Seguici su

Tennis

Carlos Alcaraz torna ad allenarsi dopo 12 giorni senza racchetta: lo spagnolo vuole essere al Roland Garros

Pubblicato

il

Carlos Alcaraz
Alcaraz / IPA Sport

Missione Roland Garros 2024. Carlos Alcaraz è tornato ad allenarsi con la racchetta, dopo 12 giorni in cui si era deciso di non impugnarla in avvicinamento allo Slam francese. Come è noto, il forte tennista spagnolo soffre di un problema all’avambraccio destro e per questo è stato costretto a saltare i tornei di Montecarlo, Barcellona e del Foro Italico di Roma.

Spinto probabilmente anche da questioni extra tennis, Alcaraz ha affrontato il Masters1000 di Madrid, ma è uscito di scena nei quarti di finale per mano del russo Andrey Rublev, evidenziando una condizione piuttosto precaria. Non è un caso che nelle ore successiva sia arrivata anche la rinuncia agli Internazionali d’Italia al fine di programmare recupero e preparazione in chiave Major transalpino.

Lunedì 13 maggio il digiuno, da questo punto di vista, è terminato. Carlitos però si allenato ancora con una vistosa fasciatura dal braccio destro. Non è dato sapere allo stato attuale delle cose se ce la farà, considerando il che il 26 maggio inizierà il Roland Garros.

Una situazione non così dissimile da quella vissuta da Jannik Sinner, fermato da problemi all’anca, ma probabilmente l’iberico è avanti con i tempi, considerando anche il lavoro che l’altoatesino sta portando avanti al J Medical, sulla base di quanto si è scritto in questi giorni.