LIVE Sci alpino, Slalom Mondiali in DIRETTA: 4° Vinatzer, oro per Foss-Solevaag

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

14.10 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di pomeriggio. Un saluto sportivo!

14.09 Alex Vinatzer alla RAI: “Il 4° posto è quello sfigato ai Mondiali. Faccio ancora tanta fatica sul sale, mi devo allenare tanto in estate. Sono tornato davanti, sarebbe stato un sogno vincere la medaglia in casa. La gara di oggi è un segnale positivo dopo un gennaio in cui ho ricevuto tante critiche. Il lavoro paga sempre, gli altri oggi sono stati più forti, hanno sciato meglio. A 21 anni è un bel risultato, questa gara mi ha dato molta esperienza in vista del futuro“.

14.07 Moelgg è 13° a 3″05. Potrebbe rimanere tra i top20.

14.05 Manfred Moelgg parte con 1″24 da recuperare a Foss-Solevaag.

14.02 Ora partiranno gli atleti classificati dal 16° posto in poi dopo la prima manche. Improbabile che il podio possa cambiare. Proseguiremo la Diretta fino a Mandred Moelgg, che era 20°.

13.59 Alex Vinatzer chiude 4° a 1″20. Non vi sono grandi rimpianti, perché il distacco è davvero ampio. L’azzurro ha attaccato, non ha commesso gravi errori, ma su questa neve non è riuscito a creare velocità. Ha realizzato il 9° tempo di manche (su 11 atleti al traguardo, visto che 4 sono usciti). Non è andata bene, peccato. Ma ha solo 21 anni e avrà tante altre occasioni, a partire dalle Olimpiadi 2022.

13.58 I norvegesi sono stati migliori ad interpretare questa neve salata. Primo oro iridato in carriera per Foss-Solevaag, argento per l’austriaco Pertl a 0.21, bronzo al norvegese Henrik Kristoffersen a 0.46.

13.57 Pertl è secondo a 21 centesimi da Foss-Solevaag. Alex Vinatzer chiude quarto.

13.54 Manche discreta per Vinatzer, ma è terzo a 1″20 da Foss-Solevaag. Ha calcato troppo con le lamine rispetto ai norvegesi. Purtroppo c’è profumo di medaglia di legno. Manca solo l’austriaco Pertl. Parte con 0.16 di vantaggio.

13.52 Eccezionale Foss-Solevaag. 46 centesimi su Kristoffersen, due norvegesi davanti. Ora Alex Vinatzer.

13.50 GARA PAZZA! Inforca anche Jakobsen, che aveva 23 centesimi su Kristoffersen al secondo rilevamento! Ora gli ultimi tre: Foss-Solevaag, Vinatzer e Pertl.

13.49 FUORI NOEL! Scivola in una curva verso destra. Stava sciando ancora meglio di Kristoffersen, era in vantaggio di 11 centesimi al secondo intermedio. Si rialza e chiude per onor di firma a 9 secondi. Attenzione ora allo svedese Jakobsen. Parte con 2 decimi su Kristoffersen e sicuro si lancerà all’arrembaggio.

13.47 Ed ecco la manche che sposta gli equilibri. Kristoffersen stampa il miglior tempo di manche e si porta in testa con ben 76 centesimi su Yule. Il norvegese non sarà facile da battere. Ci prova il francese Noel, che parte con appena 4 centesimi sullo scandinavo. Siamo già agli ultimi 5!

13.45 Troppo aggrappato alle lamine Pinturault. il francese è terzo a 0.28 da Yule. Gara davvero imprevedibile. Ora c’è il norvegese Kristoffersen, parte con 0.26 da gestire.

13.43 PAZZESCO, SBAGLIA SCHWARZ ED ESCE! Stava volando, aveva 53 centesimi di vantaggio al terzo intermedio! Poi si è inclinato troppo, ha toccato la neve con lo scarpone ed è uscito! Era una prova da medaglia, se non da oro. Vediamo Pinturault oggi: 0.23 di vantaggio su Yule.

13.41 Ora gli ultimi 8 atleti. Il prossimo a partire sarà uno dei principali favoriti, se non il favorito n.1: l’austriaco Marco Schwarz. Il campione del mondo della combinata alpina partirà con 7 centesimi su Yule.

13.40 Yule si porta in testa con 14 centesimi su Rodes. Anche la prova dello svizzero non è stata esente da errori, soprattutto nel finale, dove ha perso circa 3 decimi da Rodes.

13.38 Ha inforcato Seymour. L’americano era in vantaggio di 17 centesimi al secondo intermedio. Rodes continua a recuperare, pur non avendo fatto nulla di particolare. Parte ora lo svizzero Yule con 0.34 sul croato.

13.37 Hadalin si pianta sul piano finale ed è secondo a 0.14 da Rodes. Mancano 10 atleti. Al comando sempre il croato Istok Rodes. E’ il turno dell’americano Seymour, pettorale n.43: per lui 3 decimi di vantaggio.

13.35 Marchant terzo a 0.38. Sinora nessuno ha disputato una manche tale da poter piazzare una rimonta da podio. Tocca allo sloveno Hadalin, parte con 0.16 su Rodes.

13.34 Matt chiude a 2 decimi da Rodes. Mancano 12 atleti, sarà una gara sprint grazie all’inversione dei 15. Ora il sorprendente belga Marchant, 0.09 da gestire.

13.32 1’47″84 il tempo complessivo di Rodes. Tocca all’austriaco Matt, parte con 3 centesimi di vantaggio sul croato.

13.31 Ora il croato Rodes, che era 14° a 0.98 dalla vetta nella prima manche.

13.31 Inforcata per Winters. Ci sono tanti cambi di ritmo. Chiaramente l’allenatore austriaco ha voluto agevolare Marco Schwarz.

13.30 In pista Winters. Seconda manche tracciata dall’austriaco Marko Pfeifer. Ci sono tanti trabocchetti.

13.29 Ci siamo, l’americano Winters al cancelletto di partenza.

13.27 I primi 15 sono racchiusi in appena 1″12. Può davvero succedere di tutto. Speriamo che il fondo della pista tenga il più possibile.

13.25 Ricordiamo che oggi assisteremo all’inversione dei 15 invece dei soliti 30. Motivo? Fa caldo e la pista si rovinerà tanto.

13.23 Alex Vinatzer deve rischiare il tutto per tutti. I distacchi sono risicatissimi. Ad un Mondiale saltare o arrivare quarto non cambia nulla: deve provarci, o la va o la spacca!

13.21 In seconda posizione, a soli 14 centesimi, uno stratosferico Alex Vinatzer! Il nostro alfiere è secondo e vuole la medaglia d’oro. Dopo tante gare non concluse ha saputo cambiare marcia proprio nel momento giusto. La sua prima manche è stata perfetta. Finalmente centrato ed efficace. Ora avrà davanti a sé una ghiottissima occasione. Tutta l’Italia scenderà con lui!

13.18 Davanti a tutti, come si è visto, l’austriaco Adrian Pertl. Il ventiquattrenne di Sankt Veit an der Glan ha messo in scena una manche perfetta. Si sapeva che il classe 1996 disponesse di grandi qualità ma, per il momento, gli era sempre mancato metterla in scena al momento giusto. Saprà confermarsi anche nella seconda discesa? Tutta la pressione sarà sulle sue spalle…

13.15 Gli altri azzurri: Manfred Moelgg ha chiuso la sua prima manche con 1″40 di ritardo, in 20a posizione. Fuori Giuliano Razzoli e Stefano Gross, che stava disputando una grandissima gara. Anzi, prima di inforcare aveva fatto segnare il miglior intermedio della gara. Un vero peccato per il nostro “senatore”.

13.12 I PRIMI 15 CLASSIFICATI DELLA PRIMA MANCHE

1 PERTL Adrian AUT 52.24
2 VINATZER Alex ITA 52.38 +0.14
3 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 52.40 +0.16
4 JAKOBSEN Kristoffer SWE 52.42 +0.18
5 NOEL Clement FRA 52.58 +0.34
6 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 52.62 +0.38
7 PINTURAULT Alexis FRA 52.65 +0.41
8 SCHWARZ Marco AUT 52.81 +0.57
9 YULE Daniel SUI 52.88 +0.64
10 SEYMOUR Jett USA 52.92 +0.68
11 HADALIN Stefan SLO 53.06 +0.82
12 MARCHANT Armand BEL 53.13 +0.89
13 MATT Michael AUT 53.19 +0.95
14 RODES Istok CRO 53.22 +0.98
15 WINTERS Luke USA 53.36 +1.12

13.09 La seconda manche avrà il proprio via a quota 1.700 netri, con arrivo a 1.490. Sono previste 65 porte, mentre il cielo è completamente sereno con temperatura attorno ai 6°.Neve che tiene, ma non è certo ghiacciata.

13.06 Iniziamo l’avvicinamento alla seconda manche ricordando che non ci sarà la consueta inversione dei 30, bensì quella dei 15. La motivazione affonda le radici nel caldo protagonista a Cortina. In questo modo gli organizzatori sperano di preservare i primi classificati, non facendoli scendere su una pista malridotta.

13.03 Si va a concludere il programma della manifestazione iridata nella “Perla delle Dolomiti” e ci attende uno spettacolo davvero incredibile!

13.00 Buongiorno e bentornati a Cortina, tra 30 minuti esatti prenderà il via la seconda manche dello slalom maschile

LA CRONACA DELLA PRIMA MANCHE

VIDEO: LA PRIMA MANCHE DI VINATZER

INVERSIONE DEI 15 E NON DEI 30 NELLA SECONDA MANCHE

11.10: Appuntamento alle 13.30 con l’inversione dei primi 15, a più tardi

11.09: L’altro azzurro al traguardo è Moelgg con 1″40 di ritardo, 20mo. Fuori Razzoli e Gross, che stava disputando una grandissima gara

11.08: Questa la classifica dopo la prima manche:

1 PERTL Adrian AUT 52.24
2 VINATZER Alex ITA 52.38 +0.14
3 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 52.40 +0.16
4 JAKOBSEN Kristoffer SWE 52.42 +0.18
5 NOEL Clement FRA 52.58 +0.34
6 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 52.62 +0.38
7 PINTURAULT Alexis FRA 52.65 +0.41
8 SCHWARZ Marco AUT 52.81 +0.57
9 YULE Daniel SUI 52.88 +0.64
10 SEYMOUR Jett USA 52.92 +0.68
11 HADALIN Stefan SLO 53.06 +0.82
12 MARCHANT Armand BEL 53.13 +0.89
13 MATT Michael AUT 53.19 +0.95
14 RODES Istok CRO 53.22 +0.98
15 WINTERS Luke USA 53.36 +1.12

11.07: Lo spagnolo Puente Tasias non si inserisce nelle prime posizioni

11.06: Fuori il belga Van der Broecke, il russo Efimov è 19mo a 1″31

11.04: Fuori il ceco Kryzl e il giapponese Koyama

11.03: Lontani dai primi lo sloveno Dvornik e lo spagnolo Salarich

11.01: Fantastica prova dello statunitense Seymour che si inserisce al decimo posto con 68 centesimi di ritardo

11.00: Hansson fuori nella parte alta

10.59: Il britannico Taylor era in vantaggio di 2 decimi all’intermedio e cade nel finale. Occasione mancata per lui

10.58: Escono di scena il britannico Major e lo spagnolo Del Campo

10.57: Esce Zabystran, lo statunitense Winters si inserisce al 14mo posto a 1″12 da Pertl

10.54: Fuori Kolega, lo statunitense Ritchie è 15mo a 1″27, il ceco Berndt è 24mo a 2″51

10.52: Commette due errori il greco Ginnis che era in testa all’intermedio e chiude con 1″66 di ritardo, 18mo

10.51: Esce Kranjec, anche lui stava disputando una grande gara

10.50: Il croato Rodes butta fuori dai 15 Moelgg, è 13mo a 98 centesimi

10.46: Il croato Vidovic si inserisce al 13mo posto a 1″20 da Pertl. Moelgg scala alla 15ma posizione, se si inserirà un altro atleta partirà con il numero 16 e potrebbe essere uno svantaggio visto che si alzeranno ulteriormente le temperature fra 3 ore

10.45: Fuori il tedesco Holzmann, il belga Marchant si inserisce in 11ma posizione a 89 centesimi. Moelgg è 14mo

10.43: Ritardo di 2″22 per il canadese Read che è 22mo

10.41: Subito fuori Razzoli che riparte e raggiunge l’arrivo con un ritardo abissale

10.40: Anche Haugan stava disputando una grande gara, in linea con i primi ma è uscito. Ora Razzoli

10.39: NOOOOOOOOOOOOOOO!!! Era in testa Gross ed ha inforcato al terzo intermedio. Potevano essere due gli italiani da podio. Peccato!

10.38: All’intermedio GROSS HA 27 CENTESIMI DI VANTAGGIO!

10.37: Perde tanto nella parte finale il bulgaro Popov che chiude a 1″30 davanti a Moelgg che potrebbe a breve uscire dai 15. Ricordiamo che nella seconda manche ci sarà l’inversione dei 15

10.32: Esce di scena Grange, mentre lo sloveno Hadalin chiude con il ritardo di 82 centesimi ed è decimo

10.32: E’ lì anche lui! E’ lo slalom delle sorprese perchè lo svedese Jakobsen è probabilmente il migliore di tutti nella parte finale ed è quarto a 18 centesimi

10.31: Jakobsen ha 46 centesimi di ritardo all’intermedio

10.30: Non trova mai il ritmo giusto Moelgg che commette diversi errori, è decimo a 1″40 dalla testa

10.29: Partenza macchinosa per Moelgg che all’intermedio ha 7 decimi di ritardo

10.29: Inforca a metà pista lo svizzero Aerni. Tocca a Moelgg

10.28: Grandissima seconda parte di prima manche per Vinatzer che è tornato sui livelli di inizio stagione, lasciandosi alle spalle le difficoltà di gennaio.

10.27: FANTASTICOOOOOOOOOOOOOO VINATZEEEEEER!!! E’ SECONDO A 14 CENTESIMI DA PERTL

10.26: All’intermedio Vinatzer ha 2 decimi di ritardo

10.25: Distacco alto per il croato Zubcic che è 12mo a 2″. Tocca a Vinatzer

10.25: Zubcic all’intermedio ha 54 centesimi di ritardo

10.24: La classifica provvisoria dello slalom:

1 PERTL Adrian AUT 52.24
2 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 52.40 +0.16
3 NOEL Clement FRA 52.58 +0.34
4 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 52.62 +0.38
5 PINTURAULT Alexis FRA 52.65 +0.41
6 SCHWARZ Marco AUT 52.81 +0.57
7 YULE Daniel SUI 52.88 +0.64

10.22: E’ decimo il tedesco Strasser a 1″71 dalla vetta. Non trova mai il ritmo giusto. Tra poco gli azzurri

10.21: Strasser all’intermedio ha 99 centesimi di ritardo

10.20: Incredibile Ryding, il britannico era ad un passo dalla prova da podio, arretra e non riesce a restare in pista

10.20: Ryding all’intermedio ha un ritardo di 11 centesimi

10.19: Anche il francese Muffat-Jeandet esce di scena: poteva puntare alla top ten

10.18: Muffat-Jeandet all’intermedio ha un ritardo di 38 centesimi

10.18: Esce di scena subito dopo l’intermedio lo svizzero Meillard che stava disputando una grande gara

10.17: Meillard all’intermedio ha lo stesso tempo di Pertl

10.16: esce di scena nella parte alta il russo Khoroshilov che sembrava partito molto bene

10.15: Un paio di imprecisioni di Matt nella parte finale: è ottavo a 95 centesimi

10.14: Matt all’intermedio ha 29 centesimi di ritardo. in alto sembra velocizzarsi la pista

10.13: Perde qualcosa di troppo nel finale lo svizzero Yule che si accomoda al settimo posto a 64 centesimi da Pertl

10.13: Yule ha 8 centesimi di ritardo all’intermedio

10.12: Incredibile l’austriaco Pertl!!! Una manche di altissimo spessore ed è primo con 16 centesimi di vantaggio su Foss-Solevaag

10.11: Pertl ha 32 centesimi di vantaggio all’intermedio

10.10 Perde qualcosa di troppo l’austriaco Schwarz che è solo quinto a 41 centesimi da Foss-Solevaag, bravissimo nel finale dove ha guadagnato tanto su tutti

10.09: Schwarz all’intermedio ha un vantaggio di 6 centesimi

10.09: L’errore lo ha commesso in alto ma il tempo lo ha perso nella parte finale della pista l’austriaco Feller che è sesto a 1″61 dal norvegese. Ora Schwarz

10.08: All’intermedio Feller nonostante un errore grave in alto ha 51 centesimi di ritardo

10.07: Perde tanto nel finale il francese Noel che chiude con 18 centesimi di ritardo sul norvegese. Il transalpino si è un po’ addormentato nel finale dove Foss-Solevaag ha fatto molto bene. Ora Feller

10.06: All’intermedio Noel ha un vantaggio di 9 centesimi

10.05: Irruento al punto giusto, un po’ brusco in curva nella parte finale ma si inserisce al secondo posto a 22 centesimi da Foss-Solevaag. Ora Noel

10.05: Kristoffersen all’intermedio ha un ritardo di 7 centesimi

10.04: Qualche scodata di troppo per l’elvetico Zenhaeusern che accumula 1″49 di ritardo. Brutta prova dello svizzero. Ora Kristoffersen

10.03: Zenhaeusern all’intermedio ha un ritardo di 47 centesimi

10.02: Si installa al comando della classifica il norvegese Foss-Solevaag che guadagna nel finale e chiude con 25 centesimi di vantaggio. Ora Zenhaeusern

10.01: Foss-Solevaag all’intermedio ha 11 centesimi di vantaggio

10.00: Gira tanto in alto, tracciato ritmico ma che permette di fare anche buona velocità: 52″65 il tempo di Pinturault. Ora Foss-Solevaag

9.59: C’è Alexis Pinturault al cancelletto pronto a partire

9.57: C’è ancora il sole a Cortina, 1 grado in zona arrivo

9.54: Matteo Joris, allenatore della Svizzera, sarà il tracciatore della prima manche, mentre il tracciatore del seconda manche sarà il tecnico austriaco Marko Pfeifer

9.52: Questi, invece, i pettorali dei grandi favoriti di oggi: Pinturault 1, Foss-Solevaag 2, Zenhaeusern 2, Kristoffersen 4, Noel 5, Feller 6, Schwarz 7, Strasser 15, Aerni 18

9.48: Questi i pettorali degli azzurri: Vinatzer al via con il 17, Moelgg con il 19, Gross con il 24, Razzoli con il 26

9.46: Nessuno degli azzurri è nei primi due gruppi di merito e questo, oggi, con le temperature più alte, potrebbe essere un problema

9.43: L’Italia punta tanto sul suo giovane più promettente, Alex Vinatzer, capace quest’anno di salire sul podio a Madonna di Campiglio ma poi entrato in un buco nero con tante uscite e risultati al di sotto delle aspettative. Questa è l’occasione giusta per tornare ad alto livello

9.39: Tanti i pretendenti all’oro e al podio, il lotto è ampio e variegato: non a caso ci sono stati sei vincitori in stagione su otto slalom disputati: due successi a testa per Schwarz, leader di Coppa di specialità, e per il norvegese Kristoffersen, un successo a testa per il francese Noel, l’austriaco Feller, il norvegese Foss-Solevaag, lo svizzero Zenhaeusern e il tedesco Strasser

9.36: La prima notizia importante è che nella seconda manche ci sarà l’inversione dei primi 15 e non dei 30. Le temperature si sono alzate e non viene garantita la tenuta della pista, in questo modo si favoriscono i migliori. Una soluzione che avrebbe evitato ribaltoni a volte poco veritieri anche in alcune gare di Coppa del Mondo. Dimostrazione di buon senso da parte dell’organizzatori e della FIS

9.33: Il lotto dei favoriti è ampio anche se l’austriaco Schwarz arriva a questa gara, la sua gara, con già due medaglie iridate al collo, quella d’oro della combinata e quella di bronzo del gigante

9.30: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live dello slalom speciale maschile che chiude il programma dei Mondiali di Cortina

Il medagliere di Cortina 2021 – La cronaca del gigante

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom maschile dei Campionati Mondiali di sci alpino 2021 di Cortina d’Ampezzo. La “Perla delle Dolomiti” si appresta a vivere la sua ultima giornata di gare. L’ultimo appuntamento, come tradizione, è la prova tra i pali stretti per la quale, mai come in questa edizione, i candidati al podio saranno numerosi.

Non c’è un chiaro favorito per il successo, e lo si è visto lungo tutto il corso della stagione, per cui ci attendono due manche quanto mai vibranti. Si inizierà alle ore 10.00 con la prima discesa, mentre alle ore 13.30 toccherà alla seconda e decisiva, che andrà a consegnare l’ultimo oro di questi campionati. Ramon Zenhaeusern, due volte Henrik Kristoffersen, Linus Strasser, Manuel Feller, Sebastian Foss-Solevaag, Marco Schwarz, Clement Noel: questi sono stati i vincitori nel corso delle tappe della Coppa del Mondo attuale. Sette nomi differenti in otto gare ai quali vanno aggiunti di diritto Alexis Pinturault, che vorrà rifarsi dopo l’improvvida caduta nel gigante e Daniel Yule.

Per l’Italia saranno al via Alex Vinatzer che farà di tutto per tornare a sciare a livelli da podio. Dalla gioia di Madonna di Campiglio, invece, ha inanellato una serie di gare negative che dovrà assolutamente scacciare dalla propria mente. Assieme a lui vedremo in azione Manfred Moelgg, Giuliano Razzoli e Stefano Gross.

La prima manche dello slalom maschile dei Campionati Mondiali di sci alpino 2021 di Cortina d’Ampezzo prenderà il via alle ore 10.00, mentre la seconda scatterà alle ore 13.30. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale dell’evento, per salutare nel migliore dei modi la kermesse iridata.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Sci alpino, quando ricomincia la Coppa del Mondo? Programma Bansko e Val di Fassa, orari, tv, streaming

VIDEO Biathlon, Mondiali 2021: Hauser beffa le norvegesi nella mass start femminile, Vittozzi sogna ma è quinta