DIRETTA MotoGP, GP Germania LIVE: griglia di partenza, Zarco beffa tutti. 10° Bagnaia, 16° Rossi

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GP DI GERMANIA DI MOTOGP

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE DEL GP DI GERMANIA

ORARI E PROGRAMMA GP GERMANIA 2021: WARM-UP E GARA

FRANCESCO BAGNAIA: “AVEVO IL TERZO PASSO, SIAMO PRONTI SULLA DISTANZA”

JOHANN ZARCO: “BENE LA POLE, SITUAZIONE COMPLICATA SUL PASSO”

FABIO QUARTARARO: “NON AVEVO VELOCITA’ PER LA POLE, VA BENE SECONDO”

ALEIX ESPARGARO’: “IL TERZO POSTO E’ UN REGALO A TUTTI I TECNICI”

VIDEO LA CADUTA DI JOHANN ZARCO DOPO LA POLE POSITION

VIDEO LA CADUTA DI FRANCO MORBIDELLI NELLE QUALIFICHE

15.05 Completa la prima fila Aleix Espargarò con l’Aprili a 0.211. Seguono Miller, Marc Marquez, Oliveira, Martin, Pol Espargarò, Nakagami, Bagnaia, Rins ed Alex Marquez.

15.04 Due francesi davanti sulla griglia di partenza, così come nella classifica generale. E dire che i cugini transalpini non hanno mai vinto il Mondiale nella classe 500/MotoGP…

15.03 Pole-position n.6 in carriera in MotoGP per Zarco.

15.00 BANDIERA A SCACCHI! Pole-position per Johann Zarco con la Ducati Pramac! Beffato Quartararo per soli 11 millesimi!

14.59 Ha fatto tutto Zarco, come Leclerc a Montecarlo in F1. Prima ha stampato un tempone, poi è caduto e, di conseguenza, l’esposizione delle bandiere gialle ha penalizzato tutti gli avversari, costringendoli a rallentare.

14.57 SCIVOLA ZARCO! E ora la bandiera gialla potrebbe “fregare” tutti…

14.57 ALLUCINANTE ZARCO! 1’20″236! 11 millesimi meglio di Quartararo, la Francia gongola…

14.56 1’20″247! PAZZESCO QUARTARARO!

14.55 Solo 4 minuti alla conclusione. Ora è bagarre per la pole…

14.54 Bagnaia è settimo, per l’italiano sarebbe fondamentale arpionare la seconda fila.

14.53 MILLER SECONDO! Gran quarto settore ed è alle spalle di Quartararo di appena 71 millesimi!

14.53 Miller in vantaggio ai primi due intermedi, poi la Ducati perde tanto nel terzo parziale.

14.52 7 minuti al termine.

14.50 4° Aleix Espargarò con l’Aprilia, 5° Nakagami, 6° Bagnaia a 0.374. Poi Oliveira, Miller, Zarco, Rins e Alex Marquez. Ancora nessun tempo per Pol Espargarò.

14.49 QUARTARARO IMPLACABILE! 1’20″437. Il francese rifila 0.130 a Marquez, 3° lo spagnolo Martin con la Ducati Pramac a 0.180.

14.49 Discreto giro di Bagnaia, 4° a 0.244 da Marquez.

14.48 Cancellato il tempo di Quartararo per aver ecceduto i limiti della pista.

14.48 Quartararo è secondo a 0.183 da Marquez. 3° Aleix Espargarò.

14.47 Il primo miglior tempo è di Marc Marquez in 1’20″567, ma sta arrivando subito un arrembante Quartararo…

14.45 Tutti in pista con le soft al posteriore, tranne Rins che monta una media: è normale, perché lo spagnolo viene dalla Q1, dunque gli è rimasto un solo treno di gomme morbide da usare.

14.44 SEMAFORO VERDE! Iniziata la Q2! L’Italia si affida al solo Francesco Bagnaia.

14.43 Ora la Q2. 15 minuti per definire la griglia di partenza.

14.41 Vinales è in crisi nera: lo spagnolo sta patendo a dismisura le prestazioni del compagno di squadra Quartararo.

14.40 Valentino Rossi non ha sfigurato, ma per qualificarsi avrebbe dovuto stampare un tempo inferiore di 2 decimi. Domani potrà andare a caccia di qualche punticino in gara.

14.38 Dunque Marini partirà 14°, Bastianini 15°, Valentino Rossi 16° (ha accusato 0.328 da Rins), Mir 17°, Morbidelli 18°, Petrucci 19°, Vinales addirittura 21°, Savadori 22°.

14.36 Niente da fare per Binder, 3° a 0.092, 4° Marini a 0.220. Seguono Bastianini, Valentino Rossi, Mir, Morbidelli, Petrucci, Lecuona, Vinales e Savadori.

14.34 BANDIERA A SCACCHI! Terminata la Q1 con Alex Rins (Suzuki, 1’20″644) e Pol Espargarò (Honda, 1’20″700) che passano il turno ed accedono alla Q2.

14.33 Vinales appena 11° e non si migliora…

14.33 CADUTO MORBIDELLI! Peccato, si stava migliorando e avrebbe potuto superare il taglio.

14.33 Valentino Rossi si migliora, ma è quinto a 0.328 dalla vetta. Non basta per la Q2.

14.32 Rins si riprende la vetta in 1’20″644, 0.056 meglio di Pol Espargarò.

14.30 POL ESPARGARO’ DAVANTI! 1’20″700, lo spagnolo della Honda si porta al comando. 3 minuti alla conclusione.

14.30 Marini ottavo a soli 80 millesimi.

14.29 Mir sale in seconda piazza a 0.059 da Rins. Abbiamo dunque due Suzuki davanti a 5 minuti dalla fine.

14.27 Brutta caduta per Savadori (Aprilia) alla curva 12. Per fortuna si rialza subito.

14.27 Al comando Rins, seguito da Pol Espargarò, Binder, Mir, Morbidelli, Vinales, Marini, Petrucci, Savadori, Valentino Rossi, Lecuona e Bastianini.

14.26 Gli italiani, come per tutto il fine settimana, stanno faticando: sembra molto difficile che un azzurro possa arpionare le prime due posizioni di questa Q1.

14.26 Intanto viene comunicato che la Q2 inizierà alle 14.44.

14.25 Morbidelli si migliora, ma è comunque quinto a 0.307.

14.24 Rins si migliora ancora: 1’20″784. Lo spagnolo è in testa.

14.24 Valentino Rossi è 10° a 0.579, è durissima.

14.23 1’20″844 per Rins, questo è un tempo molto più importante. 2° Pol Espargarò a soli 7 millesimi. Seguono Binder, Mir e Morbidelli.

14.22 Marini secondo a 18 millesimi da Savadori.

14.22 SAVADORI! 1’21″411, è momentaneamente in testa. Una piccola soddisfazione per il pilota dell’Aprilia.

14.21 Chiaramente tutti i piloti montano una gomma soft al posteriore.

14.20 15 minuti la durata della Q1.

14.19 SEMAFORO VERDE! Iniziate le qualifiche.

14.16 Intanto la corrente è tornata…Anche nella milionaria MotoGP possono accadere questi imprevisti.

14.15 Alle 14.19 inizieranno le qualifiche, dunque 9 minuti di ritardo.

14.12 Non è ancora stato comunicato il nuovo orario d’inizio delle qualifiche.

14.10 Questa la stringata comunicazione da parte della Dorna, che parla di problemi tecnici.

14.08 PARTENZA RINVIATA! C’è un problema tecnico di energia elettrica che è venuta a mancare!

14.07 Dalle 14.10 la Q1 con Mir, Morbidelli, Vinales, Rins, Petrucci, Valentino Rossi, Marini, Binder, Pol Espargarò, Savadori, Bastianini e Lecuona. Solo i primi due si qualificheranno per la Q2. Tutti gli altri partiranno dal 13° posto in poi sulla griglia di partenza.

14.05 Gli italiani invece proprio non riescono a trovare il feeling con il Sachsenring. Sarà un fine settimana in cui limitare i danni.

14.04 Le FP4 hanno messo in luce un gran passo da parte di Quartararo, ma Oliveira e le Ducati non sono distanti.

14.02 14° Valentino Rossi a 0.955, 17° Savadori, 19° Bastianini, 20° Petrucci, 21° Bagnaia, 22° Marini. I piazzamenti degli italiani si commentano da sé…

14.00 Terminate le FP4. Zarco chiude davanti a tutti in 1’21″397. 2° Quartararo a 0.083, 3° Oliveira a 0.157, 4° Miller a 0.161. Completano la top10 Marc Marquez, Aleix Espargarò, Alex Marquez, Pol Espargarò, Mir e Morbidelli.

13.59 Bel passo in avanti per Valentino Rossi, 14° a 9 decimi da Zarco.

13.57 ZARCO IN VETTA! 1’21″397, il francese fa 83 millesimi meglio del connazionale Quartararo.

13.55 Marc Marquez batte un colpo ed è 4° a 0.181 dalla vetta. Risale Zarco ed è 9°.

13.54 1’22″2 invece per Quartararo. Il francese si sta rivelando il più incisivo sul passo, ma era accaduto anche due settimane fa a Barcellona. Non è escluso che in gara possa cambiare tutto, ancora una volta.

13.53 Altro 1’22″6 per Bagnaia con gomme distrutte. Non è male, ma neanche eccezionale.

13.52 Caduta per Alex Marquez con la Honda LCR.

13.51 Sembra prevedibile che la maggior parte dei piloti utilizzerà in gara una gomma hard all’anteriore e media al posteriore.

13.49 Morbidelli risale in nona piazza a 0.567. E’ il primo degli italiani, la dice lunga quante difficoltà stiano incontrando i nostri piloti…

13.49 1’22″2 ora per Quartararo con gomme usate.

13.47 Valentino Rossi è 18° a 1″103 da Quartararo.

13.45 Aspettiamoci un guizzo da parte di Nakagami: solitamente il giapponese ci tiene a finire davanti le FP4. Non che serva a qualcosa, siamo in una mera dimensione platonica.

13.44 Quartararo guida le FP4 davanti ad Oliveira, Miller, Alex Marquez, Marc Marquez, Mir, Pol Espargarò, Nakagami, Binder e Morbidelli.

13.42 Bagnaia ha una gomma media molto vecchia al posteriore, con la quale ha già effettuato 24 giri nel corso del fine settimana. Evidentemente sta simulando la parte finale della gara.

13.40 Oliveira paga 74 millesimi da Quartararo, Miller 78.

13.39 Bagnaia e Valentino Rossi stanno girando un secondo più lenti a tornata rispetto a Quartararo.

13.38 Quartararo in testa davanti a Oliveira e Miller. 10° Morbidelli, 13° Savadori, 14° Petrucci, 15° Bagnaia, 16° Valentino Rossi, 18° Bastianini, 19° Marini.

13.36 Il solito show di Quartararo durante le prove libere. Continua a migliorarsi, questa volta 1’21″480. Anche in Catalogna aveva dominato al venerdì ed al sabato, poi la domenica è arrivato sesto…

13.35 Marc Marquez è quinto a 4 decimi dalla vetta. Bagnaia 17° a 1″3.

13.36 Spinge forte Quartararo. 1’21″590, 2° a sorpresa Alex Marquez 0.177. 8° Morbidelli, 9° Savadori.

13.35 1’23″5, partenza lenta per Valentino Rossi.

13.34 C’è Oliveira alle spalle del francese: questa mattina il lusitano ed il leader del Mondiale sono stati i migliori sul passo durante le FP3.

13.34 Subito davanti Quartararo in 1’21″894.

13.33 Gomme hard e media anche per Quartararo e Marc Marquez, idem per Morbidelli.

13.32 Sorprende Vinales con un’accoppiata hard-soft. E’ l’unico con una soft al posteriore.

13.31 Gomma hard all’anteriore e media al posteriore per Bagnaia e Valentino Rossi.

13.30 BANDIERA VERDE! Iniziate le FP4.

13.29 Le FP4, spesso snobbate, sono invece fondamentali. I piloti provano infatti l’assetto e le gomme per la gara.

13.28 Fabio Quartararo sarà l’uomo da battere in qualifica. Il leader del Mondiale insegue la sesta pole-position consecutiva.

13.26 In tema di costruttori, al Sachsenring la Honda ha primeggiato per 16 volte, contro le 11 della MV Agusta. Tutte le altre Case hanno raccolto le briciole, persino la Yamaha, ferma a 4 successi. Infine si conta 1 singola affermazione per Jawa-CZ, Ducati e Suzuki.

13.23 Dunque, come si può notare, Giacomo Agostini si è preso il lusso di vincere ben 14 gare su suolo tedesco, in quanto tra il 1967 e il 1972 ha primeggiato sia nel GP di Germania Ovest che in quello di Germania Est! Inoltre, va rimarcato come solamente Valentino Rossi e Max Biaggi abbiano trionfato al Sachsenring su due moto diverse. Ago, il Dottore e il Corsaro sono peraltro gli unici italiani ad aver raccolto successi in Sassonia.

13.18 SACHSENRING – VITTORIE TOP CLASS
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
6 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972)
4 – HAILWOOD Mike [GBR] (1962, 1963, 1964, 1965)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
2 – BIAGGI Max [ITA] (2001, 2004)

13.15 Capitolo Sachsenring. Quello del 2021 sarà il 35° Gran Premio iridato ospitato dalla pista sassone. Alle 12 edizioni del GP di Germania Est hanno fatto seguito le 22 del GP di Germania organizzate dal 1998 in poi. Se guardiamo a questa pista, Marc Marquez è già il dominatore assoluto della scena.

13.13 Tanti, ovviamente, anche i trionfi italiani. Se ne contano 18. Ai quattordici già citati (8 di Giacomo Agostini, 4 di Valentino Rossi e 2 di Max Biaggi) bisogna sommare quelli di Libero Liberati (1957), Virginio Ferrari (1978), Marco Lucchinelli (1980) e Luca Cadalora (1996).

13.09 A proposito di Case, nella lunghissima storia del Gran Premio di Germania hanno vinto sette marchi diversi. Guida la Honda con ben 23 successi. Segue la MV Agusta con 14, mentre la Yamaha è ancora terza a 12. Sono parecchie anche le affermazioni della Suzuki (10), alle quali vanno aggiunte le 4 della Gilera, nonché l’unica della Norton e della Ducati.

13.06 Sono sette i piloti ad aver vinto almeno tre volte il GP di Germania, mentre il numero raddoppia se si guarda ai centauri con due successi. In questo folto gruppo, sono però solo in quattro a essere passati per primi sotto la bandiera a scacchi a bordo di due moto diverse. Ai già citati Agostini (che ha quasi sempre trionfato su MV Agusta, eccezion fatta per il 1975, quando ha primeggiato su Yamaha) e Rossi (dopo un’affermazione con Honda, ne ha raccolte tre con Yamaha), si aggiungono Reg Armstrong (Norton 1952, Gilera 1956) e Max Biaggi (Yamaha 2001, Honda 2004).

13.03 GP GERMANIA – VITTORIE TOP CLASS
8 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1975, 1976)
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
4 – DOOHAN Mick [AUS] (1992, 1994, 1997, 1998)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
3 – SURTEES John [GBR] (1958, 1959, 1960)
3 – SCHWANTZ Kevin [USA] (1988, 1990, 1991)

12.59 Quella del 2021 sarà la 66ma edizione per la classe regina, in quanto assente dall’appuntamento nel 1962 e nel 1963, mentre nel 1953 la gara della 500cc non ebbe valore per il Mondiale. Il pilota più vincente in assoluto nel GP di Germania è ancora oggi Giacomo Agostini, capace di imporsi ben 8 volte. Il lombardo ha però perso il record di affermazioni consecutive, che gli è stato strappato da Marc Marquez, il quale ha primeggiato nelle ultime 7 edizioni disputate. In linea PURAMENTE teorica, nei prossimi giorni lo spagnolo avrà quindi la possibilità di eguagliare “Ago” per numero di successi assoluti.

12.54 Ovviamente, nel corso degli anni l’appuntamento ha più volte cambiato sede. Tra il 1952 e il 1964 sono stati utilizzati a rotazione quattro diversi tracciati. Il Solitudering nei pressi i Stoccarda, il Schottenring, il Nürburgring e Hockenheim. Dopodiché, le ultime due piste si sono di fatto costantemente alternate per oltre tre decenni, dal 1965 al 1997. A partire dal 1998, invece, il Gran Premio di Germania si è definitivamente stanziato al Sachsenring. Proprio questo tracciato rende spinosa l’analisi storico-statistica dell’evento, perché tra il 1961 e il 1972 si sono disputati due GP tedeschi! Infatti l’autodromo edificato in Sassonia ha ospitato tutte e 12 le edizioni del Gran Premio di Germania Est, che può essere a tutti gli effetti considerato defunto come la DDR. Alla luce di quanto esposto, è doveroso ricordare la storia in due modi. Sia guardando al GP di Germania, sia al Sachsenring.

12.50 Il GP di Germania ha una storia ormai secolare, poiché vede la luce ben prima della nascita del Campionato iridato. L’edizione inaugurale si disputa infatti nel 1925, anche se il Paese teutonico deve attendere il 1952 per organizzare il primo GP con valenza iridata. Dal quel momento, la competizione tedesca ha costantemente fatto parte del calendario sino al 2020, anno in cui è stata cancellata a causa della pandemia di Covid-19. Con le problematiche generate dal virus ormai in attenuazione, il GP di Germania può finalmente fare il proprio ritorno sulla scena iridata, apprestandosi a mandare in scena la sua 69ma edizione valida per il Motomondiale.

12.46 Si sono dunque qualificati direttamente per la Q2 i seguenti 10 piloti: Quartararo, Miller, Zarco, Oliveira, Aleix Espargarò, Martin, Nakagami, Bagnaia, Marc Marquez ed Alex Marquez. Tutti gli altri disputeranno la Q1. Nel corso della Q1 solo i primi due piloti staccano il pass per la successiva Q2, i rimanenti scatteranno sulla griglia di partenza dal 13° posto in poi.

12.44 La classifica dopo le prove libere di questa mattina:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 294.2 1’20.348 Q2
2 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 301.6 1’20.404 0.056 / 0.056 Q2
3 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.433 0.085 / 0.029 Q2
4 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 297.5 1’20.451 0.103 / 0.018 Q2
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 297.5 1’20.451 0.103 Q2
6 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.501 0.153 / 0.050 Q2
7 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 293.4 1’20.560 0.212 / 0.059 Q2
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 300.8 1’20.564 0.216 / 0.004 Q2
9 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 297.5 1’20.662 0.314 / 0.098 Q2
10 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’20.682 0.334 / 0.020 Q2
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 293.4 1’20.707 0.359 / 0.025 Q1
12 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 290.3 1’20.749 0.401 / 0.042 Q1
13 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 295.0 1’20.887 0.539 / 0.138 Q1
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 297.5 1’20.889 0.541 / 0.002 Q1
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 295.0 1’20.903 0.555 / 0.014 Q1
16 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 294.2 1’20.961 0.613 / 0.058 Q1
17 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 297.5 1’20.978 0.630 / 0.017 Q1
18 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 300.0 1’20.988 0.640 / 0.010 Q1
19 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1’21.270 0.922 / 0.282 Q1
20 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 292.6 1’21.415 1.067 / 0.145 Q1
21 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 296.7 1’21.447 1.099 / 0.032 Q1
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 298.3 1’21.669 1.321 / 0.222 Q1

12.38 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 13.30 scatteranno le FP4 del GP di Germania 2021 di MotoGP. Poi alle 14.10 le qualifiche

I qualificati al Q2Cronaca prove libere 3

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle qualifiche del GP di Germania 2021, ottava tappa del Mondiale MotoGP che va in scena sul circuito del Sachsenring. Si preannuncia grande spettacolo sul tortuoso tracciato tedesco, dove i centauri si daranno battaglia per la conquista della pole-position e si definirà la griglia di partenza per la gara di domenica. Le prove libere hanno delineato parzialmente i valori in campo, ma tutti i piloti sono racchiusi in pochi decimi e dunque sarà una lotta davvero molto serrata.

Fabio Quartararo sembra essere il grande favorito della vigilia per conquistare la pole position. Il leader del Mondiale sembra avere una marcia in più, ma la sfida con Jack Miller e Johann Zarco potrebbe essere serrata. Il francese dovrà sudare contro l’australiano e il connazionale, per un nuovo duello tra Yamaha e Ducati. In mattinata è apparso in crescita anche Francesco Bagnaia, ottavo e dotato di un buon passo. Attenzione anche all’ottimo Miguel Oliveira e a Marc Marquez, che ama questo tracciato. Valentino Rossi e Franco Morbidelli sono costretti a passare dal Q1, sperando in una difficile rimonta proprio come Joan Mir.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle qualifiche del GP di Germania 2021, ottava tappa del Mondiale MotoGP che va in scena sul circuito del Sachsenring: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 13.30 con gli ultimi trenta minuti riservati alle prove libere 4, poi dalle ore 14.10 spazio alle qualifiche vere e proprie. Buon divertimento a tutti.

Foto: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

VIDEO Moto2, GP Germania 2021: gli highlights delle qualifiche del Sachsenring

DIRETTA F1, GP Francia 2021 LIVE: Sainz 5°, Leclerc 7°. Lo spagnolo individua la lacuna della Ferrari