Seguici su

Tennis

Panatta sicuro: “Sinner è il migliore di tutti. Djokovic e Medvedev hanno un complesso, ma Alcaraz…”

Pubblicato

il

Adriano Panatta
Panatta / Olycom LaPresse

Il giorno della grande Finale a Miami. Jannik Sinner sfiderà Grigor Dimitrov e la partita si presenta molto interessante. L’altoatesino ha dato seguito alla sua serie eccezionale di vittorie (21ma in 22 match disputati nel 2024), battendo il russo Daniil Medvedev nella semifinale e prendendosi una rivincita nei confronti del moscovita, che lo aveva sconfitto nell’atto conclusivo in Florida nel 2023.

Una prestazione di grande solidità e consistenza del nostro portacolori, visto lo score di 6-1 6-2 in 71′ di gioco. Sul cammino di Jannik, però, ci sarà un giocatore che sta esprimendo un tennis sublime e in grande fiducia. Dimitrov, in passato n.3 del mondo e vincitore delle ATP Finals nel 2017, probabilmente sta mettendo in mostra qualcosa che mai si era notato in passato da parte sua con tale continuità.

A doverne prendere atto sono stati soprattutto i suoi avversari, come lo spagnolo Carlos Alcaraz (n.2 del mondo) e Alexander Zverev (n.5 ATP). Adriano Panatta ha presentato dunque questa sfida, nel corso dell’ultima puntata della Domenica Sportiva, in onda ieri sera su Rai 2 HD. Il vincitore del Roland Garros nel 1976, nonchè del torneo di Roma e della Coppa Davis in quello stesso anno, ha parlato chiaro.

Sinner ha vinto molto facilmente contro Medvedev, che è un giocatore fortissimo e fino a poco tempo fa non perdeva mai contro Jannik. Il giocatore italiano ha avuto un miglioramento inimmaginabile negli ultimi 7/8 mesi. In questo momento è il più forte del mondo, al di là di queste classifiche che hanno un po’ rotto le scatole“, le parole di Panatta.

Lui in questo momento è il più forte di tutti perché Djokovic è in grande crisi e tornerà solo a Montecarlo per cominciare la stagione sulla terra rossa e Alcaraz  a Miami ha avuto un inciampo contro Dimitrov. Attenzione però al bulgaro che, a tennis (con la mano), è il migliore come talento puro, però poi mancano altre doti. Per cui non sarà un match facile“, ha sottolineato l’ex giocatore.

Dimitrov sta giocando molto bene, altrimenti non sarebbe arrivato in Finale in Florida. Comunque, secondo me, i tennisti che entrano in campo contro Sinner pensano di perdere e hanno un po’ un complesso. Ce l’ha Djokovic in maniera chiara e anche Medvedev. Alcaraz no, perché l’ha battuto a Indian Wells. Tuttavia, la maggior parte dei giocatori entrano in campo e non sanno cosa fare per prevalere. Sinner ha questo potere ed è un bel vantaggio“, la chiusura di Adriano.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online