Seguici su

Formula 1

F1, George Russell sulla gestione del GP di Abu Dhabi: “Tutto quello che è successo è inaccettabile”

Pubblicato

il

L’ultimo restart del Gran Premio d’Abu Dhabi ha creato e continuerà a regalare discussioni. La ripartenza, avvenuta in occasione del giro conclusivo del Mondiale, non è piaciuta a molti, uno su tutti il britannico George Russell.

Il portacolori della Williams, futuro teammate del connazionale Lewis Hamilton in Mercedes, ha contestato la decisione dei commissari di ripartire dopo la Safety Car e di svolgere un singolo passaggio per non terminare la corsa in regime di bandiera gialla. 

L’ex campione della FIA F2 contesta il provvedimento di Michael Masi (direttore di gara) nella gestione dei doppiaggi, lasciati liberi di superare la Safety Car nel corso del penultimo passaggio in corrispondenza della curva 9. Tutto è stato svolto il più rapidamente possibile e le vetture interessate non sono state in grado di recuperare il gruppo.

L’inglese ha commentato su twitter: “Tutto quello che è successo è inaccettabile. Max è un pilota  fantastico che ha avuto una stagione incredibile. Ho un grandissimo rispetto nei suoi confronti, ma quello che successo è assurdo. Non posso credere a quello che ho visto”.

Foto: LaPresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online