Show Player

Sintomi coronavirus: cosa fare e chi chiamare. Tosse, febbre e mal di gola, ma non solo



L’allarme coronavirus ha sconvolto le nostre vite nelle ultime due settimane. In Italia si sono registrati oltre 3000 contagi, sono morte 107 persone e l’epidemia si sta diffondendo. Sono state chiuse le scuole e le Università fino al 5 marzo, gli eventi sportivi e altre manifestazioni pubbliche si potranno svolgere esclusivamente a porte chiuse (senza il pubblico), cinema, teatri e musei avranno ingresso contingentato (ove possibile). Quali sono i sintomi del coronavirus? Cosa bisogna fare per prevenire il contagio e chi bisogna chiamare in caso di emergenza? Forniamo delle semplici indicazioni di base da seguire.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE CON TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS IN ITALIA

Loading...
Loading...

QUALI SONO I SINTOMI DEL CORONAVIRUS?

I sintomi più comuni sono molto simili a quelli di una consueta influenza. Si parla dunque di febbre, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie. Come per tutte le malattie, però, alcune persone reagiscono in maniera più o meno acuta e nei casi più gravi può succedese che l’infezione provochi polmoniti, sindromi respiratorie acute, insufficienza renale. In questi casi, riscontrati soprattutto in persone che hanno già altre patologie e che sono anziane, è possibile purtroppo anche il decesso: in tutto il mondo sono morti più di 3000 pazienti.

CHI CHIAMARE IN CASO DI SINTOMI?

È stato attivato un numero verde nazionale: 1500. La chiamata è completamente gratuita, contattate questo recapito telefonico se avete febbre, tosse o sintomi collegabili al coronavirus.

Importante: non recatevi personalmente in pronto soccorso, chiamate sempre il numero riportato sopra oppure il vostro medico di base. Non bisogna intasare gli ospedali in questo momento critico ed è importante contenere il rischio contagio.

ALLARME CORONAVIRUS, COSA BISOGNA FARE:

  • Lavarsi spesso le mani
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.
  • Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci.
  • Starnutire in un fazzoletto monouso o nella piega del gomito.
  • Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.
  • Mantenere la distanza di almeno un metro tra una persona e l’altra.
  • Evitare luoghi affollati.
  • Non salutarsi con baci, abbracci, strette di mano: basta un gesto con gli occhi in questo momento.

ALLARME CORONAVIRUS, COSA NON BISOGNA FARE:

Non recatevi all’ospedale o al pronto soccorso, chiamate il 1500 o il vostro medico di base.

Evitate luoghi affollati se non strettamente necessario.

Evitate di uscire se avete patologie o se avete più di 70 anni.

Non affidatevi al fai da te, seguite strettamente le direttive di medici, Ministero della Salute e organi ufficiali.

Non fatevi prendere dal panico.

 

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top