LIVE Nuoto, Europei 2021 in DIRETTA: bronzo per la 4×100 uomini con Miressi stratosferico. Martinenghi strabilia, delude Detti

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DI SEMIFINALI E FINALI (17 MAGGIO)

LIVE Nuoto, Europei 2021 in DIRETTA: Quadarella per l’oro negli 800 sl. Presenti Paltrinieri e Pilato!

LA CRONACA DELLE BATTERIE (17 MAGGIO)

IL PAGELLONE DEGLI EUROPEI (17 MAGGIO)

LA 4X100 STILE LIBERO MASCHILE SI TINGE DI BRONZO, MIRESSI FA IL PRIMATO ITALIANO

ITALIA DI BRONZO NELLA STAFFETTA 4X100 SL, MA C’E’ DA LAVORARE PER CENTRARE IL PODIO OLIMPICO

ALESSANDRO MIRESSI MIGLIORA IL RECORD ITALIANO, MA C’E’ ANCORA DISTANZA DAL VERTICE MONDIALE

ALESSANDRO MIRESSI: “IL PRIMATO ITALIANO UN BUON SEGNALE PER LE OLIMPIADI”

NICOLO’ MARTINENGHI IMPRESSIONA NELLE SEMIFINALI DEI 100 RANA

DETTI E DE TULLIO FUORI DAL PODIO: DELUSIONE AZZURRA

GABRIELE DETTI: “NON STAVO BENE COME STAMATTINA, MA SONO IN CARICO”

KLIMENT KOLESNIKOV REALIZZA IL RECORD DEL MONDO DEI 50 DORSO

GABRIELE DETTI FUORI DAL PODIO: DUBBI E PERPLESSITA’ IN CHIAVE OLIMPICA

19.22: Grazie per averci seguito, per oggi è tutto. Appuntamento a domani alle 10 con la sessione di batterie della seconda giornata degli Europei

19.21: I sorrisi arrivano in vista delle finali di domani. Ci saranno Quadarella e Caramignoli negli 800 stile libero a caccia dei primi due posti del podio, ci sarà Martinenghi ad altezza Peaty nei 100 rana. Ci saranno, ma con meno ambizioni, Bianchi e Di Liddo nei 100 farfalla, Sabbioni nei 50 dorso e Pinzuti nei 100 rana. Attenzione anche alla 4×200 mista mista dove gli azzurri possono fare bene

19.19: Si chiude con un bronzo la prima giornata dell’Italia ma soprattutto con l’amaro in bocca della finale dei 400 stile dove Detti in primi9s ma anche De Tullio hanno deluso chiudendo quarto e quinto. Tutto sommato bene Cusinato e Franceschi, anche loro quarte e quinte nella finale dei 400 misti. Male, se non malissimo la 4×100 stile libero donne che non è riuscita a strappare il pass olimpico e conferma la crisi nerissima della velocità azzurra, che sarà acuita dall’addio di Federica Pellegrini

19.17: Vince la Russia come da pronostico in 3’10″41, secondo posto per la Gran Bretagna con un ottimo Duncan Scott nel finale: 3’11″56, terzo posto per l’Italia con 3’11″87

19.16: E’ BRONZO PER L’ITALIA! Un risultato tutto sommato deludente dopo un lancio del genere con un Miressi stratosferico

19.15: Ai 300 metri Russia, Italia, Gbr. Kolesnikov contro Frigo

19.14: Russia, Italia, Grecia a metà gara

19.13: RECORD ITALIANOOOOOOOOOOOO!!! MIRESSI 47″74 TOCCA PER PRIMO!

19.11: Al via queste Nazionali nella 4×100 stile libero uomini: Grecia, Svizzera, Gran Bretagna, Italia, Serbia, Russia, Olanda, Ungheria

19.10: Ora ci sono Miressi, Zazzeri, Ceccon e Frigo al via nella staffetta 4×100 stile libero maschile. Ultima possibilità per il podio per il contingente azzurro oggi. Se non riusciranno a salirci sarebbe la prima giornata degli Europei senza medaglie per l’Italia

19.08: Medaglia d’oro per la Gran Bretagna con 3’34″17, secondo posto per l’Olanda con 3’34″29, terza piazza per la Francia con 3’35″92. Mal l’Italia con 3’39″08, niente tempo per Tokyo, ci sarà ancora da soffrire per la qualificazione

19.06: Gbr, Francia, Olanda, Italia con Pellegrini quinta

19.05: A metà gara Francia, Gbr, Olanda

19.04: Ai primi 100 Olanda, Danimarca, Gbr, Italia settima con 55″11

19.04: Queste le Nazionali finaliste della 4×100 stile libero donne: Svezia, Slovenia, Gran Bretagna, Olanda, Danimarca, Francia, Italia, Ungheria

19.03: Di Pietro, Panziera, Pellegrini e Cocconcelli al via nella finale della 4×100 stile libero a caccia del tempo di qualificazione olimpica

19.02: Questi i finalisti dei 100 rana uomini: Peaty, Martinenghi, Kamminga, Wilby, Pinzuti, Oegretir, Shymanovich, Sidlauskas

19.01: Peaty chiude con 57″67, secondo posto Martinenghi con 58″45, poi Wilby e Pinzuti con un grande 59″20

19.00: CHE TEMPO PER MARTINENGHI!!! 58″45, vicino al record italiano! Secondo e c’è anche Pinzuti in finale!!!

18.59: Peaty, Martinenghi, Pinzuti ai 50

18.58: Ora al via la seconda semifinale dei 50 rana con i due azzurri al via: Mattson (Fin), Wilby (Gbr), Chupkov (Rus), Peaty (Gbr), Martinenghi (Ita), Pinzuti (Ita), Matzerat (Ger), Greene (Irl)

18.55: Kamminga in rimonta v a a vincere la prima semifinale con 58″74, secondo posto per un sorprendente Oegretir con 59″23, a pari merito con un deludente Shymanovich (59″23), quarto Sidlauskas con 59″30

18.50: Concluse le premiazioni stanno per entrare a bordo vasca i protagonisti della prima delle due semifinali dei 100 rana. Questi i protagonisti: Siladij (Srb), Oegretir (Tur), Prigoda (Rus), Shymanovich (Blr), Kamminga (Ned), Sidlauskas (Ltu), Bjerg (Den), Persson (Swe)

18.46: Un po’ di delusione nella premiazione delle prime due gare: il quarto posto di Gabriele Detti ha lasciato l’amaro in bocca

18.40: Queste le finaliste dei 100 farfalla donne: Hansson, Wattel, Chimrova, Ntountounaki, Surkova, Di Liddo, Shkurdai, Bianchi

18.39: Che tempo della svedese Hansson con 56″73 va a toccare per prima. Qualificate entrambe le italiane: sesta Di Liddo, ottava Bianchi, ancora una finale per loro

18.37: Queste le atlete al via della seconda semifinale dei 100 farfalla: Koehler (Ger), Stephens (Gbr), Shkurdai (Blr), Hansson (Swe), Surkova (Rus), Ntountounaki (Gre), Sebestyen (Hun), Jones (Gbr)

18.35: Primo posto per Wattel con 57″48, secondo posto per Chimrova con 57″62, terza Di Liddo con 57″88, quarta Bianchi con 58″06

18.33: Al via la prima batteria dei 100 farfalla donne con Beckmann (Den), Peda (Pol), Di Liddo (Ita), Wattel (Fra), Chimrova (Rus), Bianchi (Ita), Buys (Bel), Ugolkova (Sui)

18.32: Questi i finalisti dei 50 dorso: Kolesnikov, Christou, Glinta, Gonzalez de Oliveira, Tarasevich, Ferguson, Sabbioni, Staselovich

18.31: RECORD DEL MONDOOOOOOOO!!! Kolesnikov vince con 23″93, FANTASTICO TEMPO!!! Sabbioni è in finale con 25″02

18.28: Al via la seconda semifinale dei 50 dorso uomini con Ferguson (Irl), Bohus (Hun), Christou (Gre), Kolesnikov (Rus), Gonzalez de Oliveira (Esp), Ulrich (Ger), Sabbioni (Ita), Staselovich (Blr)

18.27: Il rumeno Glinta con 24″57 vince la prima semifinale davanti a Tarasevich con 24″68, terzo Ndoye Brouard con 25″11. Sesto Ceccon in 25″26

18.26: E’ il momento della prima semifinale dei 50 dorso uomini con Polewka (Pol), Tsmyh (Blr), Ndoye Brouard (Fra), Glinta (Rou), Tarasevich (Rus), Masiuk (Pol), Ceccon (Ita), Santos (Por)

18.24: Queste le finaliste dei 50 stile libero: Blume, Kromowidjojo, Wasick, Kameneva, Heemskerk, Coleman, Hopkin e Semanova

18.23: Kromowidjojo vince la seconda semifinale con 24″14 davanti a Wasick (24″34) e Kameneva in 24″40

18.22: Al via la seconda semifinale dei 50 stile libero con Munoz del Campo (Esp), Henique (Fra), Wasick (Pol), Kromowidjojo (Ned), Kameneva (Rus), Hopkin (Gbr), Seemanova (Cze), Felsner (Ger)

18.20: Blume prima con 24″06 (miglior tempo stagionale), seconda Heemskerk con 24″41, terza Coleman in 24″54. Male Di Pietro con 25″14

18.19: Al via la prima semifinale dei 50 stile libero donne con Klancar (Slo), Jensen (Den), Coleman (Swe), Blume (Den), Heemskerk (Ned), Teijonsalo (Fin), Senanszky (Hun), Di Pietro (Ita),

18.17: Vince il russo Malyutin con il crono di 3’44″18, argento per l’austriaco Auboeck con 3’44″63, bronzo per il lituano Rapsys con 3’45″39. Detti chiude con un pessimo 3’46″07, De Tullio con 3’46″36

18.16: Inizia con una delusione fortissima l’Europeo dell’Italia. Niente podio per Gabriele Detti, quarto e Marco de Tullio, quinto

18.15: Non brillanti apparentemente gli azzurri: Auboeck, Malyutin, Christiansen

18.14: Auboeck, Rapsys, De Tullio a metà gara, ritmo lento

18.13: Se ne va Rapsys che tocca a 54″02, poi De Tullio e Djakovic

18.11: Sulla carta Detti e Rapsys si giocano l’oro ma potrebbero rimescolarsi le carte in una gara molto aperta

18.10: Entrano in vasca i protagonisti dei 400 stile libero uomini. Al via Rapsys (Ltu), De Tullio (Ita), Detti (Ita), Djakovic (Sui), Christiansen (Den), Auboeck (Aut), Malyutin (Rus), Zirk (Est)

18.06: Peccato! E’ quarto posto per Ilaria Cusinato, titolo europeo per Katinka Hosszu in 4’34″76, argento a pari merito per Willmott e Mihalyvari in 4’36″81, quarta l’azzurra Cusinato con un ottimo 4’38″08, quinta Franceschi con 4’40″74

18.05: Ai 300 metri Hosszu, Wilmott, Mihalyvari

18.04: Hosszu, Willmott, Franceschi a metà gara

18.03: Hosszu, Corro Lorente, Wilmott, azzurre subito dietro

18.01: Hosszu grande favorita, poi la britannica Willmott e alle loro spalle può accadere di tutto

17.59: Questa la lista delle partenti della prima finale in programma, i 400 misti donne: Vogerlmann (Ger), Crevar (Srb), Willmott (Gbr), Hosszu (Hun), Mihalyvari (Hun), Cusinato (Ita), Corro Lorente (Esp), Franceschi (Ita)

17.57: Tutto pronto alla Duna Arena per l’inizio della sessione di gare

17.55: La gara che concluderà la sessione odierna è la finale della 4×100 stile libero uomini: gli azzurri hanno fatto segnare il miglior tempo questa mattina ma attenzione alla Russia che getterà nella mischia le star

17.53: La staffetta 4×100 stile libero donne sarà in cerca di un tempo per la qualificazione olimpica: difficile l’assalto al podio per le azzurre che avranno Panziera al posto di Tarantino, assieme a Pellegrini, Di Pietro e Cocconcelli

17.51: Nei 100 rana uomini saranno uno a fianco all’altro come in allenamento Nicolò Martinenghi e Alessandro Pinzuti a caccia di una finale prestigiosa

17.48: Vanno in cerca dell’ennesima finale continentale una Elena Di Liddo non al meglio della condizione per via di una distorsione alla caviglia che si è procurata ieri in una caduta dal marciapiede e Ilaria Bianchi nelle semifinali dei 100 farfalla

17.46: Thomas Ceccon e Simone Sabbioni vanno a caccia della finale nei 50 dorso dopo una prova in chiaroscuro in batteria questa mattina

17.44: C’è Silvia Di Pietro, non brillantissima questa mattina, nella semifinale dei 50 stile libero donne

17.42: A seguire la finale dei 400 stile libero uomini con due azzurri al via: Gabriele Detti che insegue il titolo continentale e Marco De Tullio, reduce da una batteria a corrente alternata

17.39: Si inizia con la finale dei 400 misti donne con due azzurre al via: Ilaria Cusinato che questa mattina ha fatto segnare il quarto tempo e Sara Franceschi, entrata con l’ottavo tempo ma apparsa lontana dalla condizione palesata a Riccione

17.36: Grande pomeriggio di finali e semifinali, quello odierno, con tante star azzurre in acqua

17.33: Buon pomeriggio e bentornati alla diretta live della sessione di finali della prima giornata del Campionato Europeo di nuoto di Budapest

LA CRONACA DELLE BATTERIE DEL MATTINO

FEDERICA PELLEGRINI: “EUROPEI TAPPA DI PASSAGGIO, MA VOGLIAMO QUALIFICARE LA STAFFETTA”

CRISTINA CHIUSO PRUDENTE SULLE AMBIZIONI DELL’ITALIA ALLE OLIMPIADI

NICOLO MARTINENGHI: “PEATY E’ UNO STIMOLO PER ME”

12.41: Si chiude qui, con ottimi segnali, qualche preazione al di sotto delle aspettative comunque con una buona Italia la prima sessione di batterie degli europei di nuoto. Appuntamento alle 18 per la prima sessione di semifinali e finali. A più tardi.

12.40: Queste le finaliste degli 800 stile libero femminile: Quadarella, Caramignoli, Perez Blanco, Kirpichnikova, Hassler, Egorova, Kesely e De Valdes Alvarez

12.38: Tutto facile per Simona Quadarella che chiude in spinta in 8’26″73, secondo posto per Martina Caramignoli in 8’31″83, terza con Perez Blanco in 8’33″34. Primo se secondo tempo per le azzurre che domani possono puntare alla doppietta

12.38: Ai 700 Quadarella, Caramignoli, Perez Blanco

12.37: Ai 600 Quadarella in 6’18″87, poi Caramignoli e Perez Blanco

12.36: Ai 500 Quadarella, Caramingoli, Egorova

12.35: A metà gara Quadarella bene in 4’11″40, poi Caramignoli in 4’14″17, Egorova

12.33: Ai 300 Quadarella, Egorova, Boeckler, Caramignoli che risale

12.32: Quadarella, Boeckler, Egorova, Caramignoli ai 200 in 2’04”

12.31. Quadarella, Boeckler, Egorova ai primi 100

12.30. Abbordabilissimo il tempo di qualificazione per Quadarella e Caramignoli al via nella terza e ultima batteria degli 800

12.29: La russa Kirpichnikova vince in 8’33″50, seconda la rappresentante del Liechtenstein Hassler in 8’34″18, terza l’ungherese Kesely in 8’35″71

12.28: Kirpichnikova, Hassler, Kesely a 100 metri dal traguardo, tempi alti

12.26: Kirpichnikova, Kesely, Kahler ai 600 metri

12.24: Kesely, Kirpichnikova, Kahler a metà gara

12.22: Ai 200 della seconda batteria Kesely, De Valdes, Kahler

12.18: Vince la prima batteria la sammarinese Arianna Valloni, allieva di Luca Corsetti, con 8’56″15 davanti a Tarasiewicz ed Enkner

12.10: Partita la prima di tre batterie degli 800 stile libero donne. Nella terza Quadarella e Caramignoli

12.08: Miglior tempo per l’Italia in batteria. Azzurri in finale con Serbia, Gran Bretagna, Russia, Svizzera, Olanda, Grecia e Ungheria

12.07: Tempi alti nell’ultima batteria. La Svizzera vince in 3’14″72, davanti all’Olanda in 3’14″80 e all’Ungheria in 3’15″61

12.02: Bella vittoria degli azzurri con 3’12″85, secondo posto per la Serbia con 3’13″91, poi Gran Bretagna in 3’14″29, quarta la Russia in 3’14″50 ma i russi metteranno in campo i più forti nel pomeriggio

12.02: Deplano (48″87) tocca davanti a Russia e Serbia

12.01: Benissimo anche Frigo, 48″05: Italia, Grecia, Russia a metà gara

12.00: Attenzione!!!! Alessandro Miressi chiude in 47″95 la prima frazione, a 3 centesimi dal record italiano. Azzurri primi davanti alla Grecia

11.58: La prima batteria della 4×100 maschile va alla Svezia in 3’15″83 davanti a Turchia e Lussemburgo. Ora l’Italia con Miressi, Frigo, Deplano, Zazzeri

11.54: Le finaliste sono Olanda, Danimarca, Gran Bretagna, Francia, Slovenia, Italia, Svezia, Ungheria

11.53: L’Italia è terza ed è in finale con il tempo di 3’39″31, split da 53″74 per Pellegrini, buone sensazioni. Vince la Danimarca con 3’38″88, seconda la Gran Bretagna con 3’39″08. Non c’è il minimo per i Giochi per la squadra azzurra che ci riproverà oggi pomeriggio

11.52: Danimarca avanti anche ai 300  davanti a Gran Bretagna e Svizzera, Italia molto vicina, ora Federica Pellegrini

11.51: A metà gara Danimarca, Gran Bretagna, Svizzera, Italia quarta

11.50: Danimarca, Gran Bretagna, Svizzera, Italia quarta con 55″95

11.48: L’Olanda vince la prima batteria in 3’38″20, Francia seconda con 3’39″25, terza la Slovenia con 3’39″61, quarta la Svezia con 3’40″08. Tocca all’Italia con Tarantino, Di Pietro, Cocconcelli, Pellegrini

11.46: A metà della prima batteria della 4×100 donne Israele, Olanda, Francia

11.44: Questi i qualificati per la semifinale dei 100 rana uomini: Peaty, Shymanovich, Martinenghi, Kamminga, Chupkov, Prigoda, Pinzuti, Sidlauskas, Wilby, Oegretir, Matzerath, Bjerg, Mattsson, Siladij, Green, Titenis

11.42: Martinenghi se la gioca con Peaty ed è secondo! 58″26 per il britannico, secondo posto per l’azzurro Martinenghi che chiude con 58″88, ma ha toccato per primo. Ottimo quarto Pinzuti che si qualifica per la semifinale con 59″45 (personale), di poco davanti ad un comunque bravo Poggio

11.39: Bella prova di Poggio, che è terzo con 59″67, Kamminga primo con 59″09, secondo posto per il britannico Wilby con 59″55. Ultima batteria con Peaty, Martinenghi e Pinzuti

11.36: Il bielorusso Shymanovich vince la quinta batteria in 58″46, secondo posto per il russo Chupkov in 59″41, terza piazza per il lituano Sidlauskas in 59″54. Castello ottavo in 1’00″85. Ora Federico Poggio

11.35: Kozakiewicz (Poloia) e Grindham (Norvegia) vincono la quarta batteria con 1’00″38, terzo il tedesco Pilger in 1’01″06. Ora Andrea Castello  al via

11.33: Lo slovacco Klobucnik vince la terza batteria in 1’00″43, secondo posto per lo svizzero Desplanches, terzo il finlandese Ruohoniemi

11.30: Il ceco Zabojnik in 1’01″84 vince la seconda batteria dei 100 rana uomini

11.29: Elena Di Liddo confessa che ha avuto un infortunio alla caviglia sinistra per una caduta dal marciapiede. L’azzurra si è sottoposta a controlli clinici ieri che hanno scongiurato rotture ed è scesa in vasca questa mattina

11.28: L’estone Niine vince in 1’02″50 la prima batteria dei 100 rana

11.26: Queste le semifinaliste dei 100 farfalla: Hansson, Wattel, Surkova, Chimrova, Shkurdai, Di Liddo, Ntountounaki, Bianchi, Stephens, Peda, Buys, Sebestyen, Koehler, Beckmann, Jones, Ugolkova

11.25: La svedese Hansson chiude con 57″06, secondo posto per Elena Di Liddo che chiude con 58″29, terza Koehler in 59″12. Sesta Di Liddo, ottava Bianchi: sono entrambe in semifinale

11.22: Ilaria Bianchi è quarta in 58″40, in linea con quanto nuotato a Riccione, vince la russa Chimrova in 58″05, davanti alla greca Shkurdai in 58″26, terzo posto per la greca Ntountounaki in 58″31. Bianchi già certa della semifinale. Ora Elena Di Liddo

11.20: La francese Wattel domina la quarta batteria con 57″69, secondo tempo per Surkova con 57″89, terzo posto per la britannica Stephens con 58″71, Crispino settima senza personale con 59″79. Ora Ilaria Bianchi nella penultima batteria

11.17: La svedese Junevik vince la terza batteria con 59″62 davanti alla ceca Janickova e alla spagnola Pujol. C’è Antonella Crispino nella quarta batteria

11.14: La slovacca Potocka chiude prima la seconda batteria in 1’00″28 davanti a Guillamon Novo (Spagna) e Ustundag (Turchia)

11.13: La svedese Rosvall vince la prima batteria dei 100 farfalla in 1’00″60

11.11: Qualificati per le semifinali Kolesnikov, Glinta, Gonzalez de Oliviera, Tarasevich, Christou, Ndoye Brouard, Ulrich, Masiuk, Bohus, Tsmyh, Sabbioni, Ceccon, Ferguson, Polewka, Santos, Staselovich

11.10: Impressionante Kolesnikov in 24″23, secondo Christou in 24″78, terzo Masiuk in 25″05. Ci sono due azzurri in semifinale: Sabbioni con l’undicesimo e Ceccon con il 12mo posto

11.08: Vince Glinta in 24″51, secondo posto per Ndoye Brouard in 24″96, e terzo Bohus, ungherese in 25″08, Ceccon quarto in 25″14, Mora indietro in 25″83. Due azzurri qualificati per la semifinale

11.06: Tarasevich vince in 24″62, secondo posto per Gonzalez de Oliveira in 24″67, terzo posto per Sabbioni in 25″11, tempo alto. Ora Ceccon e Mora

11.04: Il danese Zenimoto Hvas vince la terza batteria in 25″46 davanti al bielorusso Pekarski e allo spagnolo Garcia Saiz. Ora Sabbioni nella quarta batteria

11.02: Il lussemburghese Mannes con 26″14 vince la seconda batteria davanti al lettone Feldbergs e all’estone Ahtiainen

11.00: Ulrich con 24″98 vince la prima batteria dei 50 dorso

10.58: Si qualificano per la semifinale Kromowidjojo, Blume, Kameneva, Heemskerk, Wasick, Coleman, Hopkin, Teijonsalo, Henique, Jensen, Seemanova, Senanszky, Munoz del Campo, Klancar, Felsner, Di Pietro

10.57: i qualifica Silvia Di Pietro, non entra in semifinale Costanza Cocconcelli per pochi centesimi. Peccato

10.56: Blume vince l’ultima batteria in 24″42 davanti a Henique e Jensen

10.54: Kromowidjojo vince la penultima batteria in 24″24, davanti a Heemskerk e alla polacca Wasick in 25″51. Tarantino penultima in 25″53, eliminata

10.53: Non bene le azzurre. Kameneva vince in 24″47 davanti a Hokin e Busch. Di Pietro quinta in 25″22, Cocconcelli sesta in 25″30

10.51. L’ungherese Senanszky vince la quarta batteria in 24″99, davanti alla slovacca Kolarova e alla slovena Segel. Ora ci sono Cocconcelli e Di Pietro

10.50: La slovacca Ivan vince la terza batteria dei 50 stile in 25″48, davanti all’estone Gold e all’ungherese Bordas

10.47: La ungherese Olle con 26″38 vince la seconda batteria dei 50 stile donne davanti alla maltese Muscate e alla polacca Benat

10.46: L’estone Romanjuk vince la prima batteria dei 50 stile donne in 26″31

10.44: In finale nei 400 stile libero uomini Djakovic, Christiansen, Detti, Auboeck, De Tullio, Malyutin, Rapsys, Zirk

10.43: Gabriele Detti tocca per primo in 3’47″56, secondo posto per Auboeck, terzo Ciampi che ha fatto peggio di de Tullio e quindi è fuori. Si salva Rapsys che sarà in finale

10.42: Auboeck, Detti, Ciampi ai 300 metri

10.42: A metà gara Auboeck, Detti, Egorov

10.41: Detti, Auboeck, Ciampi ai 100

10.38: Gran finale dello svizzero Djakovic che vince con 3’47″23, secondo posto per Christiansen con 3’47″51, terzo De Tullio, calato nel finale con 4’47″81, a rischio Rapsys con 3’48″05

10.37: Crollo di Rapsys ai 350, De Tullio in testa

10.37: Ai 300 Rapsys, De Tullio, Djakovic

10.36: Se ne va Rapsys, secondo De Tullio a metà gara, terzo Malyutin

10.35: Ai 100 della terza batteria Rapsys, De Tullio, Djakovic

10.32: Ottima seconda parte di gara dell’estone Zirk che vince in 3’48″39, davanti al britannico Litchfield in 3’48″41, terzo posto per Aslan in 3’50″59

10.30: A metà gara della terza batteria Aslan, Zirk, Litchfield

10.26: Il greco Markos vince con 3’49″22, davanti al danese Gadgaard e al danese Andersen

10.24: A metà della seconda batteria Markos, Ellegaard, Gadgaard

10.21: Il russo Borodin vince la prima batteria dei 400 stile con 3’55″46, davanti al danese Lindholm e al ceco Gemov

10.17: Iniziano le batterie dei 400 stile libero uomini. Nella quarta De Tullio, nella quinta e ultima Detti e Ciampi

10.15: In finale nei 400 misti Hosszu, Mihalyari, Wilmott, Cusinato, Crevar, Corro Lorente, Vogelmann, Franceschi

10.14: Si qualifica per la finale Sara Franceschi ma per un soffio. Non è in condizione la livornese, bene Cusinato in finale col quarto posto

10.13: Hosszu vince con 4’27″42, secondo posto per Mihalyari, terzo per Crevar. Franceschi è sesta con 4’44″65

10.12: Hosszu, Mihalyari, Crevare. Franceschi è sesta, finale in bilico per l’azzurra

10.11: Hosszu, Jakabos, Crevar. Franceschi quinta e staccata a metà gara

10.09: Franceschi molto indietro dopo i primi 100. Hosszu, Jakabos, Corro Lorente davanti

10.07: C’è Sara Franceschi al via nella seconda batteria, al suo fianco l’ungherese Hosszu

10.06: Kapas vince la prima batteria in rimonta con 4’40″03, secondo posto per la britannica Wilmott con 4’40″19, terza piazza per Cusinato con 4’40″82, molto vicino al tempo nuotato in finale agli Assoluti

10.05: Wilmott, Cusinato, Kapas ai 300 metri

10.03: Cusinato in testa a metà gara con 2’14″30

10.02: Ai 100 Kapas, Cusinato, Willmott

9.59: prima gara in programma la prima di due batterie dei 400 misti donne. C’è Ilaria Cusinato che punta alla qualificazione alla finale tutt’altro che impossibile

9.57: Importante da sapere: quando ci sono più di due italiani in gara solo due di loro potranno superare il turno e, anche se il terzo farà un tempo che vale la qualificazione al turno successivo, sarà eliminato

9.54: Ci saranno Simona Quadarella e Martina Rita Caramignoli al via dell’ultima batteria degli 800 stile libero, la cui finale è in programma

9.53: A breve la composizione delle due staffette 4×100 che punteranno alla finale

9.52: Tanta Italia anche nelle batterie dei 100 rana uomini con l’atteso Nicolò Martinenghi, affiancato da Alessandro Pinzuti, Federico Poggio e Andrea Castello

9.50: Sono tre le azzurre al via anche nelle batterie dei 100 farfalla donne: Antonella Crispino, Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo

9.47: Nei 50 dorso uomini andranno a caccia delle semifinali Lorenzo Mora, Simone Sabbioni e Thomas Ceccon

9.45: tre le azzurre al via nelle batterie dei 50 stile libero, Chiara Cocconcelli, Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino

9.43: La seconda gara di questa mattina sono le batterie dei 400 stile libero dove l’Italia punta forte su Gabriele Detti, bronzo mondiale in carica e Marco de Tullio, quinto a Gwangju. In gara anche Matteo Ciampi

9.41: La prima gara in programma sono le due batterie dei 400 misti con al via Ilaria Cusinato e Sara Franceschi a caccia di un posto in finale

9.38: E’ subito una giornata importante per i colori italiani. La squadra azzurra cala gli assi e oggi sono in vasca Pellegrini, Martinenghi, Quadarella, Ceccon, Di Liddo, Detti e De Tullio.

9.35: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della prima giornata dei Campionati Europei di nuoto 2021 in programma a Budapest in Ungheria.

IL MEDAGLIERE DEGLI EUROPEI DI NUOTO, FONDO, TUFFI E ARTISTICO

Orari, programma, Tv e Streaming degli Europei di Budapest 2021 – I tempi-limite per TokyoLa presentazione della prima giornata di gare agli Europei di Budapest Le speranze di medaglia per l’Italia agli Europei di BudapestI convocati dell’Italia per gli Europei di BudapestIl medagliere degli Europei di Budapest

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima giornata dei Campionati Europei di nuoto 2021 in programma a Budapest in Ungheria. Esaurita la prima settimana dedicata a nuoto artistico, tuffi e nuoto di fondo, ora è il momento del nuoto in piscina con tante attese per i 48 azzurri al via. Pellegrini, Martinenghi, Quadarella, Ceccon, Di Liddo, Detti e De Tullio. L’Italia cala gli assi da subito nella piscina della Duna Arena che vivrà oggi la prima giornata degli Europei

A caccia del podio e magari anche del gradino più alto, va Gabriele Detti che affronta la gara preferita, i 400 stile libero che hanno più di un pretendente. Con ambizioni ci sono in vasca Marco De Tullio, che parte dal quinto posto iridato di Gwangju e Matteo Ciampi. Nei 400 misti Sara Franceschi vuole confermare quanto di buono mostrato a Riccione, così come protagonista della finale vorrebbe essere Ilaria Cusinato, seconda tre anni fa a Glasgow.  Punta al minimo per la qualificazione olimpica la 4×100 femminile con Tarantino, Cocconcelli, Di Pietro e Pellegrini, mentre cerca la conferma sul podio la 4×100 maschile guidata da Ceccon e Miressi ma se la dovrà vedere con Gbr e Russia.

Inizia l’avventura di Simona Quadarella e Martina Rita Caramignoli nelle batterie degli 800 stile. Grande attesa nei 100 rana per Nicolò Martinenghi che affronterà Peaty e Shymanovich. Con lui Alessandro Pinzuti, Federico Poggio e Andrea Castello. Proveranno a puntare alla finale Silvia Di Pietro e Costanza Cocconcelli che sono al via assieme a Chiara Tarantino nei 50 stile libero. Stesso obiettivo nei 50 dorso per il tris azzurro al via: Thomas Ceccon, Simone Sabbioni e Lorenzo Mora. Inizia poi l’avventura di Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi nei 100 farfalla: le due ragazze hanno portato ininterrottamente l’Italia sul podio in questa gara da Berlino 2014.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE prima giornata dei Campionati Europei di nuoto 2021 in programma a Budapest in Ungheria: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle 10.00 con la sessione dedicata alle batterie, mentre le finali sono in programma dalle 18. Buon divertimento!

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

DIRETTA Giro d’Italia LIVE: Ciccone resta quarto. Magrini: “Bernal ha paura di Evenepoel”

Nuoto, Europei 2021: Quadarella-Caramignoli e Martinenghi per le medaglie, l’esordio complicato di Pilato e il ritorno di Paltrinieri