LIVE Atletica, Campionati Italiani DIRETTA: Tamberi salta 2.28, Iapichino 6.32. Jacobs vince, Tortu assente


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLE GARE DI OGGI

Loading...
Loading...

Grazie a tutti per averci seguito e buon proseguimento di serata. Appuntamento a domani con l’ultima giornata di gare.

21.25 Norbert Bonvecchio ha vinto il tiro del giavellotto con 74.64, Mauro Fraresso secondo a 74.24.

21.10 Norbert Bonvecchio sempre in testa con 74.64, ma ora Mauro Fraresso si è portato a 74.24.

20.50 Norbert Bonvecchio sempre in testa dopo tre lanci con 74.64 davanti a Mauro Fraresso (70.48).

20.30 C’è Norbert Bonvecchio davanti a tutti, con la misura di 74,64 m.

20.27 Nel frattempo sta “carburando” la finale del giavellotto maschile.

20.25 La serie 1 viene vinta dall’atletica vicentina col tempo di 46.97

20.20 Sono arrivate in pista le staffettiste femminili.

20.16 LARISSA IAPICHINO VINCE IL TITOLO ITALIANO NEL LUNGO FEMMINILE: per la fiorentina arriva il tricolore con la misura di 6,32m. A completare il podio ci pensano con la stessa misura Laura Strati (6,17 m) ed Elisa Naldi (6,17m).

20.14 Restano in programma il giavellotto maschile, le staffette 4×100 (uomini e donne) e la conclusione della finale del lungo femminile.

20.10 SIMONE BARONTINI E’ IL NUOVO CAMPIONE ITALIANO DEGLI 800M (1.48:16)! Dietro di lui arrivano in seconda e terza posizione Stefano Migliorati (1.48:54) e Gabriele Acquaro (1.48:60).

20.08 Via alla finale degli 800m uomini

20.05 Arrivano i tempi degli 800m donne: prima Elena Bellò (2.04:01), seconda Eleonora Vandi (2.05:19), terza Gaia Sabbatini (2.05:64).

20.00 IL TITOLO VA A ELENA BELLO’! Cronometraggio salto in questo momento, anche a causa della pioggia che si sta abbattendo sull’impianto padovano. 

19.57 E’ partita intanto la finale degli 800m donne: vedremo chi la spunterà.

19.56 NEL DECATHLON A IMPORSI è DARIO DESTER CON 7652 PUNTI! Dietro di lui Michele Brini con 7351 punti  e Jacopo Zanatta con 6961 punti.

19.55 Iapichino non riesce a trovare il salto “straordinario”: vento e poca velocità la fanno dannare.

19.48 Alberto Brini vince con il crono di 4.31:68.

19.44 Parte la serie numero 2 dei 1500m del decathlon.

19.39 Vince Simone Ronzoni i 1500m in 4.28: 39.

19.37 Larissa Iapichino guida sempre il lungo femminile, con 6,24 m.

19.34 Intanto parte la Serie 1 dei 1500m del Decathlon Uomini.

19.30 Momento di premiazioni intanto, il programma sta giungendo in dirittura d’arrivo.

19.25 ALICE MANGIONEEEE…VINCE I 400M CON 52.70! Completano il podio Rebecca Borga (52.92) e Raphaela Boaheng Lukudo (53.31).

19.23 Si parte!

19.20 Intanto arrivano subito, senza sosta praticamente, le ragazze della finale dei 400m piani.

19.19 EDOARDO SCOTTI SI IMPONE COL TEMPO DI 45.77! Si sistemano al secondo e al terzo posto Vladimir Aceti (46.49) e Lorenzo Benati (46.91).

19.18 Si parte dopo una falsa partenza.

19.13 Arrivano i finalisti dei quattrocento piani uomini. Ricordiamo che fra i partenti, non figura Davide Re: chissà chi andrà a prendersi il titolo tricolore.

19.10 Momento di pausa in questo momento fra pista e pedana. Qualche giro d’orologio in cui si tira il fiato, prima del gran finale.

19.05 Molto vento ora in pedana, ne risente la gara del lungo donne, dove Larissa Iapichino resta in testa con 6,18m; un centimetro di “vantaggio” su Laura Strati, quattro invece su Elisa Naldi.

19.00 VINCE IN MANIERA VENTOSA (+3.3) MARCEL JACOBS, che fa 10.10! Vicecampione italiano è Roberto Rigali (10.28), mentre ad arrivare terzo è Andrea Federici (10.42).

19.00 Sta per partire intanto la finale dei 100m piani uomini.

18.57 ZAYNAB DOSSO vince il titolo femminile dei 100m piani con 11.35; alle sue spalle si piazzano Irene Siragusa (11.36) e Anna Bongiorni (11.40).

18.54 Si attende qualche minuto, per la composizione del podio. Le sprinter sono arrivate davvero al photofinish.

18.51 E’ partita intanto la finale dei 100m donne.

18.50 ATTENZIONE! FILIPPO TORTU NON SARA’ AL VIA DELLA FINALE DEI 100M. L’atleta sardo dà forfait, per un affaticamento: motivi precauzionali.

18.48 Arriva una misura pari a 6,18 m per Iapichino.

18.46 Ci spostiamo intanto sulla finale del lungo femminile, con l’attesissima Larissa Iapichino.

18.43 LORENZO PERINI! L’atleta dell’Aeronautica vince con un bellissimo 13.53. Secondo Hassane Fofana (13.86), terzo Mattia Montini (13.93).

18.40 Sta per iniziare la finale dei 110 hs uomini.

18.35 Eravamo debitori della start list della finale dei 100m uomini. Michael Dwabena Kyereme (10.68), Giovanni Galbieri (10.69), Filippo Tortu (10.41), Luca Lai (10.47) che però molto probabilmente non farà parte della finale visto l’infortunio al bicipite femorale occorsogli al termine della sua batteria, Marcel Jacobs (10.44), Roberto Rigali (10.52), Andrea Federici (10.61) e Simone Tanzilli (10.64).

18.32 LUMINOSA BOGLIOLO –  CON 13,02 – VINCE IL TITOLO ITALIANO! Alle sue spalle finiscono Elisa Maria Di Lazzaro (13.36) e Linda Guizzetti (13.40).

18.30 Si va! Partenza valida.

18.25 Si scaldano le ragazze dei 100 hs. Favorita, su tutte, Luminosa Bogliolo.

18.22 Intanto, dal lungo maschile: FILIPPO RANDAZZO CON 7,77 m E’ IL NUOVO CAMPIONE ITALIANO! Il siciliano precede Antonino Trio (7,56 m) e Lorenzo Mantenuto (7,51 m).

18.18 Stanno arrivando i risultati relativi alla prima batteria, mentre parte la seconda.

18.16 Iniziano intanto i 100m uomini, occhi puntati sul duello Tortu-Jacobs.

18.14 CHIARA ROSA VINCE IL TITOLO NEL GETTO DEL PESO FEMMINILE! La padrona di casa si impone con la misura di 16,55 m. Dietro di lei Sydney Giampietro (15,68 m) e Martina Carnevale (15,47 m), chiude quarta Assunta Legnante (15,40m).

18.12 Eravamo debitori dei risultati della terza batteria dei 100 donne. Vince Zaynab Dosso (11.37), seconda Irene Siragusa (11.46). A breve vi forniremo il quadro complete delle qualificate alla finalissima delle ore 18.50.

18.10 Gran lancio nel peso donne intanto di Chiara Rosa, che fortifica il suo vantaggio: la misura è 16,53m in questo quinto turno di lanci.

18.07 Si va a passo spedito verso la terza batteria.

18.03 Ritorniamo sui 100m donne, con la seconda batteria. Ecco i risultati: Anna Bongiorni (11.32), Aurora Berton (11.69).

18.00 Nel peso donne, Sydney Giampietro piazza un buon 15,68 m che la pone in seconda posizione.

17.59 Batteria numero 1, ecco i risultati: Chiara Melon (11.57) e Vittoria Fontana (11.62), si qualificano certamente per la finale

17.58 E’ il momento dei 100m piani donne. Vediamo chi, nelle tre batterie, si qualificherà verso la finale.

17.56 Finale del lungo uomini, situazione attuale: primo Filippo Randazzo con 7,77 m.

17.54 Peso Donne, situazione: Chiara Rosa in testa, con la misura di 16,21 m.

17.50 Riepilogo completo finalisti 110 hs: Lorenzo Perini, Mattia Montini, Franck Brice Koua, Hassane Fofana, Giovanni Marchetti, Mattia Di Panfilo e ripescati Lorenzo Simonelli e Cristopher Cecchett.

17.48 Ecco i risultati della seconda batteria: Hassane Fofana (14.22), Giovanni Marchetti (14.28) Mattia Di Panfilo (14.40), Lorenzo Simonelli (14.44).

17.46 Ancora 110 hs, dove va completato il quadro dei finalisti.

17.45 Segnaliamo intanto l’inizio della gara del getto del peso femminile: occhi puntati su Chiara Rosa.

17.43 Batterie – solo 2 – dei 110 hs: la prima se l’è aggiudicata Lorenzo Perini (13.78), secondo Mattia Montini (14.04), terzo Franck Brice Koua (14.28). Loro tre staccano il pass per la finale.

17.39 Disco Uomini, abbiamo la classifica finale: Giovanni Faloci (61,87) è il nuovo campione italiano, quinto titolo personale per lui. Nazzareno Di Marco (58,81) secondo, Enrico Saccomanno (56,90) terzo.

17.35 Salto nel quale il laziale regala tanta pedana e ha anche notevole vento contro: 6.87.

17.32 Nel lungo in pedana Andrew Howe.

17.29: Terzo posto provvisorio per Enrico Saccomano con 56.90 nel disco!

17.27: Vince Linda Guizzetti la terza batteria dei 100 ostacoli con 13″40 davanti a Marini con 13″44 e Carmassi 13″49

17.25: Giovanni Faloci!!! 61.87 per il campione in carica che vola al comando della classifica del disco!

17.23: Con 56.02 Mannucci sale al terzo posto nella classifica del disco uomini

17.21: Luminosa Bogliolo vince la seconda batteria dei 100 ostacoli con 10″05. Dominio per la ligure davanti a Latini con 13″61 e Costanza Donato con 13″70

17.17: Nullo il secondo salto di Randazzo, Trio e Howe

17.16: Elisa Di Lazzaro con 13″37 vince la prima batteria dei 100 ostacoli, davanti a Muraro con 13″78 e Oki con lo stesso tempo

17.13: Vento contrario ora sulla pedana del lungo

17.10: Nel disco dopo tre rotazioni: Di Marco, Faloci, Musci, Mannucci, Compagno, Ferrara, Saccomano e Forgiarini

17.07: Lanci nulli sia per Di Marco che per Faloci

17.04: Carmelo Musci si prende il terzo posto nel disco con 55.28

17.02: Si qualificano per la finale dell’alto femminile Di Quinzio, Rossit, Pavan, Morara, Pieroni, Croce, De Martino, Capponcelli, Romani e Rossi

17.00: Fuori Palmaccio, Mihalescul e Trillini nell’alto femminile

17.00: Faloci si ferma a 58.32 e dunque non riesce a riprendere la leadership. Al momento terzo posto per Compagno con 52.60

16.59: Nel disco va a condurre Nazzareno Di marco con 58.81, superato Faloci che è in pedana per il secondo tentativo

16.57: Un buon 7.77 con 2.2 di vento a favore per Filippo Randazzo che va a condurre la classifica

16.55: Nel lungo Antonino Trio con vento a +1.7 va a 7.56 ed èp primo, 7.35 per Howe che può migliorare sul punto di battuta

16.50: nell’alto 1.74 superato da Rossit, Pavan, Pieroni, Croce, Capponcelli, Rossi

16.49. Ottimo 58.10 per Giovanni Faloci nel disco! E’ primo in classifica

16.49: Mantenuto sfrutta il vento a favore (+3.0) e va al comando della classifica con 7.51

16.45: Iniziata la finale del disco in anticipo rispetto all’orario previsto. Di Marco in testa con 55.66

16.42: Sagheddu salta 7.42 e va al comando della classifica

16.41: Iniziata la finale del salto in lungo uomini. Sarà sfida tra Trio e Randazzo

16.37: Palmaccio e Croce superano 1.70 al terzo tentativo, eliminate Schertel, Calastri, Smrekar, Bovo, Tavernini, Fracassi e Leorato

16.30: Rossi e Mihalescia supera 1.70 al secondo tentativo

16.20: 1.70 superato nelle qualificazioni dell’alto donne da Di Quinzio, Rossit, Pavan, Morara, Pieroni, Martino, Romani, Trillini,

16.03: 1.65 non superato solo da Beltramini e Tavernini nella qualificazione dell’alto donne

15.55: nell’Eptathlon Gerevini con 5741 punti vince il titolo tricolore, argento per Chiaratti con 5235, bronzo per Quaglieri con 5073

15.51: Nell’asta del decathlon solo Miglietta e Dester superano i 4 metri

15.34: per Sveva Gerevini è il quarto successo consecutivo ai tricolori assoluti

15.43: La vittoria anche negli 800 va a Sveva Gerevini che mette il sigillo con 2’17″03, secondo posto per Chiaratti con il personale, poi Quaglieri e Generali

15.38: Al via la qualificazione dell’alto femminile con Rossit e Pieroni al via

15.36: Castellani si aggiudica in rimonta sulla fuggitiva Benussi gli 800 dell’Eptathlon. Tra poco Gerevini

15.33: E’ il momento della gara conclusiva dell’Eptathlon, gli 800 piani con Gerevini che ha già in tasca il titolo

15.29: Sara Fantini si migliora ulteriormente a 68.50 e si prende il titolo italiano del martello, seconda piazza per la giovanissima Rachele Mori che ha fatto segnare il record juniores e allieve, il quarto risultato mondiale stagionale per le juniores, 65.03 terzo posto per Cecilia Desideri con 61.58

15.20: Non ci sono novità dal martello: Fantini, Mori, desideri ai primi tre posti quando manca l’ultima rotazione di lanci

15.15: Bel lancio di Sara Fantini con 67.50! Prima posizione consolidata

15.13: Si migliora Prinetti Antalapaya con 60.66, Mori si ferma a 59.79

15.08: Si migliora a 56.03 Ndimunwanko che resta settima, mentre sale al quinto posto Beneduce con 57.52

15.01: Si migliora lievemente la leader Fantini che lancia a 66.08, ancora lontana dal primato personale stagionale

14.59: Queste le finaliste del lancio del martello: Fantini, Mori, Desideri, Prinetti Antalapaya, Massobrio, Beneduce, Ndimuwanko, Gremi

14.54: Ancora un grande lancio per Rachele Mori che arriva a 64.59, che serie della giovane livornese!

14.50: Nullo il secondo lancio di Fantini, terzo posto per Desideri che lancia a 61.58

14.39: Rachele Mori!!! Ancora lei!!! 65.03 è il quarto risultato mondiale stagionale per le atlete della sua età ed è l’ottavo risultato all time!

14.37: Questa la classifica dell’Eptathlon quando manca una sola gara alla fine: 1) Gerevini 4487, 2) Chiaratti 4395, 3) Quaglieri 4238

14.35: Va al comando della gara Sara Fantini con la misura di 65.99

14.31: Subito un lancio ottimo di Rachele Mori con 64.58, che è la quinta prestazione stagionale mondiale Under 23, record italiano allieve. Nono risultato all time in Italia

14.30: Iniziata la finale del martello donne

13.53; Fra circa 30′ la finale del martello donne

13.52: Niente da fare per Tamberi che sbaglia anche il terzo tentativo a 2.31 e vince l’alto con un buon 2.28

13.51: Terzo errore per Mandusic a 5.52, l’ateta triestino vince l’asta con 5.35

13.48: Secondo errore per Tamberi a 2.31

13.46: Nell’asta doppio errore di Mandusic a 5.52

13.45: Primo errore di giornata per Tamberi a 2.31

13.41: ANCORA TAMBERI!!! E’ on fire il marchigiano che supera al primo tentativo anche 2.28!!!

13.38: Conclusa la prova del tiro del giavellotto dell’Eptathlon. Vince ancora Gerevini che consolida la sua leadership davanti a Quaglieri e Chiaratti

13.36: Gianmarco Tamberi è campione italiano dell’alto con 2.25. Sottile sbaglia anche il secondo tentativo. Vediamo dove vorrà posizionare l’asticella il campione europeo indoor

13.36: Ancora un errore per Sottile a 2.25, resta una sola prova al portacolori delle Fiamme Azzurre

13.35: TAMBERI C’E’! Supera 2.25 al primo tentativo e fa già meglio rispetto alla gara di Ancona

13.34: A metà dell’ultima rotazione di lanci, il giavellotto donne dell’Eptathlon vede Gerevini al comando con 40.14, davanti a Quaglieri e Chiaratti

13.32: Classifica del Decathlon dopo sette prove: Dester 5677, M. Brini 5375, Zanatta 5311

13.31: Riparte l’alto e Gianmarco Tamberi supera al primo tentativo 2.22, arriva l’errore di Stecchi che si tiene due tentativi per il 2.25

13.29: Max Mandusic dell’Atletica Trieste è il primo campione italiano dell’edizione 2020. Con 5.30 fatto al primo tentativo si è aggiudicato a sorpresa la gara dell’asta sopravanzando Alessandro Sinno (5.25) e Eugeniu Ceban 5-05. Senza misura il favoritissimo Stecchi che ha sbagliato tre volte la misura di ingresso a 5.25

13.25: Secondo errore di Sinno a 5.35

13.23: Errore di Sinno a 5.35

13.22: Sinno passa a 5.30, Mandusic passa a 5.35, dunque ora Sinno tenterà il 5.35 per tornare in testa

13.20: Ancora tutto fermo nell’alto con Sottile e Tamberi che dovrebbero saltare 2.22

13.18: Arriva il 5.30 di Mandusic al primo tentativo nell’asta!

13.17: Gerevini scatta in testa alla gara del giavellotto dell’Eptathon con 40.14 davanti a Quaglieri e Generali

13.13: De Angelis sbaglia il terzo tentativo a 5.25 e consegna il bronzo a Ceban. Mandusic e Sinno si giocano il titolo a 5.30

13.11: Sinno riesce a superare 5.25 al terzo tentativo e si andrà a giocare la vittoria con Mandusic

13.09: Niente da fare! Stecchi commette anche il terzo errore, resta senza misura ed è fuori dalla lotta per il podio nell’asta. Mandusic rischia di vincere il titolo con un modestissimo 5.15 fatto al primo tentativo

13.07: Secondo tentativo sbagliato a 5.25 anche per Sinno e De Angelis

13.03: Clamoroso! Arriva anche il secondo errore di Stecchi a 5.25 e adesso il campione in carica è spalle al muro. Deve assolutamente superare la misura per entrare in gara

13.03: E’ sfida a due, come da pronostico, nell’alto. Sottile e Tamberi salgono a 2.22

13.01: Ceban sbaglia l’ultimo tentativo a disposizione a 5.25 ed è fuori

12.59: Terzo errore a 2.19 anche per Lando che chiude terzo a pari merito con meloni con 2.16, quinta piazza per Nava

12.58: Non il miglior modo per entrare in scena per Daniele Stecchi che fallisce il primo tentativo a 5.25 nell’asta, così come Sinno

12.58: Eliminato anche Meloni, per lui terzo errore a 2.19

12.55: Terzo errore per Nava a 2.19: esce di scena il portacolori dell’Atletica Bergamo

12.55: Doppio errore anche per Lando nell’alto

12.54: Sinno supera 5.156 al secondo tentativo, Ceban dopo due errori si tiene una prova per la misura successiva, De Angelis passa la misura come Stecchi, si sale a 5.25 ancora con 5 atleti in gara

12.52: Tamberi e Sottile non sbagliano a 2.19, errori invece per gli altri concorrenti, due per Nava e Meloni, uno per Lando

12.48: Errori per Nava e Meloni a 2.19

12.45: Mandusic entra in gara e supera 5.15 al primo tentativo

12.44: Cinque in gara anche nell’asta a 5.15: Stecchi, Mandusic, Sinno, De Angelis e Ceban

12.44: Anche Nava supera 2.16, dunque avanzano tutti i cinque protagonisti dell’alto alla misura di 2.19

12.43: meloni e Lando superano 2.16 al secondo tentativo, Nava ha l’ultima possibilità per restare in gara

12.42: esce di scena anche Colella a 5.05 nell’asta

12.41: La terza batteria dei 400 hs uomini va a Lorenzo Veroli con 52″07, davanti a Beria 52″28 e Haliti 52″36

12.41: de Angelis supera 5.05 al terzo tentativo e resta in corsa per il podio nell’asta

12.41: Tamberi e Sottile superano 2.16 al primo tentativo, errori per Nava, Meloni e Lando

12.40: restano in gara a 2.16 nell’alto Tamberi, Sottile, Nava, Lando e Meloni

12.38: escono di scena nell’asta a 5.05: Madrassi, Marin, Fusaro, Peron e Oliveri

12.35: Zanatta vince la gara del disco del Decathlon con 41.01, davanti a dester con 40.36, che tiene ben salda la prima posizione nella generale e ad Arrigoni (38.89), quarto Michele Brini

12.34: Gerevini con 5.99 si aggiudica la gara di salto in lungo dell’Eptathlon e allunga in testa, precedendo Chiaratti (5.73) e Generali (5.53)

12.33: Anche Nava resta in gara a 2.13 superando la misura al secondo tentativo

12.30: nell’alto anche Lando supera 2.13 alla prima prova

12.29: per Madrassi, Marin, Fusaro, Peron, Oliveri, Colella e De Angelis doppio errore a 5.05 nell’asta

12.28: Anche Sottile supera 2.13 al primo tentativo

12.27: Entra in scena nell’alto Tamberi e supera 2.13 al primo tentativo come Meloni

12.24: nell’asta uomini Ceban  supera 5.05 al primo tentativo, Zinno al secondo

12.21: Dal Zilio supera 2.09 al secondo tentativo, Belli al terzo

12.17: Leonardo Puca si aggiudica la seconda batteria dei 400 ostacoli davanti a Contini (52″49) e Bertoldo (52″69)

12.17: Sottile entra in gara e supera agevolmente 2.09 alla prima prova nell’alto uomini. Misura superata anche da Lando

12.16: Nel disco dell’Eptathlon si migliora Dester con 40.34 ma non basta per prendersi la prima piazza nella gara singola

12.15: Nell’alto maschile Carlone, Nava e Meloni superano 2.09 al primo tentativo

12.14: nel lungo dell’Eptathlon Sveva Gerevini, la leader provvisorio della classifica generale, è in testa con 5.92 davanti a Monfardini (5.52) e Quaglieri (5.49)

12.13: Nell’asta uomini solo errori finora a 5.05, Stecchi e Mandusic devono ancora entrare in gara

12.10: Mario Lambrughi si aggiudica la prima batteria dei 400 ostacoli uomini con 51″98, davanti a Giovanatto (52″23) e Bonora (52″29)

12.10: zanatta con un lancio di 41.01 va al comando della gara del disco del Decathlon

12.09: Nell’alto eliminati per non aver superato 2-05 Luiu, Murari, Gelati e Pascone, Camuffo supera la misura al secondo tentativo

12.04: nell’alto uomini 2.05 superato al primo tentativo da Carlone, Nava, Meloni, Bellki, Dal Zilio e Lando

12.03: Madrassi supera 4.90 al terzo tentativo, come Fusaro, Peron al secondo. Si sale a 5.05 nell’asta uomini

11.58: Dopo la prima rotazione di lanci del disco del Decathlon Dester è in testa con 39.43, davanti ad Arrigoni con 36.74 e Kasibovic 36.30

11.57: Olivieri si aggiudica la seconda batteria dei 400 ostacoli donne con 59″19 davanti a Sartori (59″21) e Ghergo (59″33)

11.55: Ayomide Folorunso domina la prima batteria dei 400 ostacoli donne con 57″90 davanti a Cavalleri (58″37) e Marchiando (58″45)

11.54: Nell’alto Vendrame è il primo atleta ad uscire di scena senza misura, Carlone supera i 2 metri al secondo tentativo, Murari e Camuffo al terzo. Si sale a 2.05

11.52: Colella e Ceban superano 4.90 al primo tentativo

11.48: Iniziata anche la finale dell’alto uomini. Superati i 2 metri da Nava, Lutu, Pascone, Belli, Dal Zilio, Gelato, Landi

11.45: Oliveri e Marin superano al primo tentativo 4.90

11.40: C’è un ritardo anche nella finale del salto in alto, che inizierà fra qualche minuto

11.37: Escono di scena Miani e Bernardi a 4.70. Peron supera la misura al secondo tentativo e Madrassi al terzo

11.32: Due errori a 4.70 per Miani e Madrassi, un errore per Peron e Bernardi

11.31: Iniziata la finale dell’asta uomini. Superati i 4.70 da Marin, Fusaro, Oliveri e Ceban

11.20: Classifica provvisoria del Decathlon dopo 6 prove: 1) Dario Dester 5006, 2) Michele Brini 4754, 3) Jacopo Zanatta 4626, 4) Riccardo Miglietta 4436

11.13: Tra pochi minuti il via dell’asta maschile, alle 11.30 l’alto maschile con Gianmarco Tamberi

11.12: Ecco le finaliste del giavellotto femminile: Jemai, Sinigaglia, Botter, Padovan, Casarotto, Molardi, Lobascio, Regonaschi, Casadei, Fravezzi

11.11: Nella seconda serie dei 110 hs del Decathlon vittoria per Riccardo Nicola con 16″30

11.10: Arriva il 42.28 di Delia Fravezzi che supera Palumbo e si qualifica con il decimo posto alla finale del giavellotto

11.00: Dario dester vince la serie 1 dei 110 ostacoli e consolida il primo posto con 14″57 davanti a Michele Brini con 14″75, terzo Zanatta con 15″37

10.57: Sale al secondo posto Botter con 49.77, stessa misura di Sinigaglia ma miglior seconda misura

10.49: Diopo la seconda rotazione queste le prime dieci che sarebbero qualificate alla finale: Jemai, Sinigaglia, Botter, Padovan, Casarotto, Molardi, Lobascio, Regonaschi, Casadei, Palumbo

10.42: Ancora un buon lancio della giovane Federica Botter che arriva a 49.44 che significa terzo posto provvisorio

10.39: Non ci sono altre novità nelle posizioni di eccellenza della qualificazione del giavellotto donne

10.33: Va al comando della classifica provvisoria Sara Jemai che non supera i 51 metri richiesti per l’ingresso in finale e arriva a 50.69

10.31: Gli atleti del salto con l’asta entrano in pedana per il riscaldamento. La finale potrebbe iniziare attorno alle 11

10.30: Buon lancio di Luisa Sinigaglia che raggiunge 49.77, una misutra che significa qualificazione quasi certa e primo posto momentaneo. La qualificazione è a quota 51 metri

10.27: Il lancio migliore per ora è quello di Botter con 47.07, poi Casarotto con 43.00

10.22: Sono 20 le atlete al via della qualificazione del giavellotto: Zahra Bani e Sara Zabarino sono già qualificate per la finale

10.20: C’è grande attesa per il duello tra Filippo Tortu e Marcell Jacobs per la prima volta uno di fronte all’altro non in un meeting ma nell’evento che assegna la maglia tricolore. Tortu, finalista mondiale, azzurro più veloce della storia con il 9.99 di due anni fa, e Jacobs, leader 2020 con 10.10 e terzo azzurro di sempre con il 10.03 corso proprio a Padova nel 2019, si contendono il titolo. Semifinale alle 18.10, finale poco meno di un’ora dopo

10.17: La prima gara in programma, a questo punto, dovrebbe essere la qualificazione del giavellotto donne, fissata per le 10.20

10.10: Arrivano ora due notizie. Lo spostamento della finale dell’asta (non si sa ancora a quando) e la cancellazione delle qualificazioni dell’asta donne con finale diretta prevista per domani

10.08: Tra qualche minuto inizierà la gara di finale dell’asta uomini

10.00: Per la finale dell’asta sono già qualificati anche Sinno e Colella, oltre a Stecchi

9.55: Nell’asta uomini ieri hanno superato le qualificazioni Mandusic, Oliveri, Fusaro, De Angelis, Bernardi, Peron, Miani, Marin, Madrassi, Ceban

9.52: Il programma della mattinata prevede anche la qualificazione del giavellotto femminile, i 11 ostacoli del Decathlon, il lancio del disco del Decathlon, il lungo dell’Eptathlon, le batterie dei 400 ostacoli uomini, l’asta del decathlon e il giavellotto dell’Eptathlon

9.49: Alle 11.30 entra in scena Gian Marco Tamberi nella finale dell’alto che si preannuncia molto combattuta

9.47: Subito in programma una gara molto interessante, quella dell’asta maschile che prenderà il via alle 10 con Claudio Stecchi a caccia di una misura di livello mondiale

9.45: Buongiorno agli amici di OA Sport. Ci aspetta una lunga giornata di emozioni con i Campionati Italiani di atletica che seguiremo live fin dalle prime battute

Presentazione finali di oggi

Buonasera agli amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda giornata dei Campionati Italiani di atletica leggera in programma allo stadio Colbachini di Padova. Dopo il venerdì dedicato alle qualificazioni si assegnano ben 20 titoli in questa seconda sessione con tantissime gare di buon livello e con sfide molto attese ed appassionanti.

Molte delle star dell’atletica italiana entrano in scena oggi in una giornata che si preannuncia pienissima di eventi: da Filippo Tortu e Marcell Jacobs che si daranno battaglia nei 100 metri (due volte, in semifinale e in finale), a Gianmarco Tamberi nell’alto, a Larissa Iapichino nel lungo a Luminosa Bogliolo ed Elisa Di Lazzaro negli ostacoli, fino a Claudio Stecchi nell’asta.

Si assegnano anche i titoli di decathlon ed eptathlon, in campo maschile del lungo (Trio contro Randazzo la sfida più attesa), del disco, dei 110 ostacoli, del giavellotto, dei 400 (senza Davide Re ma con una sfida emozionante tra gli altri componenti della staffetta) e degli 800, in campo femminile del martello, del peso, dei 100 con la sfida tra Siragusa e Bongiorni, dei 400 e degli 800.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della seconda giornata dei Campionati Italiani di atletica leggera in programma allo stadio Colbachini di Padova, cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla. Si inizierà alle ore 10.00. Buon divertimento a tutti.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: COLOMBO/FIDAL

Loading...

Lascia un commento

scroll to top