LIVE Sci alpino, Gigante Garmisch 2020 in DIRETTA. Pinturault trionfa e avvicina uno spento Kristoffersen in Coppa. Maurberger 15mo: migliore degli azzurri

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA SECONDA MANCHE

LA CRONACA DELLA PRIMA MANCHE

VIDEO LA GARA DI ALEXIS PINTURAULT, VINCITORE DEL GIGANTE DI GARMISCH

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA COPPA DEL MONDO

LA DOPPIETTA BRIGNONE-GOGGIA A ROSA KHUTOR

IL PROGRAMMA E GLI ORARI DELLE PROSSIME GARE A CHAMONIX E GARMISCH

LE PAGELLE DI OGGI

14.25: Grazie per averci seguito, appuntamento alle prossime gare di sci alpino, buona domenica a tutti!

14.22: Maurberger è il migliore degli italiani, 15mo e protagonista di una grande rimonta con il miglior tempo della seconda manche.Questo il risultato degli azzurri:

15 MAURBERGER Simon ITA 2:04.78 +1.68
18 DE ALIPRANDINI Luca ITA 2:04.87 +1.77
24 TONETTI Riccardo ITA 2:05.16 +2.06
27 BORSOTTI Giovanni ITA 2:05.43 +2.33
30 SORIO Daniele ITA 2:05.71 +2.61

14.19. Questa la classifica finale del gigante di Garmisch:

1 PINTURAULT Alexis FRA 2:03.10
2 MEILLARD Loic SUI 2:03.26 +0.16
3 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian NOR 2:03.34 +0.24
4 ZUBCIC Filip CRO 2:03.45 +0.35
5 KRANJEC Zan SLO 2:03.62 +0.52
6 KILDE Aleksander Aamodt NOR 2:03.64 +0.54
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 2:03.89 +0.79
8 MUFFAT-JEANDET Victor FRA 2:03.90 +0.80
9 LUITZ Stefan GER 2:04.10 +1.00
10 CAVIEZEL Gino SUI 2:04.16 +1.06

14.17: La rimonta giusta, dunque, è stata quella del francese Pinturault che torna al successo un mese dopo la combinata di Bormio. E’ il quarto successo stagionale del francese che si porta a 55 punti da Kristoffersen solo settimo. Secondo posto per lo svizzero Meillard, terzo il norvegese Nestvold-Haugen, quarto Zubcic, autore di una grande seconda manche

14.15: VINCE PINTURAULT! Lo svizzero Meillard sbaglia nella parte centrale, recupera nel finale ed è secondo a 19 centesimi, terzo il norvegese Nestvold-Haugen

14.13: Manche da dimenticare per il norvegese Kristoffersen che subisce un ritardo progressivo e conclude al sesto posto con un ritardo di 79 centesimi. Brutto colpo per il norvegese nella corsa alla Coppa del Mondo

14.11: Il norvegese Nestvold-Haugen perde troppo terreno nella parte centrale della pista e, pur recuperando qualcosa nel finale, è secondo a 24 centesimi da Pinturault che dunque sarà sul podio

14.09: E’ DAVANTI PINTURAULT! Mantiene 35 centesimi di vantaggio il francese che disputa una manche di altissimo spessore in condizioni non facili. Risultato importante in chiave Coppa del Mondo

14.08: E’ dietro anche Kranjec che getta al vento un vantaggio di 35 centesimi all’ultimo intermedio e chiude con un ritardo di 17 centesimi che significa secondo posto provvisorio

14.06: E’ terzo Muffat-Jeandet. Il francese perde tanto nella parte iniziale e centrale ma poi limita i danni nel finale e accumula un ritardo di 43 centesimi

14.05: Prova incolore del francese Faivre che perde tantissimo in tutte le zone della pista e scivola in sesta posizione a 1″12 da Zubcic

14.02: Il norvegese Kilde sarà nella top ten e guadagnerà punti pesanti per la Coppa del Mondo. perde qualcosa nel finale dove Zubcic ha pennellato ed è secondo a 19 centesimi dal croato

13.59: Il croato Zubcic fa la differenza nel finale di gara e può puntare ad una grande rimonta, forse anche da podio! Ha 65 centesimi di vantaggio sui Luitz. per il croato miglior tempo della manche assieme a Maurberger

13.58: Brutto finale di gara per il tedesco Schmid che perde più di mezzo secondo nelle ultime quattro porte e conclude al quarto posto a 57 centesimi dal compagno Luitz

13.57: Perde tanto Tommy Ford nella parte finale dopo avere recuperato in quella centrale, dove Luitz non è stato impeccabile: è terzo a 37 centesimi

13.55: E’ secondo lo svizzero Caviezel che si ferma a 6 centesimi da Luitz

13.54: E’ primo il tedesco Luitz! Fa la gara che avrebbe dovuto fare De Aliprandini e mantiene il vantaggio nel finale chiudendo con 65 centesimi su Ligety

13.53: Incredibile! Perde mezzo secondo nelle ultime tre porte senza commettere errori De Aliprandini ed è quinto a 12 centesimi da Ligety che continua la scalata con Maurberger

13.52: Incrementa il vantaggio de Aliprandini al primo intermedio: 93 centesimi

13.51: Perde un’enormità il canadese Philp che aveva 32 centesimi di vantaggio all’ultimo intermedio e chiude sesto a 16 centesimi. Ora De Aliprandini

13.48: L’austriaco Feller, come chi lo ha preceduto perde progressivamente e, con 70 centesimi di ritardo, è 13mo

13.46: Bene nella prima parte ma perde nel finale di gara lo slovacco Zampa che si inserisce all’ottavo posto con 39 centesimi di ritardo. Adesso è difficile fare il tempo, piove molto forte

13.46: Perde troppo nel finale l’azzurro Tonetti che si inserisce all’ottavo posto con un ritardo di 41 centesimi

13.45: Al primo intermedio lascia 2 decimi Tonetti

13.44: Adesso la pista si sta rovinando e lo svizzero Murisier nella seconda parte subisce un ritardo pesante: 76 centesimi ed è solo 11mo. Ora Tonetti

13.43: Perde tantissimo l’azzurro nella seconda parte del tracciato ed è solo decimo a 68 centesimi da Ligety. Gli ultimi due della graduatoria sono italiani al momento

13.41: Lo statunitense Cochran-Siegle perde progressivamente terreno ed è settimo a 30 centesimi di ritardo da Ligety. Ora Borsotti

13.40: Lo svizzero Odermatt combatte e riesce a pareggiare il tempo di Maurberger: il suo è il secondo tempo a 3 centesimi da Ligety

13.39: E’ dietro, anche lui perdendo abbastanza nel tratto finale, il norvegese Braathen che si inserisce al quarto posto alle spalle di Maurberger, a 13 centesimi da Ligety

13.38: Lo sloveno Hadalin, bravissimo a qualificarsi per la seconda manche con un pettorale altissimo, perde tanto nella seconda parte di gara ed è quinto a 48 centesimi da Ligety

13.37: Riesce a stare davanti lo statunitense Ligety che mantiene 3 soli centesimi di vantaggio sull’azzurro e va in testa

13.35: E’ dietro il canadese Read! Maurberger ha fatto un’ottima ultima parte di gara, rifilando quasi mezzo secondo anche a Read che aveva 39 centesimi di vantaggio all’ultimo intermedio e chiude secondo a 8 centesimi dall’azzurro

13.34: Cresce progressivamente il ritardo del norvegese Solheim nella seconda parte di gara: è terzo a 57 centesimi

13.33: E’ dietro all’azzurro Maurberger il francese Falgoux che perde nel finale e chiude secondo a 28 centesimi dall’azzurro

13.32: Perde tantissimo Sorio nella parte finale della pista e conclude al secondo posto a 94 centesimi dal compagno

13.32: Ritardo di 49 centesimi per Sorio al secondo intermedio

13.31: Sorio ha 20 centesimi di ritardo al primo intermedio

13.30: Manche piuttosto regolare come tracciato, Maurberger senza particolari sbavature chiude la sua proiva con un totale di 2’04″78. Ora Sorio

13.29: Maurberger è al cancelletto di partenza

13.27: Sta piovigginando a Garmisch

13.25: La battaglia per la vittoria si incrocia con la lotta per la Coppa del Mondo assoluta: tre i contendenti, il leader Kristoffersen è secondo dopo la prima manche, il pretendente Pinturault è quarto, l’outsider Kilde, secondo ieri in discesa, è ottavo e sarebbe soddisfatto di un posto nella top ten

13.22: I numeri di partenza degli italiani nella seconda manche: Maurberger 1, Sorio 2, Borsotti 11, Tonetti 13, De Aliprandini 17

13.19: Fa caldo a Garmisch, ci sono 7 gradi, attorno alla pista ci sono le margherite, però la pista nella prima manche miracolosamente non si è rovinata dando la possibilità a chi partiva anche con pettrali alti di riuscire a fare il tempo

13.17: Questi i piazzamenti e i distacchi degli azzurri dopo la prima manche:

14 DE ALIPRANDINI Luca ITA 1:03.25 +1.08
18 TONETTI Riccardo ITA 1:03.57 +1.40
20 BORSOTTI Giovanni ITA 1:03.67 +1.50
28 SORIO Daniele ITA 1:04.12 +1.95
30 MAURBERGER Simon ITA 1:04.13 +1.96

13.15: E’ un’Italia in crescita quella che si era vista ad Adelboden e che, in qualche modo, si è difesa bene a Garmisch. Sono ben cinque, sui nove al via, gli azzurri che si sono qualificati per la prima manche anche se il migliore, De Aliprandini, è solo 14mo ma a 1″02 di distacco da Meillard e a meno di un secondo dal podio, poi ci sono Tonetti 18mo, Borsotti 20mo, Sorio 28mo e Maurberger 30mo

13.13: Questa la classifica provvisoria della prima manche:

1 MEILLARD Loic SUI 1:02.17
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 1:02.25 +0.08
3 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian NOR 1:02.30 +0.13
4 PINTURAULT Alexis FRA 1:02.35 +0.18
5 KRANJEC Zan SLO 1:02.39 +0.22
6 MUFFAT-JEANDET Victor FRA 1:02.60 +0.43
7 FAIVRE Mathieu FRA 1:02.72 +0.55
8 KILDE Aleksander Aamodt NOR 1:02.74 +0.57
9 ZUBCIC Filip CRO 1:02.80 +0.63
10 SCHMID Alexander GER 1:02.91 +0.74

13.09: Lo svizzero Meillard è stato il migliore della prima manche, alle sue spalle una coppia norvegese formata da Kristoffersen e Nestvold-Haugen e poi Pinturault e Kranjec: in pratica tre dei quattro vincitori dei quattro gigant fin qui disputati racchiusi in 22 centesimi. Può succedere di tutto

13.07: Che battaglia per la vittoria ma anche per la conquista di punti fondamentali per la Coppa del Mondo e per la Coppa di slalom gigante. Ci sono dieci atleti in 74 centesimi e tutti i migliori sono nelle posizioni alte della classifica

13.05: Buongiorno agli amici di OA Sport e bentornati alla seconda manche del gigante di Garmisch

11.48: Grazie per averci seguito, appuntamento alle 13.30 per una emozionante seconda manche del gigante di Garmisch

11.47: Così gli azzurri qualificati per la seconda manche:

14 DE ALIPRANDINI Luca ITA 1:03.25 +1.08
18 TONETTI Riccardo ITA 1:03.57 +1.40
20 BORSOTTI Giovanni ITA 1:03.67 +1.50
28 SORIO Daniele ITA 1:04.12 +1.95
30 MAURBERGER Simon ITA 1:04.13 +1.96

11.47: Questa la classifica della prima manche del gigante di Garmisch:

1 MEILLARD Loic SUI 1:02.17
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 1:02.25 +0.08
3 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian NOR 1:02.30 +0.13
4 PINTURAULT Alexis FRA 1:02.35 +0.18
5 KRANJEC Zan SLO 1:02.39 +0.22
6 MUFFAT-JEANDET Victor FRA 1:02.60 +0.43
7 FAIVRE Mathieu FRA 1:02.72 +0.55
8 KILDE Aleksander Aamodt NOR 1:02.74 +0.57
9 ZUBCIC Filip CRO 1:02.80 +0.63
10 SCHMID Alexander GER 1:02.91 +0.74

11.46: L’Italia avrà cinque atleti al via nella seconda manche, De Aliprandini, Tonetti, Borsotti, Sorio e Maurberger, che ha conservato la 30ma posizione

11.45: L’ultimo degli azzurri, Tommaso Sala, è 55mo a 3″31 da Meillard

11.42: Maurberger a forte rischio. Il francese Fagoux appaia Sorio al 28mo posto e sposta Maurberger al 30mo posto

11.41: Lo sloveno Hadalin si inserisce al 24mo posto e fa scalare di una posizione i due azzurri a rischio qualificazione

11.35: Bravissimo Daniele Sorio che chiude la sua prova con un ritardo di 1″95 e sopravanza Maurberger al 27mo posto

11.32: Niente da fare per Roberto Nani che perde troppo nel finale ed è 33mo a 2″37, eliminato anche Giulio Bosca, 40mo a 2″80. Maurberger è ancora 27mo

11.28: Prova non positiva per l’azzurro Maurberger che si inserisce al 27mo posto con un ritardo di 1″96: qualificazione a forte rischio

11.25: Zampa si inserisce al 17mo posto, facendo scalare Borsotti e Tonetti. Ballerin esce di scena in alto

11.22: Bravo Giovanni Borsotti! Limita i danni nella parte centrale, la più rovinata, accumula un ritardo di 1″50 e si qualifica per la seconda manche. E’ 19mo al momento.

11.17: Ci sono ancora sette azzurri al via, a caccia di una difficile ma non impossibile qualificazione alla seconda manche. Bisogna restare sotto i due secondi di ritardo

11.16: Il settimo svizzero tra i primi 30 dei partenti, Favrot chiude la sua prova al 26mo posto a 2″21

11.14: Ritardo grave per lo svizzero Tumler che è 27mo a 3″54

11.13: Il canadese Read si inserisce in 23ma posizione a 1″83 da Meillard

11.11: E’ 17mo l’azzurro Tonetti che perde qualcosa di troppo nell’ultima parte dopo un piccolo errore in alto. Conclude con un ritardo di 1″40 e nella seconda manche dovrebbe esserci

11.10: E’ quindicesimo alle spalle di De Aliprandini, il canadese Philp con un ritardo da 1″25. Ora Tonetti

11.09: Errore dell’austriaco Leitinger che rischia grossissimo nel finale, esce di scena ma quello è il meno. Numero da circo per lui che si salva dall’infortunio

11.08: Ritardo pesante per lo svizzero Noger che è 23mo con 2″41 di distacco dal compagno Meillard

11.06: Lo statunitense Cochran-Siegle si inserisce al 17mo posto a 1″52 da Meillard

11.03: Errore grave nel finale per il francese Sarrazin che è 20mo a 1″98 a rischio qualificazione

11.02: Ancora Germania! Il tedesco Schmid si inserisce in decima posizione con un ritardo di 77 centesimi da Meillard. Aggressivo ed efficace

11.00: Il tedesco Luitz sfrutta la pista di casa per disputare una buona gara e chiude al 12mo posto, subito davanti a De Aliprandini con 98 centesimi di ritardo

10.58: Il norvegese Braathen, dopo un avvio promettente, commette qualche sbavatura di troppo nella parte centrale ed è 16mo a 1″59

10.57: Anche l’austriaco Feller come Schwarz perde tanto da metà gara in già e conclude al 13mo posto a 1″37 da Meillard

10.56: Che gara di Kilde! Con una pista non più perfetta chiude all’ottavo posto a 57 centesimi da Meillard. Per la Coppa del Mondo c’è assolutamente anche lui!

10.55: L’austriaco Schwarz perde tantissimo nella seconda parte di gara ed è 15mo, ultimo, a 2″02

10.51: Prova eccezionale del croato Zubcic che fino al secondo intermedio era in linea con i primissimi poi commette un errore nel finale e chiude ottavo a 65 centesimi

10.50. Qualche errore di troppo per l’azzurro De Aliprandini soprattutto nella parte centrale. Bravo a limitare i danni nel finale: è decimo a 1″08

10.50: Al secondo intermedio De Aliprandini ha un ritardo di 9 decimi

10.49: De Aliprandini al primo intermedio ha 22 centesimi di ritardo

10.48: Lo svizzero Caviezel disputa una discreta gara e si inserisce al nono posto a 93 centesimi dal compagno Meillard

10.46: Errore in alto per Olsson che esce di scena

10.45: Poca brillantezza, ma è inevitabile dopo l’infortunio, per lo svizzero Odermatt che non perde praticamente nulla nel finale ed è decimo a 1″54 dalla vetta

10.43: Lo svizzero Murisier perde qualcosa di troppo nella parte centrale e chiude al nono posto a 1″48 dal compagno Meillard

10.42: Bella prova del norvegese Nestvold-Haugen che si inserisce al terzo posto con 13 centesimi di ritardo. la buona notizia (anche per gli azzurri) è che la pista appare perfetta, non ci sono tracce evidenti

10.41: Tanti errori, qualche grattata per lo statunitense Ligety che è ottavo e ultimo a 1″88 da Meillard

10.39: Parte molto bene Pinturault, poi perde qualcosa nel finale e chiude al terzo posto a 18 centesimi da Meillard. C’è un solo decimo tra Kristoffersen e Pinturault. Che seconda manche!

10.37: Centrale, veloce, preciso nella parte alta Kristoffersen che poi perde un paio di decimi nella parte conclusiva e si inserisce al secondo posto a 8 centesimi dallo svizzero

10.36: Perde tanto in alto lo statunitense Ford che poi limita i danni nel finale (solo 2 decimi) e chiude al quinto e ultimo posto a 77 centesimi

10.35: La pista si rovina meno del previsto e questa è una buona notizia. Lo svizzero Meillard sorprende tutti nel tratto finale e si installa al primo posto con 22 centesimi di vantaggio rifilando quasi 4 decimi a Kranjec dall’ultimo intermedio

10.33: Va al comando il croato Kranjec che perde qualcosa nel finale dove Muffat-Jeandet ha sciato molto bene ma mantiene 21 centesimi di vantaggio

10.32: Guadagna nel finale il francese Muffat-Jeandet sul compagno Faivre e chiude al primo posto con 12 centesimi di vantaggio

10.32: All’intermedio Muffat-Jeandet ha un vantaggio di 4 centesimi

10.30: Gigante comunque lungo nonostante il taglio delle prime porte: Faivre non commette errori di sorta e chiude in 1’02″72

10.29: Faivre è pronto al cancelletto, per lui un grande vantaggio poter partire per primo

10.27: Ci sono ben 5 gradi al traguardo, nella notte è arrivata una pioggia torrenziale che haq complicato il lavoro dei preparatori della pista, costringendoli ad abbassare la partenza e a tagliare il muro iniziale

10.25: Questi i pettorali dei favoriti per la vittoria: Faivre 1, Muffat-Jeandet 2, Kranjec 3, Meillard 4, Ford 5, Kristoffersen 6, Pinturault 7, Nestvold-Haugen 9, Odermatt 11, Zubcic 15, Kilde 17, Sarrazin 22

10.22: Questi i pettorali di partenza degli azzurri: De Aliprandini 14, Tonetti 27, Borsotti 34, Ballerin 39, Maurberger 40, Nani 46, Bosca 47, Sorio 51, Sala 62

10.19: L’Italia vuole evitare di recitare il ruolo di comprimaria, come è capitato in diverse occasioni nel passato recente, e si aggrappa a De Aliprandini, Tonetti e Maurberger ma partire con numeri alti oggi, con le temperature alte, la pioggia caduta durante la notte, e una pista a rischio, potrebbe essere un grosso problema

10.15. A contrastare lo strapotere francese c’è la Norvegia che finora, oltre a Kristoffersen, ha piazzato sul podio Haugen, terzo a Beaver Creek e lo sloveno Kranjec, il più continuo finora con la vittoria di Adelboden e il doppio terzo posto di Solden e Alta Badia

10.12: Sono tre i francesi nel primo gruppo di merito, oltre a Pinturault, c’è anche Faivre, secondo a Solden, e Muffat-Jeandet, terzo ad Adelboden e attenzione anche a Sarrazin che ha conquistato il secondo posto sulla Gran Risa

10.09: C’è grande incertezza nella lotta per la vittoria di questa gara. Quattro giganti si sono disputati finora in stagione con quattro vincitori diversi: Pinturault a Solden, Ford a Beaver Creek, Kristoffersen sulla Gran Risa e Kranjec ad Adelboden. Bella lotta anche per la Coppa di specialità

10.07: Torna la sfida diretta fra i tre contendenti alla sfera di cristallo: il francese Pinturault, il norvegese Kristoffersen, leader di Coppa e l’altro norvegese Kilde, che sembra aver trovato una grande continuità. Fare bottino pieno oggi vorrebbe dire per uno dei tre prendersi un vantaggio considerevole in vista della volata finale.

10.04: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live dello slalom gigante di Garmisch che potrebbe rivelarsi molto importante nella corsa alla vittoria della Coppa del Mondo

LA START-LIST DEL GIGANTE

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL SUPERG FEMMINILE DI ROSA KHUTOR DALLE 9.00 (DOMENICA 2 FEBBRAIO)

La classifica della Coppa del Mondo – VIDEO: il ritiro di Peter Fill – La cronaca delle discesa di ieri

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE del gigante di Garmisch-Partenkirchen, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino 2019-2020. Sulla celebre pista Kandahar, dopo la discesa di ieri, oggi toccherà alla prova tra le porte larghe con un valore per la Sfera di Cristallo davvero indicibile. La prima manche della gara scatterà alle ore 10.30, mentre la seconda e decisiva prenderà il via alle ore 13.30.

Come mai questo gigante racchiude in sé un valore così importante per la Coppa del Mondo generale? Dopo la discesa di ieri la classifica si è nuovamente accorciata. L’assenza di Matthias Mayer per influenza ha privato un protagonista dalla corsa verso il titolo, ma ne rimangono tre quanto mai agguerriti. In vetta rimane il norvegese Henrik Kristoffersen con 841 punti, con 61 di vantaggio sul connazionale Aleksander Aamodt Kilde, mentre è chiamato alla risposta immediata il francese Alexis Pinturault che si trova a 722 punti.

Quest’anno il gigante è stato quanto mai vario e senza un padrone vero e proprio. Proprio per questo motivo Kristoffersen e Pinturault hanno lasciato per strada qualche punto di troppo e oggi dovranno assolutamente rifarsi. Per quanto riguarda gli italiani vedremo all’opera diversi elementi a caccia di riscatto dopo alcune prove opache. Luca De Aliprandini proverà a sospingere la squadra dopo l’ottima prima manche di Adelboden, provando a far tornare il sorriso in una disciplina nella quale facciamo fatica da troppo tempo.

Il gigante di Garmisch-Partenkirchen, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino 2019-2020 scatterà alle ore 10.30, mentre la seconda e decisiva prenderà il via alle ore 13.30. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della gara, per non perdere nemmeno un secondo dello spettacolo del Circo Bianco.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Sci alpino, SuperG Rosa Khutor 2020 in DIRETTA: Brignone e Goggia, doppietta epica! Federica: “Ho tre pettorali rossi!”

Classifica Coppa del Mondo combinata nordica 2020: Jarl Magnus Riiber in fuga solitaria dopo il Triple di Seefeld