Seguici su

Golf

Golf: Jannik De Bruyn gioisce in patria nel primo giro all’European Open. Bene Guido Migliozzi

Pubblicato

il

Jannik De Bruyn
De Bruyn / Christian Kolbert - IPA Sport

Rinviato di almeno due ore abbondanti e poi sospeso nel finale, si è concluso almeno per oggi quel che si è riuscito a terminare del primo giro dell’European Open 2024, di scena ad Amburgo. E a guidare è proprio un tedesco, Jannik De Bruyn, autore di un grande -9 (64 colpi) che lo lancia davanti a tutti e anche con ampio margine.

Dietro di lui, infatti, seconda posizione per il gallese Jack Davidson e l’inglese Laurie Canter (ex vincitore dell’Open d’Italia), che però sono rimasti indietro di ben quattro colpi. Più ampio il gruppo dei quarti, composto dagli inglesi Dan Bradbury e Garrick Porteous, dal nordirlandese Tom McKibbin, dal danese Niklas Norgaard, dall’americano Sean Crocker, dal finlandese Lauri Ruuska e dal sudafricano Ockie Strydom.

Golf, il DP World Tour sbarca in Germania con l’European Open. Sette azzurri sognano il grande colpo

Buona la performance di Guido Migliozzi, che chiude le prime 18 buche con un -3 che lo colloca in undicesima posizione, sostanzialmente vicino alle zone alte (il che, per le molte proiezioni del prossimo futuro, gli va benissimo). Il vicentino è anche l’unico azzurro sotto par in questo complicato giorno caratterizzato da un tempo non del tutto clemente.

A +1 c’è Andrea Pavan, al 64° posto; 80° Renato Paratore a +2. Rimane 98° a +3 Edoardo Molinari, mentre è 115° Lorenzo Scalise a +4. Per Filippo Celli, invece, 144° posto a +6, mentre va anche peggio a Francesco Laporta, 151° a +8. Big in difficoltà: Rasmus Hojgaard, 149° a +7.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online