Seguici su

Taekwondo

Taekwondo, Mondiali 2023: doppio oro femminile per la Francia, primo titolo per la Corea del Sud

Pubblicato

il

Althea Laurin

Va ufficialmente in archivio alla Crystal Hall di Baku la seconda giornata dei Campionati Mondiali di taekwondo 2023, in programma sui tatami della capitale azera fino a domenica 4 giugno. Quest’oggi sono stati assegnati altri tre titoli iridati, mentre l’Italia è rimasta ancora a bocca asciutta in termini di medaglie pur mettendo in evidenza una notevole prova corale.

Tutti gli atleti azzurri impegnati oggi (il campione olimpico Vito Dell’Aquila, Natalia D’Angelo e Maristella Smiraglia) hanno infatti raggiunto i quarti di finale, fermandosi proprio all’ultimo ostacolo prima di approdare in zona podio. Nella categoria olimpica -67 kg femminile la francese Magda Wiet Henin ha ottenuto il primo oro mondiale senior della carriera battendo in finale la giordana Julyana Al-Sadeq per 2-1 (6-3, 5-5, 6-4). Bronzi alla norvegese Mari Nilsen (giustiziera di D’Angelo ai quarti) e all’ivoriana Ruth Gbagbi.

Francia in trionfo anche nella categoria non olimpica -73 kg con Althea Laurin, che si è laureata per la prima volta campionessa del mondo assoluta regolando nell’atto conclusivo per 2-0 (16-10, 9-5) la britannica Rebecca McGowan. Podio completato in terza posizione dalla croata Matea Jelic e dalla russa Polina Khan.

Taekwondo, Mondiali 2023: Maristella Smiraglia e Natalia D’Angelo si fermano ad un passo dalle medaglie

Dominio totale infine nella finalissima della categoria olimpica maschile -58 kg da parte del sud coreano Bae Jun-seo, che ha demolito il russo Georgi Gurtsiev (2-0; 10-2, 15-5) centrando il secondo sigillo iridato della carriera dopo il successo di Manchester 2019 nei -54 kg. Bronzo per lo spagnolo Adrian Vicente e per il giordano Mahmoud Al-Taryreh.

Foto: Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online