LIVE Biathlon, 7,5 km Sprint Oberhof in DIRETTA: Eckhoff domina, Wierer fuori dalla top-30, Vittozzi con sei errori

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DELL’INSEGUIMENTO FEMMINILE DI BIATHLON DALLE 12.45

LA DIRETTA LIVE DELL’INSEGUIMENTO MASCHILE DI BIATHLON DALLE 14.45

LA DIRETTA LIVE DELLA SPRINT MASCHILE DI OBERHOF DALLE 14.15

LA CRONACA DELLA GARA

LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO

VIDEO HIGHLIGHTS SPRINT FEMMINILE

Un saluto dalla redazione di OA Sport.

12.48: Chiudiamo qui, quindi, questa DIRETTA LIVE della 7.5 km sprint di Oberhof negativa per i colori italiani, considerando la 31ma posizione di Wierer (2 errori), la 45ma di Lardschneider (2 errori) e la 89ma di Vittozzi con sei errori e un ritardo di 4’09″2. Sappadina che non ha trovato nessun bersaglio nel primo poligono, davvero inspiegabile la sua prestazione. Saranno quindi due le azzurre nell’inseguimento, visto quanto fatto da Lisa purtroppo.

12.43: Da sottolineare un aspetto rilevante, ovvero la bielorussa Kruchinkina sia stata la più veloce sugli sci stretti con 1″8 di margine su Eckhoff e 3″3 su Roeiseland. Un dato che evidenzia come questa ragazza nel fondo abbia fatto la differenza e non è un caso che, pur con due errori, è ottava a 1’00″9.

12.38: Dunque, vittoria per la norvegese Eckhoff con 29″6 di margine su Hanna Oeberg e 40″2 sull’austriaca Hauser (primo podio in carriera in CdM). Quinta la leader della classifica generale Roeiseland con 52″6 di ritardo e due errori. In casa Italia si piange: Wierer con due errori è 31ma 1’52″3, 44ma Lardschneider a 2’27″9 e Vittozzi 79ma a 4’09″2 (non sarà al via dell’inseguimento).

12.37: Lardschneider è 43ma al momento con 2’27″8, Vittozzi 74ma a 4’09″2, autrice di un primo poligono da incubo (tutti i bersagli mancati).

12.36: Wierer concluda in trentesima posizione a 1’52″3, che quindi chiude così la sua gara.

12.34: Wierer è 29ma ai 7.0 km con 1’43″0 di ritardo dalla vetta.

12.33: Da sottolineare la prova della bielorussa Kruchinkina che finisce in ottava posizione con due errori a 1’00″9. Grandissima sugli sci, con il miglior tempo. Da notare come la Francia abbia tre atlete nella top-10: Simon quarta a 44″3, Braisaz nona 1’09″1 e Chevalier decima 1’09″9.

12.31: Ai 5.8 km Wierer è 27ma con due errori a 1’28″8.

12.30: In una gara di questo genere, sbagliare al poligono è molto pesante e purtroppo le azzurre hanno pagato dazio.

12.28: Altro errore purtroppo per Wierer che è andata un po’ all-in e quindi è 26ma a 1’18″9 dalla vetta.

12.26: Wierer è 23ma ai 4.5 km con 54″1 di ritardo dalla vetta.

12.25: Due errori in piedi per la bielorussa Kruchinkina che butta il podio (21ma a 1’08″0), mentre l’austriaca Hauser è terza a 40″2.

12.24: Nel frattempo chiude su Vittozzi in 55ma posizione (parziale) con 4’00″4 di ritardo e gravata da 6 errori.

12.23: Attenzione all’austriaca Hauser che è terza a 39″2 con un errore sul gruppone. Vediamo sulla sua chiusura.

12.21: Wierer è 26ma a 43″2 ai 3.3 km, vedremo se l’azzurra riuscirà a limitare i danni. Attenzione alla bielorussa Kruchinkina che, con lo zero, è seconda a 11″9 ai 4.5 km.

12.19: NOOOO!!! Errore grave di Wierer, dopo quattro bersagli centrati con velocità. E quindi 35″1 di ritardo dalla vetta in 31ma posizione, che peccato!

12.17: Prosegue il calvario di Vittozzi che sbaglia ancora nel poligono in piedi (6 errori totalia) ed è 54m a 3’39″2. La sappadina non si qualificherà all’inseguimento.

12.16: Wierer è 16ma a 13″0 ai 2.0 km che quindi limita i danni sugli sci, ora la attendiamo al poligono.

12.14: Male Herrmann al poligono con due errore e quindi 13ma a 1’07″7 dopo la seconda serie. Roeiseland arriva al traguardo ed è quarta a 52″6 dalla vetta.

12.12: Quarta Roeiseland al rilevamento del km 7.0 a 57″5, che ha perso 3″ dalla connazionale Eckhoff rispetto all’ultimo rilevamento.

12.11: Non velocissima Wierer sugli sci agli 800 metri con 8″1 di ritardo da Davidova.

12.11: Cominciata anche la gara di Wierer, vedremo cosa saprà fare.

12.08: Bene la francese Simon sugli sci stretti, chiudendo in terza posizione a 44″3 da Eckhoff.

12.06: 56ma Vittozzi con 5 errori dunque con 2’45″2 di ritardo dalla vetta. Arrivata, invece, l’altra azzurra Lardschneider in 13ma posizione a 2’27″8 con un solo errore. Oeberg chiude in seconda posizione a 29″6, Roeiseland commette un altro errore in peidi ed è settima a 54″3. Vedremo se la norvegese potrà guadagnare sugli sci stretti.

12.05: Tragico poligono a terra di Vittozzi che manca tutti i bersagli in questa serie e praticamente pone fine sia a questa gara che alla qualificazione per l’inseguimento.

12.04: Buon finale per Davidova con 59″7 di ritardo al traguardo.

12.03: Errore della svedese Elvira Oeberg in decima piazza a 1’07″8 dalla vetta, dopo il secondo poligono.

12.02: Mostruosa la prova di Eckhoff che chiude con 1’21″7 di margine sulla russa Kuklina.

12.01: Lisa Vittozzi è 14ma ai 2.0 km con 17″9 di ritardo sulla bielorussa Sola, che ha sbagliato al poligono a terra ed è 11ma. Per quanto concerne le francesi: Simon è quinta a 48″4 dalla vetta con 2 errori, mentre Braisaz è settima a 59″7 con un errore nel totale.

11.59: Brava Irene Lardschneider che trova lo zero in piedi e quindi è 13ma a 1’39″2 da Eckhoff. Bene Hanna Oeberg seconda a 22″6 dalla scandinava. Eckhoff che vola al rilevamento dei 7.0 km con 1’13″0 su Kuklina.

11.58: Occhio anche alla tedesca Herrmann che è seconda a 1″4 dopo 800 metri. Errore pesante per Roeiseland a terra e quindi 12ma la norvegese a 29″6 da Davidova, quasi impossibile che la leader di Coppa possa battere poi la connazionale.

11.57: Per quanto riguarda Lardschneider è 18ma a 1’40″1 dalla vetta, mentre Vittozzi è ottava a 7″2 da Davidova dopo 800 metri di gara.

11.56: Da segnalare che ai 2.0 km la leader della classifica generale Roeiseland è quinta a 7″4 da Sola, mentre Hanna Oeberg è terza ai 4.5 km a 24″0 da Eckhoff.

11.56: Si perde un po’ Davidova in questo secondo poligono e sbaglia. Terza la ceca a 43″3 dalla vetta.

11.54: Eckhoff mostruosa al poligono ancora con lo zero e vola letteralmente via con 39″3 di margine su Kuklina. Un riscontro al tiro che potrebbe voler dire vittoria.

11.54: Molto bene Elvira Oeberg in quinta posizione a 14″6 dalla vetta con lo zero a terra.

11.52: Attenzione alla bielorussa Sola che ha ottenuto il miglior crono ai 2.0 km con 1″6 di margine su Davidova e 2″3 su Eckhoff.

11.51: Eckhoff vola sugli sci ed ora ha un margine di 12″2 su Davidova e di 38″0 su Kuklina.

11.51: Hanna Oeberg trova lo zero al poligono a terra ed è terza al momento con 6″8 di ritardo da Davidova.

11.50: Eckhoff prova a fare la differenza sugli sci, guadagnando la prima posizione e 5″9 su Davidova ai 3.3 km e 22″1 su Kuklina.

11.49: Un errore per Lardschneider nel poligono a terra ed 14ma al momento con 1’03″7 di ritardo.

11.49: Attenzione alle francesi con Simon terza a 5″7 e Braisaz quarta a 9″1 ai 2.0 km.

11.48: Gara parallela tra Davidova ed Eckhoff fino a questo momento.

11.47: Davidova ed Eckhoff procedono a braccetto dopo il primo poligono. La ceca comanda con 1″0 di vantaggio sulla norvegese e 15″4 sulla russa Kuklina.

11.47: Lardschneider è 20ma al rilevamento dei km 2.0 con un ritardo di 28″9.

11.47: Hanna Oeberg in ritardo di 7″2 dopo 800 metri di gara rispetto a Davidova.

11.46: Al poligono, Kuklina trova lo zero e comanda con 11″8 di vantaggio su Puskarcikova e 22″9 sulla canadese Bankes, attendiamo l’arrivo di Davidova e di Eckhoff.

11.45: Eckhoff comanda al rilevamento del km 2.0 con 11″4 di vantaggio sulla svizzera Gasparin, ma arriva Davidova che si prende il miglior crono con 0″7 di margine su Eckhoff.

11.44: La prima delle azzurre, Lardschneider, è a 14″7 ai 0.8 km da Davidova.

11.44: Al poligono la tedesca Weidel è la migliore con 0″7 di margine sulla polacca Zbylut e 37″7 Rieder.

11.43: Primi intertempi importanti: Davidova davanti al km 0.8 con Davidova veloce, a precedere di 3″2 Eckhoff.

11.42: Al km 2.0 la russa Kuklina comanda con 4″2 di margine sull’americana Dunklee e 9″5 sull’ucraina Bekh.

11.41: Così tante atlete nel terzo gruppo per via delle condizioni della neve che potrebbero migliorare col passaggio delle atlete.

11.39: Nel terzo gruppo partiranno le due azzurre, anche se ben distanziate. Lisa Vittozzi indosserà il numero 51 e Dorothea Wierer il numero 80. Nel mezzo ci saranno Herrmann con il 54, Preuss con il 72 e Bescond con il 79. Subito dopo Wierer partirà invece Alimbekava con l’81. Le ultime tre a partire saranno Hinz con il 102, Gerbulova con il 103 e Magnusson con il 104.

11.37: Nel secondo gruppo sono presenti anche tre svedesi, Persson con il 22, Hanna Öberg con il 26 ed Elvira Öberg con il 30. Da tenere d’occhio Simon con il 27, mentre la norvegese Tandrevold avrà il 32 e Røiseland il 40. Numero 43 invece per Anais Chevalier-Bouchet.

11.35: La prima a partire delle atlete di grido sarà la norvegese Eckhoff con il pettorale n.16.

11.33: I primi rilevamenti al km 0.8 arrivano con la polacca Zbylut a comandare con 2″1 di margine sull’americana Dunklee e 3″0 sulla tedesca Wiedel.

11.30: SI COMINCIA!!! La polacca Kinga Zbylut dà il via alle danze.

11.29: Nel terzo gruppo partiranno le due azzurre, anche se ben distanziate. Lisa Vittozzi indosserà il numero 51 e Dorothea Wierer il numero 80. Nel mezzo ci saranno Herrmann con il 54, Preuss con il 72 e Bescond con il 79. Subito dopo Wierer partirà invece Alimbekava con l’81. Le ultime tre a partire saranno Hinz con il 102, Gerbulova con il 103 e Magnusson con il 104.

11.28: Tra le atlete da seguire soltanto Kuklina e Skottheim partiranno nel primo gruppo coi pettorali 7 e 13. Il secondo gruppo sarà aperto da Tiril Eckhoff con il 16, seguita da Davidova con il 17. Lardschneider sarà la prima delle italiane al via, avendo il numero 20. Nel secondo gruppo sono presenti anche tre svedesi, Persson con il 22, Hanna Öberg con il 26 ed Elvira Öberg con il 30. Da tenere d’occhio Simon con il 27, mentre la norvegese Tandrevold avrà il 32 e Røiseland il 40. Numero 43 invece per Anais Chevalier-Bouchet.

11.27: Sarà la polacca Kinga Zbylut ad aprire il 2021 del biathlon scendendo in pista con il pettorale numero 1 nella sprint di Oberhof, che avrà inizio alle 11.30.

11.26: Ricapitolando, il compito di Dorothea Wierer sicuramente non è facile, però al tempo stesso neppure impossibile. Il sogno di conquistare la terza Sfera di cristallo consecutiva è ancora vivo. Se a Oberhof dovesse esserci un’inversione di tendenza, allora potrà continuare a coltivare la speranza di imporsi nuovamente nella classifica generale.

11.23: Dunque, -111 è un handicap notevole, ma non ancora una pietra tombale sulle ambizioni dell’altoatesina. Peraltro, non bisogna dimenticarsi di un fatto. Quest’anno ci saranno ben 4 scarti e non 2 come d’abitudine (o addirittura nessuno, come avvento nella sola stagione 2010-11). Pertanto, i connotati dell’inverno agonistico cambiano radicalmente, poiché sarà possibile ammortizzare il doppio dei passaggi a vuoto (o delle assenze) rispetto al passato.

11.20: Se ci basiamo su questi precedenti, possiamo affermare che Marte Røiseland-Olsbu abbia il 66,7% delle possibilità di vincere la Sfera di cristallo. Cionondimeno, si può apprezzare come in due occasioni ci sia stata una donna in grado di azzerare un distacco persino superiore a quello attuale di Wierer. Magdalena Neuner addirittura è stata capace di recuperare 246 lunghezze, ma non a caso parliamo della più grande di tutti i tempi. Oltre alla bavarese, sei stagioni orsono Darya Domracheva ha rimontato 119 punti di ritardo da Kaisa Mäkäräinen, non propriamente l’ultima arrivata.

11.17: Dunque, ben 8 volte su 12 chi indossava il pettorale giallo a diciassette gare dal termine della stagione ha stretto fra le mani la Coppa del Mondo.

11.14: Partiamo da una considerazione di carattere storico, ovvero quante volte è capitato che un’atleta sia riuscita a recuperare 111 punti in 17 gare. Ovviamente si può guardare solo alle stagioni in cui è stato utilizzato l’attuale sistema di punteggio, implementato nel 2008-09.

11.11: L’attuale graduatoria assoluta vede al comando Marte Røiseland-Olsbu con un vantaggio di 37 punti su Hanna Öberg, 69 su Tiril Eckhoff, 81 su Elvira Öberg, 89 su Dzinara Alimbekava e 111 sulla già citata Wierer. Abbiamo già spiegato in altra sede perché la sfida per la Coppa del Mondo sarà verosimilmente ristretta a quattro atlete, ovvero le attuali prime tre della classifica a cui si somma la trentenne azzurra.

11.08: Per la prima volta dal 2018, l’azzurra comincia il nuovo anno solare senza il pettorale giallo, trovandosi costretta a inseguire le avversarie in classifica generale. Eppure, nonostante un ritardo importante, la partita in realtà è ancora tutta da giocare. Andiamo a vedere perché.

11.05: Il contesto non è mai stato particolarmente gradito da Dorothea Wierer, la quale non è mai riuscita a imporsi sulle nevi della Turingia. Cionondimeno, in questo 2021 spezzare il tabù potrebbe essere imperativo se si vuole tenere viva la possibilità di conquistare la Sfera di cristallo

11.02: Ci si aspetta, quindi, un’inversione di tendenza dalla sappadina, come anche dal resto della azzurre presenti sulle nevi di Oberhof, che sfidano le Valchiere del Nord.

10.59: Per quanto riguarda invece Lisa Vittozzi, il discorso è un po’ diverso. Inutile negare che i risultati non siano stati all’altezza della situazione. Al momento manca la continuità di rendimento e soprattutto la reazione dopo un errore.

10.56: Tuttavia, Doro, ha accresciuto la propria condizione, migliorando le percentuali di tiro. Pertanto, con un ulteriore step sugli sci, nulla è precluso.

10.53: In casa Italia, l’attenzione è tutta per Dorothea Wierer. L’azzurra si è regalata la vittoria inaugurale nell’individuale a Kontiolahti (Finlandia) e poi ha dovuto stringere i denti per via di una condizione fisica comunque non ottimale, che qualche ripercussione in negativo l’ha avuto al poligono

10.50: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della 7.5 km sprint femminile, valida per la Coppa del Mondo di biathlon 2020-2021. Sulle nevi di Oberhof (Germania) assisteremo a una gara molto equilibrata in uno degli scenari più importanti di questa disciplina.

Il programma della sprint femminileLa presentazione della sprint femminile

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della 7.5 km sprint femminile, valida per la Coppa del Mondo di biathlon 2020-2021. Sulle nevi di Oberhof (Germania) assisteremo a una gara molto equilibrata in uno degli scenari più importanti di questa disciplina.

In casa Italia, l’attenzione è tutta per Dorothea Wierer. L’azzurra si è regalata la vittoria inaugurale nell’individuale a Kontiolahti (Finlandia) e poi ha dovuto stringere i denti per via di una condizione fisica comunque non ottimale, che qualche ripercussione in negativo l’ha avuto al poligono. Tuttavia, Doro, ha accresciuto la propria condizione, migliorando le percentuali di tiro. Pertanto, con un ulteriore step sugli sci, nulla è precluso.

Per quanto riguarda invece Lisa Vittozzi, il discorso è un po’ diverso. Inutile negare che i risultati non siano stati all’altezza della situazione. Al momento manca la continuità di rendimento e soprattutto la reazione dopo un errore. Ci si aspetta, quindi, un’inversione di tendenza dalla sappadina, come anche dal resto della azzurre presenti sulle nevi di Oberhof, che sfidano le Valchiere del Nord.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della 7.5 km sprint femminile, valida per la Coppa del Mondo di biathlon 2020-2021: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 11.30. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Sci alpino, Alexis Pinturault domina il gigante di Adelboden. Highlights e sintesi

VIDEO Sci di fondo, Francesco De Fabiani 2° nella mass start in Val di Fiemme. Highlights e sintesi