Show Player

LIVE Coronavirus, DIRETTA notizie in tempo reale. Johnson rinuncia all’immunità di gregge, opposizione vuole il dialogo in Italia



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

COSA RIMANE APERTO E COSA SONO I SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI GARANTITI

COSA RESTA APERTO E COSA CHIUDE IN TUTTA ITALIA? LE NUOVE MISURE RESTRITTIVE

COME ANDARE A FARE LA SPESA: RACCOMANDATO MISURARE LA FEBBRE

VACCINO E CURA AL CORONAVIRUS: LE ULTIME NOVITA’

QUANDO SI PUO’ USCIRE DI CASA? QUALI SONO GLI STATI DI NECESSITA’

ESAME DI MATURITA’ 2020: SI FARA’? TUTTE LE IPOTESI, POSSIBILE SECONDA PROVA SEMPLIFICATA

TUTTI I CONTAGI REGIONE PER REGIONE, PROVINCIA PER PROVINCIA

NUOVA AUTOCERTIFICAZIONE: C’E’ UN NUOVO MODULO DA SCARICARE. ECCO COSA E’ CAMBIATO

IL BOLLETTINO AGGIORNATO: MALATI, MORTI, GUARITI, CONTAGIATI DA CORONAVIRUS

ITALIA IN ZONA PROTETTA: COSA NON SI PUO’ FARE E COSA SI’. LA GUIDA COMPLETA

CARCERE PER CHI NON RISPETTA LE REGOLE: ECCO COSA DICE IL CODICE PENALE

OMS DICHIARA PANDEMIA: COSA SIGNIFICA E QUALI MISURE PUO’ COMPORTARE?

CORONAVIRUS: QUALI SONO I SINTOMI E COME SI CONTAGIA. ECCO COSA SERVE SAPERE

CORONAVIRUS: SINTOMI, NUMERI DA CHIAMARE, COSA FARE E COSA NON FARE

CLICCA QUI PER GLI AGGIORNAMENTI SULLE CANCELLAZIONI DEGLI EVENTI SPORTIVI IN TEMPO REALE

23.59: E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Appuntamento a domani, a partire dalle 06.45, per i prossimi aggiornamenti. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

23.58: In assenza di misure concrete per la messa in sicurezza dei lavoratori, i sindacati metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm del Lazio proclameranno per il 25 marzo lo sciopero generale della categoria.

23.51: In Africa la Costa d’Avorio e il Senegal hanno annunciato lo stato d’emergenza per la pandemia da coronavirus. Il Senegal ha ordinato il coprifuoco dalla mezzanotte di lunedì, mentre la Costa d’Avorio ha predisposto graduali misure di confinamento.

23.45: Due comuni siciliani, Agira, nell’Ennese, e Salemi, in provincia di Trapani, da domani diventano “zona rossa”. Lo ha deciso il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, sentiti i due sindaci.

23.34: Durante l’incontro con le opposizioni, Giuseppe Conte ha detto di non essere intenzionato a utilizzare il Mes sulla base dell’attuale quadro regolatorio: “Le condizioni attuali non sono accettabili“.

23.27: “Abbiamo chiesto un coinvolgimento serio del Parlamento, una maggiore serietà sulla comunicazione e che ci sia un’unità di crisi sull’emergenza coronavirus anche perché stiamo procedendo a limitazioni della libertà’ personale degli italiani attraverso decreti della presidenza del Consiglio“. Cosi’ Giorgia Meloni.

23.21: Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri hanno precisato che non ci sono altre risorse per il decreto ‘Cura Italia’, approvato a marzo e ora in Parlamento per la conversione, anche perché per quel decreto è stato chiesto al Parlamento in via preventiva uno scostamento dal deficit che è stato già utilizzato.

23.11: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia si sono detti disponibili a collaborare sui decreti economici per affrontare l’emergenza coronavirus. E’ quanto emerso al termine del colloquio a Palazzo Chigi tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Antonio Tajani e il premier Giuseppe Conte. “L’Europa coordini e basta con i pasticci sui decreti“, ha chiesto il centrodestra, auspicando un approccio collaborativo da parte del Governo.

23.02: I casi di coronavirus negli Stati Uniti balzano a 42.200 con 520 morti: è la prima volta in un singolo giorno che i morti superano le 100 unità. Lo riportano i media americani.

22.53: Nella sola città di New York è concentrato il 60% dei casi di coronavirus dello stato di New York e il 35% di quelli negli Stati Uniti. Lo afferma il sindaco di New York, Bill de Blasio, sottolineando che in città ci sono 12.339 casi e 99 morti.

22.44: La Campania ha registrato oggi 77 nuovi casi di positività al coronavirus. Lo comunica l’Unita’ di crisi regionale, sottolineando che il totale sale a 1.103 su 7.055 tamponi.

22.30: Il premier Boris Johnson ha annunciato le nuove misure restrittive in un discorso alla nazione. Una marcia indietro totale rispetto alla teoria dell’immunità di gregge su cui puntava in una prima fase.

22.28: “E’ stata una decisione ritenuta necessaria per l’area più critica del Nord, ma sicuramente anche utile in funzione preventiva per il Centro e il Sud”. Lo ha detto, a quanto si apprende da fonti presenti alla riunione, il premier Giuseppe Conte nell’incontro a Palazzo Chigi con l’opposizione.

22.16: Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte spera che il provvedimento di chiusura delle fabbriche sia limitato nel tempo. Lo riferiscono alcune fonti presenti all’incontro in corso a Palazzo Chigi.

22.06: Un’ulteriore stretta per prevenire i contagi nella provincia di Piacenza arriva con una nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, in vigore da domani al 3 aprile.

21.41: Sarebbe stato aggredito e ucciso perché avrebbe tentato di bloccare la fuga di un uomo che scappava dalla “zona rossa” di Fondi, in provincia di Latina. La vittima è un agricoltore di 69 anni. Fermato un 44enne, la cui posizione è al vaglio degli inquirenti. L’uomo stava cercando di uscire da Fondi percorrendo isolate stradine di campagna, fino a quando si è imbattuto nell’anziano. Sarebbe nata una lite sfociata poi nella drammatica aggressione.

21.27: Wall Street chiude in calo ma ben lontano dia minimi di seduta. Il Dow Jones perde il 3,12% a 18.576,04 punti, il Nasdaq cede lo 0,27% a 6.860,67 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno il 3,00% a 2.236,70 punti.

21.15: “Non rispondono al vero le accuse del presidente Musumeci – mosse per di più in un momento in cui le istituzioni dovrebbero mostrarsi unite nel fronteggiare l’emergenza – secondo le quali sarebbe in atto un flusso incontrollato verso le coste siciliane, tant’è che domenica tutte le persone che hanno traghettato sono risultate legittimate a farlo“. Lo precisa il Viminale replicando al governatore siciliano.

21.03: A breve sarà online un bando per reclutare infermieri volontari da inviare nelle regioni più colpite dal coronavirus, sul modello di quello per 300 medici lanciato pochi giorni fa dalla protezione civile. “Lo faremo entro la prossima settimana“, ha annunciato il ministro Francesco Boccia dopo la conferenza stampa del commissario per l’emergenza Angelo Borrelli.

20.51: Cambia di nuovo il modulo per l’autocertificazione dei cittadini che intendono fare spostamenti. Lo prevede una circolare inviata ai prefetti dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, alla luce del nuovo decreto del presidente del Consiglio pubblicato in Gazzetta Ufficiale e contenente ulteriori misure contro la diffusione del coronavirus.

20.37: Sono aumentati di 3.838 i casi di coronavirus accertati in Francia nelle ultime 24 ore, mentre i morti sono 186 in più. Lo ha reso noto il ministro della Salute, Olivier Véran. Il totale sale così 19.856 contagi e 860 decessi. Oltre duemila i pazienti ricoverati in rianimazione.

20.25: “Ci siamo sentiti oggi con Fontana. Gli abbiamo preannunciato che i primi medici volontari della task force della Protezione civile arriveranno mercoledì”. Lo ha detto il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia .

20.18: Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà giovedì prima alla Camera poi al Senato per un’informativa sull’emergenza Coronavirus.

20.12: Il Vinitaly 2020 non si farà. La decisione è stata presa nel corso di cda straordinario di VeronaFiere, convocato per affrontare la situazione di emergenza che sta vivendo il Paese.

20.00: Sono oltre diecimila le vittime di coronavirus in Europa, secondo un calcolo dell’agenzia Afp. Il totale ammonta a 10.058, di cui la maggior parte in Italia (6.077), seguita dalla Spagna (2.182) e dalla Francia (860). Con 184.138 casi di contagio da Covid-19, l’Europa è il continente in cui la pandemia procede più velocemente.

19.48: Sono aumentati di 3.838 i casi di coronavirus accertati in Francia nelle ultime 24 ore, mentre i morti sono 186 in più. Lo ha reso noto il ministro della Salute, Olivier Véran. Il totale sale così 19.856 contagi e 860 decessi. Oltre duemila i pazienti ricoverati in rianimazione.

19.39: Sono 930 ad oggi i tamponi rilevati positivi al coronavirus in Friuli Venezia Giulia con un incremento di 56 casi in più  rispetto a ieri. Sette i decessi in più rispetto all’ultima comunicazione di ieri, che portano a 54 il numero complessivo di morti per Covid-19.

19.27: I sindacati chiedono di riflettere sulla possibilità di fermare il cantiere del nuovo viadotto autostradale di Genova anche se rientra tra le opere strategiche.

19.22: L’unità di Crisi della Regione Campania rende noto che, dopo i 135 tamponi del esaminati nel pomeriggio, sale a 1052 il numero di casi di positività al coronavirus.

19.11: E’ previsto un volo stasera dall’aeroporto lombardo di Orio al Serio verso Lipsia, in Germania, con a bordo alcuni dei pazienti infetti di coronavirus. Lo riferiscono fonti diplomatiche all’ANSA.

19.04: Sono saliti a 5.638 i casi positivi al Coronavirus in Veneto, con un aumento di 133 rispetto alla rilevazioni del mattino. In isolamento domiciliare vi sono 15.376 persone, i deceduti sono 210, 18 in più del dato precedente. I pazienti in area non critica sono 1.305 (+99), quelli in terapia intensiva 294 (+13). Nel cluster di Vò nessun nuovo caso viene segnalato.

18.52: “Non mi sento di sbilanciarmi, anche perché oggi vediamo gli effetti di quel che è avvenuto due settimane fa. Prendiamo atto che le misure funzionano ma è presto per parlare di trend in calo“. Così il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

18.44: “Stiamo costruendo diversi modelli per far sì che l’esperienza del nord sia utile al sud. La battaglia la vinciamo sul territorio e negli ospedali. Dobbiamo fare in modo che non si arriva nelle strutture ospedaliere”, ha chiarito Brusaferro.

18.40: “La Germania ha accolto i primi due pazienti positivi al coronavirus italiani, dovrebbe accoglierne 8 positivi in tutto: ciò evidenzia quanto sia importante la solidarietà internazionale“. Lo ha detto il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione civile.

18.38: “Per far tornare a scendere la curva dei contagi, speriamo prima possibile, è fondamentale che i nuovi positivi o i sospetti positivi cessino in maniera drastica di trasmettere l’infezione ad altri“. Così il presidente Iss Silvio Brusaferro in conferenza stampa alla Protezione civile, aggiungendo: “E’ questa la scommessa. Sono i positivi che dopo un po’ arrivano in ospedale. Per evitare che tra 15-20 giorni ci sia di nuovo questo numero di casi dobbiamo evitare che i nuovi positivi o sospetti trasmettano il virus“.

18.34: “Impedire l’estendersi del contagio, dovendo fare attenzione ai casi degli astintomatici“, ha aggiunto il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

18.31: “La scommessa di queste misure e del nostro paese e’ evitare che si riproducano le curve al sud“. Cosi’ il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

18.28: Di seguito il quadro completo:

18.26: “E’ una settimana molto importante per valutare l’andamento delle nostre curve. Però dobbiamo ricordarci che il grande contributo alle curve soprattutto nelle regioni dove c’è una forte circolazione, il nostro sforzo è quello di evitare che al Sud le curve riproducano la caratteristica che si è verificata al Nord“. Lo ha detto il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro nel punto stampa in Protezione Civile.

18.23: “Sottolineo la grande solidarietà degli italiani, con 25,5 milioni già raccolti sul conto corrente della Protezione civile” che verranno usati per acquistare materiale sanitario ha detto il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione civile.

18.20: In base ai dati ufficiali della Protezione civile, il numero di persone al momento positive al SARS-CoV-2 è così distribuito di regione in regione:

18910 in Lombardia
7220 in Emilia Romagna
4986 in Veneto
4529 in Piemonte
2358 nelle Marche
2301 in Toscana
914 a Trento
688 a Bolzano
1553 in Liguria
1414 nel Lazio
929 in Campania
771 in Friuli Venezia Giulia
862 in Puglia
605 in Abruzzo
556 in Umbria
681 in Sicilia
343 in Sardegna
379 in Valle d’Aosta
280 in Calabria
89 in Basilicata
50 in Molise

18.16: Sono 3.204 i malati ricoverati in terapia intensiva, 195 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.183 sono in Lombardia. Dei 50.418 malati complessivi, 20.692 sono poi ricoverati con sintomi e 26.522 sono quelli in isolamento domiciliare. Il dato è stato reso noto dal capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli.

18.14: Da quanto emerge dai dati pubblicati dalla Protezione Civile, l’ultimo bollettino, comunicato nel consueto appuntamento quotidiano dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, parla di 601 nuove vittime, il che porta il totale dei morti a 6.077. Il numero delle persone attualmente positive sale intanto a 50.418 pazienti, con 3.780 nuovi contagiati. Complessivamente sono state colpite dal virus 63.927 persone. Quanto alle guarigioni, nelle ultime 24 ore sono guariti 408 pazienti, per un totale di 7.432.

18.07: Continuano a migliorare i dati relativi ai nuovi casi nella provincia di Bergamo, mentre peggiorano decisamente in quella di Brescia: è questa la situazione delle due zone lombarde più colpite dal coronavirus. Secondo i dati forniti dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, nella provincia di Bergamo ci sono 6471 positivi, con una crescita di 255 nuovi casi, mentre ieri era stata di 347 e l’altro ieri di ben 715.  A Brescia invece, i positivi sono 5905, con una crescita di 588 nuovi casi, mentre ieri erano stati 289 e l’altro ieri 380. Nella provincia di Lodi, la prima colpita in Italia dal coronavirus, i contagiati sono 1817, con 45 nuovi casi, ieri erano 79 e l’altro ieri 96.

18.05: Si è  ridotta di quasi il 50% la crescita di casi positivi sia a Milano città che in tutta la provincia. Secondo i dati resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, i positivi a Milano città sono 2176 con un aumento di 137 casi, mentre ieri era di 210 e due giorni fa di 279. In tutta la provincia i positivi sono 5326, con un aumento di 230, mentre ieri erano 424 in più e l’altro ieri 868.

18.03: “Il dato più bello della giornata in Lombardia è il calo dei ricoveri, dato che è  il primo giorno che questo succede“: è quanto ha detto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera spiegando che le persone ricoverate oggi sono 9266, mentre ieri erano 9.439, quindi 173 in meno

17.58: “Ieri eravamo moderatamente ottimisti. Avevamo detto che il trend in calo e oggi si conferma. Oggi forse è la prima giornata positiva di questo mese duro, durissimo. Non è ancora il momento di cantar vittoria e rilassarci, una luce in fondo al tunnel la vediamo“. Lo ha detto l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

17.55: Crescono ancora i numeri dei contagi di Coronavirus in Lombardia, ma il trend è in calo. L’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera ha comunicato che sono 1.555 i nuovi casi (ieri era +1.592), per un totale di 28.761. “Oggi è la prima giornata positiva di questo momento durissimo“, ha detto Gallera. I decessi in 24 ore sono 320, con il bilancio totale salito a 3.776. Il totale degli ospedalizzati si attesta su 9.266: è il primo caso in negativo, con un -173 rispetto a ieri. Crescono a 1.328, invece, i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

17.50: Il calo del Pil in Spagna sarà dell’1,7% e quasi 300.000 posti di lavoro saranno distrutti, secondo il centro studi ispanico Ceprede, le cui previsioni sono state rilanciate da La Vanguardia. La Catalogna, Madrid e l’Andalusia saranno le regioni dove si perderanno più posti di lavoro, secondo lo studio.

17.44: E’ stato dimesso dal San Matteo di Pavia Paziente 1, il 38enne di Codogno ritenuto il primo caso accertato di Coronavirus in Italia. Mattia, questo il suo nome, la sera del 19 febbraio era stato ricoverato nel presidio ospedaliero della cittadina del Lodigiano per poi essere trasferito tra il 21 e il 22  in condizioni disperate nella rianimazione dell’ospedale pavese.

17.37: “Dobbiamo chiudere davvero, non per finta, ma leggendo l’ultimo decreto del Governo ho il timore che tante realtà possano ancora restare aperte“. Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

17.27: “La furia del coronavirus mostra la follia della guerra. Ecco perché chiedo un cessate il fuoco globale e immediato in tutti gli angoli del mondo. E’ tempo di bloccare i conflitti armati e concentrarsi sulla vera lotta delle nostre vite. Alle parti in guerra dico: ritiratevi dalle ostilità“. E’ il messaggio lanciato dal segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres.

17.16: E’ cresciuto a oltre 27 mila il numero dei contagi da coronavirus in Germania. Stando al conteggio della Zeit online, che incrocia i dati del Robert Koch Institut con le segnalazioni che arrivano via via dai diversi Laender, le infezioni sono 27.031.

17.11: “La pandemia sta accelerando, ci sono voluti 67 giorni per arrivare ai primi centomila contagi, 11 giorni per 200mila e 4 giorni per trecentomila“. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra.

17.06: Sono “oltre 200mila gli europei bloccati all’estero” a causa dell’epidemia del coronavirus, che aspettano di essere rimpatriati. Lo ha detto l’Alto rappresentante dell’Ue, Josep Borrell.

16.58: Sono oltre 20 mila i casi di nuovo coronavirus confermati nello Stato di New York, di cui 5.707 nelle ultime 24 ore. I decessi registrati finora sono 157.

16.56: Il primo test sul coronavirus a cui si è sottoposta Angela Merkel è negativo. Lo rende noto il portavoce Steffen Seibert.

16.50: Intorno alle 16.30 sono saliti a bordo della Splendid, la nave ospedale di GNV allestita in porto a Genova, i primi 4 pazienti in via di guarigione da Covid-19.

16.43: L’Ue parte con l’acquisto centralizzato di materiali e dispositivi per il contrasto alla pandemia. Lo annuncia il ministero della Salute. Si è svolta questo pomeriggio la riunione in videoconferenza dei ministri della Salute Ue.

16.36: Altro materiale medico di primaria importanza è in arrivo in Italia dalla Cina per la lotta al coronavirus. Dal Capital, aeroporto internazionale di Pechino, è in partenza un aereo per Milano con 155 ventilatori polmonari, 1,1 milioni di mascherine di tipo FFP2 e N95, e 305.000 monouso, 205.000 guanti di lattice, 1.000 kit diagnostici e altrettante tute protettive.

16.32: La Danimarca ha deciso di prolungare fino al 13 aprile le misure di lockdown  adottate per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

16.26: Le autorità turche hanno deciso la chiusura a tempo indeterminato del Gran Bazar di Istanbul, luogo simbolo del turismo in Turchia e uno dei mercati al coperto più grandi del mondo.

16.18: “Nessuno deve più entrare in Sicilia, lo sa il ministro dell’Interno, lo sa il premier Conte, lo sa il ministro Boccia, lo sanno tutti a Roma. In Sicilia i provvedimenti parlano chiaro: lo Stretto lo possono attraversare solo le forze dell’ordine e armate, i sanitari e i lavoratori pendolari“. Lo ha ribadito il governatore siciliano, Nello Musumeci.

16.10: Il Land tedesco della Sassonia prenderà 6 pazienti positivi al Covid-19 dall’Italia e li curerà negli ospedali della sua regione. Lo ha reso noto oggi il governatore Michael Kretschmer, aggiungendo di aver risposto in questo modo ad una richiesta giunta dall’Italia.

16.06: “Via libera” dell’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, all’uso in deroga dei droni per monitorare gli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale “nell’ottica di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica coronavirus”. E’ quanto  prevede la nota inviata ai ministeri dell’Interno, dei Trasporti e della Giustizia, allo Stato Maggiore dell’Aeronautica, all’Enav, all’Associazione nazionale dei comuni italiani e ai Comandi delle Polizie locali.

16.01: “Al momento non esistono prove scientifiche cliniche che dimostrino l’efficacia e la sicurezza di Avigan contro Covid-19 nei pazienti“. Lo spiega il Corporate Senior Director Fujifilm Italia Mario Lavizzari in seguito alle notizie su una sperimentazione in Italia. Fujifilm prevede di avviare uno studio clinico in Giappone.

15.58: “Ho chiesto alla Regione Lazio di rivedere gli orari dei supermercati, orari più lunghi consentono di ridurre le file“. Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi nel corso di una diretta Facebook.

15.52: Era italiano e si chiamava Giancarlo l’uomo che lavorava al Parlamento europeo morto a Bruxelles a causa del coronavirus. A quanto si è appreso, l’uomo lavorava per una ditta esterna che si occupava del servizio tecnico-informatico.

15.45: Un appello al mondo dell’impresa e della ricerca per trovare app che consentano di seguire in “teleassistenza” pazienti affetti da patologie legate a Covid-19 e per individuare “tecnologie e soluzioni per il tracciamento continuo e il controllo tempestivo del livello di esposizione al rischio delle persone”.

15.41: Visto l’impatto delle misure nazionali per far fronte al coronavirus sui trasporti nell’Ue, la Commissione europea ha pubblicato linee guida per l’istituzione di corsie verdi o preferenziali per la circolazione delle merci.

15.34: “Non è possibile che chiunque arrivi, parta da Villa San Giovanni e arrivi in Sicilia dove troveranno la nostra guardia forestale e le forze dell’ordine, poche per la verità… Ma qui non deve entrare nessuno. Lo sa il ministro dell’Interno, lo sa il presidente Conte. lo sa il ministro Boccia con cui ho parlato ieri mattina. Lo sanno tutti a Roma. Noi siciliani non vogliamo essere carne da macello. Non si possono assumere provvedimenti duri e poi nessuno li fa rispettare“. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, durante una diretta Facebook.

15.25 84 medici positivi a Roma, 2 ricoverati.

15.20 Conta chiama Salvini, queste le parole a riguardo del leader della Lega: “Dopo la cordiale telefonata del Presidente Mattarella, e’ arrivata anche quella di Conte, che dopo le nostre sollecitazioni ha invitato le opposizioni di centrodestra stasera alle 19 a Palazzo Chigi per un confronto sulla situazione. Non ci mancano idee, consigli e proposte concrete da portare sui tavoli del governo”.

15.15 Attilio Fontana: “I dati credo siano abbastanza in linea con quelli di ieri”.

15.05 Oltre 2 milioni di persone controllate dalle forze dell’ordine durante il lockdown.

15.00 Iss: “In Italia contagiati 4.824 operatori sanitari, il doppio di quelli cinesi”

14.55 59.138 i contagiati in Italia. 7.024 i guariti e 5.476 morti.

14.50 L’Austria richiama 3000 soldati di leve per affrontare l’emergenza.

14.45 350000 i casi totali al mondo, 100000 i guariti.

14.40 Rinviate le elezioni in Valle d’Aosta a causa dell’emergenza Covid-19.

14.30 Da Mosca fanno sapere che ci vorranno 11 mesi per ultimare il vaccino al Covid.

14.25 Salvini chiama Mattarella: ” Ringrazio il Presidente per la disponibilità e per l’impegno a favorire un’interlocuzione tra il governo e l’opposizione per creare quel clima giusto di una vera collaborazione per il bene del paese e uscire insieme dall’emergenza. Ho informato del colloquio Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi”.

14.20 In programma mercoledì uno sciopero di 8 ore dei metalmeccanici lombardi.

14.10 Superati i 35mila casi negli USA, 471 i morti.

14.05 Donald Trump: “Non possiamo lasciare che la cura sia peggio del problema in sé. Alla fine del periodo di 15 giorni, prenderemo una decisione su come procedere”.

14.00 11 medici di famiglia morti a causa del virus.

13.50 Boccia perdite attorno ai 100 miliardi al mese.

13.45 Attilio Fontana: “Ho scritto al ministro Lamorgese per via del conflitto tra ordinanza e Dpcm”.

13.40 In Germania atteso un calo del PIL del 5%.

13.35 91 nuovi positivi in Sicilia.

13.30 Salgono a 315 i deceduti in Piemonte.

13.25 La famiglia Polegatto, proprietaria di Geox, dona 1 milione di Euro alla regione Veneto.

13.15 I sindacati delle banche minacciano lo sciopero.

13.10 In Alto Adige casi salgono a 724, 35 i decessi.

13.05 Unicredit dona 360mila euro alla Croce Rossa italiana.

12.55 Di Maio: “Ringrazio gli Stati Uniti per l’attrezzatura medica che ci hanno donato”.

12.50 Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, è guarito dal coronavirus.

12.45 Zaia: “Rimane valida l’ordinanza della regione Veneto di non allontanarsi di oltre 200 metri dalla propria abitazione”.

12.40 560 le vittime per coronavirus in Francia.

12.35 Il governo tedesco va un piano da 156 miliardi.

12.30 Sequestrata la certificazione ai 300 sanitari di Crotone che si erano messi in malattia.

12.20 Gucci dona 1,1 milioni di mascherine e 55000 camici

12.15 35000 casi negli USA e 470 vittime.

12.10 In Spagna ricoverata la vicepremier per crisi respiratoria.

12.00 Sono arrivati in Italia nove aerei russi con gli aiuti per affrontare l’emergenza.

11.55 Oltre 2000 morti in Spagna.

11.50 Gli Stati Uniti fanno sapere che non chiederanno di posticipare le Olimpiadi

11.45 Da mercoledì inizierà il lockdown anche in Nuova Zelanda.

11.40 Il governo tedesco si appronta a varare oggi nel corso di una seduta del governo un pacchetto di misure da 1.200 miliardi di euro, per contrastare gli effetti economici del coronavirus in Germania

11.35 Attilio Fontana: “Noi abbiamo fatto come Regione un provvedimento sabato sera, il Governo ne ha emesso un altro ieri. Bisogna ancora cercare di capire quale dei due abbia la prevalenza sull’altro, oggi servira’ fare questo approfondimento. Il nostro e’ piu’ rigido in certe materie, mentre sulle attivita’ produttive la competenza e’ statale. Io spero che le due cose riescano a compenetrarsi, che fra tutti e due si riescano applicare norme piu’ rigorose possibile perche’ c’e’ ancora troppa gente in giro e troppi motivi e possibilita’ di contagi”.

11.30 Giuseppe Conte: “Nei giorni scorsi sono stati acquistati più di 6.500 respiratori e dalla prossima settimana arriveranno 120 milioni di mascherine, grazie all’incessante lavoro fatto all’estero. Solo in questa giornata distribuiremo 4 milioni di mascherine e 125 ventilatori

11.23 Giuseppe Conte a La Stampa: “Con il governatore Fontana abbiamo collaborato fin dall’inizio, ogni decisione che abbiamo preso è stata valutata insieme, seguendo le indicazioni del comitato tecnico-scientifico. Stiamo facendo tutti degli sforzi straordinari”.

11.17 Intanto FCA (Fiat Chrysler) conferma di passare alla produzione di mascherine e annuncia la realizzazione di 1,5 milioni di unità in un mese

11.10 In Italia sono già morti 19 operatori sanitari, l’ultimo stamattina a Parma.

11.04 In Italia contagiati 4.824 operatori sanitari, il doppio che in Cina.

10.58 Papa Francesco rinvia il viaggio a Malta previsto per il 31 maggio.

10.50 La Turchia ha acquistato dalla Cina uno stock di 2 milioni di kit per la diagnosi rapida dell’infezione da coronavirus. Si parla di risultati in appena 15 minuti contro le 3 ore di laboratorio.

10.44 Fca riconvertirà uno stabilimento del gruppo per produrre mascherine facciali. Lo dice l’amministratore delegato Mike Manley in una lettera diffusa da Uli.

10.38 Dati drammatici dalla Spagna: 29.909 contagi, 1.813 vittime.

10.31 A Mosca isolamento obbligatorio per gli over 65.

10.25 Cateno De Luca, Sindaco di Messina: “Sto preparando diffida nei confronti del governo nazionale e dei prefetti di Messina e Reggio Calabria con ordinanza sindacale che vieta l’attraversamento se non per i pendolari dello stretto e per i tir trasporto merci.

10.18 Prefettura di Milano: “Sono state 5.754 le persone controllate e 425 quelle denunciate ieri a Milano nell’ambito dei servizi di controllo per il contenimento della diffusione del virus COVID-19”.

10.11 Attilio Fontana: “Io sono dell’opinione che quando si va in guerra si possono superare anche delle leggi che è giusto che ci siano in tempo di pace. Viva la legge sulla privacy ma in questo momento, se anche in qualche aspetto ci può essere una violazione per sconfiggere il virus, io sarei favorevole all’utilizzo”.

10.04 Vincenzo Boccia, Presidente Confindustria: “Lo sciopero generale? Onestamente non capisco a capire su cosa. Le chiusure di aziende sono addirittura più restrittive di quello che aveva indicato il Governo ai sindacati sabato scorso. Io non ho capito piu’ di questo cosa si dovrebbe fare”,

09.58 Virginia Raggi, Sindaco di Roma: “RestateACasa. Inizia un’altra settimana difficile per tutti: siamo chiamati a fare ancora sacrifici. Il Governo ha imposto nuove restrizioni, necessarie per contrastare la diffusione del coronavirus. I numeri sul contagio diffusi ieri dal capo della Protezione Civile Nazionale indicherebbero una lieve inversione di tendenza, ma va confermata nel tempo. Dobbiamo avere pazienza”.

09.50 Coprifuoco in Arabia Saudita. Il Re Salman bin Abdulaziz ha ordinato un coprifuoco dalle 19 alle 6 per 21 giorni a partire da oggi.

09.44 Giulio Gallera, assessore al welfare di Regione Lombardia: “Noi siamo la Regione che ha fatto il maggior numero di tamponi, ne abbiamo fatti 70.598 a ieri”.

09.38 Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, chiama i lavoratori “alla mobilitazione fino allo sciopero, in quei settori produttivi e in quei territori dove non sono garantite le condizioni per la salute dei lavoratori”.

09.32 Una bella notizia. Entreranno questa mattina i primi pazienti nel nuovo reparto di terapia intensiva costruito dall’ospedale San Raffaele di Milano grazie alle donazioni raccolte con la campagna lanciata da Chiara Ferragni e Fedez.

09.26 Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria: “Il 70% del settore produttivo chiuderà. Dobbiamo garantire che i prodotti arrivino in supermercati e farmacie ma da oggi dobbiamo considerare anche come far riaprire e riassorbire i lavoratori. Se il Pil è di 1800 miliardi all’anno vuole dire che produciamo 150 mld al mese, se chiudiamo il 70% delle attività vuol dire che perdiamo 100 miliardi ogni trenta giorni”.

09.20 Giulio Gallera specifica: “In Lombardia vale ciò che è stato approvato dalla Regione”.

09.13 Lo spread apre a 201 punti.

09.06 Avvio in forte calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib cede il 2,5% a 15.340 punti.

09.00 Novità molto importanti riportate da AFP: la Cina sta testando su un centinaio di volontari un vaccino contro il nuovo coronavirus. Le prime iniezioni ai volontari, 108 di età compresa fra i 18 e i 60 anni e originari di Wuhan, sono avvenute venerdì scorso.

08.52 Giulio Gallera, assesore al welfare di Regione Lombardia: “I primi due moduli dell’Ospedale nei padiglioni di Fiera Milano saranno pronti in qualche giorno. I macchinari stanno arrivando, i moduli sono in corso di realizzazione. Ieri ho fatto un sopralluogo con gli specialisti, tra cui il Professor Pesenti che avrà la responsabilità del coordinamento. I primi due moduli saranno pronti in qualche giorno, è una risposta importante, continuiamo ad aprire posti letto che si riempiono con una velocità spaventosa”.

08.46 Lucia Azzolina, Ministro dell’Istruzione: “Tanti ministri europei guardano all’Italia come esempio: quando ho capito di non avere la certezza di quando risentiremo la campanella delle scuole suonare, ho pensato che non avevamo alternative e siamo partiti con la didattica a distanza; e i partner europei ci fanno tante domande”.

08.40 Ignazio Visco, Governatore della Banca d’Italia, a La Stampa: “La Bce è in prima linea ed è pronta a fare di più. Il debito non ci fermerà. L’Europa – dice – vari uno strumento per finanziare collettivamente la ripresa”.

08.33 Attilio Fontana, Governatore di Regione Lombardia: “È in corso “un approfondimento” per vedere la compatibilità o meno tra l’ordinanza emessa dalla regione Lombardia e l’ultimo decreto del governo che impone ulteriore restrizioni in Italia per contrastare l’emergenza coronavirus”.

08.26 Cresce il numero di contagi in Russia: il primo ministro Mikhail Mishustin ne annuncia 438 nell’ultimo giorno.

08.20 Giuseppe Conte in un’intervista alla Stampa: “Siamo consapevoli che è in gioco anche la tenuta sociale ed economica del Paese. Ed è per questo che le nostre scelte sono sempre molto ponderate. Con gli ultimi provvedimenti abbiamo deciso di rallentare il motore del Paese senza però bloccarlo completamente. Cii aspettano settimane molto impegnative. Per questo serve davvero la collaborazione e uno sforzo in più da parte di tutti. Stiamo affrontando la crisi più difficile dal dopoguerra. Anche gli italiani ne sono consapevoli. Questo è il momento delle scelte, delle scelte anche tragiche”.

08.14 Chiude malissimo la Borsa cinese. L’indice Composite di Shanghai cede il 3,11%, a 2.660,17 punti, mentre quello di Shenzhen perde il 4,26%, a quota 1.631,88.

08.06 Un uomo di 77 anni è la prima vittima accertata con contagio da coronavirus in Basilicata. L’anziano soffriva di numerose patologie e l’azione del Covid-19 avrebbe peggiorato in maniera rapida le sue condizioni.

08.00 Papa Francesco durante l’omelia a Santa Marta: “In un periodo difficile come questo, tra lutti, paura e limitazioni provocati dal coronavirus, occorre pregare sempre con fede, con perseveranza e con coraggio. Bisogna invece avere il coraggio di andare avanti nella preghiera quasi, non voglio dire una eresia, ‘minacciando’ il Signore”.

07.52 L’attore Tom Hanks era risultato positivo in Australia un paio di settimane fa, oggi ha comunicato di stare meglio tramite Twitter.

07.46 I casi di coronavirus nel mondo si avvicinano oggi a quota 340mila, mentre il numero dei decessi ha già superato la soglia delle 14.700 unità.

07.40 Ricordiamo che sono vietati i trasferimenti da un comune all’altro, bisogna rimanere nel proprio salvo motivi di lavoro o di salute.

07.35 Il Veneto vuole sperimentare il vaccino Avigan, Aifa avvierà la valutazione.

07.28 In Lombardia oggi stop anche a cantieri, uffici e sport all’aperto anche in solitaria: la misura è ancora più stringente rispetto al decreto nazionale.

07.21 Primo calo del numero di casi importati di coronavirus in Cina, dopo quattro giorni di aumenti: oggi sono stati 39 i casi accertati di coronavirus provenienti dall’estero

07.14 Il numero di casi in Corea del ud scende a 64, il dato più basso da metà febbraio.

07.06 Anche l’Australia ha annunciato che boicotterà le Olimpiadi.

07.00 Il Canada annunciache boicotterà le Olimpiadi di Tokyo 2020: “Non invieremo nostre squadre, la salute è più importante”.

06.53 Oggi entra in vigore il nuovo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte che sostanzialmente chiude tutta l’Italia tranne negozi alimentari, farmacie, edicole, tabaccai, attività e servizi essenziali.

06.48 Ricordiamo la situazione in Italia: 59.138 casi, 7.024 guariti, 5.476 morti.

06.45 Buongiorno e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE sulll’emergenza coronavirus.

23.58 Il nostro live termina qui, grazie per averci seguito. Appuntamento a domani per il prosieguo della nostra diretta.

23.57 Il Presidente degli USA, Donald Trump ha approvato la dichiarazione di calamità per gli Stati di Washington e New York. La stessa misura sarà adottata dallo Stato della California.

23.44 Negli Stati Uniti anche Ohio e Louisiana annunciano il lockdown, imitando quanto fatto negli scorsi giorni da California, New York, Illinois, Connecticut e New Jersey.

23.30 A “Che Tempo Che Fa” Angelo Borrelli annuncia: “Nei prossimi giorni arriveranno i respiratori. E’ stata una corsa contro il tempo. Le aziende fornitrici hanno ricevuto ordini da tutto il mondo, noi siamo entrati in competizione con loro ma siamo riusciti a potenziare la capacità di produzione dell’unica azienda italiana. Siamo fiduciosi che nei prossimi giorni aumenterà il flusso dei ventilatori che riusciremo a consegnare e sicuramente la Lombardia e Bergamo avranno i ventilatori necessari“.

23.12 A “Che Tempo Che Fa” ha parlato Roberto Burioni: “Dobbiamo pensare alla grandissima maggioranza di italiani che ha fatto il proprio dovere. I primi frutti sono arrivati dopo il lockdown, 14 giorni, l’avevamo detto. E’ però un segno molto tenue che ci autorizza a pensare che i sacrifici sono molto utili ma ci invita anche ad essere ancora più rigorosi, se si molla un attimo sono guai grossi“.

22.52 A “Live Non è la D’Urso” il Governatore della Lombardia ha dichiarato: “Il provvedimento io non l’ho ancora guardato attentamente perché è stato firmato poche ore fa. Mi sembra di capire che sia, come si dice a Varese, un ‘cicinin’ riduttivo rispetto a quelle che erano le nostre richieste, e questo non va bene. Uno può anche sbagliare l’impostazione originale, ma se dopo tre settimane ci si rende conto che con i pannicelli caldi non passa la febbre, bisogna passare all’antibiotico“.

22.33 A “Stasera Italia” il Ministro Francesco Boccia ha dichiarato: “Oggi abbiamo raggiunto 8000 posti in terapia intensiva. E’ un miracolo“.

22.15 A “Che Tempo Che Fa” Angelo Borrelli ha parlato dei 12 positivi del Dipartimento Protezione Civile: “Capita anche da noi, perché il nostro personale incontra diverse persone nell’ambito del proprio lavoro. Abbiamo adottato tutte le misure precauzionali per preservare la struttura e i colleghi interessati possano lavorare da casa, il lavoro non può essere abbandonato“.

21.57 Primo decesso legato al Coronavirus in Repubblica Ceca: di tratta di un 95enne che aveva già patologie pregresse. In territorio boemo sono stati registrati 1120 contagi.

21.41 Anche la Siria deve registrare il primo caso di contagio da Coronavirus: il Ministro della Salute ha annunciato che il paziente è un ventenne, è asintomatico, ed è arrivato dall’estero. Lo scrive l’agenzia di stampa Sana.

21.23 Il Premier Giuseppe Conte ha appena firmato il DPCM 22 marzo 2020 con le nuove misure per il contenimento dell’emergenza legata al Coronavirus. Il Decreto contiene misure valide fino al 3 aprile 2020 compreso, che saranno applicate in tutta Italia. Di seguito il testo del Decreto. (Fonte: governo.it)

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400;

Visto il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19» e, in particolare, l’articolo 3;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1° marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 55 del 4 marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 dell’8 marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, applicabili sull’intero territorio nazionale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.62 del 9 marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.64 del 11 marzo 2020”;

Vista l’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 recante “ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 73 del 20 marzo 2020;

Vista l’ordinanza del Ministro dell’interno e del Ministro della salute del 22 marzo 2020 recante “ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CO-VID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;

Considerato che l’Organizzazione mondiale della sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale;

Vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

Considerati l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale;

Ritenuto necessario adottare, sull’intero territorio nazionale, ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

Considerato, inoltre, che le dimensioni sovranazionali del fenomeno epidemico e l’interessamento di più ambiti sul territorio nazionale rendono necessarie misure volte a garantire uniformità nell’attuazione dei programmi di profilassi elaborati in sede internazionale ed europea;

Tenuto conto delle indicazioni del Comitato tecnico scientifico di cui all’art. 2 dell’ordinanza del Capo del dipartimento della protezione civile in data 3 febbraio 2020, n. 630, nelle sedute del 28 febbraio 2020 e del 1° marzo 2020;

Su proposta del Ministro della salute, sentiti i Ministri dell’interno, della difesa, dell’economia e delle finanze, nonché i Ministri delle infrastrutture e dei trasporti, dello sviluppo economico, delle politiche agricole alimentari e forestali, dei beni e delle attività culturali e del turismo, del lavoro e delle politiche sociali, per la pubblica amministrazione, e per gli affari regionali e le autonomie, nonché sentito il Presidente della Conferenza dei presidenti delle regioni;

DECRETA:

ART. 1
(Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale)

1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sull’intero territorio nazionale sono adottate le seguenti misure:

  • a) sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 e salvo quanto di seguito disposto. Le attività professionali non sono sospese e restano ferme le previsioni di cui all’articolo 1, punto 7, decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020. Per le pubbliche amministrazioni resta fermo quanto previsto dall’articolo 87 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18. Resta fermo, per le attività commerciali, quanto disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020 e dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020. L’elenco dei codici di cui all’allegato 1 può essere modificato con decreto del Ministro dello sviluppo economico, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze;
  • b) è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; conseguentemente all’articolo 1, comma 1, lettera a), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 le parole “. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” sono soppresse;
  • c) le attività produttive che sarebbero sospese ai sensi della lettera a) possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile;
  • d) restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla lettera e), previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva, nella quale sono indicate specificamente le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite; il Prefetto può sospendere le predette attività qualora ritenga che non sussistano le condizioni di cui al periodo precedente. Fino all’adozione dei provvedimenti di sospensione dell’attività, essa è legittimamente esercitata sulla base della comunicazione resa;
  • e) sono comunque consentite le attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonché servizi essenziali di cui alla legge 12 giugno 1990, n. 146. Resta tuttavia ferma la sospensione del servizio di apertura al pubblico di musei e altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice beni culturali, nonché dei servizi che riguardano l’istruzione ove non erogati a distanza o in modalità da remoto nei limiti attualmente consentiti;
  • f) è sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari. Resta altresì consentita ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza;
  • g) sono consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all’impianto stesso o un pericolo di incidenti. Il Prefetto può sospendere le predette attività qualora ritenga che non sussistano le condizioni di cui al periodo precedente. Fino all’adozione dei provvedimenti di sospensione dell’attività, essa è legittimamente esercitata sulla base della dichiarazione resa. In ogni caso, non è soggetta a comunicazione l’attività dei predetti impianti finalizzata a garantire l’erogazione di un servizio pubblico essenziale;
  • h) sono consentite le attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale, previa autorizzazione del Prefetto della provincia ove sono ubicate le attività produttive.

2. Il Prefetto informa delle comunicazioni ricevute e dei provvedimenti emessi il Presidente della regione o della Provincia autonoma, il Ministro dell’interno, il Ministro dello sviluppo economico, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e le forze di polizia.

3. Le imprese le cui attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali.

4. Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Art. 2.
(Disposizioni finali)

1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020. Le stesse si applicano, cumulativamente a quelle di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia, già fissati al 25 marzo 2020, sono entrambi prorogati al 3 aprile 2020.

2.  Le disposizioni del presente decreto si applicano alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione.

Roma, 22 MARZO 2020

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL MINISTRO DELLA SALUTE

allegato 1

21.00 Il Premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo DPCM: “Come annunciato ieri sera, a partire da domani resterà chiusa sull’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria e indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali“.

20.44 Dichiarazione di CGIL, CISL e UIL: “A differenza di quanto indicato ieri, in queste ore sembrerebbe avanzare l’ipotesi che, nel Decreto in discussione, l’Esecutivo intenda aggiungere all’elenco dei settori e delle attività da considerare essenziali nelle prossime due settimane attività produttive di ogni genere. Pronti alla mobilitazione, fino ad arrivare allo sciopero generale“.

20.26 Sono ben 80 le tipologie di attività che resteranno aperte anche dopo l’ulteriore stretta decisa dal Governo: sono elencate nell’Allegato al DPCM. Lo afferma SkyTG24.

20.09 Angela Merkel sulle nuove misure adottate in Germania: “Vi prego di contribuire tutti. Mostrate ragionevolezza e cuore. La stragrande maggioranza lo sta facendo, io vi ringrazio per questo. Lo so che tutto questo vuol dire rinuncia e sacrificio, umanamente ed economicamente“.

19.45 Comunicato stampa Regione Basilicata: “La task force regionale comunica che oggi 22 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 36 test per l’infezione da Covid-19. Di questi: 33 sono risultati negativi e 3 positivi. Al momento non è possibile conoscere la provenienza delle persone risultate positive. La loro residenza verrà resa nota al prossimo aggiornamento previsto per domani, 23 marzo, alle ore 12. Al tal proposito si comunica che, in accordo con le strutture sanitarie regionali e con i sindaci, da domani la comunicazione verrà effettuata sempre dall’Ufficio stampa della Giunta regionale solo alle ore 12 di ogni giorno e non più alle 18. Con questo aggiornamento salgono a 75 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19. Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive. Il prossimo aggiornamento domani, 23 marzo, alle ore 12,00“.

19.31 CONTAGI DA CORONAVIRUS IN ITALIA: LA CLASSIFICA REGIONE PER REGIONE (22 marzo):

1. Lombardia 27.206
2. Emilia Romagna 7.555
3. Veneto 5.122
4. Piemonte 4.420
5. Marche 2.421
6. Toscana 2.277
7. Liguria 1.665
8. Trentino Alto Adige 1.632
9. Lazio 1.383
10. Campania 936
11. Friulia Venezia Giulia 874
12. Puglia 786
13. Sicilia 630
14. Abruzzo 587
15. Umbria 521
16. Valle d’Aosta 364
17. Sardegna 339
18. Calabria 273
19. Basilicata 81
20. Molise 66

19.26 LE 10 PROVINCE CON PIÙ CONTAGI IN ITALIA (22 marzo):

1. Bergamo 6216
2. Brescia 5317
3. Milano 5096
4. Cremona 2895
5. Torino 1989
6. Lodi 1772
7. Piacenza 1765
8. Pavia 1306
9. Padova 1277
10. Pesaro e Urbino 1249

19.21 Sono oltre ottomila i volontari della Protezione Civile impegnati a fronteggiare in tutta Italia l’epidemia di Coronavirus. Il dato è stato fornito da Angelo Borrelli. Ci sono mille volontari in più di ieri.

19.06 CLASSIFICA NAZIONI CON MAGGIOR NUMERO DI MORTI AL 22 MARZO (PRIMI 10 PAESI):

1. Italia 5.476
2. Cina 3.261
3. Spagna 1.756
4. Iran 1.685
5. Francia 562
6. USA 388
7. Gran Bretagna 281
8. Olanda 179
9. Coreea del Sud 104
10. Germania 92

19.04 CLASSIFICA CONTAGI CORONAVIRUS NEL MONDO AL 22 MARZO (PRIMI 10 PAESI):

1. Cina 81.054 (3261 morti)

2. Italia 59.138 (5476 morti)

3. USA 30.291 (388 morti)

4. Spagna 28.603 (1756 morti)

5. Germania 24.714 (92 morti)

6. Iran 21.638 (1685 morti)

7. Francia 14.459 (562 morti)

8. Corea del Sud 8.897 (104 morti)

9. Svizzera 67.230 (85 morti)

10. Gran Bretagna 5.683 (281 morti)

19.02 BOLLETTINO CONTAGIATI DA CORONAVIRUS IN ITALIA (22 marzo):

TOTALE CONTAGI IN ITALIA (dall’inizio dell’emergenza): 59.138 (46.638 malati, 7.024 guariti, 5.476 morti)

TOTALE MALATI: 46.638 di cui: 19.846 ricoverati con sintomi, 3.009 in terapia intensiva, 23.783 in isolamento domiciliare

TOTALE MORTI: 5.476

TOTALE GUARITI: 7.024

18.54 Franco Locatelli: “Non spostarsi dal Nord al Sud vuol dire voler bene a se stessi ed ai propri cari”.

18.50 Franco Locatelli: “Siamo tra i Paesi al mondo che hanno fatto più tamponi, certamente in Europa siamo i primi“.

18.44 Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità: “Le prima misure stringenti di contenimento sono state adottate l’11 marzo, quindi ci aspettavamo di vedere risultati a partire da 2-3 settimane. Quindi la prossima settimana sarà da questo punto di vista assolutamente cruciale e ci aspettiamo di vedere un segnale di inversione di tendenza“.

18.40 Cala anche il numero di nuovi contagiati in Lombardia: in tutto ora sono 27206, 1691 in più rispetto a ieri, con un aumento che si dimezza rispetto a quello registrato ieri.

18.37 Anche in Lombardia i dati sono in controtendenza, anche se i decessi totali salgono a 3456. Oggi le vittime sono state 361, mentre ieri erano state 546.

18.35 Angelo Borrelli sui 12 contagiati nel Dipartimento della Protezione Civile: “Sono due mesi che siamo qui e lavoriamo dalle 14 alle 15 ore al giorno senza soste. Ringrazio gli uomini e le donne del Dipartimento e le loro famiglie. I colleghi positivi al Covid continuano a lavorare dalla propria abitazione, non hanno particolari criticità. La struttura continuerà a gestire l’emergenza, voglio rassicurare. E’ il nostro lavoro e ne andiamo fieri“.

18.32 Tra i 651 decessi odierni se ne sono registrate 361 in Lombardia e 101 in Emilia-Romagna.

18.28 Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, al fianco di Borrelli in conferenza stampa, in riferimento ai dati in controtendenza: “Non vogliamo farci prendere da facili entusiasmi né sopravvalutare una tendenza ma è un segnale che arriva a quella che comincia ad avvicinarsi come una distanza temporale rispetto alla quale ci aspettiamo di vedere segni tangibili di misure di contenimento intraprese“.

18.23 Altri dati Protezione Civile: casi totali 59.138 (+5.560) su 258.402 (+25.180 rispetto a ieri) tamponi eseguiti.

18.16 Angelo Borrelli: “I numeri di oggi sono minori rispetto a quelli di ieri, mi auguro che questi numeri possano essere confermati. Non bisogna abbassare la guardia, tenere le misure adottate e rispettare le indicazioni anche del provvedimento del Governo“.

18.14 Angelo Borrelli: “Sono numeri in controtendenza rispetto a ieri, ma non dobbiamo abbassare la guardia“.

18.11 Dati Protezione Civile: 952 guariti in più, in totale sono 7024. I positivi sono 3957, in totale 46638, dei quali 23783 in isolamento domiciliare e 3009 in terapia intensiva. Sono 651 i decessi in più rispetto a ieri, per un totale di 5476.

18.09 Inizia la conferenza stampa.

18.03 Qualche minuto di ritardo sulla tabella di marcia per la conferenza stampa di Angelo Borrelli.

17.57 Arriva intanto la notizia della positività del tenore Placido Domingo.

17.52 Atteso per le ore 18.00 il nuovo bollettino quotidiano di Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile.

17.34 Chiusa anche la Basilicata, che diventa zona rossa: divieto di entrata e di uscita dalla Regione. Lo ha stabilito con un’ordinanza il Governatore Vito Bardi.

17.13 Dodici dipendenti del Dipartimento della Protezione Civile sono positivi al Coronavirus. Lo ha riferito Angelo Borrelli, il quale però ha anche affermato di essersi sottoposto al tampone, che è risultato negativo.

16.57 La compagnia aerea Emirates Airlines sospenderà tutti i voli passeggeri a partire da mercoledì 25 marzo: lo ha annunciato la stessa compagnia con una nota ripresa da SkyTG24.

16.39 Muore la mamma di Alex Baroni, Marina Marcelletti. Lo annuncia una nipote su Facebook: “Finora solo numeri. Li leggi, e forse l’istinto alla vita ti fa pensare che quella cosa non ti toccherà mai. Aveva una treccia lunghissima ed era la donna più solare e positiva che io abbia mai conosciuto. Perse un figlio tanti anni fa, qualcuno di voi forse lo ricorderà, faceva il cantante. Il suo nome era Alex Baroni“.

16.17 In Marocco da domani non ci saranno più in edicola giornali e riviste cartacee: “In considerazione del ruolo importante e vitale della stampa nazionale, si invita a fornire contenuti con mezzi alternativi, per contribuire comunque agli sforzi di informazione e di sensibilizzazione dei cittadini“.

15.57 Continua il Presidente della Regione Lombardia: “I dati non sono definitivi ma sono in linea con quelli dei giorni scorsi. Ci sono però anche buone notizie: oltre ai medici in arrivo oggi da Cuba, ci sono anche dei gruppi, come mi ha assicurato il Ministro Boccia, di medici, infermieri, interpreti in arrivo dalla Russia“.

15.40 Attilio Fontana in conferenza stampa: “Siamo arrivati veramente allo stremo, anche da un punto di vista fisico del nostro personale sanitario, dobbiamo fare in modo che si riducano i numeri e il contagio si riduca, che la linea vada in discesa e non in salita“.

15.25 Luca Zaia: “Non basta Cura Italia, ma una Cura da Cavallo per l’Italia. Questa sarà una crisi che economicamente toccherà tutti, una crisi intensa e breve ma poi ci sarà un rinascimento psicologico e culturale, perché si capiranno le priorità per le persone. Abbiamo capito quanto ineluttabile sia il tema vita. Ma ci sarà un inevitabile rinascimento anche dell’attività economica. Dobbiamo venirne fuori con aziende non distrutte ma servono risorse vere. Immagino che molti partiranno in Veneto con il biomedicale. Non rideremo più a vedere i giapponesi con mascherina, su questo sono molto più avanti di noi

15.18 Luca Zaia: “Sta girando un video di un farmaco giapponese, l’Avigan. L’Aifa ha dato l’ok alla sperimentazione, e verrà sperimentato anche in Veneto, spero che da domani si possa partire“.

15.12 Luca Zaia: “Da questa emergenza ne verremmo fuori e stiamo lavorando per venirne fuori con i danni minori possibili. Ne usciremo tra maggio e giugno. Per tutto il mese di aprile saremo in trincea. Stiamo lavorando per chiudere la partita il prima possibile e se saremo bravi riusciremo a farcela per giugno. Resteranno dei malati residuali, ma sarà una situazione gestibile“.

15.06 Domenico Arcuri a Mezz’ora in più: “”Da lunedì, o al massimo martedì, tutte le regioni avranno mascherine per medici, operatori sanitari e malati. A partire dalla settimana successiva – ha aggiunto – contiamo di dare poi a tutti gli italiani i dispositivi di protezione individuale”.

15.00 Questo il dettaglio del decreto firmato da Jole Santelli, Governatrice di Regione Lombardia: “Ho firmato una ordinanza che prevede, con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, il divieto di ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio regionale. Si potrà entrare o uscire dalla Calabria solo per spostamenti derivanti da comprovate esigenze lavorative legate all’offerta di servizi essenziali oppure per gravi motivi di salute. Ai trasgressori si applica la misura immediata della quarantena obbligatoria per 14 giorni”.

14.54 Misure altamente restrittive anche in Piemonte: si vieta l’assembramento di più di due persone nei luoghi pubblici; i mercati saranno possibili solo dove sarà garantito il contingentamento degli accessi, l’ingresso negli esercizi commerciali sarà limitato a un solo componente per famiglia. Chiusi gli uffici pubblici e gli studi professionali.

14.49 In Lombardia le misure sono ancora più stringenti e sono attive fin da oggi: l’ordinanza raccomanda ai gestori di  supermercati, farmacie, luoghi di lavoro, a partire dalle strutture sanitarie e ospedaliere, di provvedere alla rilevazione della temperatura corporea. Disposto lo stop allo sport (anche da soli), ai mercati cittadini, ai cantieri, fermi gli studi professionali.

14.43 Ricordiamo che il decreto del premier Giuseppe Conte sarà attivo da domani (lunedì 23 marzo) fino al 3 aprile.

14.38 Novità anche in Iraq: estesa al 28 marzo il periodo di lockdown nel Paese.

14.32 Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia: “Domani mattina prenderemo una delibera in Giunta con cui metteremo a disposizione di chi non può isolarsi a casa degli alloggi attraverso alberghi e strutture che stiamo valutando insieme ai Prefetti e alla Protezione Civile.

14.25 La Calabria ha chiuso le frontiere, la Campania ha chiesto misure restrittive a Conte: le Regioni del Sud stanno cercando di non fare arrivare l’epidemia.

14.20 Attilio Fontana: “”Siamo arrivati veramente allo stremo, anche da un punto di vista fisico del nostro personale sanitario, dobbiamo fare in modo che si riducano i numeri e il contagio si riduca, che la linea vada in discesa e non in salita”

14.13 Bertolaso: “Entro 7 giorni saranno aperti 4 moduli ospedale”.

14.06 Lockdown anche a New York. Entra in vigore alle 20 locali (l’una di notte in Italia) il provvedimento con cui il governatore Andrew Cuomo ordina di non uscire di casa e di fermare tutte le attività non essenziali per affrontare la crisi da coronavirus.

14.00 Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha avuto un colloquio con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, “al quale – si legge in una nota dell’Unità di crisi della Regione – è stata sollecitata l’adozione di misure drastiche per bloccare il prevedibile flusso di cittadini di ritorno al Sud”.

13.54 Attilio Fontana: “L’abbiamo fatta convinti che fosse necessario farla, l’unica strada è far capire alla gente che deve rimanere a casa, al di là dei singoli provvedimenti, è il principale messaggio che dobbiamo lanciare”.

13.46 Attilio Fontana: “Questa è l’ordinanza più restrittiva che si possa emanare nell’ambito delle competenze regionali, più di così non possiamo fare”.

13.40 La correlazione tra smog e la diffusione del coronavirus non è attualmente provata. Lo sostiene una nota informativa della società italiana di aerosol, firmata da 70 scienziati di vari enti e istituzioni.

13.34 Pirelli Italia dona oltre 7000 ore lavoro per affrontare l’emergenza coronavirus.

13.26 Aggiornamenti dal Viminale: ieri sono stati effettuati 208.053 controlli e sono state denunciate ben 11.068 persone oltre alla sospensione di 20 esercizi. Saliamo a un totale di 1,86 milioni di controlli effettuati e 82.041 denunce.

13.20 Nuove mascherine in arrivo in Italia. Luigi Di Maio, Ministro della Difesa: “”Stanno arrivando i rinforzi per i nostri medici, infermieri, operatori sociosanitari. Per tutte le donne e uomini che stanno faticando negli ospedali per salvare vite umane. Grazie al lavoro fatto nell’ultima settimana, da tutto il mondo stanno arrivando le mascherine che vi servivano: 1,5 milioni dall’Egitto, 40.000 dall’India, 2,5 milioni dalla Cina e 2 milioni dal cuore dell’Europa. Aspettiamo gli aerei russi, un carico di 2,5 milioni”.

13.13 Lorenzo Guerini, Ministro della Difesa, ringrazia Serghei Shoigu, suo omolgo russo: “L’Italia non e’ sola in questa sfida. Voglio ringraziare la Russia per gli aiuti che sta fornendo al nostro Paese per superare questa emergenza”.

13.06 Numeri preoccupanti a Madrid dove si registrano 9.702 contagi e 1.021 morti, 217 in più rispetto a ieri.

13.00 Tutti i passeggeri che giungono a Shanghai dall’estero saranno d’ora in poi sottoposti a test per il coronavirus.

12.52 Sono più di 150mila i casi di coronavirus ufficialmente diagnosticati in Europa, secondo un conteggio della Afp.

12.46 Sale il numero di morti in Spagna: si registrano 394 nuove morti per il coronavirus, un aumento del 30% in 24 ore.

12.40 Guido Bertolaso: “Potrebbero aprire entro la fine della prossima settimana i primi moduli del grande hub di rianimazione dedicato ai pazienti Covid in via di allestimento all’interno dei padiglioni della Fiera di Milano. Non sarà un lazzaretto”.

12.35 Grande stretta anche in Australia: da domani chiusi pub, ristoranti, club, cinema, casinò e luoghi di culto.

12.29 Papa Francesco annuncia per venerdì una preghiera pubblica, per chiedere la fine della pandemia di coronavirus. Poi il Pontefice: “Fate quello che chiede il Governo”.

12.23 C’e’ un caso di positivita’ al Coronavirus anche nel calcio cinese, il primo di cui si venga a conoscenza nella massima serie del paese in cui il Covid-19 ha avuto origine. Si tratta del belga 32enne Marouane Fellaini.

12.18 ITALIA IN ZONA ROSSA. Cosa non si può fare?

L’attività motoria all’aria aperta è vietata, sono chiusi anche parchi e giardini pubblici.

Uscire di casa per motivi che non siano di lavoro, salute o necessità.

Sono chiuse tutte le attività non considerate essenziali.

12.10 ITALIA IN ZONA ROSSA. Cosa è rimasto aperto?

– Ospedali, pronto soccorso e qualsiasi tipologia di assistenza sanitaria.

– Supermercati, ipermercati, discount, negozi di alimentari in generale.

– Farmacie/parafarmacie.

– Edicole.

– Tabaccai.

– Trasporti (treni, aerei, metropolitane, bus, tram, taxi: orari e numero di corse potrebbero variare rispetto a condizioni di “normalità”)

– Trasporti di alimentali, medicinali e beni di prima necessità.

– Pompe di benzina.

– Pompe funebri.

– Meccanici (per autoveicoli e altri mezzi)

– Banche, poste e servizi assicurativi.

– Call center.

– Aziende che offrono servizi essenziali, ovvero quelli inerenti a queste macroaree: logistica e trasporti, farmaci e sanità, energia e agroindustria, servizi bancari, postali e finanziari, informazione. A titolo di esempio: aziende operanti nel settore agricolo e alimentare; produzione di medicinali e di apparecchi elettromedicali; produzione di vetrerie e materie plastiche oltre che di coke e prodotti chimici; produzione di carta e cartone; installazione e riparazione di impianti elettrici e idraulici; distribuzione ed erogazione di gas, luce e acqua, attività di pulizia; attività giornaliste e di informazione.

12.04 ITALIA IN ZONA ROSSA. Cosa si può fare?

Si può uscire di casa soltanto per andare a lavorare, per comprovati motivi di salute o per stringenti ragioni di necessità (ad esempio andare a fare la spesa, portare il cane a fare i bisogni ma senza scostarsi troppo di casa).

Le attività aperte sono molto poche e quindi i lavoratori giustificati a recarsi sul posto di lavoro sono limitati: ad esempio chi opera nel settore alimentare, medicale, trasporti, erogazione di gas, luce, acqua. Si tratta di aziende considerate essenziali per la sopravvivenza.

Restano aperti solo negozi di alimentari, farmacie/parafarmacie, edicole, tabaccai, negozi che offrono beni o servizi di primissima necessità.

I trasporti funzionano, anche se gli orari e il numero di corse potrebbero variare rispetto alle condizioni di normalità. Parliamo di trasporti per persone (treni, aerei, metropolitane, bus, tram, taxi, traghetti) che di merci (tir, camion, vagoni merci, cargo etc.).

In tutti i negozi aperti si entra uno alla volta rispettando delle file, bisogna mantenere almeno un metro di distanza tra le persone.

11.58 “L’emissione di bond comuni all’area euro, in grado di finanziare la risposta allo shock economico del coronavirus congiuntamente, potrebbe aiutare. E anche l’emissione di ‘coronabond’ una tantum sarebbe concepibile. Sta ai politici decidere”. Lo ha dichiarato Isabel Schnabel, membro tedesco del comitato esecutivo Bce.

11.51 Jole Santelli, Governatrice di Regione Lombardia, ha firmato un’ordinanza importantissima: “Ho appena firmato una ordinanza che prevede, con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, il divieto di ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio regionale”.

11.45 Altri aggiornamenti dallo Spallanzani: “I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 73”.

11.40 Il Comune di Milano metterà a disposizione un hotel vicino alla Stazione Centrale per le persone che devono passare il periodo di isolamento dovuto al Coronavirus.

11.34 Il Ministero della Diofesa Russo riporta che otto veicoli speciali per la disinfezione e con attrezzature mediche a bordo si stanno dirigendo verso l’Italia.

11.28 Bollettino dallo Spallanzani: “I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 219. Di questi, 22 necessitano di supporto respiratorio”.

11.20 Ricordiamo che le misure restrittive scatteranno domani e saranno in vigore fino al 3 aprile.

11.13 Emilio Del Bono, sindaco di Brescia, al Corriere della Sera: “Ho detto a Conte che siamo allo stremo e gli ho chiesto di accendere i riflettori sulla mia terra. Si è impegnato a trasferire un po’ di personale medico ed infermieristico reclutato dalla Protezione civile. Mi ha garantito che sono in arrivo aiuti internazionali”.

11.09 Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, a La Stampa: “Al momento riteniamo che l’adozione di coraggiosi nuovi provvedimenti restrittivi possa rappresentare l’unica soluzione per una tragedia che sembra oggi non avere fine. La nostra provincia in questi giorni sta vedendo morire tanti uomini e donne e cancellare intere generazioni, senza nemmeno poter dare loro un degno saluto”.

11.03 Beppe Sala, sindaco di Milano: “Sono state emesse due nuove ordinanze, una dalla Regione, una dal governo. Penso sia necessario che io vi dica che condivido i contenuti e credo che sia giusto comportarci in questo modo e attenerci a queste regole”.

10.56 Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, chiede che il Governo possa fare in modo di attuare “tutte le misure per impedire che una possibile e probabile ondata di lavoratori provenienti dalla Lombardia venga senza controllo nelle nostre città”.

10.49 Finora sono sette i Paesi sopra i 10.000 casi di coronavirus confermati: Cina, Italia, Stati Uniti, Spagna, Germania, Iran e Francia.

10.41 7923 le adesioni per l’appello per una task force di 300 medici volta ad aiutare gli ospedali in maggior difficoltà per l’attuale crisi sanitaria.

10.37 29 nuovi contagi in Croazia, dove il numero dei casi sale a 235.

10.31 In Veneto i casi sono 5122, con un aumento di 313 rispetto a ieri, ma soprattutto con una diminuzione dei pazienti in terapia intensiva, che sono ora 255. Quasi 15000 persone in isolamento.

10.27 Salgono a 188 i casi in Serbia, dopo che altri 17 ne sono stati registrati nelle ultime ore. Nel Paese un morto, l’altro ieri.

10.22 11 denunciati nell’Alessandrino per una festa di compleanno in casa con giardino.

10.16 Ad Ankara è stata limitata la circolazione degli ultrasessantenni.

10.09 In Francia Auchan ha deciso di ringraziare i suoi dipendenti per l’impegno nella crisi sanitaria con un bonus da 1.000 euro, distribuito tra i suoi lavoratori transalpini.

10.04 Oltre 3000 casi (per la precisione 3026) in Austria, con 9 morti. Lo riporta il Ministero della Salute austriaco.

09.58 431 denunciati a Milano per non aver rispettato le misure di contenimento del coronavirus.

09.53 Annamaria Furlan, segretaria generale CISL: “Servono provvedimenti economici che garantiscano la salvaguardia del reddito dei lavoratori e la liquidità per le imprese”.

09.48 Dalla Russia partiranno 9 velivoli da trasporto IL-76 per gli aiuti annunciati in arrivo dal Ministero della Difesa.

09.43 A Bergamo, stanotte, è arrivato un C-130 dell’Aeronautica Militare Italiana con 16 letti di terapia intensiva che andranno agli ospedali più in difficoltà del territorio bergamasco. La Hope Onlus ha promosso l’operazione.

09.36 Positivo al coronavirus il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, che su Facebook scrive: “Ho febbre e un po’ di tosse e raffreddore, ma non ho problemi respiratori e spero di non averne anche nei prossimi giorni. Devo tenermi monitorato e rallentare i ritmi perche’ non sono in forma, ma continuo a lavorare dalla nostra casa, in quarantena, per la citta’, in contatto con la squadra della Giunta e del Comune che ringrazio infinitamente, con le altre Istituzioni, con Governo, Regione e gli altri sindaci”

09.29 Continua l’aumento dei casi in Svizzera, dove sono diventati più di 6000 con il Canton Ticino più colpito di tutti, a quasi 1000 persone. Sono state inasprite le misure per far fronte alla diffusione del virus.

09.22 Due casi registrati anche alla frontiera di Gaza, storicamente terreno assai critico per ragioni geopolitiche. Si tratta di palestinesi che sono bloccati da giorni in quarantena al valico di Rafah. Nei dintorni diverse centinaia di persone sono anch’esse in quarantena.

09.16 Matteo Renzi su Twitter: “Ci aspettano ancora giorni difficili. Noi rispettiamo le regole del Governo sulla quarantena. Ma il Governo rispetti le regole della democrazia. Si riunisca il Parlamento. E si facciano conferenze stampa, non show su Facebook: questa è una pandemia, non il Grande Fratello”

09.10 I Ministri di Salute e Lavoro dell’Ecuador, positivi al COVID-19, si sono dimessi dai loro incarichi.

09.05 Il Ministro della Salute turco rivela che nel Paese i morti sono 21 e i contagiati quasi 1000

09.01 L’ultimo bollettino della John Hopkins University riporta il superamento dei 5000 casi in Gran Bretagna, con 233 morti.

08.55 Annunciato il primo decesso per coronavirus a Cipro, di un uomo di 70 anni di origine britannica. Sull’isola i contagiati totali sono 118, divisi tra gli 84 del territorio Sud, indipendente, e i 34 di quello Nord, controllato dalla Turchia (con annesse storiche problematiche geopolitiche)

08.49 I sindacati chiedono l’immediata riduzione dell’attività di ArcelorMittal a Taranto, fermando tutte le attività non essenziali nell’impianto siderurgico.

08.43 La Russia ha annunciato, tramite il proprio Ministero della Difesa, che è stato raggiunto un accordo per la fornitura di virologi, medici militari e attrezzature per aiutare l’Italia. Questo è quanto emerso dal dialogo tra i due rispettivi titolari dei dicasteri.

08.40 Il viceministro della salute Sileri parla a La Repubblica: “Potremo battere il coronavirus solo con tamponi a medici, infermieri, cassieri, postini, operai”. E chiede anche più protezioni per chi svolge il servizio pubblico.

08.35 Procuratore di Firenze: “Chi mette in pericolo la vita dei cittadini rischia fino a 12 anni”.

08.29 Il Ministero della Sanità israeliano riferisce che nel Paese i casi di coronavirus accertati sono diventati 945.

08.22 Questa sera El Salvador entrerà in lockdown e lo farà per 30 giorni.

08.16 L’Ircss “Bonino Pulejo” per Neurolesi e la casa di riposo “Come d’incanto” preoccupano a Messina perché sono due focolai consistenti di coronavirus con una trentina e 15 casi rispettivamente.

08.09 Singapore ha annunciato che gli stranieri non potranno entrare nel Paese e neppure transitarvi, il tutto dalla giornata di martedì. Fanno eccezione alcune categorie di lavoratori.

08.03 Romano Prodi: “Per fortuna anche nella politica economica europea, se non e’ ancora cambiato il mondo, sono almeno cambiate le intenzioni e gli orientamenti: in modo rapido e, sotto molti aspetti, inaspettato”. Nell’editoriale su Il Mattino, sottolinea che la ripresa italiana potrà avvenire solo con ampia solidarietà europea e adozione degli eurobond.

07.59 In Thailandia è boom di contagi, con un record di nuovi casi di 188, mai registrato prima. La maggior parte arriva dall’arena di boxe Lumpinee a Bangkok.

07.53 Paolo Gentiloni (Commissario UE agli Affari economici), al Sole 24 Ore, spiega che servono risposte nuove a questa crisi. Sul tavolo varie opzioni, tra cui un fondo straordinario per programmi di contrasto del virus.

07.48 Primo decesso per coronavirus in Colombia, di un tassista di 58 anni residente a Cartagena.

07.41 In India coprifuoco diurno di 14 ore con la chiusura di tutte le attività non essenziali, comprendendo metropolitane e treni.

07.34 Si attende la pubblicazione del DPCM seguito all’annuncio del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

07.28 I casi totali negli USA sono saliti a 26.888, ben più della Spagna che ne ha attualmente 25.496.

07.21 Donald Trump a una giornalista che gli chiedeva commenti all’articolo del Washington Post secondo cui sarebbe stato informato del pericolo coronavirus dagli 007: “E’ una vergogna. E’ una storia molto inaccurata”.

07.14 A partire da domani tutti i voli internazionali diretti a Pechino atterreranno in uno dei “12 punti di ingresso” designati in altre città prima del via libera all’atterraggio nella capitale per contenere i rischi di contagio da coronavirus importato.

07.09 Papa Francesco alla Messa di Santa Marta (in streaming): “In questi giorni ascoltiamo le notizie di tanti defunti, uomini, donne, che muoiono soli senza poter congedarsi dai loro cari. Pensiamo a loro e preghiamo per loro. Ma anche per le famiglie che non possono accompagnare i loro cari nel trapasso. La nostra preghiera speciale e per i defunti e i loro familiari”.

07.04 Attilio Fontana: “Misure necessarie e inevitabili. Finalmente”

07.00 Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia, sui social: “La sospensione annunciata dal Presidente Conte delle attività produttive non essenziali fino al 3 Aprile è un sacrificio necessario per sconfiggere il COVID19 e salvare vite umane. Sosterremo i lavoratori e le imprese per far ripartire il Paese. Uniti ce la faremo”.

06.57 Il Ruanda ha varato il confinamento della propria poopolazione e la chiusura dei propri confini per arginare la pandemia.

06.54 46 i nuovi contagiati in Cina, di cui uno interno (non accadeva da tre giorni), nel Guangdong, e 45 dall’esterno.

06.52 Comunicati 40 nuovi casi in Giappone, con il totale che sale a 1.055.

06.50 Oggi il Parlamento francese si riunirà per decretare lo stato di emergenza sanitaria che limiterà le libertà pubbliche per due mesi e istituirà un inasprimento delle sanzioni per chi non rispetterà il confinamento.

06.48 Gli Stati Uniti sono ora il terzo Paese per numero di contagi, 25.000

06.47 Il vicepresidente USA Mike Pence e sua moglie sono risultati negativi al test per il coronavirus.

06.46 Bilancio completo attuale: 308.473 contagi, 13.069 morti, 95.828 guariti, casi attualmente attivi 199.576 di cui 189.633 in buone condizioni e 9.943 in condizioni più severe.

06.45 Buongiorno a tutti; ben ritrovati con gli aggiornamenti legati alla pandemia di coronavirus e, in particolare, alle misure applicate in Italia nella giornata di oggi.

Grazie a tutti per averci seguito in questa lunga e difficile giornata. Appuntamento a domani, ore 06.45, per la nostra DIRETTA LIVE sull’emergenza coronavirus con aggiornamenti in tempo reale, minuto dopo minuto.

00.04 Luigi Di Maio: “La chiusura delle aziende non strategiche “era una misura necessaria da prendere. Perché è evidente a tutti che il governo deve avere una sola priorità: tutelare la salute di ogni singolo cittadino italiano. E va fatto con ogni strumento, ordinario e straordinario”.

00.02 Matteo Salvini: “Finalmente, dopo troppi giorni persi, ci hanno ascoltato sulla chiusura delle fabbriche!”.

00.00 Giorgia Meloni: “La politica dei piccoli passi applicata alla pandemia coronavirus”.

23.58 Per il modulo di autocertificazione il discorso non cambia: si può uscire solo per motivi di lavoro, salute o per andare a fare la spesa. Da capire se fare sport all’aperto è vietato solo in Lombardia o in tutta Italia.

23.55 Si può andare a fare la spesa nell’Italia in zona rossa per l’emergenza coronavirus. Le nuove restrizioni varate questa sera e attive fino al 3 aprile non incideranno sull’apertura dei negozi di alimentari. Il premier Giuseppe Conte ha chiaramente lanciato l’appello: “Inutile la corsa, i supermercati resteranno sempre aperti“. Le derrate arriveranno regolarmente anche perché le aziende che producono cibi e bevande rimangono aperti, i trasporti funzioneranno e così gli alimenti arriveranno in ogni angolo del Paese.

23.52 Le spese di alimentari e medicinali sono assolutamente garantite, mantenendo sempre un metro di distanza tra le persone. Non accalcatevi all’ingresso, cercate di evitare gli assembramenti perché è lì che si trasmette il contagio.

23.48 Queste misure restrittive resteranno attive fino al 3 aprile.

23.44 Resteranno aperte anche edicole e tabaccai.

23.42 VIDEO MESSAGGIO GIUSEPPE CONTE:

23.40 Se il lavoro non è considerato essenziale allora si potrà svolgere soltanto in smart working. OA Sport garantirà l’informazione in maniera assolutamente regolare come da otto anni a questa parte.

23.38 Restano garantiti trasporti, servizi postali, bancari e assicurative.

23.36 A chiudere saranno tutte le attività produttive che non siano di primaria necessità: pensiamo ad esempio ad aziende che producono beni alimentari o che erogano acqua, luce, gas.

23.34 Restano comunque aperti negozi di alimentari e farmacie, senza chiusure nel weekend.

23.32 Un messaggio toccante e articolato da parte di Giuseppe Conte, non è stata comunicato una data di scadenza di queste misure restrittive. Attendiamo anche la lista con le attività consentite.

23.30 L’emergenza sanitaria sta sfociando in emergenza economica ma lo Stato c’è, il Governo è qui. Prenderemo misure per rialzarci quanto prima. La nostra comunità deve stringersi a protezione della vita. Le rinunce che vi sembrano un passo indietro domani ci permetteranno di prendere la rincorsa per tornare in piazze, fabbriche, uffici, tra le braccia dei famigliari. Lo facciamo perché amiamo l’Italia, uniti ce la faremo”.

23.28 “Chiudere ogni attività produttiva che non sia necessaria a garantirci bene e servizi necessari. Abbiamo lavorato tutto il giorno per stilare una lista dettagliata di tutte le attività di primaria necessità. Continueranno a rimanere aperti i supermercati e di generi alimentari e di prima necessità: non abbiamo previsto nessuna restrizione sui giorni d’apertura dei supermercati, mantenete la calma, non c’è ragione di fare code. Rimarranno aperte anche aperte farmacie, parafarmacie, poste, banche, assicurazioni e assicureremo i trasporti e le attività concesse. Al di fuori delle attività necessarie consentiremo soltanto il lavoro smart-working e le attività produttive rilevanti per la nazione. Rallentiamo il motore produttivo del Paese ma non lo fermiamo”.

23.26 “Le misure sin qui adottate richiedono tempo affinché mostrino i loro effetti, dobbiamo rispettarle con fiducia. Sono misure severe, ne sono consapevole ma non abbiamo alternative. In questo momento dobbiamo resistere, soltanto in questo modo riusciremo a tutelare noi stessi e le persone che amiamo. Il nostro sacrificio di rimanere a casa è minimo rispetto al sacrificio di altri concittadini negli ospedali e in luoghi cruciali, c’è chi rischia molto di più come medici, infermieri, forze dell’ordine, uomini e donne delle protezioni civili, commessi, farmacisti, autotrasportatori, uomini dell’informazione. Sono uomini e donne che non soltanto stanno andando a lavorare ma compiono un atto di amore nei confronti dell’Italia intera”.

23.26 “Fin dall’inizio ho scelto la linea della trasparenza, è la crisi più difficili che il nostro Paese sta vivendo dalla seconda guerra. Le immagini di questi giorni ci lasceranno un segno nella nostra memoria anche quando questo sarà finito. La morte di tanti concittadini è un dolore che si rinnova ogni giorno”.

23.22 Cresce l’attesa…

23.20 Lombardia e Piemonte hanno adottato misure stringenti in totale autonomia, ora si attende una presa di posizione del premier su tutto il territorio nazionale.

23.18 Emilio Del Bono, Sindaco di Brescia: “Oggi ho parlato a lungo con il Presidente del Consiglio  Conte, ho esposto le richieste per Brescia e ho sollecitato l’adozione di provvedimenti restrittivi. Ci ha informato dell’incontro con le Parti sociali. Mi ha assicurato aiuti (medici e militari). Io confido nei suoi impegni. Credo che ci saranno novità per Brescia e per il Paese”.

23.15 Giuseppe Conte è in ritardo di trenta minuti rispetto all’orario comunicato. Tutta Italia sta aspettando il messaggio.

23.13 La Regione più colpita è la Lombardia, Bergamo la Provincia che sta soffrendo di più questa drammatica situazione.

23.11 Intanto ricordiamo il numero dei contagi, morti e guariti di oggi:

MORTI: 793 oggi, ricordiamo che sono deceduti con il coronavirus e non necessariamente per il coronavirus.

MALATI: 4821 oggi, totale 42681 di cui 22116 in isolamento domiciliare, 2857 in terapia intensiva.

GUARITI: 943 oggi, totale 6072.

23.08 Ricordiamo che oggi Conte ha avuto una videoconferenza con i rappresentanti di sindacati e imprese, poi ha effettuato anche un tampone al coronavirus che è risultato negativo.

23.06 Siamo ormai nel cuore della seconda serata, è un momento nevralgico per tutta Italia.

23.04 Si andrà verso la chiusura di tutta Italia garantendo soltanto i servizi basilari? Proroga fino al 15 aprile? Attendiamo…

23.02 Giuseppe Conte aveva comunicato che avrebbe parlato alle 22.45 ma è in grande ritardo, tutta la Nazione sta aspettando il messaggio.

22.58 Al momento la misura più restrittiva è in vigore fino al 25 marzo ovvero quella che prevede chiusura di bar, ristoranti, piscine, palestre etc. può c’è quella meno restrittive di cui fanno parte le scuole e che andrà avanti fino al 3 aprile. Si va verso una proroga quasi sicura.

22.55 Il premier Giuseppe Conte si sta facendo attendere.

22.52 “Tra poco sarò in diretta su facebook per darvi alcuni aggiornamenti”. Così il premier Giuseppe Conte su Facebook.

22.50 Oggi la Lombardia ha chiuso uffici pubblici, attività professionali e artigianali, impedendo attività motoria all’aperto. Si prenderà questa strada anche in tutta Italia?

22.48 Il premier attende qualche minuto ancora, Palazzo Chigi è illuminato col tricolore.

22.45 Ormai ci siamo, tra pochi istanti il messaggio di Giuseppe Conte: siamo nella seconda serata del sabato, com’era già successo all’inizio dell’emergenza coronavirus.

22.42 Giuseppe Conte potrebbe annunciare un’ulteriore misura restrittiva in tutta Italia e potrebbe protrarsi magari fino a metà aprile. Staremo a vedere.

22.40 Siamo in attesa di un nuovo messaggio che segnerà la storia del nostro Paese.

22.35 Dunque tra una decina di minuti l’atteso messaggio di Giuseppe Conte, probabilmente estenderà a tutta Italia le misure attuate stasera in Lombardia.

22.30 ATTENZIONE: GIUSEPPE CONTE ANNUNCIA CONFERENZA STAMPA ALLE 22.45.

22.25 QUESTO QUELLO CHE RIMANE APERTO IN LOMBARDIA:

– Ipermercati, supermercati, negozi di alimentari, discout di alimentari, minimercati, commercio al dettaglio di prodotti surgelati.

– Farmacie e parafarmacie, commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici.

– Edicole (commercio al dettaglio di giornali, riviste, periodici).

– Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati.

– Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici.

– Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati (pompe di benzina).

– Comercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni in esercizi specializzati.

– Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano, materiale elettrico e termoidraulico.

– Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico.

– Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.

– Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione.

– Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici.

– Commercio al dettagio di materiale per ottica e fotografia.

– Commercio al dettaglio di saponi, detersivi e affini.

– Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e riscaldamento.

– Commercio al dettaglio per corrispondenza (compravendita on-line).

– Lavandarie e tintorie.

– Pompe di benzina.

– Trasporti garantiti (anche se contingentati).

22.15 PRECISAZIONE IMPORTANTE SULLE CHIUSURE IN LOMBARDIA: Resteranno chiusi i distributori automatici, ma potranno rimanere aperti, tra gli altri, tabaccai, lavanderie, ferramenta, ottici e negozi di elettronica ed elettrodomestici. Resta consentito il commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, corrispondenza, radio e telefono.

22.10 A questo punto appare improbabile che Giuseppe Conte parli alle 22.30. Si andrà verosimilmente nella notte se non a domani mattina.

22.08 Ora colloquio tra Conte e i partiti di maggioranza: si vagliano ulteriori misure restrittive.

22.05 Terminato il tavolo di incontro tra il premier Conte e le parti sociali.

21.48 L’ordinanza emanata questa sera dalla Regione Lombardia lascia aperti tutti i media, considerati servizi pubblici essenziali.

21.42 Sono risultato positivi Paolo Maldini e il figlio Daniel.

21.36 Giuseppe Conte si è sottoposto a un tampone ed è risultato negativo.

21.30 Tra un’ora dovrebbe parlare Giuseppe Conte ma potrebbe anche arrivare in anticipo (o in ritardo). Sono momenti concitati.

21.22 Il Presidente del consiglio Giuseppe Conte che ha chiamato il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, di Brescia Emilio Del Bono, di Cremona Gianluca Galimberti e la sindaca di Piacenza Patrizia Barbieri in un lunga videoconferenza di quasi un’ora e mezza.

21.15 Una ulteriore stretta sulle misure necessarie a contrastare  il coronavirus è stata decisa dalla Regione Piemonte. L’ordinanza, operativa da domani e fino al 3 aprile, verrù firmata in serata. “Chiudiamo tutto quello che e’ possibile in base ai poteri delle Regioni”, spiega il governatore Alberto Cirio.

21.08 Potrebbero dunque chiudere uffici, aziende, attività non di primaria importanza su tutto il territorio nazionale.

21.00 Attese misure stringenti in tutta Italia? Lo scopriremo tra circa 90 minuti.

20.55 Attorno alle ore 22.30 è annunciata una conferenza stampa di Giuseppe Conte.

20.48 Vietata totalmente l’attività motoria all’aperto, anche a livello individuale.

20.42 In sostanza in Lombardia restano aperti negozi di alimentari, farmacie/parafarmacie, edicole. I trasporti funzionano ma a scartamento sicuramente ridotto.

20.36 ECCO I DIVIETI DETTAGLIATI DI REGIONE LOMBARDIA:

– il divieto di assembramento nei luoghi pubblici – fatto salvo il distanziamento (droplet) – e conseguente ammenda fino a 5.000 euro;

– la sospensione dell’attivita’ degli Uffici Pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilita’;

– la sospensione delle attivita’ artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali;

– la sospensione di tutti i mercati settimanali scoperti;

– la sospensione delle attivita’ inerenti ai servizi alla persona;

– la chiusura delle attivita’ degli studi professionali salvo quelle relative ai servizi indifferibili e urgenti o sottoposti a termini di scadenza;

– la chiusura di tutte le strutture ricettive ad esclusione di quelle legate alla gestione dell’emergenza. Gli ospiti gia’

presenti nella struttura dovranno lasciarla entro le 72 ore successive all’entrata in vigore dell’ordinanza;

– il fermo delle attivita’ nei cantieri edili. Sono esclusi dai divieti quelli legati alle attivita’ di ristrutturazione sanitarie e ospedaliere ed emergenziali, oltre quelli stradali, autostradali e ferroviari;

– la chiusura dei distributori automatici cosiddetti ‘h24′ che distribuiscono bevande e alimenti confezionati;

– il divieto di praticare sport e attivita’ motorie svolte all’aperto, anche singolarmente.

– Restano aperte le edicole, le farmacie, le parafarmacie, ma deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Ai supermercati, alle farmacie, nei luoghi di lavoro, a partire dalle strutture sanitarie e ospedaliere, si raccomanda a cura del gestore/titolare di provvedere alla rilevazione della temperatura corporea.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, valgono le prescrizioni su distanziamento degli utenti contenute nelle due ordinanze regionali gia’ in vigore.

Resta affidata ai sindaci la valutazione di ampliare ulteriormente le disposizioni restrittive in base alle rispettive esigenze.

20.30 Stop a Lotto e Superenalotto, si fermano i concorsi nazionali. Non succedeva dai tempi di guerra quando comunque in maniera sporadica le lotterie avevano luogo.

20.25 In sostanza è chiusura totale in Lombardia. Funzioneranno trasporti, negozi di alimentari, farmacie e poco altro.

20.20 UFFICIALE IN LOMBARDIA. Un’ammenda fino a 5mila euro: tanto prevede l’ordinanza emanata stasera dal governatore lombardo Fontana per chi non rispetterà “il divieto di assembramento nei luoghi pubblici – fatto salvo il distanziamento (droplet)”.

20.16 UFFICIALE IN LOMBARDIA. “Ai supermercati, alle farmacie, nei luoghi di lavoro, a partire dalle strutture sanitarie e ospedaliere, si raccomanda a cura del gestore/titolare di provvedere alla rilevazione della temperatura corporea”.

20.12 UFFICIALE IN LOMBARDIA. Sospensione dell’attività degli uffici pubblici, delle attività degli studi professionali, il fermo delle attività nei cantieri e divieto di praticare sport e attività motorie svolte all’aperto, anche singolarmente.

20.05 ATTENZIONE: NUOVE RESTRIZIONI IN LOMBARDIA. Saranno attive fino al 15 aprile: stop a uffici pubblici e cantieri. A breve tutti i dettagli.

19.56 Amazon decide di concentrare la sua capacità “sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità”.

19.50 La Procura di Milano, guidata da Francesco Greco, sta valutando di applicare per l’emergenza Coronavirus una norma più dura dell’articolo 650 del codice penale, ossia l’articolo 260 del testo unico delle leggi sanitarie, che punisce chi non osserva un ordine “legalmente dato per impedire l’invasione o la diffusione di una malattia infettiva”. Un reato che prevede una pena congiunta dell’arresto “fino a 6 mesi” e dell’ammenda fino a 400 euro. A reportarlo l’Ansa.

19.45 Ricordiamo un passaggio di Silvio Brusaferro: “E’ tassativo il rispetto delle misure prese dal governo, è un segnale forte per dire che non abbiamo ancora preso sufficientemente sul serio il pericolo. Ci sono ancora situazioni dove con la scusa di fare due passi si fanno assembramenti. Le scappatoie danneggiano noi stessi e i nostri cari e le persone più fragili sono gli anziani. Servono meccanismi di rispetto sistematico delle misure, senza non saremo in grado di allentare la diffusione del virus”.

19.38 Ricordiamo uno dei passaggi della conferenza di Angelo Borrelli: “Bisogna limitare gli spostamenti ma ci sono esigenze che vanno assicurate. Non possiamo garantire la spesa a domicilio per tutti. Sono state previste limitazioni ad attività lavorative non essenziali, ma ci sono una serie di filiere come quelle di alimentari e servizi pubblici essenziali, che devono essere garantite. Quelle in atto sono le misure massime che si potevano adottare. Dopodiché c’è la chiusura totale e mi domando come potremmo sostenerci se non usciamo a fare la spesa e senza alimentari nei supermercati?”.

19.32 La notizia della morte del papà del paziente 1 arriva nella giornata in cui si è appreso che Mattia, per settimane ricoverato in terapia intensiva, sta meglio e a breve sarà dimesso.

19.28 L’altra notizia dal mondo dello sport è la cancellazione dei Mondiali di hockey ghiaccio, in programma a maggio in Svizzera.

19.22 E’ morto ieri il padre del, paziente 1, il 38enne primo risultato positivo al coronavirus in Italia. Da quanto si è saputo, il papà è una delle 62 vittime del paese di Castiglione d’Adda,

19.16 Paulo Dybala, attaccante della Juventus, è risultato positivo al coronavirus insieme alla fidanzata Oriana: è il terzo bianconero dopo Rugani e Matuidi.

19.12 Il quadro dettagliato dei malati: 17.708 ricoverati con sintomi, 2.857 in terapia intensiva, 22.116 in isolamento domiciliare.

19.10 Questi, invece, i numeri dall’inizio dell’emergenza: 53.578 (42.681 malati, 6.072 guariti, 4.825 morti).

19.08 Questi i numeri di oggi: 4821 nuovi malati, 943 nuovi guariti, 793 morti.

19.05 CLASSIFICA CONTAGI PROVINCIA PER PROVINCIA (TOP TEN):

1. Bergamo 5869
2. Brescia 5028
3. Milano 4672
4. Cremona 2733
5. Lodi 1693
6. Piacenza 1693
7. Torino 1680
8. Pavia 1194
9. Pesaro e Urbino 1186
10. Padova 1155

19.02 Brusaferro: “Mi risulta che ci siano alcuni gruppi che stanno chiedendo autorizzazioni ma non abbiamo ancora risultati”.

19.00 Brusaferro: “Ci sono vari studi per i vaccini, alcuni già a livello animale e avanzato. Sviluppare un vaccino richiede tempo. Tra un mese lo avremo? No. A fine anno? Potremmo averlo”.

18.53 Salgono a più di 12.000 i morti legati alla pandemia di coronavirus nel mondo, stando ad un conteggio della Afp.

18.51 Brusaferro: “Anche quando vedremo un calo dei contagi non dovremo allentare l’attenzione”.

18.50 Brusaferro: “Abbiamo ragione di pensare che le misure prese possono ottenere una riduzione dell’erre-0 sotto l’uno. Lo analizziamo giorno dopo giorno”.

18.49 Brusaferro: “Non siamo in grado di dire siamo vicini al picco, dobbiamo lavorare con dei dati solidi. La prossima settimana possiamo valutare la bontà delle restrizioni prese”.

18.48 Brusaferro: “Non mi avete mai sentito fare una previsione sul picco, non perché non si possono fare ma perché rischiano di essere fuorvianti in una crescita della curva epidemiologica”.

18.45 CLASSIFICA CONTAGI REGIONE PER REGIONE:

1. Lombardia 25.515
2. Emilia Romagna 6.705
3. Veneto 4.617
4. Piemonte 3.752
5. Marche 2.153
6. Toscana 2.012
7. Liguria 1.436
8. Trentino Alto Adige (Trento+Bolzano) 1.403
9. Lazio 1.190
10. Campania 844
11. Friuli Venezia Giulia
12. Puglia 675
13. Abruzzo 529
14. Sicilia 490
15. Umbria 462
16. Sardegna 330
17. Valle d’Aosta 313
18. Calabria 235
19. Basilicata 66
20. Molise 61

18.42 Uno dei motivi del grande focolaio di Bergamo potrebbe essere la partita Atalanta-Valencia, andata degli ottavi di Champions League: tante persone a San Siro a metà febbraio.

18.40 CLASSIFICA MORTI NEL MONDO:

1. Italia 4824
2. Cina 3255
3. Iran 1556
4. Spagna 1378
5. Francia 450
6. USA 282
7. Gran Bretagna 180
8. Olanda 136
9. Coreae del Sud 102
10. Svizzera 72

18.35 CLASSIFICA CONTAGI NEL MONDO:

1. Cina 81.008 (3255 morti)

2. Italia 53.578 (4825 morti)

3. Spagna 25.374 (1378 morti)

4. USA 22.132 (282 morti)

5. Germania 21.854 (77 morti)

6. Iran 20.610 (1566 morti)

7. Francia 12.612 (450 morti)

8. Corea del Sud 8.799 (102 morti)

9. Svizzera 6.371 (72 morti)

10. Gran Bretagna 4.094 (180 morti)

18.30 RICORDIAMO I NUMERI DETTAGLIATI:

TOTALE CONTAGI IN ITALIA (dall’inizio dell’emergenza): 53.578 (42.681 malati, 6.072 guariti, 4.825 morti)

TOTALE MALATI: 42.681 di cui: 17.708 ricoverati con sintomi, 2.857 in terapia intensiva, 22.116 in isolamento domiciliare

TOTALE MORTI: 4.825

TOTALE GUARITI: 6.072

18.27 Brusaferro: “La curva epidemiologica. Dobbiamo vedere quando daranno il loro effetto i provvedimenti dell’11 marzo e che impatto avranno. Escamotage per non rispettare una regola non sono una furbata”.

18.27 Brusaferro: “Il distanziamento è cruciale, va rispettato in tutti i contesti: è l’elemento chiave di questa battaglia”.

18.25 Borrelli: “Dopo queste misure restrittive verrebbe la chiusura totale del Paese ma mi chiedo come sia possibile”.

18.22 Silvio Brusaferro: “La misura chiave è rispettare le regole. Se non lo facciamo è un problema per noi, per i vicini, per gli anziani, per i figli più fragili e gli effetti possono essere nefasti”.

18.21 Silvio Brusaferro: “E’ importante essere tassativi nel rispetto delle misure: non abbiamo ancora preso sul serio il pericolo che circola nella nostra comunità. Ci sono ancora occasioni in cui con la scusa di fare due passi si creano degli assembramenti. Le scappatoie danneggiano noi, i nostri cari e le persone più fragili. E’ un bene che anziani stiano a casa, se vengono infettate pagano un dazio elevato. Bisogna trovare un modo per rispettare sistematicamente questa misure, se non si osservano non fermeremo questa epidemia”.

18.20 Silvio Brusaferro: “Il dato dei morti risente di una popolazione molto anziana, questo virus purtroppo crea quell’insufficienza nelle vie respiratorie che purtroppo danneggia i bilancio di persone già fragili”.

18.19 Silvio Brusaferro: “Il numero dei morti è elevato, hanno attorno agli 80 anni e la letalità è elevata in persone già soggette a patologie”.

18.18 Silvio Brusaferro: “L’età media dei contagiati è attorno ai 63 anni mentre quella dei morti sfiora gli 80, sono più gli uomini che le donne. Il tempo mediano di sorgenza del virus è di 5 giorni”.

18.17 Silvio Brusaferro: “Le misure restrittive adottate sono pensate per non avere una diffusione massiccia su tutto il territorio come accade in alcune zone. Mi conforta anche altri Paesi stiano seguendo il nostro modello”.

18.16 Silvio Brusaferro: “C’è un’elevata circolazione del virus, soprattutto in alcune zone che sono sotto pressione. Abbiamo una diffusione anche in altre zone d’Italia ma con numeri contenuti”:

18.15 Silvio Brusaferro dell’Istituto Superiore della Sanità parla del nuovo report redatto in cui si parla nel dettaglio di morti e della distribuzione dei contagi Regione per Regione.

18.13 Ora Borrelli parla dell’acquisto di 3 milioni di mascherine.

18.12 I dati sono dunque ancora in crescita in Italia, soprattutto sul fronte dei morti. La situazione è sempre più difficile.

18.10 MORTI: 793 oggi, ricordiamo che sono deceduti con il coronavirus e non necessariamente per il coronavirus.

18.10 MALATI: 4821 oggi, totale 42681 di cui 22116 in isolamento domiciliare, 2857 in terapia intensiva.

18.10 GUARITI: 943 oggi, totale 6072.

18.10 INIZIA LA CONFERENZA STAMPA.

18.08 A breve Giuseppe Conte dovrebbe essere atteso da una videconferenza con i sindaci come riporta Rai News 24.

18.06 Avranno un “premio di solidarietà” di 200 euro al giorno i 300 medici che faranno parte della task force coordinata dalla Protezione civile

18.02 Intanto Gallera: I 52 medici cubani sono un’opportunità straordinaria: “Arriveranno domani alle 18.30 a Malpensa, dove li andremo a prendere e li porteremo direttamente a Crema”.

17.58 Tra pochi istanti parlerà Angelo Borrelli, i numeri saranno inevitabilmente in crescita rispetto a ieri.

17.55 Ricordiamo i numeri di ieri: TOTALE CONTAGI IN ITALIA (dall’inizio dell’emergenza): 47.021 (37.860 malati, 5.129 guariti, 4.032 morti)

17.50 Alle ore 18.00 la conferenza stampa della Protezione Civile tenuta da Angelo Borrelli con tutti gli aggiornamenti su numero di contagiati, morti e guariti in Italia.

17.45 Altri numeri diffusi da Gallera sulla Lombardia: “I pazienti positivi sono 25.515, 3.251 in più rispetto a venerdì. I ricoverati sono 8.258, con un aumento di 523, a cui vanno aggiunte 1.093 persone ricoverate in terapia intensiva”.

17.40 Luigi Di Maio, Ministro degli Esteri, ha scritto su Facebook: “Da soli non si va da nessuna parte, bisogna sempre lavorare in team, coesi, come una squadra. Così stiamo agendo insieme a tutti i viceministri e sottosegretari qui alla Farnesina. Stiamo affrontando questa tempesta mettendo insieme forze, competenze, idee, contatti e tutto quello che ci permette di dare un contributo concreto come ministero degli Affari Esteri al governo e al Paese”.

17.35 Crescono i contagi in Germania che toccano quota 21.500, il coronavirus sta dilagando in terra teutonica.

17.30 Gallera: “Su Milano si tratta di un dato inferiore rispetto ai giorni precedenti e anche i dati dei pronto soccorso indicano una stabilità nella zona milanese, confido che i numeri fra domani e lunedì inizino a ridursi”

17.25 Nel Milanese i pazienti positivi al coronavirus sono arrivati a 4.672, mentre nel capoluogo a 1.829. Se in provincia i contagi accelerano rispetto a ieri (oggi +868, rispetto al +526 di ieri), a Milano l’aumento è di 279 unità.

17.20 Giulio Gallera, assessore al welfare di Regione Lombardia, ha comunicato i dati e ha poi commentato: “Un dato alto ma inferiore a quello degli ultimi giorni” ha commentato l’assessore Giulio Gallera. “Su Milano la voce dai pronto soccorso evidenzia la stabilità di queste ore. Confido che i dati iniziano a ridursi tra domani e lunedì”.

17.15 Crescono i decessi, 3.095 nella sola Lombardia, +546, dato che ci fa più male.

17.10 Sono 4672 i Covid positivi nella città metropolitana di Milano, 868 più di ieri, 1829 solo nella città di Milano, in crescita di 279 su ieri.

17.04 Una buona notizia: lunedì sarà dimesso il paziente 1, Mattia ricoverato al San Matteo di Pavia da un mese.

16.57 A Bergamo hanno chiesto ulteriori misure restrittive: in sostanza chiusura anche di aziende rimaste aperte e stop dei trasporto. La Provincia orobica è letteralmente in ginocchio.

16.50 I medici del Piemonte lanciano l’allarme: “La situazione è grave: nei prossimi giorni sarà drammatica”. Lo scrive l’Ordine dei Medici regionale in una lettera al governo. “Vi preghiamo di intervenire con urgenza a supporto della Regione per permetterci di affrontare l’epidemia da Covid-19, che nelle nostre città prosegue il suo diffondersi con valori esponenziali”.

16.44 Arrivano ottime notizie come riporta l’Ansa citando fonti della Farnesina. Sono in arrivo per oggi, in Italia, circa 3 milioni di mascherine: 1,2 milioni arriveranno nel pomeriggio dall’Egitto, 40mila dall’India, 1,5 milioni di pezzi e 100 ventilatori polmonari dalla Cina, mentre dalla Russia partiranno circa 1 milione di mascherine.

16.38 Allarme ad Aosta: mancano i camici e i medici sono costretti a usare sacchi di plastica come riporta TgCom24.

16.31 Un’analisi dell’AFP rivela che quasi un miliardo di persone è confinato in casa in 35 Paesi del Mondo, di questi 600 milioni sono in confinamento obbligatorio tra cui noi italiani come ben appiamo.

16.25 Intanto nella giornata di ieri ci sono stati circa 10mila denunciati per essere usciti di casa senza concrete motivazioni.

16.20 Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo, insieme a Gianfranco Gafforelli, Presidente della Provincia di Bergamo, hanno scritto una lettera a Conte e a Fontana chiedendo un intervento “maggiormente coercitivo”. Vogliono “fermarsi, ma per davvero”.

16.14 Il nuovo reparto dell’Ospedale San Rafffael di Milano sarà pronto entro lunedì 23 marzo: nel giro di 48 ore la Lombardia avrà a disposizione una nuova ala per affrontare l’emergenza.

16.09 Novità sui supermercati da Milano come riporta SkyTg24. I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil di Milano hanno proclamato lo stato di agitazione nei supermercati della Iper in relazione ai problemi di sicurezza collegati all’emergenza coronavirus e chiedono la chiusura domenicale e una calibrazione oraria delle aperture.

16.03 Giuseppe Conte: “Ieri abbiamo lanciato un appello straordinario per creare una task force di 300 medici. Sono già oltre 3.500 i medici che hanno risposto all’appello.

15.56 Guido Bertolaso sui social: “E’ stata avviata dalla Protezione Civile, che ringrazio per la tempestività, la costituzione della task force di 300 medici che opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali per l’attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell’emergenza COVID-19“.

15.41 Nella Repubblica di San Marino si registrano nelle ultime 24 ore nove contagi e sei decessi. In totale i casi positivi sono 160 ed i decessi 20. I contagiati sono 136, si trovano in quarantena 390 persone.

15.22 Altri sei contagi in Tunisia, per un totale di 60 casi positivi. Di questi 50 sono tunisini, ed in 41 sono rientrati da Paesi esteri. Sono sette i casi gravi, mentre sono 11863 le persone in quarantena.

15.04 Sergio Cattaneo, primario di cardiorianimazione degli Spedali Civili di Brescia, ha dichiarato: “Le terapie intensive della Lombardia non hanno più posti. Il mio appello alle istituzioni è: chiudere tutto. Non si può continuare a far circolare le persone. Aumentano sempre più i giovani contagiati. E’ finito il momento di uscire, bisogna stare a casa e va chiuso tutto“.

14.45 Nota Ministero dell’Interno: controllate ieri 223633 persone, 9888 sono state denunciate. Esercizi commerciali controllati 91129, denunciati 104, sospesi 19 esercizi. Totale: 1650644 persone controllate, 70973 per mancato rispetto delle norme, 1600 per attestazioni false, Esercizi controllati 834.661, 1977 titolari denunciati.

14.26 Prosegue Di Maio: “Abbiamo già rimpatriato 9000 persone da 15 Paesi diversi. Nel mondo ci sono 5 milioni di persone con il passaporto italiano. L’Unita’ di Crisi della Farnesina riceve tra le 30000 e le 40000 telefonate al giorno. Adesso e’ come se fosse scoppiata una crisi in ogni area del pianeta, stiamo lavorando per tutti quelli che ci contattano“.

14.10 In un’intervista a “Le Iene”, il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, afferma: “E’ troppo presto per sapere quando potremo tornare alla normalità. La luce in fondo al tunnel però esiste, a Wuhan non ci sono più nuovi contagi. Bisogna dire che da noi la stragrande maggioranza dei cittadini ha comportamenti responsabili, ma c’è anche chi non li ha. Quanto più ci saranno atteggiamenti irresponsabili, tanto più saremo costretti a misure più restrittive“.

13.51 Dati Regione Umbria: 462 contagiati, 12 decessi, 5 guariti. Nelle ultime 24 ore sono 67 i nuovi casi, tre i decessi ed una persona è guarita.

13.35 Prosegue la nota dello Spallanzani: “I pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca dell’acido nucleico del nuovo coronavirus sono 324. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 67“.

13.26 Nota dello Spallanzani di Roma: “I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 215. Di questi, 21 necessitano di supporto respiratorio“.

13.08 Nuovi dati Spagna: 24926 i contagiati (ieri erano 19980), mentre i decessi sono 1326 (ieri erano 1002). Solo a Madrid si registrano 804 morti.

12.51 Nota dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio: “Sono risultate positive altre 20 suore e un addetto al servizio di sorveglianza. Praticamente e’ positivo tutto l’Istituto di Grottaferrata ed e’ necessario proseguire l’isolamento in stretta collaborazione con le autorità sanitarie locali“.

12.33 A Milano 426 persone denunciate su 7155 controlli per mancato rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus. 4878 gli esercizi commerciali controllati, due gestori denunciati.

12.17 Anche i pasti ai poveri consegnati dal Vaticano ai senzatetto di Roma saranno pensati per evitare assembramenti: “Bisogna evitare gli assembramenti, e quindi abbiamo pensato un modo veloce per provvedere al pasto. Offriamo un sacchetto che io chiamo ‘sacchetto del cuore’ perché’ preparato con amore. All’interno mettiamo un panino, due banane, le mele, del tonno e poi lo consegniamo a mano“.

11.59 Dati aggiornati Spagna: 21828 i contagiati, 1848 in più nelle ultime 24 ore. I decessi sono 1117, 100 in più di ieri. Lo scrive El Pais.

11.40 Sale a 62 il numero totale dei contagi in Basilicata: dei 31 tamponi analizzati nella notte 11 sono risultati positivi e 20 negativi. Il totale dei tamponi effettuati sale a 532.

11.26 Il numero dei positivi al Coronavirus in Veneto è salito stamane a 4.617: 380 in più rispetto alla rilevazione di ieri sera. Lo ha comunicato la Regione. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.589. Nessun nuovo caso di positività a Vo’ Euganeo.

11.15 A breve verrà installato un termoscanner nel carcere di Poggioreale con il quale sarà rilevata la temperatura di coloro che si recano nella casa circondariale napoletana

11.06 La Corea del Sud ha limitato i contagi individuando i soggetti positivi e tracciandone gli spostamenti. Una strada che adesso anche l’Italia potrebbe seguire, riferisce a Repubblica online Walter Ricciardi, consulente scientifico del ministro della Salute Roberto Speranza.

10.57 Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, chiede al governa che vengano fermati i collegamenti: “Ho rivolto un invito al Governo affinchè vengano assunte misure drastiche per evitare o controllare l’arrivo di cittadini da regioni e Paesi in cui il contagio è già elevato. Ho già sottolineato il pericolo eccezionale che può derivare da spostamenti incontrollati che si andrebbero a sommare a quelli delle settimane scorse”.

10.48 Sono saliti a 41 i casi accertati di Covid-19 in Ucraina: lo riferisce il Servizio statale delle situazioni di emergenza, 3 i decessi.

10.39 L’Iran annuncia altri 123 morti per coronavirus, con un bilancio totale che sale a 1.556.

10.30 Sono una settantina i feretri che questa mattina sono stati caricati sui camion dell’esercito per essere trasferiti dal cimitero di Bergamo in altre zone del Nord, in particolare in Emilia Romagna per la cremazione.

10.22 Raggiunto il nuovo picco di contagi nelle Filippine con 262 casi da nuovo coronavirus, dopo aver registrato 32 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

10.15 Continuano i controlli serrati delle forze dell’ordine nella capitale. Nella sola giornata di ieri sono state denunciate 30 persone per non aver rispettato le misure volute dal governo per limitare il contagio da Covid-19.

10.09 Sensibile incremento di casi di coronavirus in Austria, dove le persone positive sono arrivate 2.803, circa 600 in più nella sola giornata di ieri.

10.03 In Gran Bretagna nuovo incremento di decessi in un solo giorno, ieri toccata quota 39 per un totale di 177 vittime a causa del Covid-19.

09.55 La Thailandia ha annunciato il suo incremento maggiore di casi di Covid-19 in una sola giornata: sono stati confermati altri 89 casi, portando il totale a 411.

09.49 Un membro dello staff del vicepresidente Usa, Mike Pence è’ risultato positivo al Covid-19.

09.40 L’Agenzia Italiana del Farmaco ha reso noti i dati aggiornati sull’avanzamento dello studio TOCIVID-19, lo “Studio multicentrico su efficacia e sicurezza di tocilizumab nel trattamento di pazienti affetti da polmonite da COVID-19”, fino alla giornata di ieri si sono registrati 281 centri e sono stati arruolati 411 pazienti.

09.33 Ancora mezzi militari al cimitero monumentale di Bergamo per portare via le decine di feretri dalla camera mortuaria e dalla chiesa, perchè il forno crematorio non riesce a far fronte a questo periodo di emergenza da coronavirus. Soltanto ieri si sono registrati 88 morti.

09.26 La catena Starbucks chiuderà la maggior parte dei suoi bar negli Stati Uniti per due settimane e limiterà i servizi take-away dall’auto, sullo sfondo dell’epidemia di Covid-19.  “Siamo realisti, i latti macchiati non sono essenziali”.

09.20 Il presidente del Guatemala, Alejandro Giammattei, ha annunciato la chiusura parziale delle attivita’ industriali del Paese per far fronte all’emergenza coronavirus.

09.14 Apre il Dea (Dipartimento di emergenza e accettazione) di Lecce, un ospedale all’avanguardia che Regione Puglia e Asl hanno convertito rapidamente in struttura Covid, data l’emergenza in atto.

09.07 Secondo il report dell’Istituto superiore di sanità l’età media dei pazienti deceduti e positivi al coronavirus è 78,5 anni.

09.01 Alessandro Benetton, in un’intervista alla Stampa, ha spiegato: “Penso che i governi nazionali europei e il London stock exchange dovrebbero di concerto sospendere le borse. Forse basta un mese, il tempo necessario a superare l’onda di piena del virus”.

08.53 Il presidente della Colombia Ivan Duque ha dichiarato una quarantena nazionale di 19 giorni, a partire dalla notte di martedì.

08.45 Wu Lei, attaccante cinese di 28 anni che gioca nell’Espanyol, è risultato positivo al Coronavirus. “Accusa sintomi leggeri ed è sotto trattamento medico – fa sapere la federazione cinese – contiamo che posa recuperare presto”.

08.38 E’ arrivata in porto a Savona la nave Costa Luminosa partita dal porto di Marsiglia ieri sera poco dopo le 19. A bordo ci sono circa 720 persone alcune con sintomi.

08.31 Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha firmato il divieto di accesso alle spiagge sul litorale.

08.23 Lunghe code davanti ai supermercati a Milano anche oggi. Centinaia di persone all’esterno dei punti vendita, la gente ha cominciato a mettersi in fila intorno alle 6.30.

08.15 I casi di contagio da coronavirus nel mondo hanno superato la soglia delle 275.000 unità mentre il numero dei decessi sfiora quota 11.400.

08.06 La polizia di Sydney, in Australia, ha chiuso la celebre spiaggia di Bondi Beach, dove troppe persone continuavano a recarsi senza rispettare le raccomandazioni del governo di mantenere la distanza di sicurezza

07.58 Il presidente della Repubblica federale tedesca Frank-Walter Steinmeier, in una lettera al capo dello Stato Sergio Mattarella, di cui da’ notizia il Corriere della Sera, esprime la vicinanza tedesca: ”

07.50 La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è complimentata per il lavoro svolto in Italia sin qui:”Siete un esempio meraviglioso per il resto d’Europa”.

07.44 Per contrastare l’emergenza Coronavirus, il governo greco ha deciso di prolungare la chiusura di scuole, università e strutture educative per altre due settimane fino al 10 aprile.

07.35 Primo decessi legati al Coronavrurs a Singapore, si tratta di una donna 75enne originaria di Singapore e un uomo di 64 anni indonesiano.

07.30 Circa 200.000 guanti medicali sono stati donati all’Italia dalla Bluesail Medical, uno dei principali produttori della Cina.

07.24 Aperti ai senzatetto i padiglioni del Festival di Cannes, rinviato quest’anno, per sostenerli nell’affrontare l’epidemia di coronavirus.

07.16 Tornano a salire casi di coronavirus in Corea del Sud, secondo i dati forniti dal Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc) aggiornati a venerdì, le infezioni aggiuntive sono 147.

07.08 Sono circa 75 milioni gli americani cui e’ stato ordinato di stare a casa dai governatori di alcuni Stati Usa.

07.01 Cuba chiude le frontiere per il coronavirus. Potranno entrare solo i residenti. Lo ha comunicato il presidente Miguel Diaz-Canel Bermudez.

06.45 Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE di tutti gli aggiornamenti sull’emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top