LIVE Vela, Olimpiadi Tokyo in DIRETTA: ORO ITALIA!!!!! Tita-Banti trionfano nei Nacra 17 davanti alla Gran Bretagna!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

9.06 La nostra diretta volge al termine, grazie per averci seguito e appuntamento alla prossima su OA Sport!

9.04 Medal Race impeccabile dal punto di vista tattico per Tita-Banti: prudenti in partenza e negli incroci, poi marcatura stretta sulla barca britannica fino al traguardo. Gli azzurri hanno dominato le 12 regate di flotta, costruendosi un vantaggio cruciale per poter gestire con maggiore tranquillità la Finale odierna.

9.01 Di seguito la classifica finale dei Nacra 17 ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021: Italia 35, Gran Bretagna 45, Germania 63, Danimarca 70 e Australia 72.

8.58 Sfatata finalmente la maledizione della Medal Race in casa Italia, dopo le cocenti delusioni rimediate tra Rio 2016 e Tokyo 2021 (con Mattia Camboni negli RS:X e Silvia Zennaro nei Laser Radial).

8.56 Trionfo meritatissimo per la coppia mista azzurra, che nel corso del quinquennio aveva vinto anche un titolo mondiale (Aarhus 2018) e tre titoli europei a testimonianza di una costanza di rendimento sensazionale.

8.54 Ruggero Tita e Caterina Banti sono i nuovi Campioni Olimpici nel Nacra 17!!!!! La vela italiana torna così sul podio alle Olimpiadi dopo 13 anni, mentre l’ultimo oro risaliva addirittura a Sydney 2000!!

8.53 FINISCE QUI!!!! Gran Bretagna quinta, Italia sesta in marcatura stretta!! È OROOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!

8.52 Italia saldamente al sesto posto, proprio il piazzamento che garantirebbe a Tita-Banti la medaglia d’oro a prescindere dal risultato della Gran Bretagna! Gli azzurri sono a un passo dalla storia!!

8.50 Comincia l’ultimo lato di poppa!!! Argentina al comando davanti a Danimarca, USA, Francia, Gran Bretagna, Italia, Australia, Spagna, Germania e Brasile.

8.48 Team GB ha la precedenza all’incrocio e scavalca la barca italiana in approccio alla seconda boa di bolina. Azzurri che si mettono comunque in scia a Gimson-Burnet per gestire la situazione.

8.46 I britannici vanno all-in e cercano separazione rispetto agli azzurri, ma Tita-Banti non vogliono correre rischi e vanno in marcatura scegliendo lo stesso lato (il destro) di Gimson-Burnet. Strategia perfetta in casa Italia!!!

8.45 Classifica a metà Medal Race: Argentina, Danimarca, USA, Francia, Australia, Spagna, Italia, Gran Bretagna, Brasile e Germania.

8.43 Italia ottava ma subito alle spalle dell’imbarcazione britannica. Al momento la situazione è sotto controllo, ma Gimson-Burnet sono ancora vicini al gruppo di testa e possono recuperare molte posizioni nel finale.

8.41 Classifica al termine del primo lato: Argentina, Danimarca, USA, Francia, Spagna, Australia, Gran Bretagna, Italia, Brasile e Germania.

8.38 Flotta in approccio alla prima boa di bolina: Italia e Gran Bretagna molto vicine attorno alla settima/ottava posizione. Scenario positivo in chiave azzurra!

8.36 Italia e Gran Bretagna praticamente in fondo alla flotta e sullo stesso lato. Situazione sotto controllo dunque per Tita-Banti…

8.33 SI PARTE!!!! Subito un colpo di scena! Germania penalizzata per non aver lasciato spazio ad un’altra barca nella fase di pre-start. Tita-Banti nel gruppo di testa.

8.31 Ormai ci siamo: due minuti al via della Medal Race per i Nacra 17! Italia a caccia del quinto oro alle Olimpiadi di Tokyo!!!

8.30 Presumibilmente, Tita-Banti effettueranno una partenza prudente (cercando magari di marcare gli inglesi) in modo da non correre rischi per poi mettere in campo la loro progressione sul primo lato di bolina.

8.28 Ruolino di marcia impressionante da parte di Tita-Banti nelle 12 regate di flotta: quattro primi, quattro secondi, due terzi ed un quinto posto come risultati validi. Scartato un ottavo posto nella Race 7 come peggior risultato.

8.26 Si regata su un percorso a bastone con questa successione: primo lato di bolina (una sola boa da approcciare sulla destra), primo lato di poppa (cancello con doppia boa), secondo lato di bolina, secondo lato di poppa.

8.23 Vento in crescita: adesso siamo a 9,5 nodi e potremmo arrivare a quota 10 nodi durante la regata. Buone notizie sulla carta per l’equipaggio azzurro…

8.20 La coppia nostrana è già certa almeno dell’argento, ma sarà sufficiente concludere la Medal Race nelle prime 6 posizioni per ottenere un meritatissimo titolo a cinque cerchi. In generale l’Italia può permettersi di arrivare al traguardo con al massimo 5 posizioni di ritardo (va bene anche un 7° posto con gli inglesi 2° e così via) da Team GB, mentre in caso di squalifica dovrebbe sperare in un piazzamento al di fuori della top5 per Gimson-Burnet.

8.16 Meno di 20 minuti alla partenza della Medal Race dei Nacra 17. Tita-Banti si presentano al via della regata decisiva con un solido vantaggio di 12 punti sui britannici John Gimson e Anna Burnet e di 24 punti sull’imbarcazione tedesca, che di fatto non può più scavalcare aritmeticamente in classifica generale gli azzurri.

8.14 Le condizioni meteo non sono ottimali per Tita-Banti, che possono comunque difendersi egregiamente anche con vento debole. Tatticamente basterà marcare i britannici in stile match race senza correre rischi eccessivi.

8.12 Adesso l’attesa è tutta per la regata più importante della giornata in casa Italia: la Medal Race dei Nacra 17.

8.08 Da registrare anche il risultato dell’ultima regata di flotta dei 470 femminili, con le azzurre Berta-Caruso solo dodicesime ed escluse dalla Medal Race di domani. Al comando nella generale la Gran Bretagna con un margine di 14 punti sulla Francia e 18 sulla Polonia.

8.05 Podio olimpico dei Finn a Tokyo 2021: Gran Bretagna (oro), Ungheria (argento), Spagna (bronzo).

8.00 ARRIVO PAZZESCO!!!!!! L’ungherese Berecz fa il suo e vince la Medal Race, ma il britannico Scott riesce a strappare il 4° posto in una maxi-volata di gruppo (bastava il 5°) e si aggiudica la medaglia d’oro! Secondo titolo olimpico consecutivo nei Finn per il tattico di Ineos Team UK.

7.56 Comincia l’ultimo lato di poppa! Situazione tiratissima nella lotta per l’oro: Berecz è 2°, Scott 6°. Il britannico al momento si aggiudicherebbe il titolo per un solo punto, ma tutto può cambiare perché i distacchi tra una barca e l’altro sono davvero esigui.

7.52 Si profila una sfida a distanza Ungheria-Gran Bretagna sino al traguardo per la medaglia d’oro nei Finn. Potremmo anche assistere nuovamente ad un fotofinish decisivo per l’assegnazione del titolo, come avvenuto in precedenza con i 49er.

7.47 Giles Scott si sta rendendo protagonista di un’ottima rimonta dopo l’errore in partenza ed è già 4° nel corso del primo lato di poppa. Un risultato che, se confermato al traguardo, gli consentirebbe di bissare il titolo olimpico di Rio 2016 nei Finn.

7.44 Vento meno intenso rispetto alle prime regate di giornata sul campo Enoshima. Al momento siamo attorno ai 7-8 nodi, condizioni al limite specialmente in ottica Nacra 17…

7.41 Risultati ufficiali nel frattempo per la Race 10 dei 470. In classifica generale, quando manca solo la Medal Race di domani, vede saldamente al comando l’Australia a +20 sulla Svezia e +24 sulla Spagna. Italia settima a -22 dal bronzo, quindi aritmeticamente esclusa dalla lotta per il podio.

7.39 Tutto ancora aperto comunque per il britannico, che si riporta a ridosso del gruppo di testa in approccio alla prima boa di bolina. L’ungherese Berecz, in ogni caso, è medaglia d’oro virtuale dopo il primo lato della Medal Race.

7.36 Errore clamoroso di Scott!!!! Il britannico taglia la linea di partenza in anticipo ed è costretto a tornare indietro per non farsi squalificare! Così facendo (insieme all’argentino Olezza Baza), perde molto terreno dal resto della flotta e si ritrova in nona piazza.

7.33 Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò disputano un’ottima Race 10 nei 470, raccogliendo un notevole secondo posto e garantendosi la possibilità di partecipare alla Medal Race di domani. A meno di squalifiche, però, la zona medaglie è troppo distante.

7.30 Il britannico Giles Scott (tattico di Ineos Team UK nell’ultima Coppa America) è in testa alla generale prima della Medal Race con 9 punti di vantaggio sull’ungherese Zsombor Berecz e 11 sullo spagnolo Joan Cardona.

7.24 Tra una decina di minuti comincerà sul campo Enoshima la terza e penultima Medal Race di giornata, riservata ai Finn. Si tratta di una regata significativa, perché questa classe storica dovrebbe uscire dal programma olimpico a partire da Parigi 2024.

7.20 Italia seconda all’inizio dell’ultimo lato di poppa con 7″ di ritardo dalla Svezia. Purtroppo è ormai tardi per le medaglie…

7.16 Ottima prima parte di regata nel frattempo per Ferrari-Calabrò nei 470. Gli azzurri sono secondi alle spalle della Svezia e possono blindare l’accesso alla Medal Race, anche se la zona medaglie sembra ancora troppo lontana.

7.11 Anche Thomas Bach, Presidente del CIO, è presente a Enoshima per assistere dal vivo alla giornata più succosa dell’intero programma a cinque cerchi della vela.

7.07 Podio olimpico dei 49er composto dunque da Gran Bretagna (oro), Nuova Zelanda (argento) e Germania (bronzo). Quarto posto beffardo per la Spagna, che getta alle ortiche un podio ormai certo con una pessima Medal Race (7° posto).

7.04 Beffa clamorosa dunque per Peter Burling, che non riesce a centrare la storica doppietta Coppa America-oro olimpico nel corso della stessa stagione. La Nuova Zelanda resta ancora a digiuno di titoli olimpici nella vela a Tokyo e presumibilmente chiuderanno a quota zero.

6.59 INCREDIBILE!!!!!! La Gran Bretagna vince la Medal Race quasi al fotofinish sulla Germania e conquista una clamorosa medaglia d’oro!!! Argento Nuova Zelanda, che chiude a pari punti con la barca britannica. Decisivo di fatto l’ordine d’arrivo della Medal Race (prima discriminante in caso di parità nella generale).

6.56 Finale al cardiopalma!! Nuova Zelanda ormai destinata al terzo posto e costretta a sperare nella vittoria dei tedeschi per conservare la leadership nella generale davanti ai britannici.

6.53 Comincia l’ultimo lato di poppa nella Medal Race dei 49er: Germania al comando davanti a Gran Bretagna e Nuova Zelanda. I britannici hanno però bisogno di scavalcare i tedeschi e vincere la regata per aggiudicarsi il titolo olimpico.

6.47 Prime tre imbarcazioni vicinissime a metà regata!!! I neozelandesi marcano i britannici in stile match race, anche perché a Burling-Tuke basterebbe un secondo posto per difendere la leadership nella generale.

6.44 Gran Bretagna davanti a tutti dopo il primo lato di bolina e virtualmente medaglia d’oro, alla luce del terzo posto provvisorio occupato dalla Nuova Zelanda di Burling-Tuke. Si preannuncia un duello meraviglioso per il titolo…

6.40 Il vento non dovrebbe calare nel corso della giornata, quindi il programma odierno verrà presumibilmente completato senza rinvii.

6.35 In corso il primo lato di bolina per la Medal Race dei 49er e per la Race 10 dei 470 femminili. A breve comincerà anche l’ultima regata di flotta dei 470 maschili.

6.32 Sta per cominciare nel frattempo sul campo Enoshima la Medal Race dei 49er, con i neozelandesi Peter Burling e Blair Tuke a caccia del secondo titolo a cinque cerchi consecutivo dopo aver conquistato quest’anno anche l’America’s Cup con Emirates Team New Zealand.

6.29 Australia ormai a un passo dalla medaglia d’oro in questa classe, con Belcher-Ryan che possono gestire un margine di 22 punti sulla Spagna e 24 sulla Svezia quando manca una sola regata di flotta prima della Medal Race.

6.23 Arrivano i risultati ufficiali anche della Race 9 per i 470 maschili: gli azzurri Ferrari-Calabrò portano a casa un decimo posto parziale e si allontanano ulteriormente dalla zona medaglie. Italia virtualmente ottava nella generale a -25 punti dal bronzo, ma l’obiettivo sarà quello di accedere alla Medal Race.

6.19 Tre Paesi ancora in lotta per il titolo nei 470 femminili: Gran Bretagna al comando con 6 punti di margine sulla rivelazione Polonia e 13 sulla Francia, mentre la Slovenia è quarta a -23 dalla vetta ed è ormai fuori dalla lotta per l’oro.

6.15 Italia ufficialmente esclusa dalla Medal Race dei 470 femminili, in seguito al risultato della Race 9. Berta-Caruso hanno chiuso la prima prova odierna al 15° posto e si attestano in tredicesima piazza assoluta nella generale, con un distacco però incolmabile dalla top10 quando manca una sola regata di qualificazione da disputare.

6.10 Tutte le Medal Race odierne si disputano sul campo di regata denominato “Enoshima”, vicino alla costa, mentre i 470 regatano nell’area “Zushi”. Vento attualmente tra gli 8 e i 10 nodi.

6.07 In corso di svolgimento la penultima regata di flotta per i 470 maschili e i 470 femminili, con l’Italia presente in entrambe le classi a caccia del pass per la Medal Race di domani.

6.03 Il primo titolo odierno va al Brasile, con Martine Grael e Kahena Kunze che si confermano campionesse olimpiche nei 49erFX a cinque anni di distanza dall’affermazione casalinga di Rio 2016. Completano il podio Germania (argento) e Olanda (bronzo), beffata la Spagna per un solo punto.

6.00 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla diretta della decima giornata di gara della vela ai Giochi Olimpici di Tokyo, in cui verranno assegnate le medaglie in ben 4 classi.

Tutte le combinazioni necessarie per l’oro azzurro nei Nacra 17Le dichiarazioni di Tita e Banti alla vigilia della Medal

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Medal Race dei Nacra 17 ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021. Comunque vada questa sarà una giornata storica per la vela olimpica italiana, che torna sul podio a 13 anni di distanza dall’ultima volta grazie al fantastico equipaggio misto composto da Ruggero Tita e Caterina Banti, tuttavia l’appetito vien mangiando e l’obiettivo odierno non può che essere la medaglia più pregiata.

Tita-Banti si presentano al via della regata decisiva con un solido vantaggio di 12 punti sui britannici John Gimson e Anna Burnet e di 24 punti sull’imbarcazione tedesca, che di fatto non può più scavalcare aritmeticamente in classifica generale gli azzurri. La coppia nostrana è già certa almeno dell’argento, ma sarà sufficiente concludere la Medal Race nelle prime 6 posizioni per ottenere un meritatissimo titolo a cinque cerchi.

In generale l’Italia può permettersi di arrivare al traguardo con al massimo 5 posizioni di ritardo (va bene anche un 7° posto con gli inglesi 2° e così via) da Team GB, mentre in caso di squalifica dovrebbe sperare in un piazzamento al di fuori della top5 per Gimson-Burnet. In ogni caso Tita-Banti scriveranno un pezzo di storia, in qualità di prima medaglia azzurra in un evento misto (almeno un uomo e almeno una donna) alle Olimpiadi estive.

Appuntamento fissato non prima delle ore 8.30 italiane (15.30 locali) per la Medal Race dei Nacra 17 ai Giochi Olimpici di Tokyo, con l’Italia a caccia della quinta medaglia d’oro in Giappone. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale dell’evento con aggiornamenti in tempo reale: buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Beach volley femminile, Olimpiadi Tokyo: fuori la coppia brasiliana. Avanzano USA e Svizzera

Atletica, Olimpiadi Tokyo, Andrea Dallavalle: “Saltare alle nove del mattino non il massimo, contento del mio primo salto”