 centesimi di margine su Read.

20.48 L’iberico, a differenza del canadese, sta spingendo, dopo due intermedi incrementa il vantaggio a 53 centesimi.

20.47 In pista ora lo spagnolo Ortega (-0.02), qualificato con il pettorale 67.

20.47 Tracciatura molto simile alla prima manche, tutta da spingere più o meno con gli stessi spazi e senza trappole. Read non riesce quasi mai a trovare il ritmo, il suo primo riferimento è di 2’15″62.

20.45 INIZIA LA SECONDA MANCHE DI SCHLADMING! Buon divertimento e buono sci a tutti!

20.44 Due numeri da ricordare per quel che riguarda Odermatt: se sale sul podio sono 22 consecutivi in gigante, come Stenmark, se vince rimane imbattuto in stagione e sarebbe la settima consecutiva tra le porte larghe.

20.43 Si prepara al cancelletto il canadese Erik Read, sarà lui ad aprire le danze.

20.41 Il disegno di questa seconda parte di gara è ad opera del tecnico italiano Peter Fill, entrato nello staff dopo una carriera favolosa. La temperatura è piuttosto alta per essere così tardi, siamo intorno agli 0°C e una neve ghiacciata e compatta in alto, che cambia sul muro finale vista la salatura degli organizzatori.

20.39 La start list completa della seconda manche:

1 24 103729 READ Erik 1991 CAN 1:07.53 2.52 30 Atomic
2 67 492192 ORTEGA Albert 1998 ESP 1:07.51 2.50 29 Rossignol
3 52 6300451 KATO Seigo 1998 JPN 1:07.35 2.34 28 Atomic
4 20 531799 FORD Tommy 1989 USA 1:07.20 2.19 27 Head
5 47 512495 ZURBRUEGG Sandro 2002 SUI 1:07.11 2.10 26 Stoeckli
6 25 6293171 VINATZER Alex 1999 ITA 1:07.08 2.07 25 Atomic
7 31 54368 BORGNAES Christian 1996 DEN 1:07.03 2.02 24 Salomon
8 17 990116 de ALIPRANDINI Luca 1990 ITA 1:06.97 1.96 22 Salomon
9 23 60261 MAES Sam 1998 BEL 1:06.97 1.96 22 Voelkl
10 29 6190628 ANGUENOT Leo 1998 FRA 1:06.63 1.62 21 Rossignol
11 12 422732 McGRATH Atle Lie 2000 NOR 1:06.60 1.59 20 Head
12 28 6291725 ZINGERLE Hannes 1995 ITA 1:06.51 1.50 19 Rossignol
13 11 20398 VERDU Joan 1995 AND 1:06.36 1.35 18 Head
14 10 422278 WINDINGSTAD Rasmus 1993 NOR 1:06.33 1.32 17 Stoeckli
15 50 422507 HAUGAN Timon 1996 NOR 1:06.30 1.29 16 Van deer racing
16 16 511638 TUMLER Thomas 1989 SUI 1:06.21 1.20 15 Stoeckli
17 9 54027 BRENNSTEINER Stefan 1991 AUT 1:06.20 1.19 14 Fischer
18 18 990048 BORSOTTI Giovanni 1990 ITA 1:06.10 1.09 13 Rossignol
19 13 6532084 RADAMUS River 1998 USA 1:06.08 1.07 12 Rossignol
20 4 512269 ODERMATT Marco 1997 SUI 1:05.99 0.98 11 Stoeckli
21 19 54445 HAASER Raphael 1997 AUT 1:05.94 0.93 10 Fischer
22 14 6293775 DELLA VITE Filippo 2001 ITA 1:05.90 0.89 9 Rossignol
23 22 194935 FAVROT Thibaut 1994 FRA 1:05.85 0.84 8 Dynastar
24 2 202597 SCHMID Alexander 1994 GER 1:05.66 0.65 7 Head
25 15 422766 STEEN OLSEN Alexander 2001 NOR 1:05.42 0.41 6 Rossignol
26 1 380335 ZUBCIC Filip 1993 CRO 1:05.40 0.39 5 Atomic
27 5 561244 KRANJEC Zan 1992 SLO 1:05.31 0.30 4 Rossignol
28 7 422304 KRISTOFFERSEN Henrik 1994 NOR 1:05.20 0.19 3 Van deer racing
29 6 512182 MEILLARD Loic 1996 SUI 1:05.11 0.10 2 Rossignol
30 8 54063 FELLER Manuel 1992 AUT 1:05.01 1 Atomic

20.36 Oltre a Della Vite saranno altri 4 gli italiani protagonisti in questa seconda manche, tutti chiamati alla rimonta. Giovanni Borsotti a metà gara è 13° a 1.09 da Feller, Hannes Zingerle 19° (+1.50), Luca De Alpirandini 22° (+1.96) e Alex Vinatzer 25° (+2.07).

20.33 Per quello che riguarda gli italiani il migliore è Filippo Della Vite, nono ad 89 centesimi dalla testa. Il classe 2001 azzurro ha disputato una prima parte di gara infarcita di piccole sbavature, con la lunga sempre a salvarlo. ‘Pippo’ ha però buttato sempre le punte verso valle, attaccando e mettendo insieme la miglior manche stagionale. Il podio è lontano, ma con una grande seconda frazione niente è impossibile.

20.30 Secondo a 10 centesimi da Feller c’è Loic Meillard, che gradisce particolarmente questo pendio vista anche la vittoria dell’anno scorso. Un redivivo Henrik Kristoffersen ha finalmente fatto una manche delle sue, ed è in piena lotta a 19 centesimi dalla testa. Terzo lo sloveno  Kranjec (+0.30), mentre a chiudere questo pacchetto di mischia ci sono il croato Zubcic (+0.39), l’unico già a podio in stagione tra i primi sei al momento, e il norvegese Steen Olsen (+0.41).

20.27 Davanti a tutti dopo la prima manche c’è un Manuel Feller scatenato. L’austriaco in slalom sta disputando una stagione favolosa, ma tra le porte larghe questo è il primo acuto, tirato fuori proprio sulle nevi di casa. Per il podio e la vittoria la lotta è però assai aperta, con ben sei atleti racchiusi in appena quattro decimi.

20.24 Detto questo, il distacco dell’elvetico è di 98 centesimi, e se c’è un essere umano che può ancora imporsi questo è proprio lo svizzero classe 1997. Riuscirà il fenomeno Odermatt a rimontare, facendo così continuare la sua striscia di vittorie consecutive?

20.21 La notizia del giorno è che in testa dopo la prima manche non c’è Marco Odermatt. Lo svizzero aveva dominato in lungo e in largo i primi quattro appuntamenti tra le porte larghe, ma oggi nella parte alta ha fatto il suo primo errore stagionale, vistoso, in gigante. Il leader della classifica di specialità, al debutto sulla Planai, a metà gara è addirittura fuori dalla top-10, 11°.

20.18 La meraviglia della “Night Race” rischia di diventare una classica anche tra le porte larghe, con una prima manche già spettacolare che è solo l’antipasto per le migliaia di persone che popolano ogni centimetro della Planai.

20.15 Amici di OA Sport ben ritrovati alla DIRETTA LIVE del gigante di Schladming (Austria), valevole per la Coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile.

19.15 La prima manche si chiude qui. Vi rimandiamo alle ore 20.45 per la seconda. Della Vite nono, 5 azzurri alla seconda manche. Odermatt riuscirà a rimontare? Ci sarà da divertirsi! Buon proseguimento di serata e grazie della cortese attenzione.

19.13 CLASSIFICA PRIMA MANCHE 

1 Manuel Feller AUT 1:05.01
2 Loic Meillard SVI +0.10
3 Henrik Kristoffersen NOR +0.19
4 Zan Kranjec SLO +0.30
5 Filip Zubcic CRO +0.39
6 Alexander Steen Olsen +0.41
7 Alexander Schmid GER +0.65
8 Thibaut Favrot FRA +0.84
9 Filippo Della Vite ITA +0.89
10 Raphael Haaser AUT +0.93
11 Marco Odermatt SVI +0.98

13 Giovanni Borsotti ITA +1.09
19 Hannes Zingerle ITA +1.50
22 Luca De Aliprandini ITA +1.96
25 Alex Vinatzer ITA +2.07

49 Simon Talacci ITA +3.30
59 Tobias Kastlunger ITA +3.94

19.08 Con il numero 63 Simon Talacci si ferma in 47a posizione a 3.30.

19.05 Con il numero 61 Tobias Kastlunger non va oltre la 55a posizione a 3.94.

18.57 Timon Haugan con il numero 50 è 16° a 1.29. Vinatzer scivola in 25a posizione.

18.52 CLASSIFICA PROVVISSORIA PRIMA MANCHE

1 Manuel Feller AUT 1:05.01
2 Loic Meillard SVI +0.10
3 Henrik Kristoffersen NOR +0.19
4 Zan Kranjec SLO +0.30
5 Filip Zubcic CRO +0.39
6 Alexander Steen Olsen +0.41
7 Alexander Schmid GER +0.65
8 Thibaut Favrot FRA +0.84
9 Filippo Della Vite ITA +0.89
10 Raphael Haaser AUT +0.93
11 Marco Odermatt SVI +0.98

13 Giovanni Borsotti ITA +1.09
18 Hannes Zingerle ITA +1.50
21 Luca De Aliprandini ITA +1.96
24 Alex Vinatzer ITA +2.07

18.50 In attesa degli azzurri rimarremo pronti per segnalare eventuali inserimenti ai piani alti.

18.48 Con il numero 40 il canadese Asher Jordan inizia bene con soli 35 centesimi di ritardo, quindi perde tantissimo nel muro finale ed è 36° a 3.63.

18.47 Lo statunitense Brian McLaughlin è solamente 37° a 3.92.

18.46 Lo svedese William Hansson chiude 31° a 2.82. Gli azzurri continuano a tenere le posizioni nei 30. Vinatzer, quello messo peggio, è 24° e inizia a confidare nella seconda manche.

18.44 Lo statunitense Isaiah Nelson non ha concluso la sua prova. Ora al via William Hansson, numero 38.

18.43 Josua Mettler arriva al traguardo 33° a 3.35. Il tedesco Fabian Gratz è 27° a 2.55.

18.42 Il prossimo italiano al via sarà Tobias Kastlunger con il numero 61, quindi Simon Talacci con il 63. Ci vorrà un po’ di pazienza per vedere al via i nostri azzurri dato che siamo solo al numero 33.

18.41 Il norvegese Fredrik Moeller non va oltre la 30a posizione a 3.06 con un crollo finale notevole.

18.40 Il danese Christian Borgnaes si ferma in 23a posizione a 2.02 da Feller.

18.38 CLASSIFICA PROVVISORIA PRIMA MANCHE

1 Manuel Feller AUT 1:05.01
2 Loic Meillard SVI +0.10
3 Henrik Kristoffersen NOR +0.19
4 Zan Kranjec SLO +0.30
5 Filip Zubcic CRO +0.39
6 Alexander Steen Olsen +0.41
7 Alexander Schmid GER +0.65
8 Thibaut Favrot FRA +0.84
9 Filippo Della Vite ITA +0.89
10 Raphael Haaser AUT +0.93
11 Marco Odermatt SVI +0.98

13 Giovanni Borsotti ITA +1.09
18 Hannes Zingerle ITA +1.50
21 Luca De Aliprandini ITA +1.96
23 Alex Vinatzer ITA +2.07

18.36 Livio Simonet chiude il gruppo dei 30 e conclude la sua manche in 27a posizione a 2.64.

18.35 Il francese Leo Anguenot parte con soli 8 centesimi di ritardo in vetta, poi inizia a sbagliare e si ferma in 20a posizione a 1.62.

18.34 Hannes Zingerle è ottimo in avvio con soli 43 centesimi. Raddoppiano prima del muro finale, quindi chiude 18° a 1.50. Seconda manche blindata.

18.33 Il francese Victor Muffat-Jeandet chiude 24° a 2.57. Tocca ora al nostro Hannes Zingerle.

18.32 Justin Murisier si ferma in 24a posizione a 3.05 da Feller. Pessima prova per lo svizzero.

18.30 La sensazione è che vivremo una seconda manche spettacolare. Pista facile e breve da spingere a tutta sul ghiaccio. Odermatt dovrà piazzare la rimonta storica per centrare il 22° podio consecutivo in gigante.

18.29 Alex Vinatzer parte con 42 centesimi di ritardo nella parte iniziale, che diventano 92 a metà pista. L’altoatesino spinge fino all’ultimo metro ma chiude con qualche errore di troppo. 21° a 2.07.

18.27 Il canadese Erik Read dopo un buon inizio sbaglia pesantemente e crolla in 22a posizione a 2.52. Al cancelletto ora Alex Vinatzer!

18.26 Il belga Sam Maes, numero 23, dopo un ottimo avvio conclude la sua manche in 19a posizione a 1.96.

18.25 CLASSIFICA PROVVISORIA PRIMA MANCHE

1 Manuel Feller AUT 1:05.01
2 Loic Meillard SVI +0.10
3 Henrik Kristoffersen NOR +0.19
4 Zan Kranjec SLO +0.30
5 Filip Zubcic CRO +0.39
6 Alexander Steen Olsen +0.41
7 Alexander Schmid GER +0.65
8 Thibaut Favrot FRA +0.84
9 Filippo Della Vite ITA +0.89
10 Raphael Haaser AUT +0.93
11 Marco Odermatt SVI +0.98

13 Giovanni Borsotti ITA +1.09
19 Luca De Aliprandini ITA +1.96

18.23 Il francese Thibaut Favrot parte lento ma tiene alla grande nel finale e centra l’ottavo tempo a 84 centesimi!

18.21 L’austriaco Patrick Feurstein non va oltre la 20a posizione a 3.67, quasi già out per la seconda manche.

18.20 Tommy Ford sbaglia tantissimo e finisce 19° a 2.19. Ultimo al traguardo.

18.19 Con il numero 19 Raphael Haaser disputa una buona prova ed è nono a 93 centesimi! Al cancelletto lo statunitense Tommy Ford.

18.18 Giovanni Borsotti è veloce in vetta con soli 8 centesimi da Feller. Arriva a metà pista con 4 decimi di ritardo, quindi prosegue bene fino al muro, poi pasticcia ed è 11° a 1.09.

18.16 Luca De Aliprandini lascia soli 16 centesimi in vetta, poi sbaglia e a metà pista ne accusa 73. L’azzurro forza e sbaglia linee su linee. Chiude 16° a 1.96. Vedremo se riuscirà a qualificarsi per la seconda manche. Un altro azzurro al via: Giovanni  Borsotti.

18.14 Lo svizzero Thomas Tumler è velocissimo in vetta con soli 7 centesimi da Feller, poi perde parecchio e non va oltre la 12a posizione a 1.20. Ed ora Luca De Aliprandini!

18.12 CLASSIFICA PROVVISORIA PRIMA MANCHE

1 Manuel Feller AUT 1:05.01
2 Loic Meillard SVI +0.10
3 Henrik Kristoffersen NOR +0.19
4 Zan Kranjec SLO +0.30
5 Filip Zubcic CRO +0.39
6 Alexander Steen Olsen +0.41
7 Alexander Schmid GER +0.65
8 Filippo Della Vite ITA +0.89
9 Marco Odermatt SVI +0.98
10 River Radamus USA +1.07

18.10 Alexander Steen Olsen chiude il gruppo dei 15. Inizia con soli 3 centesimi di ritardo in vetta, che diventano 37 a metà pista. Il norvegese tiene bene nel finale ed è sesto a 41!

18.08 Filippo Della Vite è ottimo in avvio con soli 11 centesimi di ritardo,  lascia qualcosa prima di metà pista con 41, quindi prima del muro risale a 33. Chiude senza forzare sul muro ed è settimo a 89. Al via ora il norvegese Alexander Steen Olsen.

18.07 River Radamus è veloce in vetta con un solo decimo di ritardo. A metà pita lascia 60 centesimi, quindi continua a perdere metro dopo metro e finisce ottavo a 1.07. Tocca ora al nostro Filippo Della Vite!

18.05 Atle Lie McGrath disputa una prima manche opaca, mai efficace sugli sci. Chiude 11° a 1.59 da Feller. Al via ora lo statunitense River Radamus.

18.03 Joan Verdù inizia con soli 16 centesimi di ritardo in vetta, quindi diventano 33 a metà pista. Nel finale l’andorrano pasticcia troppo e chiude solo 10° a 1.35. Si prepara per il via il norvegese Atle Lie McGrath.

18.01 Rasmus Windigstad parte bene con soli 15 centesimi di ritardo da Feller in alto, poi a metà pista lascia 7 decimi. Conclude in calando ed è nono a 1.32. Tocca ora all’andorrano Joan Verdù.

18.00 Stefan Brennsteiner non ingrana mai la giusta marcia e chiude ottavo a 1.19. Al via ora il norvegese Rasmus Windigstad.

17.58 Manuel Feller è ottimo in avvio con 7 centesimi di vantaggio a metà pista. Si conferma nel tratto prima del muro, quindi arriva al traguardo ed è primo! 1:05.01 e 10 centesimi su Meillard. Al via un altro austriaco, Stefan Brennsteiner.

17.56 Henrik Kristoffersen lascia solo 12 centesimi in vetta, quindi diventano 36 a metà pista. Il norvegese recupera prima del muro con una sciata efficace e taglia il traguardo in seconda posizione a soli 9 centesimi dalla vetta. Al cancelletto l’austriaco Manuel Feller.

17.55 Loic Meillard parte a razzo e ha mezzo secondo di margine su Kranjec. Prosegue con 65 centesimi a metà pista, quindi sbaglia prima del muro e perde tanto Chiude al comando per 20 centesimi. Tempo di 1:05.11. Attenzione ora a Henrik Kristoffersen.

17.53 Zan Kranjec è lento in avvio, quindi recupera a metà pista portandosi a 25 centesimi da Zubcic. Prosegue nella sua rimonta e passa a condurre prima del muro e vola in vetta in 1:05.31 con 9 centesimi sul croato. Al via ora lo svizzero Loic Meillard.

17.51 Marco Odermatt parte subito alla grande con 16 centesimi su Zubcic, quindi commette un erroraccio e perde tanto! 57 centesimi di ritardo a metà pista. Prova a risalire nel finale ma sbaglia ancora e finisce terzo a 59! Al via ora lo sloveno Zan Kranjec.

17.49 Gino Caviezel inizia con 10 centesimi di vantaggio in avvio, quindi perde  un paio di decimi, quindi esce di scena nel muro finale, quanto mai complicato. Attenzione ora a Marco Odermatt!

17.48 Il tedesco Alexander Schmid chiude in seconda posizione a 26 centesimi. Al via ore lo svizzero Gino Caviezel.

17.46 Il croato mette in mostra una tracciatura con qualche passaggio insidioso, neve ghiacciata e percorso breve. Tempo di 1:05.40. Al via ora Alexander Schmid.

17.45 SCATTA LA PRIMA MANCHE! Filip Zubcic è sul tracciato.

17.44 Tutto pronto per il via. Si prepara al cancelletto il croato Filip Zubcic.

17.42 LA CLASSIFICA DI GIGANTE

Pos. Nome Nazione Punti
1 Marco Odermatt Bandiera della Svizzera Svizzera 400
2 Filip Zubčić Bandiera della Croazia Croazia 240
3 Marco Schwarz Bandiera dell'Austria Austria 210
4 Žan Kranjec Bandiera della Slovenia Slovenia 166
5 Henrik Kristoffersen Bandiera della Norvegia Norvegia 149

17.39 LA CLASSIFICA GENERALE DELLA COPPA DEL MONDO

Pos. Nome Nazione Punti
1 Marco Odermatt Bandiera della Svizzera Svizzera 1156
2 Cyprien Sarrazin Bandiera della Francia Francia 660
3 Marco Schwarz Bandiera dell'Austria Austria 464
4 Aleksander Aamodt Kilde Bandiera della Norvegia Norvegia 440
5 Manuel Feller Bandiera dell'Austria Austria 434
6 Vincent Kriechmayr Bandiera dell'Austria Austria 392
7 Dominik Paris Bandiera dell'Italia Italia 379
8 Henrik Kristoffersen Bandiera della Norvegia Norvegia 295
9 Atle Lie McGrath Bandiera della Norvegia Norvegia 290
10 Filip Zubčić Bandiera della Croazia Croazia 268

17.36 LA START-LIST DELLA PRIMA MANCHE

1 380335 ZUBCIC Filip 1993 CRO Atomic
2 202597 SCHMID Alexander 1994 GER Head
3 511852 CAVIEZEL Gino 1992 SUI Dynastar
4 512269 ODERMATT Marco 1997 SUI Stoeckli
5 561244 KRANJEC Zan 1992 SLO Rossignol
6 512182 MEILLARD Loic 1996 SUI Rossignol
7 422304 KRISTOFFERSEN Henrik 1994 NOR Van deer racing
8 54063 FELLER Manuel 1992 AUT Atomic
9 54027 BRENNSTEINER Stefan 1991 AUT Fischer
10 422278 WINDINGSTAD Rasmus 1993 NOR Stoeckli
11 20398 VERDU Joan 1995 AND Head
12 422732 McGRATH Atle Lie 2000 NOR Head
13 6532084 RADAMUS River 1998 USA Rossignol
14 6293775 DELLA VITE Filippo 2001 ITA Rossignol
15 422766 STEEN OLSEN Alexander 2001 NOR Rossignol
16 511638 TUMLER Thomas 1989 SUI Stoeckli
17 990116 de ALIPRANDINI Luca 1990 ITA Salomon
18 990048 BORSOTTI Giovanni 1990 ITA Rossignol
19 54445 HAASER Raphael 1997 AUT Fischer
20 531799 FORD Tommy 1989 USA Head
21 54359 FEURSTEIN Patrick 1996 AUT Head
22 194935 FAVROT Thibaut 1994 FRA Dynastar
23 60261 MAES Sam 1998 BEL Voelkl
24 103729 READ Erik 1991 CAN Atomic
25 6293171 VINATZER Alex 1999 ITA Atomic
26 511896 MURISIER Justin 1992 SUI Head
27 193967 MUFFAT-JEANDET Victor 1989 FRA Salomon
28 6291725 ZINGERLE Hannes 1995 ITA Rossignol
29 6190628 ANGUENOT Leo 1998 FRA Rossignol
30 512301 SIMONET Livio 1998 SUI Rossignol
31 54368 BORGNAES Christian 1996 DEN Salomon
32 422707 MOELLER Fredrik 2000 NOR Atomic
33 6531963 STEFFEY George 1997 USA Voelkl
34 512234 FISCHBACHER Marco 1997 SUI Stoeckli
35 512275 METTLER Josua 1998 SUI Dynastar
36 202829 GRATZ Fabian 1997 GER Fischer
37 6532790 NELSON Isaiah 2001 USA Rossignol
38 502433 HANSSON William 2001 SWE Rossignol
39 6530500 McLAUGHLIN Brian 1993 USA Voelkl
40 104710 JORDAN Asher 1999 CAN Atomic
41 780023 DRUKAROV Andrej 1999 LTU Rossignol
42 700879 ZAMPA Andreas 1993 SVK Salomon
43 40577 LAIDLAW Harry 1996 AUS Voelkl
44 512424 JANUTIN Fadri 2000 SUI Fischer
45 40621 MUHLEN-SCHULTE Louis 1998 AUS Nordica
46 54630 STURM Joshua 2001 AUT Voelkl
47 512495 ZURBRUEGG Sandro 2002 SUI Stoeckli
48 54252 RASCHNER Dominik 1994 AUT Fischer
49 104697 WALLACE Liam 1999 CAN Rossignol
50 422507 HAUGAN Timon 1996 NOR Van deerracing
51 512274 BISSIG Semyel 1998 SUI Atomic
52 6300451 KATO Seigo 1998 JPN Atomic
53 202909 STOCKINGER Jonas 1999 GER Voelkl
54 501898 ROENNGREN Mattias 1993 SWE Head
55 6532354 GILE Bridger 1999 USA Head
56 6190793 PARAND Loevan 1999 FRA Fischer
57 54631 ZWISCHENBRUGGER Noel 2001 AUT Atomic
58 221213 RAPOSO Charlie 1996 GBR Van deerracing
59 180919 HALLBERG Eduard 2003 FIN Fischer
60 6190875 FAVRE Guerlain 2000 FRA
61 6293252 KASTLUNGER Tobias 1999 ITA Head
62 202883 GRAMMEL Anton 1998 GER Head
63 6293857 TALACCI Simon 2001 ITA Rossignol
64 6190876 ORECCHIONI Diego 2000 FRA Rossignol
65 104468 READ Jeffrey 1997 CAN Atomic
66 6300673 WAKATSUKI Hayata 1999 JPN Salomon
67 492192 ORTEGA Albert 1998 ESP Rossignol
68 202437 LUITZ Stefan 1992 GER
69 54444 GSTREIN Fabio 1997 AUT Atomic

17.33 La partenza è fissata a quota 1.148 metri, arrivo a quota 765 e dislivello di 383. La tracciatura è dello svizzero Krug. La situazione meteo vede cielo nuvoloso, temperatura di 1° grado e neve compatta

17.30 Sulla Planai ci attende grande spettacolo sotto la luce dei riflettori. Domani, giova ricordarlo, si chiuderà il programma con il classico slalom.

17.25 Buonasera e benvenuti a Schladming! Tra 20 minuti esatti prenderà il via la prima manche del gigante in notturna!

I PETTORALI DI PARTENZA

Programma, orari e tv della giornata

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE del gigante di Schladming (Austria) valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2023-2024. Sulla celebre pista “Planai” prende il via ufficialmente la due-giorni dedicata alle prove tecniche, dato che domani si proseguirà con il classico slalom sul pendio austriaco.

La gara tra le porte larghe odierna prenderà il via alle ore 17.45 con la prima manche, mentre la seconda e decisiva scatterà alle ore 20.45. Cosa dovremo attenderci da questa gara? Troppo facile dire che il grande favorito sarà, come sempre, Marco Odermatt. Il fuoriclasse svizzero, infatti, in questa disciplina ha fatto percorso netto in questa stagione a suon di vittorie, e non scende dal podio da ben 21 gare consecutive in gigante.

Cosa potranno fare i rivali? La sensazione è che dovranno provare l’impresa per fermare l’ormai tre-volte vincitore della Sfera di Cristallo. In casa azzurra urge un segnale forte dopo qualche difficoltà di troppo. Luca De Aliprandini e Matteo Della Vite proveranno a stupire, con il podio che potrebbe essere alla portata.

La prima manche del gigante di Schladming scatterà alle ore 17.45, la seconda alle ore 20.45. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta della gara, per non perdere nemmeno un secondo dello spettacolo del Circo Bianco. Buon divertimento!

Foto: LaPresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online