Seguici su

Basket

Basket: Virtus Bologna, che rimonta sul Maccabi Tel Aviv! Notte d’Eurolega col sorriso per i bianconeri

Pubblicato

il

La Virtus Segafredo Bologna porta a casa una vittoria di fondamentale importanza nel 14° turno di Eurolega 2022-2023. Gli uomini di Sergio Scariolo si rilanciano in classifica (6 vinte-8 perse) nel tentativo di rincorrere la zona playoff, e lo fanno con una gran performance di Milos Teodosic e Daniel Hackett, 15 punti per entrambi. Lorenzo Brown, dall’altra parte, scrive quei 18 punti che non bastano.

Che lotta ci debba essere è visibile fin dal primo quarto, con Brown, Cohen e Colson capaci di piazzare il 2-7 iniziale solo per essere ripresi da cinque punti in fila di Hackett. Si va avanti a strappi non necessariamente connessi, ma per la Virtus sono Teodosic e più ancora Bako e Pajola a dare il là al 10-0 che la fa andare da 9-14 a 19-14 e poi al 20-16 della prima sirena.

Sorkin fa parecchio per tenere il Maccabi a contatto, ma è Bologna che prova la fuga con la coppia Teodosic-Shengelia: uno inventa, l’altro fa e il serbo, tanto per cambiare, piazza la tripla del 29-23. Weems rincara la dose per il 33-25, ma arrivano Adams e Brown a rivelarsi fattori importanti per il parziale di 3-12 israeliano: di nuovo sorpasso. Nel punto a punto finale è Jaiteh a firmare il gioco da tre punti del 44-41 che porta all’intervallo lungo.

Al ritorno in campo è Hackett a mettere in campo energia e punti per tenere avanti le V nere. Teodosic infierisce ancora da tre per il 53-49, ma tra gli americani del Maccabi c’è soprattutto Brown a dare una sterzata alla seconda serata italiana del club di Tel Aviv. Un piazzato, una tripla ed è 57-60, che poi è il punteggio conclusivo del terzo quarto.

Basket, Serie A: Trento-Milano il big match, fattore casa nella corsa salvezza

Nebo sembra poter ulteriormente lanciare il Maccabi, portandolo fino al 59-66. Di lì, però, arriva una feroce reazione virtussina: tanta, anzi tantissima difesa e gli ospiti non riescono quasi più a capire dove si trovano. L’ultima metà del periodo è un monologo bianconero, che parte da Hackett, prosegue con la bimane di Cordinier, continua con il gancio di Shengelia e si protrae con il libero del vantaggio di Jaiteh. Il protagonista è però Shengelia dalla lunetta: il georgiano costruisce pian piano il vantaggio che arriva fino al 72-66. Adams sblocca in entrata i gialloblu, ma i padroni di casa tengono bene nel duello prolungato in lunetta. A 10″3 dal termine DiBartolomeo commette l’errore fatale: si allaccia con Hackett prima della rimessa. Non essendo partito il cronometro è fallo antisportivo, di fatto è la pietra tombale sulla partita.

Credit: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online