LIVE Atletica, Olimpiadi Tokyo in DIRETTA: la 4×400 donne out in semifinale. Oro di Stano nella marcia

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

14.55: Grazie per averci seguito, appuntamento già a questa sera con la 50 km di marcia e per domani con un’altra giornata piena di grandi sfide allo stadio Olimpico di Tokyo. Buon pomeriggio!

14.51: Si chiude qui una giornata storica per l’Italia che ha portato l’oro di Stano nei 20 km di marcia, ikl quinto posto di Weir nel peso, il nono di Dellavalle nel triplo, l’accesso in finale con il quarto tempo della staffetta 4×100 maschile, il record italiano senza ingresso nella finale per la 4×100 femminile. L’atletica azzurra non finisce di stupire

14.49: Oro per il Canada con Warner con 9018, record olimpico, argento per la Francia con Mayer con 8726, bronzo per l’Australia con Moloney con 8749, quarto lo statunitense Scantling con 8611

14.47: Vince Bastien in 4’26″95 ma grande gara per Warner che è il nuovo campione olimpico!

14.45: Bastien in testa dopo due giri

14.38: Entrano in pista i protagonisti del Decathlon. In programma l’ultima gara, i 1500. C’è soprattutto battaglia per il bronzo

14.36: Oro per la belga Thiam con 6791, argento per l’Olanda con Vetter con 6689, bronzo per l’olandese Oosterwegen con 6590 che resiste al ritorno della belga Vidts, quarta con 6571

14.34: La belga Vidts vince con. 2’09″05, davanti a Oosterwegel e Schager. Oro per Thiam che ha controllato Vetter che dovrebbe essere d’0argento, battaglia per il bronzo

14.24: La ungherese Kriszan vince la prima serie degli 800 dell’Eptathlon in 2’07″65. Tra poco la prima serie con tutte le migliori

14.12: Questa invece la situazione del Decathlon prima dell’ultima gara, i 1500. 1) Warner (Can) 2) 8280, Mayer (Fra) 3) 8066, Moloney (Aus) 7964, 4) Scantling (Usa) 7902,  5) Lepage (Can) 7871

14.09: Tra poco gli 800 che chiudono l,’Eptathlon, in due serie. Questa la situazione dopo sei gare: 1) Thiam (Bel) 5912, 2) Vetter (Ned) 5848, 3) Williams (Usa) 5642, 4) Oosterwegel (Ned), 5641, 5) Vidts (Bel) 5942, 6) Kunz (Usa) 5540

14.01: GARDINEEEEEEEER!!! Il rappresentante delle Bahamas va a vincere con un rettilineo finale straordinario in 43″85. Secondo posto per il colombiano Zambrano in 44″08, terzo posto per Granada con Kirani James in 44″19. E’ la terza medaglia olimpica consecutiva per lui. Poi Cherry, Norman, Taylor

14.00: Partiti!

13.57: tutto pronto per la finale dei 400 piani maschili. Al via Makwala (Bot), Bonevacia (Ned), James (Grn), Zambrano (Col), Cherry (Usa), Gardiner (Bah), Norman (Usa), Taylor (Jam)

13.52: Katie Nageotte è oro nell’asta con 4.90, argento per la russa Sidorova con 4.85, brionzoi per la britannica Bradshaw con 4.80

13.50: errore di Bradshaw a 4.90. Sidorova alza l’asticella a 4.95, che èp il suoi personale

13.48: NAGEOTTE!!! La statunitense supera 4.90 al secondo tentativo e piazza un potenziale match ball. Due errori per Sidorova e Renshaw

13.46: Entrano in pista i protagonisti della finale dei 400 metri uomini: Makwala (Bot), Bonevacia (Ned), James (Grn), Zambrano (Col), Cherry (Usa), Gardiner (Bah), Norman (Usa), Taylor (Jam)

13.44. Quarto posto per la greca Stefanidi che sbaglia il secondo e ultimo tentativo a 4.90. Sbaglia anche Nageotte che avrà altri due tentativi

13.42: Errori di Sidorova e Renshaw a 4.90

13.39: Stefanidi sbaglia il primo di due tentativi a 4.90

13.36: Anche Nageotte supera 4.85 al primo tentativo

13.35: Bradshaw supera 4.85 al primo tentativo. Sembrava una gara smorta e sta uscendo una grande battaglia

13.34: Non si ferma la russa Sidorova che supera al primo tentativo 4.85

13.29: Anche Bradshaw supera 4.80 al secondo tentativo e dunque risale al terzo posto scavalcando Stefanidi. Si sale a 4.85

13.28: Non molla Nageotte! Supera 4.80 al primo tentativo, misura superata anche da Stefanidi ma al secondo tentativo. Bradshaw spalle al muro. Deve superare 4.80 per non uscire dal podio

13.25: Sidorova piazza un 4.80 che potrebbe voler dire oro per la Russia nell’asta

13.18: Stefanidi supera 4.70 al terzo tentativo. In gara restano per ora in quattro: Sidorova, Nageotte, Bradshaw e Stefanidi. Kylypko, Sutej, Murto, Silva, Xu, Kyriakopoulos, Peinado, Zhuk eliminate. Manca solo Bengtsson con l’ultimo tentativo a 4.70

13.16: il kenyano Kipsang con il record olimpico trionfa nella seconda semifinale dei 1500 con 3’31″65, secondo posto per il norvegese Ingebrigtsen in 3’32″13, poi il britannico Kerr in 3’32″18, lo spagnolo Mechaal in 3’32″19, quinto l’australiano McSweyn in 3’32″54. In finale con il ripescaggio dei migliori tempi Heyward (Gbr), Greithen (Lux)

13.14: McSweyn in fuga all’ultimo giro

13.09: Al via la seconda semifinale dei 1500 uomini

13.07: Bradshaw e Nageotte superano 4.70 al secondo tentativo

13.05: Successo per il britannico Wightman in 3’33″48, secondo posto per lo statunitense Hooker in 3’33″87, terzo posto per il kenyano Cheruiyot in 3’33″96, poi l’australiano Hoare in 3’34″35, quinto Fontes (Spagna) in 3’34″99

13.03: Cheruiyot davanti a un giro dalla fine

12.58: 73.36 per l’estone Tilga, miglior misura nel Gruppo A del giavellotto del Decathlon. Inizia il Gruppo B

12.55: Sbagliano tutte tranne Sidorova a 4.70 nell’asta

12.50: Nella prima semifinale dei 1500 uomini al via Wightman (Gbr), Fontes (Esp), Simotwo (Ken), Hocker (Usa), Debjani (Bel), Willis (Nzl), Soulejman (Dji), Coscoran (Irl), Hoare (Aus), Lemi (Eth), Cheruyiot (Ken), Farken (Ger),  Lewandowski (Pol)

12.43: Nell’asta eliminate Newell e Leleux Romero. Supera 4.70 solo Sidorova

12.41: Settimo posto per l’Italia che è fuori dalla finale. Vincono gli Stati Uniti con 3’20″86, seconda Giamaica in 2’21″95, terza Gran Bretagna in 3’23″99, quarta l’Olanda in 3’24″01, quinto il Canada in 3’24″05, entrambe ripescate

12.40: Ai 300 Stati Uniti, Giamaica, Canada

12.39: A metà gara Giamaica, Usa, Gran Bretagna, Italia quinta

12.35: Ci sono Chigbolu, Mangione, Nardelli e Borga a caccia della finale nella seconda semifinale della 4×400. Al via Bielorussia, Gran Bretagna, Italia, Ucraina, Canada, Olanda, Usa, Giamaica

12.33: Nageotte e Stefanidi superano 4.50 al terzo tentativo nell’asta femminile

12.31: La Polonia vince la prima semifinale in 3’23″10, secondo posto per Cuba che ha rimontato chiudendo in 3’24″04, terzo posto per il Belgio in 3’24″08. In odore di ripescaggio Germania con 3’24″77 e la Francia con 3’25″07

12.28: Polonia, Francia, Germania a metà gara

12.25: Partita la prima semifinale della 4×400

12.23: Murto supera 4.50 al primo tentativo. Misura superata al secondo tentativo da Kyriakopoulou, Peinado, Silva, Xu, Zhuk

12.21: Tra qualche minuto il via della prima semifinale della 4×400 donne: al via Bahamas, Polonia, Belgio, Germania, Svizzera, Australia, Cuba, Francia

12.19: La slovena Sutej e la ucraina Kylypko superano 4.50 nell’asta

12.16: Bradshaw supera 4.50 nell’asta, iniziato il giavellotto del Decathlon

12.14: Sidorova supera 4.50, è l’unica finora

12.08: Solo errori a 4.50 finora. Cinque atlete non riescono a superare la misura

12.00: La serata propone anche le semifinali della 4×400 femminile e dei 1500 maschili, poi la finale dei 400 piani uomini

11.55: Tra poco il tiro del giavellotto del Decathlon

11.50: Tra poco la finale del salto con l’asta con al via Silva (Cub), Xu (Chn), Kiriakopoulou (Gre), Peinado (Ven), Zhuk (Blr), Stefanidi (Gre), Newell (Can), Sidorova (Rus), Bradshaw (Gbr), Nageotte (Usa), Leleux Romero (Usa), Kylypko (Ukr), Sutej (Slo), Murto (Fin), Bengtsson (Swe)

11.45: Un’altra giornata d’oro per l’atletica italiana ma c’è una serata di gare da seguire e c’è ancora Italia in pista

11.04: Ci fermiamo per qualche minuto e alle 12 si riparte con una mattinata piena di emozioni

11.02: Terzo oro per l’Italia nell’atletica leggera, settimo oro per l’Italia

11.00: Un’atletica meravigliosa! Sono arrivati tre ori, tantissimi posti in finale e non è finita! Gli azzurri sono tornati padroni nella marcia e anche qui ci attendono ancora un paio di sfide, in particolare con la 20 km femminile

10.57: Quindicesimo posto per Fortunato a 1’45” da Stano, 44mo posto per Tontodonati

10.55: Secondo posto per Ikdea a 9 secondi, terzo posto per Yamanishi a 23″. Bravissimi i giapponesi. Poi Martin, Linke, Garcia e i cinesi

10.53: Ma cosa ha fatto Massimo Stano, li ha staccati tutti, uno alla volta ed è andato a prendersi l’oro, a 13 anni da Schwazer, a 17 da Brugnetti

10.52: E’ OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO STANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

10.51: Ultimo rettilineo. Non bisogna perdere qualità

10.50: Una ventina di metri per Stano su Ikeda

10.49: Fantastica azione di Stano, ha un buon vantaggio

10.48: STANO SE NE VAAAAAAAAAAAA

10.47: Stano e Ikeda davanti, Yamanishi a 7″, manca poco più di un km alla fine

10.45: Si stacca Yamanishi, resiste Ikeda con Stano

10.45: Sta spingendo Stano! Sembra che i giapponesi perdano qualche metro

10.43: Vantaggio considerevole per i tre di testa. Vediamo chi attaccherà. Mancano poco più di 2 km

10.42: Stano forza in testa, i giapponesi restano in scia

10.41: Partono in tre! Stano e i due giapponesi, si staccano gli altri

10.40: Alza il ritmo Stano e mette un po’ alla corda i cinesi Zhang e Wang. Vediamo se è solo tattica. Mancan o 3 km alla fine

10.36: Mancano 4 km alla fine e ci sono sempre sette atleti davanti. Si avvicinano Linke e Olivas Nunez a 12″. Karlstrom è più indietro

10.34: In difficoltà Fortunato che era fra i più immediati inseguitori del gruppetto di testa

10.30: Mancano poco più di 5 km alla fine, Karlstrom l’unico che può rientrare sui primi sette

10.27: Al gruppo di testa si unisce da dietro il cinese Zhang. Quindi due coppie, Giappone, Cina e Spagna, più Stano per l’Italia

10.25: in testa Stano, Wang, Martin, Garcia, Yamanishi e Ikeda

10.23: Si ferma Mizinov. Restano in sei davanti

10.21: Ripreso Wang, Terza proposta di squalifica per Mizinov che dovrà fermarsi temporaneamente

10.19: Wang ha 3″ di vantaggio sui sei inseguitori. E’ rientrato Garcia. Fortunato con Karlstrom a 27″

10.17: Si riportano su Wang sotto la spinta di Stano, gli inseguitori. Garcia si stacca di qualche metro

10.15: Si avvicina il gruppetto di inseguitori a Wang che ha 6″ di vantaggio su Yamanishi, Ikeda, Stano, Martin, Garcia e Mizinov

10.12: Al km 10 Wang in testa, all’inseguimento sono in sei. Yamanishi, Ikeda, Stano, Martin, Garcia e Mizinov

10.09: Stano è con Yamanishi e Ikeda. Ripfreso e staccato Kumar. Wang resta solo in testa

10.07: Al km 9 Wang davanti, Kumar a 6″, a 13″ il gruppetto guidato da Yamanishi, Ikeda e Stano

10.06: Wang resta da solo avanti, Kumar si fa staccare, il gruppo da dietro avvicina l’indiano

10.04: Al km 8 Wang e Kumar davanti, a 11″ Yamanishi, Stano, Ikeda, Mizinov, Martin, Olivas Nunez, Arevalo, Karlstrom, Soto, Garcia, Fortunato, Zhang, Rodriguez

10.02: Fortunato rientra sul gruppo degli inseguitori

10.00: Restano in dieci alle spalle del duo di testa. Stano c’è, si stacca Fortunato

9.57: Gruppo di tredici alle spalle della coppia di testa composta da Wang e Kumar

9.55: Stano in testa al gruppo che si sta assottigliando, si stacca Tontodonati e anche Fortunato è nelle retrovie del primo gruppetto

9.53: Problemi fisici per il turco Korkmaz

9.51: Vantaggio di 12″ per la coppia di testa. Tutti gli azzurri nel gruppo

9.46: Il cinese Wang e l’indiano Kumar prendono un piccolo vantaggio sul gruppo, dove c’è Fortunato nelle prime posizioni

9.43: Una trentina di atleti a formare il gruppo di testa

9.38: Yamanishi in testa al secondo km, il gruppo si assottiglia. Stano e Tontodonati attorno al decimo posto

9.33: Vedremo come inciderà il grande caldo sull’andamento della 20 km

9.30: Partita la gara

9.27: Dall’Europa il più accreditato è lo svedese Perseus Karlström.

9.24: La Cina potrebbe farla da padrona con Kaihua Wang ma attenzione anche al movimento giapponese che  esprime un atleta in grado di giocarsela per il massimo traguardo come Toshikazu Yamanishi

9.20: Al via anche altri due atleti italiani: Francesco Fortunato e Federico Tontodonati.

9.16: Massimo Stano nella marcia. L’azzurro era in corsa per le medaglie nel Mondiale 2019 prima della squalifica. Da lì in poi è mancata brillantezza.

9.12: Buongiorno e bentornati alla diretta live della settima giornata di atletica leggera. Tra poco il via della marcia 20 km maschile

7.47 L’appuntamento è alle ore 9.30 con la 20 km di marcia maschile: tre italiani presenti che vogliono rendersi protagonisti. A fra poco!

7.46 Nella giornata italiana brilla Zane Weir nel getto del peso: un’ottima quinta posizione in finale. Bene anche la 4×100 guidata da Jacobs e Tortu che con il record italiano vola in finale. Niente da fare per Alessia Trost ed Elena Vallortigara, eliminate dalle qualificazioni del salto in alto. Non bene Dallavalle e Ihemeje, nono e dodicesimo nel salto triplo. Eliminata anche la 4×100 femminile malgrado il record italiano.

VIDEO Marcell Jacobs e la 4×100 in finale con il 4° tempo alle Olimpiadi! Show del campione olimpico

7.45 Warner è in testa con 7490 punti davanti a Moloney (7269) e Lepage (7175).

7.43 Si conclude il salto con l’asta maschile valido per il decathlon: sbaglia Uibo a quota 5.60.

7.42 Zhuk non riesce a proseguire: 5.20 è una misura troppo ambiziosa per il bielorusso che ha realizzato comunque il primato personale.

Atletica, 4×100 in finale alle Olimpiadi! Jacobs e Tortu trascinano gli azzurri: record italiano e 4° tempo!

7.41 Anche Uibo è al secondo errore a 5.60: per l’estone resta un solo tentativo.

7.38 Secondo errore per Zhuk a 5.20: rimane solo una possibilità al bielorusso.

7.37 Primo salto non valido per Uibo a 5.60.

7.35 Primo errore per Zhuk a 5.20 dopo aver superato i 5.10 al primo colpo.

7.34 Niente da fare per Ziemek: nel gruppo B rimane solo Uibo.

7.33 Record personale per Uibo! 5.50!!

7.30 Fuori Urena, Warner e Victor: rimane solo il bielorusso Zhuk nel Gruppo A.

7.26 Uibo bene anche a 5.40! Non sbaglia un colpo l’estone!

7.23 Esce di scena Kevin Mayer, prosegue invece Ziemek che dopo due errori riesce a passare la misura a 5.30.

7.19 Uibo ce la fa anche a 5.30! Grandissima prova sin qua da parte dell’estone.

7.16 Nel Gruppo A rimangono in vita Urena, Victor, Zhuk e Warner che all’ultimo tentativo ha fatto la misura a 4.90.

7.14 Thiam adesso è al comando della classifica generale con 5912 punti davanti a Vetter (5848 punti) e Williams (5642 punti).

7.12 Nel lancio del giavellotto femminile è la neerlandese Oosterwegel ad ottenere la misura superiore (54.60) davanti alla tedesca Schafer e all’olandese Vetter.

7.08 Secondo errore per Warner a 4.90, stessa sorte per Roe ed Erm.

7.06 Il primo a superare i 5.20 è Kevin Mayer, poi ci riesce anche l’estone Maicel Uibo.

7.03 Errore per Warner a quota 4.90.

6.58 Niente da fare per Moloney e Lepage a 5.10: nel Gruppo B rimangono in corsa Maicel Uibo, Kevin Mayer, Ilya Shkurenyov, Garrett Scantling e Zachery Ziemek.

6.52 Si salvano all’ultimo tentativo Erm, Roe e Victor alla quota di 4.80. Tocca a Warner a 4.90.

6.49 Nel Gruppo A fanno la misura a 4.80 Zhuk, Wagner e Urena. Gli altri devono riprovare. Nel Gruppo B già tre atleti volano a 5.10: Ziemek, Scantling e Shkurenyov.

6.43 Comincia la prova del lancio del giavellotto dell’eptathlon femminile anche per il Gruppo B.

6.40 Ancora Warner a 4.80! Sempre più leader in classifica generale il canadese.

6.38 Warner passa i 4.70: adesso per il canadese ci sono i 4.80 per continuare a mettere in cascina punti preziosi.

6.33 Non riescono a saltare 4.70 i cechi Sykora e Helcelet. Entrambi escono di scena e non possono proseguire questa prova.

6.30 L’estone Uibo fa la misura a cinque metri! Si sale di colpi nel Gruppo B.

6.24 Lepage giunge a 4.90 al secondo tentativo, misura di 4.70 già selettiva per il Gruppo A.

6.20 Anche Moloney arriva alla misura di 4.90, proprio come Ziemek.

6.18 Ziemek vola! 4.90 per lo statunitense, ancora nessuno come lui. Nel Gruppo A l’estone Erm si inerpica fino a 4.70.

6.16 C’è l’errore di Warner a 4.70! Primo momento di difficoltà per il canadese.

6.13 Proseguono tutti nel Gruppo A: Helcelet all’ultimo tentativo supera i 4.60.

6.10 Il primo a fermarsi è Dos Santos: troppo alta per il brasiliano quota 4.80.

6.04 La quota più alta saltata fino a questo momento è quella del polacco Wiesiolek a 4.80.

6.01 Bene Warner a 4.60, a questa misura cominciano ad arrivare i primi errori.

5.58 Si chiude il Gruppo A del lancio del giavellotto dell’eptathlon femminile: Thiam, grazie a questa prova, si issa provvisoriamente in prima posizione in classifica generale in attesa di Vetter.

5.53 Apre bene Warner a 4.50: il canadese consolida la leadership in classifica generale del decathlon.

5.50 48.40 per Ivona Dadic! La seconda posizione del Gruppo A è in saccoccia per l’austriaca.

5.48 Comincia il salto con l’asta del decathlon maschile: ottava prova delle dieci complessive.

5.44 54.68 PER THIAM! Punteggio che si alza verticalmente con questa misura per la belga.

5.41 44.95 per Verena Mayr! Si migliora molto l’austriaca che ora è quarta dietro a Thiam, Dadic e Bougard.

5.36 CHE MISURA PER THIAM NEL LANCIO DEL GIAVELLOTTO! La belga fa 49.63, record personale nel giavellotto dell’eptathlon femminile. Seconda parzialmente l’austriaca Dadic: 47.41.

5.25 Argento per Zhu che conclude con il suo miglior risultato personale: 17.57. Record portoghese e oro per il fenomenale gara da podio.

5.23 Medaglia di bronzo per Zango che non riesce a piazzare la zampata all’ultimo lancio.

5.22 Non ce la fa Will Claye! A tre centimetri dalla medaglia di bronzo di Zango.

5.19 CROUSERRRRRRRRRRRRR!!!! 23.30!!! NUOVO RECORD OLIMPICO, A SETTE CENTIMETRI DAL SUO RECORD DEL MONDO. Super lo statunitense.

5.17 Walsh! 22.47 e terza posizione consolidata con il season best. Secondo Kovacs, oro per Ryan Crouser degli Stati Uniti.

5.15 Chiude con un nullo Zane Weir. L’azzurro dovrebbe aver suggellato la gara con un’ottima quinta posizione.

5.13 Va lunghissimo l’algerino Triki! Primato personale a 17.43, quinta posizione per il nordafricano.

5.10 Nel getto del peso, l’americano Crouser ha siglato il nuovo record olimpico: 22.93, irraggiungibile per tutti gli altri.

5.06 Non riesce a limare sul record personale Darlan Romani nel getto del peso. Il brasiliano rimane quarto.

5.03 SI MIGLIORA DI UN CENTIMETRO ZANE WEIR 21.41!!!

5.00 Doppietta giamaicana sul podio: c’è anche il giamaicano Ronald Levy.

4.58 CLAMOROSO!!!! SBAGLIA HOLLOWAY NEL FINALE! SI E’ FERMATO! VINCE IL GIAMAICANO PARCHMENT CON 13.04! ORO PER LUI! Argento per Holloway.

4.55 Vengono presentati i protagonisti dei 110 ad ostacoli maschili: la finale. Favorito lo statunitense Grant Holloway.

4.52 21.40 per Zane Weir! Ancora record personale! Quinta posizione per l’italo-sudafricano.

4.49 Fuori Dallavalle! Si migliora il turco Necati Er e mette fuori dai primi otto l’azzurro che non potrà fare altri tre salti.

4.47 Zango sale in cattedra! 17.47, seconda posizione dietro ad un Pichardo che arriva addirittura a 17.98. Ottavo Dallavalle.

4.43 Si qualificano per la finale anche Canada e Cina. 37.95 il tempo dell’Italia con tanto di record nazionale.

4.41 C’E’ L’ITALIA IN FINALE! TERZA POSIZIONE! Grande frazione finale di Filippo Tortu, bene Jacobs, qualche problema nel cambio tra Patta e il campione olimpico.

4.39 Seconda semifinale della 4×100 maschile: per l’Italia ci sono Fausto Desalu, Marcell Jacobs, Filippo Tortu e Lorenzo Patta. Gli azzurri si confronteranno con Cina, Stati Uniti, Turchia, Germania, Danimarca, Canada e Ghana.

4.37 Non si migliora Zane Weir nel lancio del peso: 20.68. L’azzurro è comunque nei primi otto.

4.36 In pratica abortisce il salto Ihemeje: per lui il percorso in finale finisce qui.

4.34 Non si migliora Andrea Dallavalle nel terzo tentativo: 16.74 per l’azzurro.

4.32 Giamaica prima con il tempo di 37.82, 38.02 per la Gran Bretagna. Qualificato anche il Giappone, primo tempo di ripescaggio per la Francia.

4.30 Prima delle due semifinali della staffetta 4×100 maschile: ci sono Trinidad & Tobago, Brasile, Gran Bretagna, Giappone, Giamaica, Olanda, Sudafrica e Francia.

4.27 Solo 16.83 per Zango! Il gambiano è nono con un solo tentativo rimasto a disposizione!

4.23 20.25 per Zane Weir nel secondo lancio: non si migliora l’italiano di origini sudafricane.

4.20 16.52 la prima misura fatta segnare da Ihemeje che è provvisoriamente nono.

4.19 17.41 per il cinese Zhu! Primato personale per lui e seconda piazza.

4.17 Si migliora Andrea Dallavalle! Salto vicino ai 17 metri! 16.85 e sesta posizione. Bisogna rimanere nei primi otto dopo tre salti per avere altri tre tentativi.

4.14 17.30 per l’algerino Triki! Che misura! Seconda posizione davanti a Claye e dietro a Pichardo.

4.13 Brutto avvio per Zambo! Il gambiano quasi inciampa durante il terzo balzo e concede tantissimo sull’asse di battuta: 15.91 assolutamente negativo.

4.11 20.85 per Zane Weir in apertura di gara del getto del peso: fa meglio di lui il neozelandese Walsh (21.09).

4.09 Che avvio per Pedro Pichardo! 17.61! Prima posizione per distacco.

4.07 Nullo per Ihemeje al primo tentativo! Peccato, perché l’azzurro era vicino ai 17 metri.

4.05 Rimane appena un tentativo ad Elena Vallortigara a 1.95: errore anche nella seconda prova.

4.03 Non benissimo nel primo salto Dallavalle: 16.62 concedendo tanto sull’asse di battuta. Speriamo sia solo un salto d’assaggio.

4.01 Si parte anche nel getto del peso con Zane Weir a rappresentare i colori italiani.

3.58 Comincia la finale del salto triplo maschile. Due italiani in gara: Emanuel Ihemeje e Andrea Dallavalle. Tra i grandi protagonisti il portoghese Pichardo e il gambiano Zango.

3.56 Sbaglia il primo tentativo a 1.95 Elena Vallortigara. Ricordiamo che in caso di passaggio della misura c’è l’automatico passaggio in finale.

3.54 Comincia la prova del lancio del disco del decathlon maschile: al comando c’è sempre il canadese Warner.

3.51 FUORI TROST! L’azzurra sbaglia ancora a 1.93 ed esce in qualificazione. Le nostre speranze rimangono riposte solo in Elena Vallortigara.

3.47 BELLISSIMO IL SALTO DI VALLORTIGARA! Esce bene quest’ultimo tentativo e l’azzurra passa la misura di 1.93. Si passa a 1.95.

3.45 Niente di fatto. Non arriva veloce Alessia Trost con la rincorsa e sbaglia nettamente a 1.93. Anche per lei rimane solo un tentativo.

3.41 Per pochissimo! Elena Vallortigara non è andata lontano a 1.93: il problema sono ancora le gambe di richiamo. Manca solo l’ultimo tentativo.

3.38 Errore per Alessia Trost al primo tentativo a 1.93! C’è da soffrire per entrambe le azzurre che devono ricorrere ai secondi tentativi per passare questa misura.

3.35 In corso la premiazione degli 800 metri maschili: oro e argento per i keniani Korir e Rotich, bronzo per il polacco Dobek.

3.32 Errore per Vallortigara a 1.93! Non c’è mancato tanto a passare questa quota per l’azzurra.

3.30 Adesso si sale a quota 1.93: le italiane devono fare anche questa misura se vogliono risalire in zona qualificazione.

3.27 Ce la fa Alessia Trost! Fa il pelo ma passa la misura a 1.90. Adesso Vallortigara è quattordicesima, diciannovesima Trost. Passano le prime dodici in finale.

3.25 Situazione estremamente equilibrata nell’eptathlon femminile: l’olandese Anouka Vetter rimane al comando con 4965 punti davanti di soli quattro punti rispetto alla belga Nafissatou Thiam.

3.23 Brava la belga Thiam che alza il suo bottino di punti con l’ultimo salto: 6.60 e prima posizione assoluta nel lungo dell’eptathlon.

3.21 Ahi ahi ahi! Alessia Trost butta giù l’asticella con i polpacci a 1.90. Ultimo tentativo per lei, altrimenti niente finale.

3.19 Nel Gruppo A del lancio del disco maschile del decathlon, chiude al comando il russo Shkurenyov (47.02) davanti al bielorusso Zhuk e all’estone Erm.

3.16 Si migliora ulteriormente Kendell Williams sulla pedana del salto in lungo dell’eptathlon femminile: 6.57 la misura raggiunta. Bene anche la belga Thiam: 6.47.

3.14 Beffa quindi per l’Italia che sigla il nuovo record nazionale, ma manca la qualificazione per appena tre centesimi in più dell’Olanda che viene ripescata.

3.12 Qualificazione alla finale per Germania (42.00) e Svizzera (42.05). Entrano quindi all’atto conclusivo queste due quartetti insieme a Gran Bretagna, Stati Uniti, Giamaica, Francia, Olanda e Cina.

3.10 VALLORTIGARA!! VOLA A 1.90 AL SECONDO TENTATIVO! La qualificazione si avvicina per l’azzurra.

3.09 Seconda batteria/semifinale della 4×100 femminile.

3.08 Misure estremamente interessanti nel salto in lungo dell’eptathlon femminile: 6.50 per la statunitense Kendell Williams, 6.42 per la leader della classifica Anouk Vetter.

3.05 Niente da fare per Alessia Trost al primo tentativo a 1.90.

3.03 41.55 per la Gran Bretagna che vola in finale con il primato nazionale. Seconda posizione per gli Stati Uniti, terza per la Giamaica. Una grande Italia fa registrare il primato nazionale a 42.84: sesta piazza che non basta per l’accesso in finale.

3.00 Prima semifinale della staffetta 4×100 femminile: Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana rappresentano l’Italia contro super potenze del calibro di Giamaica e Stati Uniti.

2.58 Nel Gruppo B, Lasitskene e Patterson fanno 1.90, niente da fare per tutte le altre.

2.55 Sale su bene Vallortigara, ma poi con la parte inferiore delle gambe sfiora l’asticella e la butta giù. Errore quindi a 1.90.

2.52 Comincia la prova del lancio del disco maschile valida per il decathlon: altro anello fondamentale per la classifica generale dopo i 110 ostacoli affrontati ad inizio mattinata.

2.49 C’è la prima eliminate nel salto in alto femminile: è la statunitense Butts-Townsend.

2.45 Misura particolarmente interessante raggiunta nel salto in lungo femminile dell’eptathlon: 6.25 da parte della belga Noor Vidts. Nullo invece per la capolista della classifica, la neerlandese Anouk Vetter.

2.42 Alessia Trost ok a 1.86! Brava l’azzurra che continua il suo percorso netto, così come Elena Vallortigara.

2.40 Stanno entrando nello stadio le ragazze dell’eptathlon che affrontano la prova del salto in lungo.

2.37 In corso la premiazione del lancio del martello con la vittoria del polacco Nowicki, l’argento del norvegese Henriksen e il bronzo del polacco Fajdek.

2.35 Elena Vallortigara è sdraiata sotto ad un ombrellone: segno che anche stamattina a Tokyo le temperature sono torride.

2.32 Fa la misura a 2.86 Elena Vallortigara! Bell’inizio per la classe 1991 di Schio.

2.30 Butts-Townsend, dopo aver sbagliato una volta a 1.82, commette un altro errore al primo tentativo a quota 1.86.

2.26 Si salva la bulgara Demireva che ha commesso due errori a 1.82 per riuscire poi a superare la misura all’ultimo tuffo.

2.24 Alessia Trost comincia con il piede giusto! L’azzurra parte bene a 1.82. Entrambe le azzurre superano quindi senza errori la prima misura.

2.22 Warner quindi rimane davanti a tutti in classifica generale con 5767 punti davanti all’australiano Moloney (5605 punti) e al canadese Lepage (5454 punti).

2.19 13.46!!! NUOVO RECORD OLIMPICO PER WARNER! CHE FALCATA! Straordinario il canadese che precede lo statunitense Scantling e l’australiano Moloney.

2.17 Terza batteria dei 110 ad ostacoli maschili validi per il decathlon: c’è il leader della classifica nonché primatista mondiale, Damian Warner.

2.15 Parte bene Elena Vallortigara! Subito vincente il primo tentativo a 1.82!!

2.13 Cominciano le qualificazioni del salto in alto femminile: Elena Vallortigara inserita nel Gruppo B, Alessia Trost nel Gruppo A.

2.10 Prima posizione per il ceco Helcelet con un discreto 14.35 davanti al russo Shkurenyov e il ceco Sykora.

2.07 A brevissimo comincia la seconda delle tre heat dei 110 ostacoli del decathlon maschile, mentre si scaldano già le ragazze dell’eptathlon che saranno impegnate nel salto in lungo.

2.04 13.90 per Kevin Mayer! Il francese anticipa lo statunitense Ziemek e l’estone Erm.

2.02 Falsa partenza! Lo statunitense Ziemek è partito prima. Cartellino giallo per lui.

2.00 Si parte con la prima batteria dei 110 metri ad ostacoli valevoli per il decathlon maschile. Al termine delle prime cinque prove, in testa alla classifica c’è il canadese Damian Warner davanti all’australiano Ashley Moloney.

1.57 E’ appena uscita la notizia che ritroveremo Marcell Jacobs a Eugene dopo queste Olimpiadi. L’oro dei 100 metri piani sarà presente il 21 agosto nella tappa americana di Diamond League.

1.54 Nella 20 chilometri di marcia vedremo all’opera Massimo Stano, Federico Tontodonati e Francesco Fortunato. In particolar modo il primo può provare a dire la sua anche in zona medaglia, specie se ritroverà le sensazioni positive della rassegna mondiale di due anni fa.

1.51 Due le finali che comprenderanno gli italiani che andranno in scena a stretto giro di posta: alle 4.00 quella del salto triplo maschile con Andrea Dallavalle e Emanuel Ihemeje, mentre nel getto del peso Zane Weir.

1.49 Andranno in scena due staffette 4×100: alle 3.00 quella femminile formata da Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana e quella maschile trascinata da Marcell Jacobs, al primo appuntamento dopo l’oro olimpico, insieme a Filippo Tortu, Eseosa Desalu e Lorenzo Patta.

1.46 Si comincerà con il salto in alto femminile: Alessia Trost ed Elena Vallortigara si disimpegneranno in qualificazione per tentare l’accesso alla finale. La friulana ha un personale stagionale di 1.94 e la 30enne di Schio 1.96.

1.43 E’ una giornata densa di appuntamenti per l’Italia dell’atletica: diversi nostri rappresentanti sono impegnati sin dalla mattina in batterie, qualificazioni e finali, fino ad arrivare alla 20 chilometri di marcia delle 9.30.

1.40 Buonanotte amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima giornata di gare dell’atletica leggera nelle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Il riepilogo del 4 agostoOrario e come vedere in tv la staffetta 4×100 di Jacobs

Buonanotte o buongiorno amiche ed amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo. Diversi azzurri impegnati: in mattinata, nel pomeriggio e in serata.

La giornata per i colori italiani inizierà alle 2.10, quando Alessia Trost ed Elena Vallortigara saranno impegnate nelle qualificazioni del salto in alto femminile. L’obiettivo è portare queste due atlete in finale per poi andare a giocarsi le proprie carte. Alle 3.00 c’è la staffetta 4×100 femminile in batteria: Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana provano a passare il turno. Un’ora più tardi sarà la volta della finale del salto triplo maschile: Andrea Dallavalle ed Emanuel Ihemeje provano a rendersi protagonisti dietro al portoghese Pedro Pichardo ed il gambiano Hugues Fabrice Zango. Alle 4.05 arriverà il momento della finale del getto del peso maschile: Zane Weir, quinta misura nelle qualificazioni, tenta di giocarsi un piazzamento di spessore. Alle 4.39 c’è l’attesissima 4×100 maschile, guidata dal campione olimpico Marcell Jacobs, coadiuvato da Filippo Tortu, Eseosa Desalu e la novità Lorenzo Patta.

Successivamente, alle 9.30 c’è Massimo Stano nella marcia. L’azzurro era in corsa per le medaglie nel Mondiale 2019 prima della squalifica. Da lì in poi è mancata brillantezza. Attenzione anche agli altri due atleti italiani: Francesco Fortunato e Federico Tontodonati. Alle 12.37 andrà in scena la batteria della 4×400 femminile.

Oltre alla finale del triplo e del getto del peso maschile, in mattinata ci sarà anche la finale dei 110 ostacoli maschili dove purtroppo non c’è il nostro Paolo Dal Molin. In serata vedremo il salto con l’asta femminile e i 400 metri maschili.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE integrale della settima giornata di gare dell’atletica leggera nelle Olimpiadi di Tokyo. Si comincia alle ore 2.00, noi ci collegheremo con un po’ di anticipo per introdurre al meglio l’evento. Buon divertimento!

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Olimpiadi Tokyo: Katie Nageotte vince col brivido nel salto con l’asta femminile, sul podio anche Sidorova e Bradshaw

Atletica, Olimpiadi Tokyo: risultati 5 agosto. Stano spacca la 20 km! Thiam e Warner padroni delle multiple