Seguici su

Pallavolo

Volley, Superlega 18ma giornata. Civitanova e Milano si rimettono in moto. Battute Cisterna e Padova

Pubblicato

il

La Lube Civitanova e l’Allianz Milano si rimettono in moto nelle gare del pomeriggio della 18ma giornata di Superlega. I marchigiani battono 3-1 (20-25, 25-18, 25-23, 27-25) in rimonta una coriacea Cisterna e si riprendono il quarto posto solitario in classifica, mentre i milanesi superano 3-1 (25-18, 23-25, 25-20, 25-19) Padova e sono in piena zona play-off.

Milano si sblocca dopo due sconfitte consecutive e riprende la marcia vincente battendo 3-1 Padova che deve continuare a soffrire per conquistare la salvezza. L’Allianz vince 3-1 in casa contro i veneti che per lunghi tratti del match giocano alla pari con i rivali più titolati ma non riescono a portare a casa punti dalla trasferta lombarda.

Pronti, via e i milanesi prendono da subito un buon vantaggio, che riescono a mantenere fino alla fine di un primo set a senso unico: 25-18. Padova, però, non molla: la squadra di Cuttini non vuole lasciare nulla di intentato e gioca un secondo set all’arma bianca, rispondendo colpo su colpo ai milanesi che provano la fuga ma vengono ripresi. Finale in volata ed è Padova ad avere la meglio con il punteggio di 25-23.

In avvio di terzo parziale i milanesi fanno la voce grossa e mettono in difficoltà a più riprese la squadra veneta che si trova ad inseguire sull’11-8 e sul 16-12. Servizio e muro funzionano bene in casa Allianz e la squadra milanese si impone con il punteggio di 25-20. In avvio di quarto set Padova guadagna un piccolo vantaggio (4-2) che svanisce a quota 14 quando i milanesi annullano il break. L’Allianz prende il largo sul 17-14 e nel finale dilaga con i servizi dell’ex Ishikawa e il muro e si impone 25-19 per il 3-1. Per Milano 22 i punti di Patry, 19 di Ishikawa, 11 per Loser e 10 per Ebadipour. In casa Padova 18 punti per Petrovic e 13 per Takahashi.

La Lube soffre, va sotto, contro Cisterna, ma alla fine riesce a ribaltare la situazione a tornare al successo, rimettendosi in corsa quantomeno per il quarto posto, mentre i laziali per la prima volta dall’inizio del torneo, sono fuori dalla zona play-off. Civitanova manda in campo Bottolo e Yant in banda, Gabi Garcia opposto e Diamantini al posto di Anzani al centro. Dall’altra parte Soli si affida alla formazione titolare e Cisterna parte con il piede giusto mettendo sa subito all’angolo una Lube in seria difficoltà. i laziali volano sul 17-11 e gestiscono bene il cambio palla nel finale imponendosi con il punteggio di 25-20. 

La Lube prova a scuotersi in avvio di secondo parziale, scatta avanti 11-8 ma non basta perchè Cisterna è di nuovo lì e addirittura mette il naso avanti nella parte centrale del set ma stavolta i marchigiani, con Zaytsev in campo, non si fanno irretire e sono addirittura travolgenti nel finale di set vincendo 25-18. Partono forte i marchigiani nel terzo set e volano sul 10-6 ma Cisterna non molla e si riporta sotto sull’11-10. I marchigiani restano sempre avanti di un’incollatura e alla fine è il mano out di Yant a regalare il successo ai padroni di casa: 25-23. 

Grande equilibrio anche nel quarto parziale con Civitanova che va sotto ma riesce a rimontare e a costruirsi l’arrivo in volata: un attacco di Bottolo e il muro fruttano alla Lube il 27-25 e, dopo quattro sconfitte consecutive, i marchigiani tornano a gioire in campionato. Per Civitanova 17 punti per Yant e 16 punti per Nikolov. In casa Cisterna 20 punti per Dirlic e 15 per Sedlacek.

Photo LiveMedia/Roberto Bartomeoli

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online