Seguici su

Nuoto

Nuoto, Martina Carraro: “La Finale non era impossibile”; Panziera: “Una stagione con tanti problemi”

Pubblicato

il

Martina Carraro

Una mattinata da dimenticare per le staffette miste italiane nell’ultima giornata di gare dei Mondiali 2023 di nuoto a Fukuoka (Giappone). Dopo la clamorosa eliminazione del quartetto maschile, oro iridato ed europeo l’anno scorso, è arrivata anche la mancata qualificazione alla Finale odierna della squadra femminile. Un risultato da dire più prevedibile.

Margherita Panziera (1’00″60), Martina Carraro (1’06″39), Ilaria Bianchi (59″08) e Sofia Morini (54″60) hanno terminato la loro prova in undicesima posizione con il tempo di 4’00”67. Sarebbe servito fare meglio della prestazione del Giappone, ottavo 3’58″58. Davanti a tutte il Canada in 3’55″93.

E’ stato un anno molto duro per me, ho comunque voluto provarci, ma è stato difficile. In questa staffetta ho dato tutto quello che avevo, da settembre ci si rimette a lavorare, sperando di non avere altri contrattempi“, ha dichiarato Panziera.

La Finale non era così irraggiungibile, non mi piace poi usare la scusa della stanchezza, perché il discorso ultimo giorno di gare vale per tutti. Sono delusa perché potevamo fare meglio. Italia deludente ai Mondiali? Venivamo l’anno passato da una grande prestazione di squadra, non so cosa non abbia funzionato. Posso solo dire che non sempre è facile trovare una condizione generale in cui tutti sappiano tirar fuori il 100% e quindi stimolare l’altro“, le parole di Carraro.

Ho fatto molta fatica, è stato difficile per me soprattutto nella seconda vasca. Da settembre si torna a lavorare“, ha aggiunto Bianchi.Per me è stato un buon Mondiale, sono riuscita a migliorarmi, certo dispiace per come sia andata la staffetta“, ha concluso Morini.

Foto: LaPresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online