Show Player

Volley, Civitanova abbatte il Roeselare: 3-0 in Belgio, la Lube vede la semifinale di Champions League



Civitanova non trema nell’andata dei quarti di finale della Champions League 2020 di volley maschile e sconfigge il Knack Roeselare per 3-0 (31-29; 25-14; 25-16). I Campioni d’Italia hanno espugnato la Schiervelde in 79 minuti di gioco, la Lube ha faticato soltanto nella prima frazione dove ha dovuto annullare ben sei set-point alla compagine belga ma poi ha alzato il ritmo e si è imposta autorevolmente come da pronostico. I ragazzi di coach Fefé De Giorgi non giocavano una partita ufficiale da dieci giorni a causa del coronavirus, l’ultimo incontro coincideva con la finale della Coppa Italia vinta contro Perugia a Bologna.

Oggi i Campioni del Mondo, primi nella classifica di SuperLega insieme a Perugia, hanno regolato i padroni di casa e hanno ipotecato la qualificazione alle semifinali: ai cucinieri basterà vincere due set nell’incontro di ritorno, in programma settimana prossima all’Eurosuole Forum a porte chiuse, per proseguire la propria avventura nella massima competizione continentale e continuare a difendere il titolo conquistato lo scorso anno a Berlino; in caso di sconfitta per 3-0 o 3-1 si giocherà il golden set di spareggio.

Loading...
Loading...

Il regista Bruninho è riuscito a mandare in doppia cifra tutti i suoi uomini: l’opposto Kamil Rychlicki (12 punti), gli schiacciatori Osmany Juantorena (15 punti, 3 aces, 7% in attacco) e Jiri Kovar (11 punti, 70% in ricezione per il martello italiano che sta salendo in cattedra), i centrali Mateusz Bieniek (10 punti, 3 aces) e Robertlandy Simon (10 punti, 4 muri). Prestazione corale dei Campioni d’Europa, supportati anche dall’eccellente libero Fabio Balaso contro un avversario sempre insidioso di fronte al proprio pubblico e oggi trascinato da Hendrik Tuerlinckx (12) e Matthijs Verhanneman (10).

LA CRONACA DELLA PARTITA:

Civitanova inizia bene nel primo set e si porta subito sul +3 grazie a un propositivo Kovar in attacco, a un ace di Bieniek e a un muro di Simon (9-6). La Lube conserva il break di vantaggio e poi tenta un allungo con l’ace di Rychlicki e il muro di Simon intervallati da un errore di Tuerlinckx (17-13). I padroni di casa rimangono comunque in scia, iniziano a difendere meglio, si avvicinano con grande cuore e impattano a quota 22 con l’ace di Verhanneman dopo l’errore in battuta di Juantorena. Il Roeselare ha addirittura sei set-point non consecutivi, i Campioni d’Europa li annullano giocando di squadra fino a quando un maestoso Simon non si inventa muro e vincente per chiudere i conti.

Nel secondo parziale c’è storia soltanto fino al pari a quota 11 dopo un acceso botta e risposta, poi i marchigiani mettono il turbo: muro di Bruninho, ace di Simon, mani-out di Juantorena per il 15-11. Sono poi la stessa Pantera, Bieniek e il redivivo Rychlicki a propiziare il 20-13 a suon di attacchi di lusso, senza dimenticarsi del servizio di Juantorena che trova anche l’ace del 22-13. In conclusione una stampatona di Simon e un ace di Bieniek regalano il 2-0 agli ospiti.

Dopo un bel testa a testa iniziale, il terzo set prende una svolta all’improvviso: errore al servizio dei padroni di casa, free-ball di Bieniek, due sassate e ace di Juantorena intervallati dalla pipe di Kovar per il 14-10. Una pipe della Pantera e un pallonetto di Kovar lanciano definitivamente la Lube (16-11), il mani-out di Rychlicki e l’ace di Kovar valgono il 19-13 prima di un finale di totale amministrazione concluso con l’errore di Tuerlinckx.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LPS/Roberto Bartomeoli

Loading...

Lascia un commento

scroll to top