Show Player

LIVE Parigi-Nizza 2020, Sesta tappa in DIRETTA: Benoot vince in solitaria, Nibali chiude 6°. Caduta all’ultimo chilometro per Schachmann



CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DELLA PARIGI-NIZZA 2020 DALLE 10.00 (SABATO 14 MARZO)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLA PARIGI-NIZZA

LA CLASSIFICA DELLA PARIGI-NIZZA

LE DICHIARAZIONI DI BENOOT

GLI HIGHLIGHTS DELLA TAPPA ODIERNA

16.43 Grazie per aver vissuto con noi le emozioni della sesta tappa della Pargi-Nizza e appuntamento alla decisiva frazione di domani.

16.41 Diamo un’occhiata alla classifica generale:
1. Schachmann
2. Benoot 18”
3. Higuita 43”
4. Grossschartner 50”
5. Matthews 52”
6. Nibali 1’03”

16.39 Il leader della generale Schachmann ha commesso un errore abbastanza grave, affrontando una curva verso destra ad altissima velocità. Nonostante la frenata non è riuscito ad arrestare la sua corsa. La caduta gli è costata 40”.

16.37 Tiesj Benoot risale in classifica arrivando a soli 18” dal leader Schachmann, in terza posizione Higuita a 43”.

16.35 La classifica di tappa recita: 1. Tiesj Benoot (Sunweb)
2. Michael Matthews ( Sunweb)  22”
3. Sergio Higuita (EF Pro Cycling)
4. Bob Jungels (Luxembourg, Deceuninck-Quick Step) 23”
5. Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) 23”
6. Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) 26”
7. Thibaut Thibot (Groupama – Fdj) 29”

16.33 Nibali si è staccato negli ultimi metri perdendo pochi secondi dagli avversari.

16.32 Incredibile errore della maglia gialla che ha sbagliato ad impostare la curva ed è finito violentemente contro le transenne.

16.30 A chiudere la doppietta del Team Sunweb il secondo posto di Michael Matthews, terza piazza per Higuita.

16.29 VINCE Tiesj Benoot (Team Sunweb)!

16.28 Incredibile, problema al cambio per Schachmann ad un chilometro dal traguardo!!!!

16.27 Benoot si invola verso la vittoria in solitaria. Il gruppetto alle sue spalle si giocherà il secondo posto in volata.

16.26 A 2 km dal traguardo Benoot conserva 30” su Higuita, Alaphilippe, Schachmann, Quintana, Pinot e Nibali.

16.25 Il gruppo della maglia gialla scollina compatto alle spalle del fuggitivo Benoot.

16.23 Inizia lo strappo finale! Alle spalle del fuggitivo Jungels e Grossschartner.

16.22 Immediatamente ripreso lo Squalo. Decisivo sarà lo strappo che terminerà a 3 km dal traguardo.

16.21 NIBALI ATTACCA IN DISCESA!

16.20 A 8 km dal traguardo Tiesj Benoot (Team Sunweb) spinge con grande determinazione, il suo vantaggio sale a 25”.

16.18 Il belga potrebbe avere buon gioco visto che in testa al gruppo continuano scatti e controscatti.

16.17 Benoot continua a spingere, il gruppo a 20”.

16.15 Nibali ripreso dal gruppo.

16.14 Benoot stacca anche Andersen e rimane solo al comando.

16.13 Dal gruppo parte anche Alaphilippe!

16.12 Tiesj Benoot scatta e stacca l’italiano.

16.10 Sulle ruote di Nibali si è fiondato Tiesj Benoot.

16.09 PARTE NIBALI!!!!! A 14 km dal traguardo prova l’attacco lo squalo.

16.08 Molla Bardet! Andersen si invola da solo, il gruppo a 15 km dal traguardo a 20”.

16.06 I ciclisti stanno affrontando il GPM di seconda categoria del Cote d’ Auribeau.

16.04 Si è staccato ed è già stato ripreso dal gruppo Edet.

16.02 Ritmo altissimo in testa al gruppo con gli uomini della Deceuninck-Quick Step che continuano a comandare le operazioni. Nibali nelle posizioni di testa.

16.00 Bardet, Edet e Andersen provano a resistere ma ormai il plotone è a 20”.

15.58 Dopo tutti i saliscendi di giornata, e il forcing della Deceuninck-Quick Step in questa fase decisiva della corsa, il gruppo si è nettamente assottigliato.

15.56 Siamo a 20 chilometri dal traguardo, e mancano ancora il GPM della Côte d’Auribeau, e il secondo passaggio sullo strappo di Apt.

15.52 Lo sforzo della Deceuninck-Quick Step ha favorito il riavvicinamento del gruppo ai battistrada. In questo momento Bardet, Edet e Andersen hanno solamente 30″ di vantaggio.

15.48 Ecco il momento dell’attacco di Soren Kragh Andersen:

15.44 Attenzione perchè in classifica generale Kragh Andersen ha solamente 58″ di ritardo dal leader Maximilian Schachmann. In questo momento il danese ha ben 49″ di vantaggio sulla maglia gialla.

15.40 Kragh Andersen ha raggiunto la coppia al comando! Dietro grande forcing della Deceuninck-Quick Step.

15.37 Km 124.5 – Côte de Caseneuve (2^ categoria, 5.1 km al 5,4%)
1. Edet 7 punti
2. Bardet 5 punti
3. Kragh Andersen 3 punti (20″ di ritardo)
4. Asgreen 2 punti (1’20” di ritardo)
5. Konrad 1 punto

15.31 Kragh Andersen si sta riportando sulla coppia al comando.

15.26 Allunga in testa al gruppo Soren Kragh Andersen (Sunweb), che attualmente si trova al secondo posto in classifica generale.

15.21 Mancano 43 km al traguardo e la coppia al comando ha 1’40” di vantaggio. In mezzo Pedersen, Perez e Arndt.

15.15 Allungano Nicolas Edet e Romain Bardet!

15.10 L’avvicinamento allo strappo di Apt ha fatto esplodere letteralmente il gruppo di testa!

15.05 Torna a salire a 1’40” il vantaggio dei battistrada:

15.00 Jonathan Hivert (Total Direct Energie) è ancora in testa alla classifica dei GPM con 26 punti, rispetto ai 22 di Edet.

14.55 Nicolas Edet passa per primo al GPM del Col du Pointu.

14.50 In questo momento il vantaggio dei sette al comando sembra essersi stabilizzato.

14.45 La Deceuninck forza nuovamente l’andatura.

14.40 Nulla da fare, il gruppo ha deciso che quest’oggi la fuga non s’ha da fare, e per questo motivo è in netta, nettissima rimonta.

14.33 La Deceuninck-Quick Step e la Bora-Hansgrohe si sono portate in testa al gruppo.

14.26 Sale a 1’40” il vantaggio dei battistrada. Il gruppo non sta forzando più di tanto nel cercare di riavvicinarsi ai sette uomini al comando.

14.20 Km 69 – GPM della Côte de Gordes (3^ categoria, 2.3 km al 6.5%):
1. Edet
2. Perez
3. Gougeard

14.14 Il vantaggio dei fuggitivi è salito a 1’20”. Stefan Kung è il migliore dei sette in classifica generale, a 3’33” di ritardo dal leader Maximilian Schachmann:

14.08 Km 64 – Bardet, Pedersen, Anacona, Kung, Gougeard, Edet e Perez hanno 1′ di vantaggio sul gruppo.

14.02 Ecco la situazione in corsa:

13.57 Mancano ora esattamente 100 chilometri al traguardo.

13.55 Intanto si ritirano dalla corsa anche Hugo Hofstetter e Mads Schmidt Wurtz, entrambi in forza all’Israel Start-Up Nation.

13.53 Il vantaggio dei fuggitivi sale ora fino a 40”.

13.51 Superati i primi 50 chilometri di corsa: i sette corridori al comando hanno circa 25” di margine sul gruppo.

13.49 Ecco il passaggio sul Col de Murs, secondo GPM di giornata:

  1. Nicolas Edet (Cofidis)
  2. Anthony Perez (Cofidis)
  3. Mads Pedersen (Trek-Segafredo)
  4. Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale)
  5. Winner Anacona (Arkéa-Samsic)

13.46 Si unisce al gruppo di testa anche Romain Bardet (AG2R La Mondiale).

13.43 Al momento in testa ci sono sei ciclisti: Stefan Küng (Groupama-FDJ), Anthony Perez (Cofidis), Nicolas Edet (Cofidis), Winner Anacona (Arkéa-Samsic), Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale).

13.40 Allungo di Mads Pedersen per andare a riprendere i due battistrada.

13.38 La corsa è frenetica e la situazione cambia continuamente: alle spalle di Küng e Perez, si è formato un quintetto con appena 7” di ritardo.

13.35 Winner Anacona (Arkéa-Samsic) si è lanciato alle spalle del duo di testa, mentre Bryan Coquard è stato ormai ripreso dal gruppo.

13.33 Bryan Coquard perde contatto con gli altri due attaccanti, mentre Mads Pedersen e Peter Sagan sono segnalati all’interno del terzo gruppo.

13.31 Il gruppo si è ora spaccato in più tronconi: il primo è costituito da Küng, Coquard e Perez, che hanno 17” di vantaggio sulla seconda parte del plotone.

13.28 Sono 14 i corridori che provano a guadagnare qualche secondo rispetto a un plotone che appare però molto reattivo.

13.26 Dal gruppo attacca anche Mikaël Cherel (AG2R La Mondiale).

13.23 Subito alle loro spalle c’è Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), trionfatore della tappa di ieri.

13.21 Cambia la situazione in testa alla corsa: a guadagnare qualche metro sono ora Stefan Küng (Groupama-FDJ), Bryan Coquard (B&B Hotels – Vital Concept) e Anthony Perez (Cofidis).

13.17 Ecco l’ordine di arrivo al primo GPM della tappa odierna.

13.14 I due attaccanti scollinano la Côte de Saumane-de-Vaucluse per primi, ma il vantaggio sul gruppo è risicato.

13.11 Calmejane viene ripreso dal gruppo, mentre rimangono in testa Edet e Latour. Inizio della frazione particolarmente vivace.

13.08 Attaccano ora Pierre Latour (AG2R) e Nicolas Edet (Cofidis), immediatamente seguiti da Lilian Calmejane (Total Direct Energie).

13.05 Maximilian Schachmann, leader della corsa, prova a rimanere aggrappato alla testa del plotone.

13.02 Scatta Thomas De Gendt (Lotto Soudal), mentre il gruppo comincia a spezzarsi.

13.00 Il gruppo li riprende facilmente proprio ai piedi della prima salita di giornata.

12.58 Lilian Calmejane (Total Direct Energie) ha preso l’iniziativa con uno scatto più deciso, seguito da Mads Pedersen (Trek-Segafredo).

12.56 Ecco una fotografia del plotone postata dall’account ufficiale della Parigi-Nizza.

12.53 In testa al gruppo è una battaglia di scatti continui ma nessuno riesce a prendere realmente l’iniziativa.

12.50 Ricordiamo che la ASO in mattinata ha ufficializzato l’annullamento dell’ultima tappa che doveva giungere fino a Nizza: a meno di ulteriori comunicazioni, dunque, la Corsa del Sole si concluderà con la frazione di domani.

12.47 In sei avevano provato ad allungare, ma il tentativo non è andato a buon fine.

12.44 Tra le prime vittime del vento figura l’australiano Richie Porte (Trek-Segafredo), rimasto già attardato rispetto al gruppo.

12.41 Partenza veloce: da segnalare l’immediato forcing della Deceuninck Quick-Step che prova a sfruttare il forte vento.

12.38 Nonostante l’emergenza coronavirus, tutte le squadre hanno deciso di prendere parte alla tappa di oggi, con l’unica eccezione della Bahrain-McLaren. Sono dunque 109 i corridori presenti al via.

12.36 Sono ben sei i GPM che i corridori affronteranno nella frazione odierna: Côte de Saumane-de-Vaucluse (4,2 km al 5,1%), Col de Murs (10,4 km al 4,3%), Côte de Gordes (2,3 km al 6,5%), Col du Pointu (3,5 km al 5,4%), la Côte de Caseneuve (5,1 km al 5,4%) e la Côte d’Auribeau.

12.35 Ufficialmente partita la sesta tappa della Parigi-Nizza 2020.

12.33 Siamo giunti a una delle giornate più promettenti della settantottesima edizione della Corsa del Sole: i 161.5 km che separano Sorgues da Apt sembrano infatti ideali per regalare emozioni e permettere ribaltoni in classifica generale.

12.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della sesta tappa della Parigi-Nizza 2020.

La cronaca della quinta tappa  –  Le pagelle della quinta tappa  –  La classifica attuale

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della sesta tappa della Parigi-Nizza 2020. La frazione odierna si snoderà lungo 161.5 chilometri e condurrà i corridori da Sorgues ad Apt, due piccoli comuni appartenenti al dipartimento della Vaucluse della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

In un clima surreale e circondata dalla cancellazione di eventi sportivi in tutto il mondo a causa del dilagare del coronavirus, la Corsa del Sole prosegue imperterrita. La tappa di oggi, seppur piuttosto breve, si preannuncia particolarmente intensa e potrebbe dar vita a clamorosi ribaltoni in classifica generale. Superato un primo tratto pianeggiante, si comincerà a salire verso la Côte de Saumane-de-Vaucluse (4,2 km al 5,1%), che sarà seguita dal più lungo Col de Murs (10,4 km al 4,3%). Il terzo GPM della giornata sarà la Côte de Gordes (2,3 km al 6,5%), mentre successivamente i corridori dovranno affrontare la volta del Col du Pointu (3,5 km al 5,4%), la Côte de Caseneuve (5,1 km al 5,4%) e la Côte d’Auribeau (4,5 km al 5,8%). I sei Gran Premi della Montagna appena citati saranno accompagnati da numerosi strappi posizionati l’uno dopo l’altro che sicuramente garantiranno un alto tasso di spettacolarità: per chiudere, dopo il Traguardo Volante di Apt, anch’esso in salita, si giungerà all’arrivo attraverso una breve ma ripida discesa.

Dopo le prime cinque tappe Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) è saldamente in vetta alla classifica generale ma potrebbe pagare dazio nelle ultime giornate e ha individuato in Sergio Higuita (EF Pro Cycling) il pericolo numero uno. Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), al momento undicesimo, potrebbe dire la propria in una frazione di questo tipo. La sesta tappa della Parigi-Nizza 2020 scatterà alle ore 12.15. Buon divertimento con la Diretta Live testuale di OA Sport! 

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek-Segafredo

 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top