LIVE Giro d’Italia 2019, Vinci-Orbetello in DIRETTA: Elia Viviani vince, ma viene squalificato. Successo a Gaviria

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DELLA TERZA TAPPA

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

LA NUOVA CLASSIFICA GENERALE

LA CRONACA DELLA TAPPA: ELIA VIVIANI DECLASSATO DOPO AVER VINTO!

PERCHE’ E’ STATO SQUALIFICATO ELIA VIVIANI? RESPINTO IL RICORSO DELLA DECEUNINCK-QUICK STEP

LA CLASSIFICA DEI FAVORITI

18.04 Chiudiamo qui la nostra DIRETTA LIVE, appuntamento a domani con la quarta frazione che teoricamente dovrebbe vedere protagonisti ancora una volta gli specialisti delle volate. Grazie per averci seguito e buon proseguimento di giornata!

18.00 Di seguito la classifica generale del Giro d’Italia 2019 dopo la terza tappa:
1 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 10:21:01
2 YATES Simon Mitchelton-Scott 0:19
3 NIBALI Vincenzo Bahrain Merida 0:23
4 LÓPEZ Miguel Ángel Astana Pro Team 0:28
5 DUMOULIN Tom Team Sunweb ,,
6 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 0:33
7 MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 0:39
8 CARUSO Damiano Bahrain Merida 0:40
9 BILBAO Pello Astana Pro Team 0:42
10 DE LA PARTE Víctor CCC Team 0:45
11 JUNGELS Bob Deceuninck – Quick Step 0:46
12 CARTHY Hugh EF Education First 0:47
13 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 0:50
14 FORMOLO Davide BORA – hansgrohe ,,
15 NAVARRO Daniel Team Katusha – Alpecin 0:58
16 DURBRIDGE Luke Mitchelton-Scott ,,
17 CATALDO Dario Astana Pro Team 0:59
18 CHAVES Esteban Mitchelton-Scott 1:00
19 SIVAKOV Pavel Team INEOS 1:01
20 IZAGIRRE Ion Astana Pro Team

17.58 Giornata disastrosa per il britannico Tao Geoghegan Hart (Team INEOS) che ha perso ben 1’28” a causa della caduta nel finale.

17.55 DECLASSATO ELIA VIVIANI! Decisione condivisibile della giuria alla luce delle immagini, la vittoria di tappa è di Fernando Gaviria!

17.52 Dopo aver lasciato la ruota di Ackermann il corridore italiano si è spostato sul lato destro della strada scartando di lato in maniera piuttosto evidente e chiudendo Moschetti verso le transenne. La manovra non sembra volontaria, ma il cambio di direzione è stato netto…

17.49 ATTENZIONE! LA GIURIA STA RIGUARDANDO LA VOLATA! VITTORIA A RISCHIO PER VIVIANI!

17.46 Ecco l’ordine d’arrivo della terza tappa del Giro d’Italia 2019:
1 VIVIANI Elia Deceuninck – Quick Step 
2 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates
3 DÉMARE Arnaud Groupama – FDJ
4 ACKERMANN Pascal BORA – hansgrohe
5 MOSCHETTI Matteo Trek – Segafredo 
6 NIZZOLO Giacomo Team Dimension Data
7 MARECZKO Jakub CCC Team
8 CIMOLAI Davide Israel Cycling Academy
9 BELLETTI Manuel Androni Giocattoli – Sidermec 
10 KNEES Christian Team INEOS

17.44 Quarta posizione per il francese Arnaud Démare che ha preceduto un brillante Matteo Moschetti. Tanti azzurri nelle prime dieci posizioni con Giacomo Nizzolo sesto, Jakub Mareczko settimo, Davide Cimolai ottavo e Manuel Belletti nono!

17.42 Ackermann è partito troppo presto e ha pagato nel finale venendo superato anche da Gaviria che ha chiuso al secondo posto.

17.40 VOLATA PERFETTA DEL FUORICLASSE ITALIANO! Il veronese ha preso la ruota di Ackermann e lo ha saltato negli ultimi 50 metri precedendo il tedesco sul traguardo di Orbetello!

17.39 VIVIANI! CHE VITTORIA DELL’AZZURRO!

17.38 Ecco il momento delle due curve, tutti davanti gli uomini più attesi

17.38 ULTIMO CHILOMETRO! Jungels porta nelle posizioni di vertice Viviani, scintille in questo momento!

17.37 DUE CHILOMETRI ALL’ARRIVO! UAE Emirates e Astana le squadre al comando in questo frangente!

17.36 Geoghegan Hart (Team INEOS) è sicuramente attardato!

17.35 Si entra negli ultimi 4 km, il gruppo è spezzato in due tronconi. Difficile capire in queste fasi se qualcuno dei protagonisti ha perso contatto…

17.34 CADUTA! Caduta nella seconda parte del gruppo, non dovrebbero esserci uomini di classifica coinvolti, a terra Enrico Battaglin (Katusha-Alpecin).

17.33 Sicuramente ben strutturato il gruppo della Deceuninck-QuickStep, molto bene anche la Bahrain Merida. Gruppo molto allungato!

17.32 Andatura elevatissima in questo momento, soltanto 6 km all’arrivo

17.31 ATTENZIONE! PROBLEMA PER CARAPAZ! L’ecuadoregno riparte con la bicicletta di un compagno ma ha perso contatto!

17.30 ULTIMI 10 KM! TUTTO PRONTO PER IL FINALE DI QUESTA TERZA TAPPA!

17.26 Momento di stallo prima del gran finale, gruppo molto ordinato con tutte le squadre schierate nelle posizioni di testa. Ci sono anche Jumbo-Visma, Bahrain Merida e Mitchelton-Scott a vantaggio dei rispettivi capitani.

17.23 ULTIMI 15 KM! Il gruppo procede ancora tranquillo, ma tra poco cominceranno le schermaglie tra le varie formazioni per guadagnare la testa e il ritmo si alzerà notevolmente. Elia Viviani riuscirà a riscattarsi dopo il secondo posto di ieri?

17.20 Nell’ultimo chilometro il gruppo dovrà affrontare due curve abbastanza insidiose e qualche corridore potrebbe provare ad anticipare la volata. La lotta per rimanere nelle prime posizioni sarà particolarmente accesa e coinvolgerà anche le squadre degli uomini di classifica.

17.16 Gli uomini più attesi in vista dell’inevitabile volata saranno il tedesco Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe), l’italiano Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep), l’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal), il colombiano Fernardo Gaviria (UAE Emirates) ed il francese Arnaud Démare (Groupama-FDJ).

17.12 La Bahrain Merida continua a mantenersi nelle prime posizione per tenere al sicuro Vincenzo Nibali in vista del finale.

17.10 Momento sfortunatissimo per la EF Education First! Prima lo statunitense Joe Dombrowski, poi l’estone Tanel Kangert hanno dovuto cambiare la bicicletta per un problema meccanico, entrambi sono comunque rientrati in gruppo.

17.06 Situazione ancora molto tranquilla quando siamo già entrati negli ultimi 30 km, la corsa si infiammerà verosimilmente nella parte finale con un ultimo chilometro abbastanza tortuoso che obbligherà le squadre dei velocisti a lottare per le posizioni di vertice.

17.04 La tappa dovrebbe concludersi intorno alle 17.30, il gruppo ha recuperato nella seconda parte della giornata grazie anche al vento per la maggior parte del tempo favorevole dopo aver superato Grosseto.

17.00 Compatta la Jumbo-Visma dello sloveno Primoz Roglic, leader della classifica generale. La Maglia Rosa non dovrebbe cambiare al termine di questa frazione, salvo clamorosi colpi di scena nel finale.

16.58 Cielo nuvoloso sulla corsa in questo momento, ma le previsioni non annunciano pioggia fino al traguardo.

16.54 Missione compiuta per Giulio Ciccone che non incontra alcun tipo di resistenza e conquista la vetta di Poggio l’Apparita.

16.52 Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) si porta in testa al gruppo e sicuramente proverà a tagliare per primo il traguardo del GPM per rafforzare la propria leadership nella classifica degli scalatori.

16.48 Comincerà tra poco la salita di quarta categoria di Poggio l’Apparita, unico GPM di giornata che non dovrebbe fare alcun tipo di selezione nel gruppo principale viste le pendenze assolutamente pedalabili.

16.46 Le formazioni degli uomini di classifica stanno mantenendo i capitani nelle posizioni di vertice, non si può rischiare nulla in questo frangente quando mancano 40 km al traguardo di Orbetello.

16.42 Rientra in gruppo Tao Geoghegan Hart (Team INEOS) grazie anche al supporto di un paio di compagni di squadra.

16.40 Nel frattempo una precisazione: era il tedesco Maximilian Schachmann il corridore della BORA-hansgrohe transistato in seconda posizione al traguardo volante. Di seguito la classifica completa.

16.38 Forte vento laterale in questo momento sulla corsa! La BORA-hansgrohe sta provando ad inventarsi qualcosa, momento delicatissimo!

16.36 SCIVOLATA PER GEOGHEGAN HART (Team INEOS). Il corridore britannico sta provando a rientrare in gruppo, ma l’andatura in questo momento è molto elevata e non sarà così semplice.

16.34 Arnaud Démare taglia per primo il traguardo volante davanti all’australiana Jay McCarthy (BORA-hansgrohe). Elia Viviani è rimasto nella parte centrale del gruppo e ha preferito risparmiare energie in vista dell’arrivo.

16.32 Anche la Bahrain Merida di Vincenzo Nibali si porta nelle posizioni di testa con l’intenzione di evitare qualsiasi rischio in questa fase di corsa.

16.28 Si muovono le squadre dei velocisti quando mancano soltanto 3 km al traguardo volante di Grosseto.

16.25 Ecco qualche scatto dei corridori della UAE Emirates prima della partenza di Vinci di questa mattina. La formazione saudita punterà sul colombiano Fernando Gaviria, fermatosi ai piedi del podio nella tappa di ieri.

16.22 Considerato il ritmo decisamente tranquillo tenuto dal gruppo principale la frazione dovrebbe concludersi intorno alle 17.45/17.50.

16.20 Nonostante la situazione di apparente tranquillità tutto può ancora succedere in questa terza tappa del Giro d’Italia 2019. L’insidia principale riguarderà il vento che continua a soffiare sulla corsa in maniera particolarmente intensa.

16.16 Il gruppo si sta avvicinando al traguardo volante di Grosseto, le squadre dei velocisti cominciano ad attrezzarsi per far conquistare ai propri capitani punti preziosi per la classifica della maglia ciclamino.

16.14 Numerosi cambi di direzione nel tracciato in questo momento, con il vento che continua a soffiare in maniera molto incisiva e con il gruppo che comincia ad allungarsi quando mancano 65 km al traguardo di Orbetello.

16.08 Si è conclusa ancora prima del previsto l’avventura del corridore nipponico, sicuramente lodevole per il coraggio. Evidente rallentamento nel gruppo principale dopo il ricongiungimento, si procederà compatti fino al traguardo volante di Grosseto.

16.04 RIPRESO HATSUYAMA! Gruppo compatto a 75 km dall’arrivo di Orbetello per questa terza tappa del Giro d’Italia 2019!

16.02 La corsa si è decisamente infiammata negli ultimi chilometri! Nel tratto di pianura finale il vento rappresenterà senza dubbio un’insidia e sembra ormai prossimo il ricongiungimento.

16.00 La Trek-Segafredo si è portata nelle posizioni di testa del gruppo principale e l’andatura è aumentata notevolmente. Il margine del fuggitivo sta letteralmente precipitando ed è al momento di poco più di un minuto!

15.56 Ecco le parole di Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep) prima della partenza, il corridore veronese sarà chiamato al riscatto dopo il secondo posto di ieri e proverà a conquistare il successo su un traguardo decisamente adatto alle sue caratteristiche.

15.52 Giornata davvero particolare per la Nippo Vini Fantini Faizanè. Dopo la clamorosa notizia in mattinata del ritiro dal professionismo di Moreno Moser la formazione italiana sta vivendo la fuga in solitaria del giapponese Sho Hatsuyama.

15.48 Tra poco la corsa affronterà la discesa che introduce nella piana di Grosseto, dove il vento potrebbe farsi sentire maggiormente anche per il gruppo principale. Cominciano a muoversi le squadre dei velocisti mentre il vantaggio di Hatsuyama scende al di sotto dei 4’00”.

15.45 Le ultime previsioni atmosferiche scongiurano il rischio di pioggia durante la corsa. La presenza del vento potrebbe però ribaltare la situazione nel giro di pochi minuti e l’instabilità dovrebbe accompagnare tutta la prima settimana del Giro d’Italia 2019.

15.42 Il gruppo principale è al momento tirato dal solo Thomas De Gendt (Lotto Soudal), le altre squadre dei velocisti arrivano verosimilmente più avanti nella giornata. Ecco alcuni dati sviluppati dal corridore belga in questa prima parte della tappa.

15.38 Prosegue l’avventura del giapponese Sho Hatsuyama, protagonista in solitaria della coraggiosa fuga. Il vantaggio del corridore della Nippo Vini Fantini Faizanè è al momento di 4’30” quando mancano ancora più di 90km al traguardo.

15.34 L’arrivo della tappa di oggi è collocato ad Orbetello, località in provincia di Grosseto affacciata sul Mar Tirreno. Nel 1998 la quinta tappa del Giro d’Italia aveva preso il via dal comune toscano per concludersi a Frascati con la vittoria di Mario Cipollini.

15.30 Ecco le parole di Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe) poco prima della partenza di questa mattina. Dopo la vittoria nella giornata di ieri il corridore tedesco è naturalmente il leader della classifica a punti.

15.26 La Jumbo-Visma della Maglia Rosa Primoz Roglic e la Lotto Soudal dell’australiano Caleb Ewan sono le formazioni in testa al plotone, l’inseguimento vero e proprio non è ancora cominciato mentre stiamo per entrare negli ultimi 100 km.

15.23 Scende progressivamente il margine del giapponese Sho Hatsuyama (Nippo Vini Fantini Faizanè), protagonista in solitaria della fuga di giornata. Il corridore asiatico ha 5’10” di vantaggio sul gruppo principale.

15.20 Ecco un’immagine del rifornimento dei corridori della Movistar. La squadra spagnola sarà chiamata a risolvere il dualismo tra Richard Carapaz e Mikel Landa in ottica classifica generale nel corso di questo Giro d’Italia 2019.

15.17 L’arrivo di Orbetello vedrà molto probabilmente protagonisti gli specialisti delle volate, ma nell’ultimo chilometro non mancheranno le difficoltà, con un paio di curve dove la squadra dovrà fare la differenza per pilotare il proprio capitano nelle posizioni di testa.

15.14 Il gruppo ha superato la zona del rifornimento e prosegue con un’andatura decisamente controllata, l’unica insidia della giornata potrebbe essere rappresentata dal vento che sta soffiando in maniera importante sulla corsa sin dalla partenza.

15.10 Nella classifica generale il giapponese Sho Hatsuyama è 171° su 175 corridori e ha un ritardo di ben 15’41” dal leader Primoz Roglic.

15.04 La tappa di oggi ha preso il via da Vinci, omaggiando il genio di Leonardo nel cinquecentesimo anniversario della morte. Tra le tante invenzioni che si attribuiscono al suo intuito visionario anche un prototipo della bicicletta.

15.00 Prosegue in maniera regolare l’andatura del gruppo principale che conserva un distacco stabile al momento intorno ai 6’30” quando mancano 115 km per arrivare sul traguardo di Orbetello.

14.55 Ecco il battistrada Hatsuyama:

14.51 In testa al plotone troviamo la Lotto Soudal di Caleb Ewan seguita dalla Jumbo Visma del leader Primoz Roglic.

14.48 Prima o poi il gruppo dovrà alzare l’andatura per tornare su Hatsuyama; soprattutto le squadre dei velocisti.

14.44 Si preannuncia un orario di arrivo decisamente in ritardo rispetto alla tabella di marcia.

14.41 Quasi 100 km in fuga per il giapponese della Nippo Vini Fantini.

14.37 Hatsuyama continua a guadagnare sul gruppo; ha ben 7′ di vantaggio.

14.34 Queste le bellezze delle località della Vinci-Orbetello:

14.31 6’52” il vantaggio del giapponese a 135 km dall’arrivo.

14.27 In questa tappa è presente un solo GPM di 4^ categoria, Poggio l’Apparita, posizionato a 38 km all’arrivo.

14.24 Il vento è calato, ma ci sono delle nuvole minacciose sopra la corsa.

14.22 Dopo due ore di corsa la media è di 37,2 chilometri orari.

14.18 Il gruppo ha un ritardo di 5’37” sul battistrada Hatsuyama.

14.15 La maglia rosa Primoz Roglic alla partenza della tappa odierna da Vinci.

14.11 Passata Colle Val D’Elsa, ci troviamo a 147 km all’arrivo. 14.09 Questi i passaggi al traguardo volante di Poggibonsi:

  1. Sho Hatsuyama (Nippo Vini Fantini)
  2. Arnaud Démare (Groupama FDJ)
  3. Jacopo Guarnieri (Groupama FDJ)
  4. Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step)
  5. Olivier Le Gac (Groupama FDJ)

14.03 4’11” il distacco tra Hatsuyama e il plotone del leader Roglic. 14.00 Il gruppo del Giro tra le colline senesi.

13.57 La Groupama-FDJ si porta al comando del gruppo per facilitare il passaggio di Demare sotto il traguardo volante.

13.54 Il battistrada transita per primo al traguardo volante di Poggibonsi.

13.50 Prosegue l’azione solitaria di Hatsuyama che ha 4’28” di vantaggio. Il plotone lo tiene d’occhio consapevole del fatto che mancano ancora tanti chilometri al traguardo.

13.47 In testa al gruppo troviamo elementi della Movistar, Deceuninck-Quick Step, Team Ineos e Mitchelton-Scott.

13.43 Siamo in prossimità del traguardo volante di Poggibonsi.

13.40 Sono 55 i chilometri percorsi finora. Il gruppo prosegue ad andatura cicloturistica e Hatsuyama riesce a recuperare qualche secondo.

13.35 Sta calando il vantaggio di Hatsuyama. Ora ha solamente 2’53” sul gruppo. Siamo a 170 chilometri all’arrivo.

13.31 Il plotone prosegue tranquillo. Non è ancora intenzionato ad avvicinarsi al fuggitivo.

13.27 A tirare il gruppo ci pensano il Team Ineos e l’Astana.

13.23 Qualche difficoltà per Hatsuyama nell’approcciare le curve.

13.20 Il battistrada si trova in un tratto in discesa. Asfalto asciutto e nuvoloni sulla corsa.

13.17 Ricordiamo che la tappa odierna da Vinci a Orbetello misura 220 km, non presenta difficoltà altimetriche e si ipotizza un arrivo in volata. Ma attenzione al vento che sta caratterizzando questa giornata in terra toscana.

13.13 Tatticamente non è una fuga solitaria che può portare ad un obiettivo finale, ma è sicuramente apprezzabile.

13.10 Hatsuyama continua a guadagnare e adesso ha ben 4’35” di vantaggio.

13.07 Che tenacia Hatsuyama, che vuol ben figurare per tenere alto il valore e l’onore del paese del Sol Levante.

13.03 Si prospetta una giornata più complicata del previsto per via delle condizioni meteo. Attenzione ai ventagli!

12.59 4′ di vantaggio per Hatsuyama.

12.56 Circa 30 chilometri percorsi.

12.53 Il gruppo ovviamente non si sta dannando l’anima per andare a riprendere il giapponese.

12.50 Il vantaggio di Sho Hatsuyama (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) resta nell’ordine dei 3′.

12.46 200 chilometri all’arrivo, tappa ancora lunghissima.

12.43 Vantaggio che si dilata: 2’40”. 12.41 Che vento!

12.38 Dopo sedici chilometri resta al comando il giapponese in solitaria.

12.35 Vantaggio di Hatsuyama che resta nell’ordine del minuto.

12.32 Da segnalare il forte vento sulla corsa, occhio al finale.

12.30 Non cambia la situazione: sempre Sho Hatsuyama (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) al comando, con il gruppo che lascia fare.

12.26 Un minuto di vantaggio per il giapponese.

12.24 Dopo 6 chilometri di gara resta al comando il giapponese Hatsuyama. Dal gruppo non si muove nessuno.

12.21 30” di vantaggio per il giapponese.

12.19 Subito un attacco: si muove Sho Hatsuyama (Nippo-Vini Fantini-Faizanè).

12.17 In Maglia Azzurra troviamo Giulio Ciccone.

12.15 Molto carico Elia Viviani in partenza.

12.13 Corridori che sono nel tratto di trasferimento: da segnalare forte vento, che al momento spira contrario alla marcia del plotone.

12.11 Completate le operazioni al foglio firma: a breve comincerà la tappa.

12.09 Tutto pronto anche per la Maglia Rosa Primoz Roglic.

12.07 La concentrazione di Simon Yates.

12.05 Ecco il sempre sorridente Pascal Ackermann, oggi in maglia ciclamino.

12.03 Tutto pronto per questa lunghissima tappa.

12.01 Come comunicano i canali social della Movistar c’è un’incognita oggi: quella del vento. Bisognerà stare molto attenti sul finale, potrebbe spezzarsi il gruppo.

11.59 Tom Dumoulin alla partenza.

11.57 Corridori che stanno completando le operazioni di partenza al foglio firme e le presentazioni davanti al pubblico.

11.54 Oggi dovrebbe esserci lo schema tattico classico per le frazioni pianeggianti: fuga sin dall’inizio, gruppo a gestire la situazione e volata nel finale.

11.52 La frazione odierna nel dettaglio.

11.50 Immagini da Vinci, dal villaggio di partenza.

11.48 La frazione odierna prenderà ufficialmente il via alle 12.10.

11.46 Ci si aspetta dunque un altro scontro spettacolare tra le ruote veloci: ieri Pascal Ackermann, campione tedesco, ha dominato in lungo e in largo. Oggi il tricolore di Elia Viviani vuole brillare.

11.44 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2019. Oggi in programma la terza tappa, da Vinci ad Orbetello: pochissime le difficoltà altimetriche, sarà quasi impossibile evitare la volata.

La classifica generale – Percorso, altimetria e favoriti della terza frazione – Scenari tattici e presentazione generale della tappaComuni e provincie attraversate dalla corsaLa cronaca della seconda frazioneTutte le puntate de “La Fagianata del Magro” Buon pomeriggio amici di OA Sport e appassionati di ciclismo e benvenuti alla DIRETTA LIVE della terza tappa del Giro d’Italia 2019. Le prime due giornate della 102a edizione della Corsa Rosa non hanno deluso le aspettative: nella cronometro inaugurale di Bologna sono stati infatti protagonisti gli uomini di classifica, con la spettacolare vittoria di Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e con l’eccellente terzo posto di Vincenzo Nibali (Bahrain Merida); sull’arrivo di Fucecchio hanno invece conquistato il palcoscenico gli specialisti delle volate e il tedesco Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe) si è aggiudicato il successo davanti ad Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep). La terza frazione porterà il gruppo da Vinci ad Orbetello per un totale di 220 km su un percorso nuovamente adatto alle ruote veloci, occasione perfetta per il riscatto del corridore veronese. Dopo la partenza dalla località toscana, il gruppo attraverserà le colline senesi e la strada salirà leggermente fino alla località di Meleta, dove una breve discesa introdurrà nella piana di Grosseto. La seconda parte della frazione sarà quasi esclusivamente pianeggiante, con l’unica eccezione del GPM di quarta categoria di Poggio l’Apparita (km 182.3) le cui pendenze non saranno però sufficientemente impegnative per fare selezione. Negli ultimi 30 km il terreno per rientrare sull’eventuale fuga di giornata non mancherà. La lotta per il successo di tappa dovrebbe coinvolgere gli stessi protagonisti della giornata di ieri: si rinnoverà il duello tra Pascal Ackeramann ed Elia Viviani, ma anche Fernando Gaviria (UAE Emirates), Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Arnaud Démare (Groupama-FDJ) proveranno a dire la loro. La terza tappa del Giro d’Italia 2019 prenderà il via da Vinci alle 12.15 e si concluderà ad Orbetello intorno alle 17.15. Seguite questa interessante frazione con la consueta DIRETTA LIVE testuale integrale di OA Sport, con aggiornamenti in tempo reale per non perdere davvero nulla di tutto ciò che accade nell’arco dell’intera giornata. Buon divertimento! (Foto LaPresse) Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Cecchinato-De Minaur, Internazionali d’Italia 2019 in DIRETTA: rimonta pazzesca del siciliano e secondo turno conquistato dopo la vittoria per 4-6 6-3 6-1!

Giro d’Italia 2019, risultato terza tappa: la giura declassa Elia Viviani, vittoria per Fernando Gaviria