Seguici su

Ciclismo

LIVE UAE Tour 2024, tappa di oggi in DIRETTA: Van Eetvelt si prende Jebel Hafeet e classifica generale! O’Connor beffato!

Pubblicato

il

Jay Vine
Vine / IPA Agency

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

13.24 Si chiude qui la DIRETTA LIVE dell’ultima tappa dell’UAE Tour 2024: Lennert Van Eetvelt (Lotto-Dstny) sorprende tutti su Jebel Hafeet e si prende vittoria e classifica generale! Grazie per averci seguito e buon proseguimento con OA Sport!

13.23 Tanta delusione per Ben O’Connor, che aveva tamponato tutti i tentativi fino ai -2 dal traguardo ed è rimasto beffato nel finale. Mentre invece il vincitore della corsa merita un discorso a parte: si era già fatto notare con il successo al Trofeo Serra Tramuntana a gennaio avanti ad Aleksandr Vlasov e Brandon McNulty, ha delle ottime capacità in salita. Attenzione a questo ventiduenne belga.

13.21 Ecco la classifica generale finale dell’UAE Tour:

1 9 ▲8 VAN EETVELT Lennert Lotto Dstny 300 250 20″ 22:31:18
2 2 – O’CONNOR Ben Decathlon AG2R La Mondiale Team 250 190 14″ 0:02
3 5 ▲2 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 215 160 7″ 0:11
4 4 – VAN WILDER Ilan Soudal – Quick Step 175 140 0:21
5 11 ▲6 VALTER Attila Team Visma | Lease a Bike 120 120 0:34
6 12 ▲6 STORER Michael Tudor Pro Cycling Team 115 110 0:36
7 6 ▼1 POOLE Max Team dsm-firmenich PostNL 95 100 0:55
8 13 ▲5 RIVERA Brandon Smith INEOS Grenadiers 75 90 1:00
9 20 ▲11 VERONA Carlos Lidl – Trek 60 80 1:09
10 14 ▲4 LEMMEN Bart Team Visma | Lease a Bike 50 70 1:13

13.18 Ed arriva anche l’annuncio dopo l’arrivo di Jay Vine a oltre quattro minuti, Lennert Van Eetvelt si porta a casa l’UAE Tour!

13.15 Non abbiamo ancora l’ufficialità, ma O’Connor è passato, secondo le telecamere, terzo a 22” da Van Eetvelt, che guadagna 10” di abbuono. Ecco la classifica di giornata:

1 VAN EETVELT Lennert Lotto Dstny 3:38:28
2 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 0:22
3 O’CONNOR Ben Decathlon AG2R La Mondiale Team 0:22
4 STORER Michael Tudor Pro Cycling Team 0:22
5 VALTER Attila Team Visma | Lease a Bike 0:22
6 VERONA Carlos Lidl – Trek 0:22
7 VAN WILDER Ilan Soudal – Quick Step 0:27
8 RIVERA Brandon Smith INEOS Grenadiers 0:38
9 RUBIO Einer Movistar Team 0:38
10 LEMMEN Bart Team Visma | Lease a Bike 0:47

13.12 Pello Bilbao chiude secondo, O’Connor è terzo a 22”: LENNERT VAN EETVELT SI PORTA A CASA L’UAE TOUR GRAZIE AGLI ABBUONI!

13.11 Forse O’Connor trova un valido collaboratore in Valter, ma per la vittoria è andata. VINCE LENNERT VAN EETVELT!

13.10 ULTIMO CHILOMETRO! Van Eetvelt è da solo verso il traguardo! O’Connor non sembra averne per ricucire! Sono fermi dietro, con lui Van Wilder, Storer, Valter e Bilbao!

13.10 E scatta Van Eetvelt! Ultimi 1500 metri! Occhio che non è lontano da O’Connor, a soli 26” di ritardo!

13.09 Si portano su di loro Ilan Van Wilder (Soudal-Quick Step) e Lennert Van Eetvelt (Lotto-Dstny)! O’ Connor subito al lavoro per ricucire…

13.08 Sono in otto in avanscoperta, ci prova Michael Storer (Tudor Pro Cycling) quando la strada inizia a spianare!

13.06 PELLO BILBAO! Riesce a mettere un po’ di margine tra lui e gli avversari, superato Buchmann, ma viene raggiunto da Van Eetvelt, Van Wilder e Ben O’Connor che arriva come una moto! 2500 metri al traguardo!

13.05 Ripreso Rubio, e parte Max Poole in contropiede! O’Connor risponde presente, nessuno riesce a fare la differenza. Raggiunto Emmanuel Buchmann.

13.03 E invece Carlos Verona! Si sposta ed Einer Rubio prova ad andarsene, Van Wilder e Pello Bilbao su di lui ai -4 dal traguardo!

13.02 Sgambettano bene Ilan Van Wilder (Soudal-Quick Step) e Attila Valter (Jumbo-Visma) undicesimo nella generale.

13.01 E si parte improvvisamente: Pello Bilbao accende la miccia! Decathlon AG2R rimane sul pezzo.

13.00 Siamo ora nel tratto più duro della salita e Buchmann sta iniziando a sentire la fatica. Per chi vuole provare a scardinare la posizione di O’Connor bisogna provarci fino ai -2 dal traguardo… si sta staccando Carr intanto.

12.59 Ultimi cinque chilometri! Buchmann ha ancora 55” di vantaggio, la Decathlon sta facendo l’andatura assieme alla Bahrain-Victorious, mentre Vine è segnalato a 2’05” di ritardo.

12.56 Ma per la tappa il discorso è ancora complicato: Emmanuel Buchmann sta andando davvero bene e mantiene sempre 1’15” sui migliori.

12.55 Ma ora la lotta per la generale vede Ben O’Connor con la maglia rossa virtuale indosso. In gioco Ilan Van Wilder (Soudal-Quick Step) a 10” dall’australiano, Pello Bilbao (Bahrain-Victorious) è a 11”!

12.54 Caporetto per la UAE Team Emirates, che perde nel giro di due chilometri sia McNulty che Vine! L’australiano prova però a resistere rimanendo a duecento metri di margine…

12.53 E la Decathlon AG2R La Mondiale se ne è accorta! Spinge e Jay Vine SI STACCA! La maglia rossa non ne ha più, ora O’Connor ha la generale in mano!

12.52 Mikkel Bjerg (UAE Team Emirates) stava iniziando a fare l’andatura, ma Jay Vine gli ha chiesto di rallentare un po’… che il leader della generale sia a corto di energie? Attenzione, a 7,5 chilometri dal traguardo…

12.51 In testa è rimasto dunque il solo Buchmann, che è a secco di vittorie da 245 giorni, da quando indossò la maglia di campione nazionale tedesco. Per lui 1’13” di vantaggio.

12.49 Non deve essere nelle condizioni migliori McNulty: gli si è letteralmente spenta la luce.

12.48 Inizia la rumba: in avanti Buchmann rimane da solo, mentre in gruppo si stacca Brandon McNulty (UAE Team Emirates), che era terzo nella generale sotto il lavoro della Decathlon-AG2R La Mondiale!

12.46 Iniziano a staccarsi anche corridori dal gruppo, che si avvicina sempre di più al terzetto di testa.

12.44 Anzi, in testa rimangono in tre: Rickaert decide di rialzarsi.

12.43 INIZIA L’ULTIMA SALITA DI JEBEL HAFEET! Il quartetto di testa ha 1’20” di vantaggio!

12.40 Ultimo sprint intermedio, in cui passa per primo Jonas Rickaert (Alpecin-Deceuninck) con alle spalle Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini): il britannico, con questo piazzamento, si tiene stretto la maglia nera dei traguardi volanti, salirà anche lui sul podio finale.

12.37 Ultimi 15 chilometri!

12.35 Si vede nelle prime posizioni il Team dsm-Firmenich PostNL, che vorrà probabilmente mettere in ritmo Max Poole per l’ultima salita.

12.32 20 chilometri al traguardo!

12.29 Scende di nuovo a un minuto e mezzo il vantaggio di Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini).

12.26 La Jayco-AlUla prova di nuovo a creare un buco nel gruppo, ma poi si decide di lasciar perdere il tentativo.

12.25 Accelerazione in gruppo, mentre dietro Tim Van Dijke (Visma | Lease a Bike) fa una escursione su sabbia e pietre.

12.23 Il vantaggio dei primi quattro è ormai stabilizzato sui due minuti.

12.20 Ricordiamo che al momento la top 10 è concentrata tutta in 37 secondi, quelli che vanno dal leader Jay Vine (UAE Team Emirates) al suo compagno di squadra Mikkel Bjerg:

1 1 – VINE Jay UAE Team Emirates 6 6″ 18:52:23
2 2 – O’CONNOR Ben Decathlon AG2R La Mondiale Team 10″ 0:11
3 3 – MCNULTY Brandon UAE Team Emirates 0:13
4 4 – VAN WILDER Ilan Soudal – Quick Step 0:21
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – Victorious 1″ 0:22
6 6 – POOLE Max Team dsm-firmenich PostNL 0:31
7 7 – FOSS Tobias INEOS Grenadiers 0:33
8 8 – CARR Simon EF Education – EasyPost 0:36
9 9 – VAN EETVELT Lennert Lotto Dstny 10″ 0:37
10 10 – BJERG Mikkel UAE Team Emirates ,,

12.17 Trentuno chilometri al traguardo! Una ventina di chilometri e si sale sul Jebel Hafeet.

12.14 Ora però il gruppo ha deciso di tirare un attimo il fiato: il vantaggio dei primi quattro torna sui due minuti.

12.11 Ormai il vantaggio di Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini) è di solo un minuto e mezzo.

12.08 Si ricompone il plotone, con la Bahrain-Victorious che riporta Pello Bilbao sui migliori.

12.05 La Bahrain vede a tiro di schioppo la prima parte del gruppo, lontano un centinaio di metri. La frattura è quasi ricomposta.

12.02 La frattura in gruppo non si è composta. E nel secondo gruppo, lontano una  ventina di secondi, c’è tra gli altri Pello Bilbao: la sua Bahrain-Victorious sta lavorando alacremente per riportarlo sotto. Con lui Einer Rubio (Movistar).

11.59 Ancora 35 chilometri e sarà Jebel Hafeet!

11.56 Il gruppo non vuole lasciare niente al caso, gli uomini di classifica vogliono giocarsi il successo della frazione e anche della generale.

11.53 Sta andando a picco il margine dei primi quattro, ora segnalati con soli 3’30” di vantaggio.

11.50 Siamo quasi a 50 chilometri dal traguardo!

11.47 Intanto il vantaggio di Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini) si sta stabilizzando attorno ai cinque minuti. Probabile che il gruppo provi ad avvicinarsi ulteriormente prima della salita finale.

11.44 Jay Vine e la UAE Team Emirates però rimangono attenti: nessun problema per il leader della corsa.

11.42 Attenzione, ventagli! Il vento forte si fa sentire in gruppo…

11.39 Ricordiamo che la salita di Jebel Hafeet è lunga 10,9 chilometri con pendenza media del 6,7%. Tratti anche in doppia cifra, la zona più difficile è sicuramente quella che va dal quarto all’ottavo chilometro, sempre al 7-8% minimo.

11.36 Mancano poco più di 60 chilometri al traguardo. Abbiamo da poco passato le due ore di gara e siamo su una velocità media di 48,5 km/h: velocità sostenute.

11.33 Il gruppo ha deciso di fare sul serio: otto minuti erano oggettivamente troppi. Ci stiamo avvicinando sempre più all’ultima salita di giornata.

11.30 Rimasti nel secondo troncone Louis Meintjes (Intermarché-Wanty) e Fabio Jakobsen (DSM-Firmenich PostNL, oltre al ostro Jakub Mareczko (Team Corratec-Vini Fantini). Il vantaggio dei primi quattro ora crolla a 5’42”.

11.27 Ulteriore accelerazione in gruppo che si spacca in due tronconi.

11.24 Vediamo la Decathlon AG2R La Mondiale parecchio attiva in gruppo: Ben O’Connor, secondo in classifica, deve sentirsi molto bene e proverà ad andare all’attacco della maglia di Jay Vine.

11.21 Ora il vantaggio di Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini) è di sette minuti.

11.18 Meno di 80 chilometri al traguardo.

11.15 Continua ad avvicinarsi leggermente il gruppo, tirato da UAE Team Emirates, Bahrain-Victorious e Decathlon AG2R La Mondiale: una ventina di secondi abbattuti, ritardo segnalato di 7’17”.

11.12 Ricordiamo che il miglior piazzato in classifica generale tra i fuggitivi è il tedesco Emanuel Buchmann, quarantaduesimo questa mattina a 4’18” dalla maglia di leader di Jay Vine.

11.09 Inizia lievemente a scendere il vantaggio dei quattro fuggitivi, Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini). Il gruppo è segnalato a 7’41”.

11.06 Siamo a un’ora e mezza di corsa e sono stati percorsi già 75 chilometri. Ne mancano altrettanti prima della salita verso il Jebel Hafeet.

11.03 Encomiabile il ventottenne Mark Stewart (Team Corratec-Vini Fantini) in fuga per la quarta volta in sette tappe in questo UAE Tour. Grazie a questa sua attività, è al momento secondo nella classifica a punti, ma Tim Merlier (Soudal-Quick Step) è troppo lontano.

11.00 Mancano 90 chilometri al traguardo! Poco meno di ottanta invece all’inizio della salita finale di Jebel Hafeet.

10.57 Con l’impulso di Bahrain – Victorious e Decathlon AG2R La Mondiale Team in testa al gruppo, la fuga smette di guadagnare terreno. Vantaggio stabile per i quattro battistrada intorno agli otto minuti.

10.54 Jonas Rickaert vince lo sprint intermedio al passaggio all’Università degli Emirati Arabi uniti davanti a Silvan Dillier. Questo il risultato completo:

1 RICKAERT Jonas 8 3”
2 DILLIER Silvan 5 2”
3 STEWART Mark 3 1”
4 BUCHMANN Emanuel 1

10.51 In ormai sei edizioni la maglia rossa non ha cambiato spesso padrone. Jay Vine è infatti appena il tredicesimo corridore a vestirla, questi tutti gli altri:

13 VINE Jay 2024-02-21
12 MCNULTY Brandon 2024-02-20
11 EVENEPOEL Remco 2023-02-22
10 PLAPP Luke 2023-02-21
9 MERLIER Tim 2023-02-20
8 BISSEGGER Stefan 2022-02-22
7 PHILIPSEN Jasper 2022-02-20
6 POGAČAR Tadej 2021-02-22
5 VAN DER POEL Mathieu 2021-02-21
4 YATES Adam 2020-02-25
3 EWAN Caleb 2020-02-24
2 ACKERMANN Pascal 2020-02-23
1 ROGLIČ Primož 2019-02-24

10.48 Cento chilometri all’arrivo e alla conclusione dell’UAE Tour 2024!

10.45 Torna a salire il vantaggio dei battistrada, rilevato a 8’16” in questo momento. Nel plotone davanti si alternano  UAE Team Emirates, Bahrain – Victorious e Decathlon AG2R La Mondiale Team.

10.42 Ricordiamo la composizione del quartetto che al comando sta spingendo a tutta: Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini).

10.40 Quest’ultima è la tappa in cui la fuga ha preso un margine maggiore, toccando anche un picco superiore agli 8′. Il plotone tra poco deve iniziare ad organizzarsi per cercare di ricucire lo strappo.

10.37 Si avvicina anche il primo sprint intermedio, distante solo diecimila metri. Mentre si cristallizza, per il momento, il divario tra testa della corsa e gruppo principale.

10.35 Mancano 110 chilometri al traguardo!

10.32 Sale ancora il vantaggio dei battistrada, anche se in maniera meno repentina. Ora i quattro in avanscoperta hanno 7’27” di margine sul resto dei concorrenti.

10.30 Stanno per scattare le due ore di corsa, affrontate fino ad ora a 50,2 km/h.

10.27 I risultati su Jebel Hefeet dei vincitori passati della generale:

2023 EVENEPOEL Remco 2
2022 POGAČAR Tadej 1
2021 POGAČAR Tadej 1
2020 YATES Adam 1
2020 YATES Adam 3
2019 ROGLIČ Primož 2

10.25 I quattro battistrada che animano la corsa in questo frangente: Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini).

10.23 Tra 25 chilometri ci sarà il primo traguardo volante.

10.21 Cambi regolari davanti con la velocità che rimane altissima. Dietro invece si continua ad andare un po’ a passeggio. Fuga che ora ha quasi 7′ di vantaggio, Buchmann è un corridore serio e difficile da staccare in salita. Il tedesco della BORA – hansgrohe è virtuale leader della generale, in quanto questa mattina è partito con 4’18” da recuperare. Per il teutonico un pensierino alla tappa potrebbe esserci, per la vittoria della corsa invece è praticamente impossibile.

10.18 Sulla carta lo spettacolo è assicurato, vediamo però cosa ne pensa il Team UAE Emirates, e se riuscirà a tenere chiusa la corsa.

10.16 Proviamo ad ipotizzare cosa potrebbe succedere sulle rampe finali. Abbiamo visto un Ben O’Connor in forma smagliante sulla prima salita di settimana, mentre ieri Van Eetvelt ha guadagnato 6″ con gli abbuoni portandosi a 37″ da Jay Vine, con un’azione che ha un sottofondo belligerante in vista di oggi. Sono in dieci racchiusi in 40″, e pendenze e spazio per attaccare oggi ci sono sicuramente di più rispetto a mercoledì.

10.13 Continua ad ampliarsi il divario tra battistrada e inseguitori, arrivato a 5’08”.

10.11 Mancano 130 chilometri al traguardo!

10.09 Se ne è andata la prima mezz’ora di corsa, la fuga va e l’UAE deve lavorare parecchio in gruppo. Tutto questo si traduce con un innalzamento pauroso della velocità media, che tocca i 53 km/h in questo momento.

10.07 Vantaggio per i battistrada che continua ad aumentare, ora il plotone insegue a 4’22”. Tra poco Buchmann potrebbe diventare il nuovo virtuale leader della classifica generale.

10.03 UAE Emirates che prende in mano la situazione in gruppo, sono gli uomini della maglia rossa Jay Vine a tenere sotto controllo la corsa.

10.01 I quattro corridori che animano la fuga odierna: Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini).

9.58 Mancano 140 chilometri al traguardo!

9.55 Vantaggio che sale a 2’11”. Questi intanto tutti i vincitori su Jebel Hafeet nella storia della corsa, sia maschile sia femminile:

2024 UAE Tour Femminile – Stage 3 KOPECKY
2023 UAE Tour – Stage 7 YATES
2023 UAE Tour Femminile – Stage 3 LONGO BORGHINI
2022 UAE Tour – Stage 7 POGAČAR
2021 UAE Tour – Stage 3 POGAČAR
2020 UAE Tour – Stage 5 POGAČAR
2020 UAE Tour – Stage 3 YATES
2019 UAE Tour – Stage 3 VALVERDE

9.52 Percorsi i primi 10km di giornata con una velocità media di 43,2 km/h. Partenza soft rispetto alle altre tappe, con la fuga che si è formata immediatamente e il gruppo che non ha opposto la minima resistenza.

9.50 Fuga che prende il largo, plotone che ora insegue a 1’13”.

9.47 Gruppo che sembra lasciar andare i battistrada, che hanno già preso una quarantina di secondi di vantaggio. Il più vicino in generale è il tedesco Buchmann, a 4’18”; mentre il solito britannico Stewart, in fuga quasi tutti i giorni, va per sigillare il secondo posto nella classifica a punti.

9.45 La composizione del drappello di quattro che è evaso dal gruppo: Silvan Dillier (Alpecin – Deceuninck), Jonas Rickeart (Alpecin – Deceuninck), Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) e Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini).

9.42 Il primo momento clou di giornata sarà dopo 65km dalla partenza, con lo sprint intermedio in corrispondenza del passaggio all’UAE University.

9.40 In quattro sembrano aprire un piccolo gap rispetto al plotone, vediamo se sarà già l’azione decisiva che caratterizzerà questa prima parte della corsa.

9.37 Subito molto movimento in testa al gruppo, si susseguono gli attacchi per provare a formare la fuga di giornata.

9.34 INIZIATA UFFICIALMENTE LA SETTIMA ED ULTIMA TAPPA DELL’UAE TOUR! Buon divertimento e buon ciclismo a tutti!

9.32 I corridori sono impegnati nel tratto di trasferimento verso il km 0.

9.30 Temperatura gradevole nel deserto, con l’aria che si aggira intorno ai 28°. Attenzione al vento, che potrebbe movimentare la prima parte, dato ora a 32km/h che spira verso sud.

9.28 Tutto è pronto a Al Ain Bait Mohammed Bin Khalifa, dove i corridori stanno attendendo lo start ufficiale, che dovrebbe avvenire tra un paio di minuti.

9.25 Ci sarà tanta battaglia tra gli uomini che vanno forte in salita: Jay Vine (UAE Team Emirates) proverà a difendere la maglia di leader dall’attacco di Ben O’Connor (Decathlon AG2R La Mondiale) ma ci sono anche altri interessati al ribaltone come Brandon McNulty (UAE Team Emirates), Pello Bilbao (Bahrain Victorious), Ilan Van Wilder (Soudal-Quick Step).

9.22 Purtroppo la corsa ha perso il suo faro, Adam Yates. Il britannico della UAE non era andato benissimo a cronometro, ma oggi poteva essere il suo terreno di caccia ideale. Purtroppo Yates è caduto nella terza tappa, e sulle rampe dell’ascesa finale ha preferito ritirarsi e concentrarsi sui prossimi appuntamenti, piuttosto che sforzare e rischiare qualcosa di più grave.

9.19 Ricordiamo la classifica generale dopo sei tappe:

1 VINE Jay UAE Team Emirates 0:00
2 O’CONNOR Ben Decathlon AG2R La Mondiale Team 0:11
3 MCNULTY Brandon UAE Team Emirates 0:13
4 VAN WILDER Ilan Soudal – Quick Step 0:21
5 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 0:22
6 POOLE Max Team dsm-firmenich PostNL 0:31
7 FOSS Tobias INEOS Grenadiers 0:33
8 CARR Simon EF Education – EasyPost 0:36
9 VAN EETVELT Lennert Lotto Dstny 0:37
10 BJERG Mikkel UAE Team Emirates 0:37

9.16 Ormai l’arrivo di Jebel Hafeet è la classica conclusione della corsa emiratina, una salita che non ha mai deluso le aspettative. La pendenza media si attesta intorno al 6,7%, ma i chilometri centrali sono quasi costantemente in doppia cifra (con un picco del 14%). Lì ci sarà lo spazio per attaccare e provare a ribaltare una classifica ancora veramente stretta.

9.13 Centocinquanta chilometri tranquilli, quasi sonnecchianti, dove vedremo il solito gruppo di uomini tentare la fuga da lontano per arrivare al traguardo. Ma non basterà, poiché tutti gli interessati alla classifica generale faranno ritmo per potersi giocare il successo e arrivare a giocarsi tutto negli ultimi 10,9 chilometri.

9.10 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima e ultima tappa dell’UAE Tour 2024, la Al Ain Bait Mohammed Bin Khalifa-Jebel Hafeet di 161 chilometri.

Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima e ultima tappa dell’UAE Tour 2024, la Al Ain Bait Mohammed Bin Khalifa-Jebel Hafeet di 161 chilometri: ormai la salita di chiusura della corsa emiratina, che decide la conformazione finale della classifica generale.

Centocinquanta chilometri tranquilli, quasi sonnecchianti, dove vedremo il solito gruppo di uomini tentare la fuga da lontano per arrivare al traguardo. Ma non basterà, poiché tutti gli interessati alla classifica generale faranno ritmo per potersi giocare il successo e arrivare a giocarsi tutto negli ultimi 10,9 chilometri al 6,7%. 

Il tratto centrale è quello più difficile della giornata, con pendenze che vanno tra il 7 ed il 10% toccando anche impercettibilmente anche il 14,5% tra il quinto e il sesto chilometro. Gli ultimi tremila metri spianano, leggermente fino ai -1 e arrivando addirittura all’1% appena superata la flamme rouge.

Ci sarà tanta battaglia tra gli uomini che vanno forte in salita: Jay Vine (UAE Team Emirates) proverà a difendere la maglia di leader dall’attacco di Ben O’Connor (Decathlon AG2R La Mondiale) ma ci sono anche altri interessati al ribaltone come Brandon McNulty (UAE Team Emirates), Pello Bilbao (Bahrain Victorious), Ilan Van Wilder (Soudal-Quick Step) e anche altri scalatori interessanti. Seguiremo la corsa con la nostra DIRETTA LIVE dalle 9.30: buon divertimento!