Seguici su

Rugby

Rugby, Franco Smith: “E’ giusto inserire nuovi giocatori nel percorso della Nazionale”

Pubblicato

il

LaPresse

L’Autumn Nations Cup 2020 di rugby sostituisce i Test Match internazionali abitualmente previsti nella finestra autunnale ed è una manifestazione che coinvolgerà le Nazionali del Sei Nazioni oltre a Fiji e Georgia. Le squadre sono state divise in due gironi e giocheranno quattro partite a testa. Dopo la conclusione della fase a gironi sarà la volta della finale e dei play-off: l’Italia, terza nella Pool B, sfiderà il Galles, classificato nella medesima posizione nell’altro raggruppamento domani, sabato 5 dicembre, alle ore 17.45 italiane allo stadio Parc y Scarlets di Llanelli. In palio il 5° posto complessivo.

Conferenza stampa della vigilia con Franco Smith, CT dell’Italia, e Luca Bigi, capitano azzurro. Così il tecnico al sito federale: “E’ giusto inserire nuovi giocatori nel percorso della Nazionale per cercare di dare loro qualche possibilità in più nella loro crescita. Questo periodo trascorso con la squadra è stata una fortuna. Viviamo in un contesto storico difficile e, nonostante questo, siamo riusciti a poter fare il nostro lavoro e avere la possibilità di conoscerci meglio tra di noi instaurando nuovi rapporti e consolidando quelli già esistenti“.

Sul futuro della Nazionale: “Sappiamo in quale punto siamo arrivati ora e il lavoro che bisogna fare per continuare a crescere. Al momento posso fare i complimenti alla squadra per l’impegno che è stato profuso in questo lungo raduno e per l’etica del lavoro mostrata. Dobbiamo continuare a lavorare duro in vista del futuro. Nel 2021 sarà importante continuare a lavorare insieme alle franchigie in modo da avere una linea comune. Vogliamo tenere alto l’entusiasmo dei giocatori e l’orgoglio di vestire questa maglia e di cercare sempre di migliorarsi“.

Queste le parole del capitano dell’Italia: “Ogni volta ci prepariamo cercando di ottenere una vittoria e fare in modo che questo accada. Abbiamo bisogno di una reazione. Tutte le settimane abbiamo lavorato per centrare risultati diversi da quelli ottenuti fino ad oggi. Ci siamo concentrati su noi stessi. Conosciamo la qualità dei loro giocatori e siamo consapevoli di affrontare una grande squadra. Vogliamo essere consistenti e lucidi per tutti gli ottanta minuti. Focus su quello che possiamo controllare: è stata una buona settimana di lavoro dove abbiamo curato molto i dettagli“.

[sc name=”banner-article”]

roberto.santangelo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online