Seguici su

Live Sport

LIVE Dakar 2022, tappa di oggi Al Qaysumah-Riyadh in DIRETTA: Petrucci penalizzato, perde il podio. Al-Attiyah padrone tra le auto, prova di forza di Nikolaev tra i camion

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.22 CAMION –  Shibalov (Kamaz-Master) completa al terzo posto sull’olandese van Kasteren (Petronas) che nel finale non è riuscito ad impensierire il russo che resta al comando della graduatoria assoluta con oltre 5 minuti di vantaggio.

15.00 MOTO – Cambia l’ordine d’arrivo della tappa odierna in seguito ad alcune penalizzazioni: Danilo Petrucci è stato declassato infatti dal 3° al 15° posto di giornata con una sanzione di 10 minuti da aggiungere al tempo finale per un’eccesso di velocità in una zona ad andatura ridotta. Sale così sul podio il portoghese Rui Gonçalves.

14.51 CAMION – Dobbiamo attendere ancora qualche minuto per i camion. Eduard Nikolaev dovrebbe aver vinto la prova per quanto riguarda questa speciale classe. Lo ‘Zar’ si appresta per ridurre il proprio distacco da Dmitry Sotnikov nella classifica generale.

14.32 CAMION – Eduard Nikolaev ad un passo dal successo della quarta tappa. Non dovrebbero esserci sorprese per il russo che ha già tagliato il traguardo. Dmitry Sotnikov chiude terzo con 5 minuti di ritardo dal diretto rivale per il successo.

14.23 CAMION – Recupera Dmitry Sotnikov che si porta a 5 minuti da  Eduard Nikolaev, sempre leader di questa quarta frazione. Manca ancora un intertempo per quanto riguarda questa speciale categoria.

14.06 AUTO – Penalità per Al-Rajhi! Il vincitore della frazione odierna ha ricevuto due minuti al proprio tempo per aver superato il limite di velocità. Al-Attiyah conquista il 44° sigillo nella Dakar, Sainz sale sul podio alle spalle di Loeb.

13.56 CAMION – Continua l’incredibile ritmo di Eduard Nikolaev, sempre padrone della speciale per quanto riguarda questa categoria. Nessuno sempre in grado di impensierire il russo, sfortunato ieri nel finale con una foratura.

13.42 CAMION – Manca all’appello una categoria alla fine della quarta frazione della Dakar 2022. Eduard Nikolaev resta al comando delle operazioni con 3 minuti e 06 su Anton Shibalov. Sotnikov resta a sei minuti dal connazionale.

13.25 CAMION –  Resta di 6 minuti il ritardo di Sotnikov su Nikolaev nella speciale classifica riservata ai camion. L’esperto russo sta facendo la differenza dopo 359 chilometri

13.07 Terzo posto per Sébastien Loeb con soli 39 secondi dalla vetta! Il francese di Prodrive rovina la festa a Sainz che nel finale perso l’occasione di vincere per il secondo giorno consecutivi. A meno di cambi dell’ultima ora, Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota) dovrebbe aver vinto la frazione odierna.

13.01 AUTO –  Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota) è ad un passo dal successo! L’arabo dovrà attendere ancora qualche minuto dopo aver tagliato il traguardo con 14 secondi su Nasser Al-Attiyah (Toyota) ed oltre un minuto sull’Audi di Carlos Sainz.  Attendiamo in particolare l’arrivo di Loeb che potrebbe rovinare la festa ai tre piloti che virtualmente sono a podio.

12.55 QUAD – Nessuna sorpresa nella parte conclusiva della speciale, con i primi quattro che arrivano fisicamente insieme al traguardo di Riyadh. Di conseguenza, Aleksandr Maksimov vince la tappa con 1’52” sull’argentino Manuel Andujar, 3’08” sul francese Alexandre Giroud e 4’17” sull’americano Pablo Copetti.

12.38 CAMION – Lo ‘Zar’ allunga! Cambia radicalmente la situazione tra i camion con Eduard Nikolaev che porta a 3 minuti e 16 il proprio margine sul compagno di box Anton Shibalov. Difficoltà Sotnikov, quarto con oltre 6 minuti. Potrebbe dimezzarsi al termine di questa corsa il margine di quest’ultimo in classifica generale sul connazionale e teammate.

12.35 AUTO – Nuovo leader tra le auto! Sainz cede 29 secondi e scivola terzo al 417° chilometro. Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota) svetta in classifica con 28 secondi su Al-Attuyah! Gara incredibile con 3 auto in meno di 30 secondi dopo oltre 400 chilometri cronometrati.

12.10 CAMION – Andrey Karginov cede il passo a Eduard Nikolaev che allunga anche su Dmitry Sotnikov. Quest’ultimo, leader della competizione con 11 minuti di vantaggio dopo la tappa di ieri, scivola ad un minuto e mezzo dalla testa della corsa.

12.05 AUTO – Cambia tutto dopo 300 chilometri! Difficoltà per Toyota con Henk Lategan che è costretto a fermarsi come già anticipato per un problema ad una ruota, mentre Al-Attiyah perde terreno e regala a Sainz (Audi) il primato virtuale. Il leader della classifica generale scende quarto dopo 350 chilometri alle spalle di Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota) e Yasir Seaidan (Mini JCW Team), rispettivamente secondo e terzo. Attenzione anche a Loeb che potrebbe entrare in Top5.

12.00 QUAD – Il quartetto di testa è ancora compatto sul percorso, di conseguenza resta tutto immutato nella classifica di tappa (almeno per la top4) al way-point del km 417. Aleksandr Maksimov è sempre leader virtuale della frazione con un margine di 2′ sull’argentino Manuel Andujar, 3′ sul francese Alexandre Giroud e 4′ sull’americano Pablo Copetti.

11.48 AUTO – Potrebbe cambiare la classifica della quarta tappa per le auto. Attendiamo il passaggio al 314° chilometro da parte di Henk Lategan che ha avuto un problema alla ruota posteriore destra. Attenzione a Carlos Sainz che ha tutte le carte in regola per tornare leader, anche Nasser Al-Attiyah sembra arrancare in questa fase!

11.45 MOTO – Dopo i risultati odierni, Sam Sunderland (GasGas) si conferma leader della generale con 3′ di vantaggio su Matthias Walkner (KTM) e 4’54” su Adrien Van Beveren (Yamaha). Oltre 10 minuti di distacco per tutti gli altri, con Lorenzo Santolino (Sherco) 4° a 10’28” che precede Pablo Quintanilla a 11’13” e Joan Barreda a 13’12”.

11.34 CAMION – Andrey Karginov prende la vetta del gruppo tra i camion dopo 198 chilometri. L’alfiere di Kamaz-Master precede di 10 secondi Eduard Nikolaev che mantiene 30 secondi di gap su Dmitry Sotnikov. I russi dominano la scena come da pronostico intorno alla metà dell’evento.

11.21 AUTO – Stanno per arrivare le auto, Henk Lategan ad un passo dal successo.  Nasser Al-Attiyah mantiene saldamente il secondo posto. Tra pochi minuti conosceremo il vincitore della quarta tappa per questa categoria.

11.17 CAMION – Eduard Nikolaev resta leader tra i camion, mentre Dmitry Sotnikov recupera e si porta a -31 secondi dal connazionale e compagno di box. La lotta è ancora apertissima dopo i primi 158 chilometri.

11.15 QUAD – Nessuna novità per quanto riguarda i primi quattro della classifica (sia overall che di tappa), che viaggiano ancora insieme fisicamente sul percorso al way-point del km 359 conservando di fatto più o meno i vari distacchi nella graduatoria di giornata.

11.11 MOTO – Joan Barreda (Honda) ha vinto la quarta tappa rifilando al traguardo di Riyadh 4’37” al compagno di squadra cileno Pablo Quintanilla e 6’53” all’azzurro Danilo Petrucci (KTM). Più staccati Rui Gonçalves e Lorenzo Santolino (Sherco) completano la top5.

10.58 AUTO – Henk Lategan e Nasser Al-Attiyah restano al comando della competizione per quanto riguarda le auto dopo 239 chilometri. Il marchio giapponese sta gestendo la situazione con le due auto ufficiali.

10.50 MOTO – All’ultimo rilevamento cronometrico prima dell’arrivo, Joan Barreda si conferma leader di tappa virtuale con 4’21” di margine sul cileno Pablo Quintanilla e quasi 8′ sul duo Sherco composto da Rui Gonçalves e Lorenzo Santolino. Deve ancora transitare in quel punto Danilo Petrucci, che potrebbe quindi aver perso molto tempo.

10.38 CAMION – Perde altri secondi Dmitry Sotnikov. Sale a +43 il gap tra il leader della classifica generale ed il teammate e connazionale Eduard Nikolaev, sfortunato ieri negli ultimi chilometri.

10.36 AUTO – Difficoltà per Yasir Seaidan (Mini JCW Team), protagonista nei primi 200 chilometri. L’arabo perde 5 minuti dalla testa della corsa che resta saldamente nelle mani di Henk Lategan e Nasser Al-Attiyah, rispettivamente al primo ed al secondo posto.

10.24 QUAD – Situazione stabile al momento, con Aleksandr Maksimov che detta il passo al km 314 con un margine di 2′ sull’argentino Manuel Andujar, 3′ sul francese Alexandre Giroud e 4′ sull’americano Pablo Copetti. Questi quattro piloti stanno viaggiando tutti insieme fisicamente sul percorso.

10.20 MOTO – Al decimo way-point della speciale (posizionato al km 398) Joan Barresa allunga ulteriormente ed è primo con 4’49” di vantaggio sul cileno Pablo Quintanilla e 6’23 sull’azzurro della KTM Danilo Petrucci. 4° il portoghese Rui Gonçalves a 7’55” dalla vetta.

10.19 CAMION – Lo ‘Zar’ attacca! Eduard Nikolaev prende la leadership della tappa nei camion con 28 secondi di vantaggio su Dmitry Sotnikov. Quest’ultimo è il campione in carica e leader della graduatoria generale con 11 minuti di margine.

10.17 Problemi per Stéphane Peterhansel. Dakar da dimenticare per il veterano francese di casa Audi che stando alle prime informazioni avrebbe rotto un ammortizzatore.

10.15 AUTO – Giornata perfetta oggi per Yasir Seaidan (Mini JCW Team). L’arabo è attualmente secondo dopo 158 chilometri con 1 minuto e 17 di ritardo da Henk Lategan. Toyota detta il passo come ieri, ma tutto può ancora succedere.

9.55 AUTO – Dopo 158 chilometri Toyota detta il ritmo con Henk Lategan e Nasser Al-Attiyah. Il sudafricano ed il qatariota controllano la corsa, più staccato quest’oggi il vincitore di ieri Carlos Sainz (Audi).

9.53 CAMION – Inizia la prova dei camion con Dmitry Sotnikov al comando. Il leader della classifica generale passa al 40° chilometro con il medesimo tempo del rivale e teammate Eduard Nikolaev.

09.45 QUAD – Aleksandr Maksimov è il più veloce al sesto intermedio (km 239) con un vantaggio di 1’54” sul campione in carica Manuel Andujar e 2’57” sul francese Alexandre Giroud. Limita i danni al momento il leader della generale Pablo Copetti, 5° a meno di 4′ dalla testa.

09.40 MOTO –  Al rilevamento del km 359 (quindi a poco più di 100 km dal termine della speciale) Joan Barreda consolida la sua leadership con un margine di 4’38” sul cileno Pablo Quintanilla e di 5’18” su Danilo Petrucci, che perde quindi una posizione ma resta sul podio virtuale di tappa. Alle spalle dell’azzurro troviamo i compagni di squadra Lorenzo Santolino e Rui Gonçalves rispettivamente a 7’30” e 7’42” dalla vetta.

09.15 AUTO – La terza tappa di ieri è stata la fine del percorso per Romain Dumas. Un problema al cambio ha impedito al pilota della Rebellion, che stava pilotando la vecchia Toyota di Nasser Al-Attiyah, di continuare la gara.

09.00 QUAD – Aleksandr Maksimov ha superato il campione in carica Manuel Andújar di 26 secondi al terzo check point intermedio. Marcelo Medeiros è terzo a poco più di un minuto di distanza, con Alexandre Giroud alle calcagna, al quarto posto. Il leader della classifica generale Pablo Copetti ha alzato il ritmo ed è ora a due minuti da Maksimov.

08.45 MOTO – A circa 200 km (nemmeno a metà della speciale) Joan Barreda tiene la leadership con 44” su Danilo Petrucci, che tiene duro. Pablo Quintanilla completa la top 3 a 1′48″. Rui Gonçalves ha superato Sam Sunderland ed è ora proprio dietro il suo compagno di squadra ufficiale della Sherco, Lorenzo Santolino.

08.30 AUTO – Il vincitore di ieri, Carlos Sainz, è stato il primo pilota a prendere confidenza con la speciale. L’uomo dell’Audi sta guidando davanti al sudafricano Henk Lategan, che nella precedente speciale ha brillato dopo una disastrosa uscita di domenica in cui ha perso una ruota. Stéphane Peterhansel, anche lui su una Audi RS Q e-tron, è stato il terzo a partire. Attenzione a Sébastien Loeb, che inizierà la quarta tappa al sedicesimo posto dopo che un guasto alla trasmissione lo ha lasciato a piedi su una due ruote motrici.

08.10 MOTO – Joan Barreda ha superato Danilo Petrucci al km 158. Lo spagnolo ora precede l’italiano di soli sette secondi. Pablo Quintanilla rimane terzo a 1′44″, mentre Lorenzo Santolino (Sherco) è al quarto posto, davanti a Sam Sunderland ed al suo compagno di squadra Rui Gonçalves.

07.45 QUAD – Andújar prende il comando tra i 9 quad che hanno già superato il primo check point dei tempi intermedi. Manuel Andújar detiene il miglior tempo finora di 30″ su Marcelo Medeiros e 32″ su Alexandre Giroud. Il vincitore della tappa di ieri ed attuale leader della classifica generale, Pablo Copetti, perde 1’33′” e si trova all’ottavo posto, dietro a Vincent Padrona, che ieri ha avuto un problema alla frizione.

7.40 MOTO – Al km 120 Danilo Petrucci tiene ancora le redini della gara, ma Joan Barreda è a breve distanza. Lo spagnolo è ora a soli 16 secondi dall’ex pilota della MotoGP. Nel frattempo, Pablo Quintanilla è alle spalle di Barreda ed è terzo al rilevamento.

7.35 Discorso differente per quanto riguarda le auto con Toyota che ha un vantaggio notevole dopo la terza frazione di ieri. Il qatariota Nasser Al-Attiyah si trova saldamente in vetta con ben 37 minuti di scarto sul francese Sébastien Loeb, vittima di una foratura e di un danno alla trasmissione.

7.30 Occhi puntati sulle moto che si confermano imprevedibili. Al comando al momento c’è il britannico Sam Sunderland (GasGas) con soli quattro secondi di scarto sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha) e sull’austriaco Matthias Walkner (KTM), terzo con 1 minuto e 30.

7.25 Il gruppo attraverserà quest’oggi 465 i chilometri (242 di trasferimento). La tappa si prospetta oltremodo interessante dopo le emozioni di questi primi giorni. La prima fase del segmento odierno sarà contraddistinto da una lunga zona sabbiosa, mentre nella seconda saranno le rocce protagoniste. Attenzione quindi alle forature, un incognita da tenere sempre in considerazione insieme alla navigazione.

7.20 Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della quarta tappa della 44^ edizione della Dakar, la competizione raid più famosa ed impegnativa al mondo. Auto, moto, camion e quad si spostano quest’oggi da Al Qaysumah a Riyadh, snodo cruciale di questa corsa che per il terzo anno consecutivo si svolgerà nel deserto dell’Arabia Saudita.

Cronaca auto terza tappaCronaca moto terza tappaCronaca camion terza tappaCronaca quad terza tappa

Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della quarta tappa della 44^ edizione della Dakar, la competizione raid più famosa ed impegnativa al mondo. Auto, moto, camion e quad si spostano quest’oggi da Al Qaysumah a Riyadh, snodo cruciale di questa corsa che per il terzo anno consecutivo si svolgerà nel deserto dell’Arabia Saudita.

Il gruppo attraverserà quest’oggi 465 i chilometri (242 di trasferimento). La tappa si prospetta oltremodo interessante dopo le emozioni di questi primi giorni. La prima fase del segmento odierno sarà contraddistinto da una lunga zona sabbiosa, mentre nella seconda saranno le rocce protagoniste. Attenzione quindi alle forature, un incognita da tenere sempre in considerazione insieme alla navigazione. 

Occhi puntati sulle moto che si confermano imprevedibili. Al comando al momento c’è il britannico Sam Sunderland (GasGas) con soli quattro secondi di scarto sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha) e sull’austriaco Matthias Walkner (KTM), terzo con 1 minuto e 30.

Dakar 2022, risultati terza tappa moto: Joaquim Rodrigues il migliore! 22° Danilo Petrucci

Discorso differente per quanto riguarda le auto con Toyota che ha un vantaggio notevole dopo la terza frazione di ieri. Il qatariota Nasser Al-Attiyah si trova saldamente in vetta con ben 37 minuti di scarto sul francese Sébastien Loeb, vittima di una foratura e di un danno alla trasmissione.

OA Sport vi aggiornerà costantemente per tutto l’itinerario odierno a partire dalle 7.30. Buon divertimento!

Foto: LiveMedia/Florent Gooden

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online