Seguici su

Basket

Basket: blackout Virtus Bologna, lo Zalgiris Kaunas rovina il debutto in Eurolega

Pubblicato

il

Keenan Evans

La Virtus Segafredo Bologna subisce una sconfitta bruciante all’esordio in Eurolega 2023-2024. La squadra di Luca Banchi, sostanzialmente a causa di un blackout di quattro minuti nell’ultimo quarto, perde per 79-82 contro lo Zalgiris Kaunas. Per i padroni di casa 18 punti di Jordan Mickey e 17 di Tornike Shengelia. Dall’altra parte, tra gli uomini di Kazys Maskvytis ce ne sono 25 per Keenan Evans, debordante nel finale di gara.

Le prime fasi sono tutte di marca lituana, con Evans, l’ex Treviso Dimsa e Ulanovas che spingono per il 2-10 nel giro dei primi 4’49” con le V nere che sono praticamente senza sbocco realizzativo. Quando Cordinier sblocca i suoi, però, quello che parte nel tempo che resta è una specie di uragano bianconero: controparziale di 21-5 in cui a far la voce grossa sono il francese, Shengelia e Dobric. A fine primo quarto, di conseguenza, è 23-15.

Mickey prova a battere il ferro finché è caldo con la tripla del +11, ma di lì inizia a rispondere lo Zalgiris prima con Butkevicius, poi con Mitrou-Long ed Evans. Il vantaggio resta attorno alle 10 lunghezze, con una punta di 15 quando entrano in partita anche Hackett e Smith; nel complesso l’intensità appare maggiore da parte dei padroni di casa, che però talvolta lasciano per strada punti importanti. Come quelli che, dal 42-28, portano gli ospiti sul -5 (42-37) all’intervallo con le triple di Mitrou-Long (una) e Manek (due).

Basket, Eurolega 2023-2024: l’Olimpia Milano comincia dalla Turchia. Subito l’esame Fenerbahce per Mirotic e compagni

Hayes, Evans e Dimsa riportano la sfida in parità a quota 44 dopo 2’05” al rientro in campo, solo che Dobric fa ripartire la Segafredo per poi lanciare Mickey, il quale lancia un altro spettacolare allungo concretizzato da Cordinier e poi Shengelia. Nel giro di 6 minuti i 15 punti di vantaggio ritornano 15 (63-48), e stavolta è sulle spalle di Ulanovas e Smits il compito dello Zalgiris di tentare un rientro: a 10′ dalla fine è 65-58.

Stavolta la squadra di Maskvytis non offre più così tanti spiragli alle V nere per allungare in maniera significativa; il massimo lo trova Belinelli con il +7 a 8’31” dal termine. Ancora lui segna il 73-67 a -5’59”, ma nei successivi quattro minuti abbondanti è solo Zalgiris, che sfrutta Ulanovas, Smits ed Evans per ribaltare completamente la situazione e andare sul 73-77. Ed è proprio Evans, a 45″ dal termine, a segnare da otto metri la tripla del 74-80 che ammutolisce il PalaDozza. L’impianto di Piazza Azzarita riprende vita subito dopo con Shengelia che trova il rapido -4. Evans ci riprova, ma sbaglia; Belinelli subisce fallo a rimessa non effettuata, non c’è l’antisportivo, qualcuno subisce fallo tecnico, gli arbitri vanno in confusione, Belinelli segna il libero, Mickey segna da rimbalzo in attacco il -1 a 7″5 dal termine. Ulanovas, dopo il timeout, colpisce il sedere di Dobric per riprendere il pallone; i liberi sono di Evans, che fa 1/2 a 3″8 dal termine. Banchi sposta la squadra dall’altra parte, Cordinier si vede la rimessa intercettata da Evans, la palla gli torna in mano, ma un piede è fuori. Smits guadagna due liberi, ne segna uno, poi stoppa Hackett che tira da oltre venti metri.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-ZALGIRIS KAUNAS 79-82

BOLOGNA: Mickey 18, Shengelia 17*, Cordinier 12*, Dobric 12, Belinelli 7*, Hackett 7*, Smith 4, Cacok 2, Dunston*, Pajola, Polonara, Lundberg ne. All. Banchi

ZALGIRIS KAUNAS: Evans 25, Ulanovas 11, Smits 10, Dimsa 8, Manek 8, Butkevicius 6, Mitrou-Long 6, Birutis 4, Hayes 2, Lekavicius 2, Giedraitis, Lavrinovicius ne. All. Maskvytis

Credit: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online