Show Player

LIVE Indycar, GP Indianapolis 2020 in DIRETTA: Scott Dixon vince il GP d’Indianapolis!



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA GARA DI INDIANAPOLIS

Loading...
Loading...

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA GARA DI INDIANAPOLIS

15.57 Grazie a tutti per averci seguito. Buona serata a tutti!

19.54 La neutralizzazione di Oliver Askew ha premiato Dixon ed ha rovinato i piani di Rahal. Una strategia discutibile ha messo fuori dai giochi l’auto #15. Ottima rimonta per Pagenaud, mentre deludono Josef Newgarden e Will Power.

19.53 Secondo acuto in due corse per il #9 di casa Ganassi, il 48° in carriera. Per Dixon si tratta della prima affermazione nell’Indianapolis GP!!!!

19.52 Scott Dixon precede sotto la bandiera  a scacchi Graham Rahal, staccato di 15 secondi dal vincitore. Terzo posto per Pagenaud, scattato dal 20°posto.

SCOTT DIXON VINCE L’INDIANAPOLIS GP!!!!!

-1 Inizio anno spettacolare per Scott che, lo scorso gennaio, ha vinto la mitica 24 Ore di Daytona.

-1 Ultimo giro per  Scott Dixon!

-3 Pagenaud resta a meno di un secondo da Rahal.

-4 Errore per Zach Veach e per Marco Andretti nel secondo settore del tracciato. Entrambi finiscono nel prato.

-5 Solo cinque passaggi separano Dixon dal successo. Rahal è secondo e non dovrebbe subire l’attacco di Pagenaud che cerca il tutto per tutto per passare.

-7 Attenzione alla pioggia che potrebbe arrivare ad Indianapolis

-9 Attenzione a Pagenaud che si avvicina a Rahal.

-10 Per Dixon si tratterebbe della 48° vittoria in carriera.

-14  Rahal si trova al momento secondo con 15 secondi di gap da Rahal. PAGENAUD SI TROVA TERZO!!! CHE RIMONTA PER LUI!!!

-16 Dixon ad un passo dal secondo sigillo stagionale, il primo nel GP di Indianapolis.

-19 Strategia perfetta per Simon Pagenaud. Il #22 di Penske, scattato 20°, ha l’occasione di giocarsi la top5.

-21 non sembra essere in discussione la leadership di Scott Dixon, il primo tra coloro che hanno già effettuato la sosta finale.

58° giro/80 Errore nella ripartenza per Power che ha spento la vettura.

58° giro/80 Si fermano Herta e Pigot, ultima sosta per loro. Anche Rosenqvist entra in corsia dei box.

57° giro/80 Dixon torna in pista, mentre Pigot è il nuovo leader. PROBLEMI IN PIT LANE PER WILL POWER!!!

56° giro/80 Dixon non prende rischi e risponde a Rahal.

55° giro/80 Si ferma Graham Rahal. Scelta obbligata per lui. Ai box anche Simon Pagenaud. Gomme rosse per entrambi.

53° giro/80 7 secondi su Rahal per Dixon. Una strategia discutibile quella del #15 del gruppo che, fino all’incidente di Askew, aveva la vittoria in tasca.

52° giro/80 Scott Dixon allunga, mentre Rahal, Pigot ed Herta inseguono. Lontani i tre alfieri di Penske.

-30 alla conclusione. Il 5 volte campione della serie Scott Dixon allunga su Rahal.

48° giro/80 Scott Dixon prende le redini del gruppo. Il #9 di casa Ganassi beffa in curva 1 Graham Rahal.

47° giro/80 Dixon vola con le gomme dure. Il #9 di Ganassi diventa minaccioso alle spalle di Rahal. Ricordiamo che il leader della corsa è su una strategia alternativa.

46° giro/80 Dixon sale secondo. Il neozelandese va a caccia di Rahal. Ritiro per Alexander Rossi, secondo problema tecnico in due corse.

45° giro/80 Rahal tiene il comando, mentre Dixon infila Daly, in pista con gomme più usurate del rivale.

43° giro/80 Problemi per Alexander Rossi.

43° giro/80 CHE SORPASSSOOOO!!! Pigot all’interno di curva 1 infila Daly e sale secondo. Ottima mossa per l’americano di Carpenter.

43° giro/80 LA GARA RIPARTEEE!!!!!

42° giro/80 A breve si dovrebbe ripartire.

41° giro/80 Rahal guida il gruppo davanti a Pigot, Daly e Dixon.

40° giro/80 Corsia dei box aperta, tutti ai box. Power, Newgarden ed harvey si fermano, mentre Rahal prosegue.

38° giro/80 Errore di Askew che ha perso la vettura nell’insidiosa curva che porta i piloti al traguardo. Cambia ora la strategia per tutti.

36° giro/80 INCREDIBILLEEEEE !!! OLIVER ASKEW FINISCE VIOLENTEMENTE A MURO IN USCITA DALL’ULTIMA CURVA. Prima caution!!!!

35° giro/80 Alexander Rossi ai box con lo svedese Marcus Ericsson.

34° giro/80 Scott Dixon riapre le danze ai pit. Il #9 di Ganassi è ora in corsia box insieme ad Herta ed Hunter-Reay.

33° giro/80 Situazione congelata all’Indianapolis Motor Speedway. Power è primo su Newgarden ed Harvey. Tra non molto riprenderanno i pit stop.

30° giro/80 Power guida il secondo appuntamento del campionato quando ci avviciniamo a metà gara.

28° giro/80 Rahal si trova al momento quarto con una sosta in meno da effettuare. Se la situazione dovesse restare il #15 del gruppo ha grosse occasioni di vittoria. Power torna al comando!

26° giro/80 Rahal e gli altri tre protagonisti di testa si fermano ai box. Problemi in pit lane per Pigot e Ferrucci.

25° giro/80 I primi quattro che non si sono ancora fermati sono orientati su una strategia a 2 soste. Una scelta non impossibile che potrebbe pagare a fine corsa.

24° giro/80 Bloccaggio di Colton Herta in curva 1. Il #88 di casa Andretti ha sbagliato l’approccio in T1.

24° giro/80 Pigot infila Daly e sale in seconda posizione. Rahal resta primo.

21° giro/80 Graham Rahal, Connor Daly, Spencer Pigot e Santino Ferrucci sembrano orientati su una differente strategia. Power, quinto al momento, è il primo dei piloti che si sono già fermati.

20° giro/80 Lotta in casa Arrows McLaren SP con Patricio O’Ward che infila all’uscita della pit lane l’americano Oliver Askew.

19° giro/80 Josef Newgarden passa Harvey e sale secondo. Rahal è al comando della corsa

19° giro/80 Pit per Harvey

18° giro/80 Harvey non si ferma e prosegue e prende la vetta del gruppo. Dixon resta alle spalle di Power che è il leader virtuale della corsa.

17° giro/80 Si ferma Will Power. Dixon sta volando con le gomme nuove!!!!!!

16° giro/80 Ryan Hunter-Reay (Andretti) entra  ai box.

15° giro/80 Josef Nwegarden si ferma in pit lane. Il campione in carica monta un nuovo set di gomme morbide.

14° giro/80 La gara odierna è la prima non ovale della storia dell’IndyCar Series con il nuovo aereoscrean, la protezione della testa del pilota adottata dalla serie americana per motivi di sicurezza.

13° giro/80 Will Power prosegue  e non si ferma. L’unico della Top6 ad aver pittato è Dixon.

12° giro/80 Alexander Rossi (Andretti) segue la scelta dei rivali per fermarsi.

11° giro/80 Lo svedese Felix Rosenqvist ed il neozelandese Scott Dixon si fermano ai box. Gomme morbide montate sulla #9 del leader del campionato.

10° giro/80 Sosta anche per Pagenaud che sorpassa i tre avversari che precedentemente si erano fermati.

9° giro/80 Primi pit stop. Il messicano Patricio O’Ward, lo spagnolo Alex Palou ed il canadese James Hinchcliffe si fermano ai box.

9° giro/80 Tutte le tre vittorie di Power in questo evento sono arrivate dopo aver conquistato la pole-position. Sarà così anche oggi?

7° giro/80 Will Power controlla la corsa su Harvey e Graham Rahal.

5° giro/80 Rinus VeeKay si ferma ai box. Sosta non in programma per l’olandese.

4° giro/80 Resta sotto il secondo il vantaggio tra i primi due. Will Power è sempre leader su Harvey.

4° giro/80 Nuova livrea oggi per Alexander Rossi. Il #27 di casa Andretti si trova in 11° posizione e cerca il primo acuto in questo evento.

3° giro/80 Partenza a rallentatore per Simon Pagenaud che sembra non riuscire a trovare il ritmo nei 3 chilometri e 925 metri del tracciato di Indy.

3° giro/80 Harvey cerca di restare vicino a Power che da subito ha imposto un ritmo impressionante!!!

1° giro/80 Will Power mantiene la leadership! Harvey resta secondo. Ottimo spunto per Dixon che guadagna due posti.

18.09 GREEN FLAAAGGG!!! SI PARTEEE!!!

18.07 Power, pilota di casa Penske, scatta davanti agli americani Jack Harvey (Meyer Shank Racing) ed a Colton Herta (Andretti). Solo sesto Scott Dixon, mentre partirà dal 20° posto il francese Pagenaud.

18.06 I piloti si preparano per la corsa, inizia il giro di formazione. L’australiano Will Power scatta dalla pole!!

18.05 A differenza delle corse su ovale, l’IndyCar propone due mescole di gomme per le corse in piste cittadine o stradali. Ogni pilota può scegliere le gomme dure o morbide, Un pit stop è obbligatorio.

18.02 Si tratta di un week-end storico per il motorsport americano. Per la prima volta l’IndyCar Series e la NASCAR affronteranno un evento nella stessa location nel medesimo fine settimana. La Cup Series gareggerà domani sull’ovale per la Brickyard 400, mentre oggi la Indy affronterà lo stradale.

18.00 L’indianapolis Motor Speedway è la casa dell’IndyCar e del Team Penske. Dallo scorso inverno l’ex pilota di F1 Roger Penske ha acquistato l’intero impianto e la categoria. Ricordiamo che l’imprenditore americano è presente nella serie con tre auto.

17.59 In questa stagione si correrà per ben tre volte nel circuito di Indianapolis. Dopo l’evento odierno vi sarà la mitica 500 miglia del 23 agosto ed un nuovo GP sullo stradale nel primo week-end di ottobre.

17.57 L’australiano Will Power ed il francese Simon Pagenaud detengono il record di affermazioni in questo speciale evento.

17.55 Scott Dixon comanda la classifica generale dopo aver vinto il primo round del campionato dall’ovale di Forth Worth (Texas). Il pilota neozelandese cerca la prima affermazione del GP di Indianapolis.

17.50 Sono 90 i giri previsti per la competizione di oggi. Per la corsa odierna si utilizzerà il tracciato interno del catino che sorge nel quartiere di Speedway della capitale dello Stato dell’Indiana.

17.47 Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del secondo round della NTT IndyCar Series 2020. Si corre all’interno del mitico Indianapolis Motor Speedway!

Gli orari del week-end  – Presentazione dell’evento

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del secondo appuntamento della NTT IndyCar Series. Tutto è pronto all’Indianapolis Motor Speedway per la prima competizione non ovale del campionato, iniziato lo scorso giugno dal Texas. Scott Dixon, neozelandese del team Chip Ganassi Racing, guida la graduatoria dopo aver vinto l’opening round dell’anno. Il numero 9 del gruppo cerca il primo successo ad Indianapolis dopo aver sfiorato il successo in occasione dell’evento dello scorso anno.

Dixon dovrà vedersela con Simon Pagenaud numero 22 e Will Power numero 12. Il francese e l’australiano, entrambi alfieri di casa Penske, condividono il record di affermazioni in questo speciale evento che si corre nel circuito che qualche anno fa accolse il Mondiale di F1. Nella prova di casa della squadra, i due alfieri del ‘Capitano’ sono pronti a prendere la leadership del campionato.

Non dimentichiamoci di Josef Newgarden. Il numero 1 del gruppo non ha mai vinto ad Indianapolis. Una sorta di maledizione che potrebbe essere spezzata in questo 2020, in cui nello Stato dell’Indiana si correranno tre gare in questa stagione, due sullo stradale e la mitica 500 miglia sull’ovale.

Alexander Rossi, numero 27 di casa Andretti, è pronto al riscatto dopo aver perso ogni occasione di vittoria nel primo round a causa di un problema all’auto. Il campione della Indy 500 del 2016 non ha mai vinto il GP di Indianapolis, ma ha senza dubbio tutte le carte in regola per fare bene. Saranno 90 i giri previsti per la competizione odierna. Appuntamento alle 18.00 per la Diretta Live del GP d’Indianapolis. Buon divertimento!

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top