Seguici su

Basket

Basket: senza attacco Milano dice addio all’Eurolega, arriva il ko anche col Villeurbanne

Pubblicato

il

Ettore Messina
Messina / Ciamillo

Si è appena conclusa a Lione la sfida valevole per la ventisettesima giornata dell’Eurolega di basket e in campo sono scesi i padroni di casa del Villeurbanne e l’Olimpia Milano. E dopo il ko di Valencia a Bologna ieri sera, per i ragazzi di Messina una vittoria significava tornare a un solo successo dalla zona play-in. Ecco come è andata.

Avvio molto equilibrato, con le due formazioni che sbagliano qualche possesso di troppo nei primi due minuti, poi si sbloccano, ma è un botta e risposta continuo, con Voigtmann e Lauvergne protagonisti nella prima metà di quarto. Milano che litiga col ferro e Villeurbanne che prova un primo allungo sul +4. Risponde Hines, con una giocata da tre punti, ma rispondono i francesi che – nonostante i falli – allungano ancora. E sulla sirena tripla di De Colo e Villeurbanne che va al primo stop avanti 22-13, con Milano che ha un preoccupante 6/19 dal campo.

Parte bene l’Olimpia nel secondo quarto, con la difesa che alza i ritmi, mentre in attacco si sblocca Shields ed è McGruder a guidare la rimonta fino al -2. Villeurbanne sempre molto fallosa, ma quando i ragazzi di Messina tornano a un possesso, ecco che c’è un passaggio a vuoto – con una tremenda palla persa da Poythress sotto il proprio canestro – e Asvel che con un ottimo De Colo e una gran tripla di Luwawu-Cabarrot torna a scappare via e tocca la doppia cifra di vantaggio. Milano che fatica troppo palla in mano, anche con molta sfortuna al tiro, e Villeurbanne che controlla senza problemi sul parquet. Ma nel finale di partita è l’Olimpia a trovare i francesi in bonus, sfruttando così i liberi per rifarsi sotto, poi le triple di Lo e Hall sulla sirena fissano il punteggio sul 39-35, con 8 punti per Lo e Hall e 7 per McGruder per Milano.

Parte forte la squadra di casa a inizio ripresa, con la tripla di Lee e poi i liberi del solito Lauvergne che valgono il nuovo +9 per il Villeurbanne. Non molla, però, Milano che ancora una volta forza ai falli i francesi, mentre sono Hall e Lo a guidare la rimonta che vale il -3 e possesso per i meneghini. Ma manca la tripla del pareggio Hall e De Colo con i suoi assist fa riallungare i suoi. Si sblocca Shields da oltre l’arco, poi è Hall a riportare Milano a -1, ma a quel punto De Colo piazza due triple spegnendo gli entusiasmi dei biancorossi. Ancora Hall da oltre l’arco, ma due liberi di Luwawu-Cabarrot fissano il punteggio sul 62-56 all’ultimo stop.

L’ultimo quarto inizia con la tripla di Lo per il -3, ma come per tutto il match appena l’Olimpia si fa sotto arriva il break del Villeurbanne che in un attimo si ritrova nuovamente sul +8 e tutto da rifare per Melli e compagni. E una pessima palla persa da Voigtmann vale il -10 e sembra che Milano stia per alzare bandiera bianca. E ne approfittano i francesi che questa volta danno la spallata decisiva, con un parziale di 12-3 che chiude il match. Milano che dice addio all’Eurolega con questa vittoria, ma era solo l’attesa sentenza al termine di una stagione dove Messina ha continuato a insistere sul tasto difesa, ma anche oggi si è visto che è inutile difendere se non si gioca in attacco. Nel finale prova la clamorosa rimonta Milano, ma si sveglia troppo tardi e la tripla di Shields illude, ma la tripla mancata da Lo chiude il discorso. Finisce, così, 81-77 e per l’Olimpia resta solo il campionato. Troppo poco e gli infortuni restano solo un alibi cui è meglio non aggrapparsi.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online