Cosa sono le vele ‘Batman’ di New Zealand e che vantaggi portano. Ispirazione ad American Magic

Team New Zealand ha strabiliato tutti durante l’allenamento di ieri, quando ha sfoggiato le ribattezzate vele Batman. Una mossa tecnica all’improvviso dei detentori della America’s Cup, i quali si stanno prepando a fronteggiare il vincitore del confronto tra Luna Rossa e Ineos Uk. Chi vincerà la Finale della Prada Cup avrà la possibilità di sfidare i kiwi e di andare a caccia del trofeo sportivo più antico al mondo nella baia di Auckland.

Va precisato che non si tratta di una soluzione esclusiva e radicalmente nuova, ma che si era già vista su American Magic come hanno evidenziato Vittorio d’Albertas e Pietro Pinucci di Quantum Sails: “È il primo team che ha copiato l’idea di American Magic, la prima a uscire con la randa con le stecche che uscivano dal tessuto stesso in modo da fare una randa più piccola senza andare fuori stazza“.

Stiamo infatti di vele più piccole rispetto alla norma e, per rientrare nei limiti di stazza, si “aggiungono” delle punte. I due esperti precisano: “Queste punte sono molto più appuntite e vengono saltate le stecche intermedie. Tutto è dovuto a interpretazioni ottimiste delle interpretazioni della vela. Stiamo parlando di un tessuto che non agisce, servono solo per fare misurare la vela più grande di quello che è davvero“.

Perché uscire soltanto adesso con questa novità? “Il fatto che stiano provando adesso con questa randa ci fa pensare che non fosse una cosa studiata, altrimenti avrebbero messo il limite dell’area più basso (già nelle norme di stazza, ndr). È un’idea che arriva dal team americano e che è stata presa in carico dai neozelandesi. Non sappiamo se questa cosa verrà usata, è una soluzione da vento forte“.

Prada Cup, Max Sirena: “Queste barche nella prossima Coppa America andranno a 111 km/h”

Non mancano le complicazioni: “Non è facile gestire il bilanciamento del centro velico, ma non è impossibile. L’idea è molto valida, sensata per un team che ha puntato tutto sulla velocità, lo sarebbe meno per Luna Rossa e Ineos. Non è detto che la usino: o vogliono stravincere o non sono sicuri e cercano di avere il maggior numero possibile di frecce al loro arco“. Di seguito il VIDEO con la spiegazione dettagliata della Bat Randa di Team New Zealand da parte di Vittorio d’Albertas e Pietro Pinucci di Quantum Sails.

VIDEO BAT RANDA TEAM NEW ZEALAND

Foto: Luna Rossa Press

CALENDARIO PRADA CUP, SI RICOMINCIA IL 20 FEBBRAIO! ORARI, DATE, PROGRAMMA, TV

RICHIESTA DI PENALITA’ PER LUNA ROSSA E ATTACCHI VERBALI: I NEOZELANDESI FORSE SONO PREOCCUPATI?

SI TORNA A GAREGGIARE! VITTORIA POLITICA PER LUNA ROSSA. MA OFFESE PESANTISSIME DAI NEOZELANDESI…

VIDEO: LE OFFESE A LUNA ROSSA IN CONFERENZA STAMPA

TUTTE LE OFFESE RIVOLTE A LUNA ROSSA IN QUESTE SETTIMANE: L’ELENCO COMPLETO

MAX SIRENA: “INEOS AVREBBE AVUTO UN VANTAGGIO DAL RINVIO DELLE REGATE”

NELLE PROSSIME GARE SI UTILIZZERANNO SOLO ALCUNI CAMPI DI REGATA: LA GUIDA

INEOS E NEOZELANDESI VOLEVANO INFRANGERE LE REGOLE. PERCHE’ LUNA ROSSA HA VINTO

INEOS NON L’HA PRESA BENE: “NON SIAMO D’ACCORDO E NESSUNO CI HA CONSULTATO”

LE OFFESE A LUNA ROSSA DEI NEOZELANDESI: “SPERAVAMO AVESTE UN PO’ PIU’ DI ONORE E RISPETTO PER QUESTO PAESE”

NEW ZEALAND CHIEDE UNA PENALITA’ PER LUNA ROSSA! E C’E’ DI MEZZO ANCHE AMERICAN MAGIC…

LA RISPOSTA DI LUNA ROSSA: “ANTI-SPORTIVI? LA SPORTIVITA’ E’ RISPETTARE LE REGOLE”

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Magnus Wheatley: “Ammiro Luna Rossa, non è un tea party. Ma le carte in tavola cambiano…”

America’s Cup, attacchi verbali a Luna Rossa e richiesta di chiarimenti. I neozelandesi sono preoccupati