Atletica, Campionati Italiani 2020: vincono Jacobs, Iapichino, Perini e Bogliolo. Non arrivano i botti


A Padova si sono assegnati i primi titoli ai Campionati Italiani 2020 di atletica leggera. Dopo la mattinata col trionfo di Gianmarco Tamberi nel salto in alto (2.28) e il sigillo di Max Mandusic nel salto con l’asta, pomeriggio ricco con tanti tricolori. Non sono però arrivate prestazioni di grido, di seguito tutti i risultati.

100 METRI – Tutti si aspettavano la sfida tra Marcell Jacobs e Filippo Tortu, ma il brianzolo non si presenta per un fastidio a un bicipite. Il bresciano trionfa in 10.10, ma con 3.3 m/s di vento favorevole. Tra le donne volata tiratissima, si impone Zaynab Dosso (11.35) su Irene Siragusa (11.36) e Anna Bongiorni (11.40).

Loading...
Loading...

100 e 110 METRI OSTACOLI – Due fidanzati d’oro: Lorenzo Perini e Luminosa Bogliolo trionfano come da pronostico. Lui timbra un buon 13.53 davanti ad Hassane Fofana (13.86) e Mattia Montini (13.93). Lei non riesce a scendere sotto il muro dei 13 secondi (13.02), ma batte Elisa Di Lazzaro (13.22) e Linda Guizzetti (13.35).

400 METRI – Edoardo Scotti è in ottima forma e lo dimostra anche in questa occasione, vincendo il tricolore con un buon 45.77 davanti a Vladimir Aceti (46.49) e Lorenzo Benati (46.91), nella gara priva di Davide Re e Matteo Galvan. Tra le donne arriva il sigillo della brava Alice Mangione (52.70), capace di liquidare Rebecca Borga (52.92) e Raphaela Lukudo (53.31).

800 METRI – Simone Barontini si impone in 1:48.16, precedendo così Stefano Migliorati (1:48.54) e Gabriele Aquaro (1:48.60). Al femminile dominio di Elena Bellò (2:04.01), distaccate Eleonora Vandi (2:05.19) e Gaia Sabbatini (2:05.64).

SALTO IN LUNGO – Larissa Iapichino litiga col vento contrario e sperava di fare più di 6.32 metri (-1.7 m/s). La figlia di Fiona May vince comunque il suo primo titolo assoluto battendo Laura Strati (6.17) ed Elisa Naldi (6.17). Non si va oltre gli otto metri nel salto in lungo, festeggia Filippo Randazzo (7.77) davanti ad Antonino Trio (7.56) e Lorenzo Mantenuto (7.51).

LANCI – Giovanni Faloci mette la sua firma nel disco (61.87) prevalendo nei confronti di Nazzareno Di Marco (58.81) ed Enrico Saccomano (56.90). Sara Fantini si impone nel lancio del martello con 68.50, ma spicca il bel 65.03 di Rachele Mori (miglior prestazione italiana juniores). Norbert Bonvecchio ha vinto il tiro del giavellotto con 74.64, Mauro Fraresso secondo a 74.24.

PROVE MULTIPLE – Tricolore per Dario Dester nel decathlon (7652 punti) davanti a Michele Brini (7351) e Jacopo Zanatta (6961). Sveva Gerevini conferma il pronostico nell’eptathlon (5741), sul podio Sara Chiaratti (5235) e Lucia Quaglieri (5073).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: COLOMBO/FIDAL

Loading...

Lascia un commento

scroll to top