LIVE Giro d’Italia 2019, Vasto-L’Aquila in DIRETTA: arriva la fuga, vince Bilbao. 3° Formolo, che guadagna terreno

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DELLA VASTO-L’AQUILA

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

LA CRONACA DELLA SETTIMA TAPPA

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA: FORMOLO GUADAGNA TERRENO SUI BIG

17.02 Grazie per averci seguito. Continuate a seguire OA Sport per il Giro d’Italia: cronaca, analisi, classifiche, dichiarazioni, approfondimenti, pagelle, la “Fagianata” di Riccardo Magrini e tanto altro! Un saluto sportivo!

17.00 La nuova classifica generale. Formolo ora ha lo stesso tempo di Roglic!

1 ITA CONTI Valerio UAE TEAM EMIRATES 29h 29’ 34” 0’ 00”
2 ESP ROJAS Jose’ MOVISTAR TEAM 29h 31’ 06” 01’ 32”
3 ITA CARBONI Giovanni BARDIANI CSF 29h 31’ 15” 01’ 41”
4 FRA PETERS Nans AG2R LA MONDIALE 29h 31’ 43” 02’ 09”
5 FRA MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 29h 31’ 51” 02’ 17”
6 POR ANTUNES Amaro CCC TEAM 29h 32’ 19” 02’ 45”
7 ITA MASNADA Fausto ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 29h 32’ 48” 03’ 14”
8 BEL SERRY Pieter DECEUNINCK – QUICK-STEP 29h 32’ 59” 03’ 25”
9 CRC AMADOR Andrey MOVISTAR TEAM 29h 33’ 01” 03’ 27”
10 NED OOMEN Sam TEAM SUNWEB 29h 34’ 31” 04’ 57”
11 ESP BILBAO LOPEZ Pel ASTANA PRO TEAM 29h 34’ 57” 05’ 23”
12 SLO ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 29h 34’ 58” 05’ 24”
13 ITA FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 29h 34’ 58” 05’ 24”
14 FRA GALLOPIN Tony AG2R LA MONDIALE 29h 35’ 08” 05’ 34”
15 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 29h 35’ 33” 05’ 59”
16 ITA NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 29h 35’ 37” 06’ 03”
17 COL LOPEZ Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 29h 35’ 42” 06’ 08”
18 POL MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 29h 35’ 47” 06’ 13”
19 ITA CATTANEO Mattia ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 29h 35’ 50” 06’ 16”
20 NED MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 29h 35’ 53” 06’ 19”

16.55 Ecco l’ordine d’arrivo della tappa.

1 ESP BILBAO LOPEZ Pel ASTANA PRO TEAM 4h 06’ 27” 0’ 10” 0’ 00”
2 FRA GALLOPIN Tony AG2R LA MONDIALE 4h 06’ 32” 0’ 06” 0’ 05”
3 ITA FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 4h 06’ 32” 0’ 04” 0’ 05”
4 AUS HAMILTON Lucas MITCHELTON – SCOTT 4h 06’ 36” 0’ 09”
5 ITA CATTANEO Mattia ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 4h 06’ 36” 0’ 09”
6 ESP ROJAS Jose’ MOVISTAR TEAM 4h 06’ 57” 0’ 03” 0’ 30”
7 COL HENAO GOMEZ Sebastian TEAM INEOS 4h 07’ 15” 0’ 48”
8 ESP PEDRERO Antonio MOVISTAR TEAM 4h 07’ 28” 01’ 01”
9 FRA MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 4h 07’ 34” 0’ 02” 01’ 07”
10 ITA VENDRAME Andrea ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 4h 07’ 34” 01’ 07”
11 BEL VAN DER SANDE Tosh LOTTO SOUDAL 4h 07’ 34” 01’ 07”
12 ITA BATTAGLIN Enrico TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 07’ 34” 01’ 07”
13 ITA GAVAZZI Francesco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 4h 07’ 34” 01’ 07”
14 POL MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 4h 07’ 34” 01’ 07”
15 BEL BAKELANTS Jan TEAM SUNWEB 4h 07’ 34” 01’ 07”
16 COL LOPEZ Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 4h 07’ 34” 01’ 07”
17 ITA NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 4h 07’ 34” 01’ 07”
18 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 4h 07’ 34” 01’ 07”
19 LUX JUNGELS Bob DECEUNINCK – QUICK-STEP 4h 07’ 34” 01’ 07”
20 SLO ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 4h 07’ 34” 01’ 07”

16.50 Oggi a L’Aquila è arrivata la fuga. Bilbao ha staccato tutti sullo strappo conclusivo, c’è un pizzico di delusione per Formolo e Cattaneo: era un’occasione da sfruttare.

16.45 1’07” il ritardo del gruppo maglia rosa. Dunque Bilbao e Formolo hanno guadagnano un buon gruzzolo di secondi sugli altri uomini di classifica, pur spendendo tantissime energie.

16.43 Non ci sono distacchi tra i favoriti. Bravo Nibali che è rimasto sempre nelle prime posizioni, non era un arrivo adatto allo Squalo. Bene così, un’altra giornata è andata. Aspettando le montagne….

16.42 Vince Bilbao con 5″ su Gallopin e Formolo. 4° Hamilton, 5° Cattaneo a 9″. Trionfo spagnolo.

16.41 Ultimi 600 metri, Bilbao ha 5 secondi di vantaggio. E’ quasi fatta per lo spagnolo. Non riescono a rientrare Formolo, Cattaneo, Hamilton e Gallopin.

16.40 ULTIMO CHILOMETRO! Cattaneo prova ad andare a riprendere Bilbao, che ora fatica!

16.39 Scatta Pello Bilbao, nessuno sembra avere le gambe per rispondere.

16.39 RIPRESO ROJAS! 500 metri di pianura, poi lo strappo finale! 1500 metri al 7% di pendenza media e punta dell’11%!

16.38 Nibali nell’avanguardia del plotone, scortato da Pozzovivo. Ricordiamo che Damiano Caruso si era staccato: è reduce dalla febbre degli scorsi giorni.

16.38 PAZZESCO ROJAS! Parte al contrattacco in discesa! Sa di non avere speranze sullo strappo finale e prova ad anticipare Formolo e gli altri. Ultimi 3 km! Finale pirotecnico!

16.37 E’ rientrato Rojas! E’ nettamente il più veloce tra i sei davanti, devono staccarlo prima della volata! Ora iniziano a guardarsi e il gruppo maglia rosa torna a 1’09” 3,8 km all’arrivo.

16.36 E’ FATTA PER I FUGGITIVI! 1’26” sul gruppo maglia rosa! Intanto sta provando a rientrare Rojas sui 5 in testa.

16.35 Ricordiamo che gli ultimi 1500 metri saranno in salita. 7% di pendenza media.

16.34 CONTRATTACCO DI HAMILTON! Formolo attentissimo. 1’12” sul gruppo maglia rosa, 5 km al traguardo!

16.33 ATTACCA FORMOLO! Guadagna qualcosa, poi rientrano Cattaneo, Bilbao e Hamilton. Discesa tecnica ora, perde qualche metro Gallopin!

16.32 L’americano Dombrowski (Education First-Drapac) parte al contrattacco. Rojas sta provando a rientrare sui 5 di testa, è finita la salita.

16.32 Vincenzo Nibali si porta nelle prime posizioni del gruppo. Allo Squalo va benissimo se la fuga arriverà in porto…Tutti secondi di abbuono tolti a Yates…

16.31 Attacca ancora Hamilton, rispondono bene Formolo e Cattaneo, Bilbao e Gallopin fanno più fatica, ma stringono i denti. Sono rimasti in cinque!

16.30 Tornano a guadagnare i fuggitivi, sono rimasti in 6, tra loro Formolo e Cattaneo. 1’14” di vantaggio. Pendenza del 6%.

16.28 Siamo in salita, si staccano i compagni di Formolo e Bilbao, ovvero McCarthy e Zeits. Attenzione dietro, si mette a tirare la Jumbo-Visma di Roglic!

16.27 ULTIMI 10 KM! E’ un finale appassionante. Solo 1’08” per i fuggitivi. Ma un paio degli attaccanti potrebbero anche farcela!

16.26 Anche la Katusha di Enrico Battaglin in testa al gruppo a tirare. Velocità folli in questa tappa, vedremo se qualcuno dei favoriti pagherà la fatica nel finale movimentato. Attendiamoci sorprese…

16.25 Antonio Pedrero, José Rojas (Movistar), Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale), Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec), Pello Bilbao, Andrey Zeits (Astana), Davide Formolo, Jay McCarthy (Bora-hansgrohe), Lucas Hamilton (Mitchelton-Scott) e Sebastian Henao (Team Ineos) mantengono 1’12” sul gruppo maglia rosa. A breve uno strappo che farà selezione….Occhio….

16.23 Finale imprevedibile! Solo 1’15” per i fuggitivi a 13 km dall’arrivo. Vedremo se la Orica-Scott di Simon Yates ora aumenterà l’andatura…

16.21 Nel frattempo Valerio Conti è tornato saldamente leader della corsa, il vantaggio di Rojas è minimo.

16.20 Molto attenta, nella parte iniziale del gruppo, la Bardiani-CSF di Giovanni Carboni.

16.18 Recupera il gruppo: 1’40” il distacco dai fuggitivi.

16.15 Spinge fortissimo la Trek-Segafredo, l’obiettivo di Ciccone potrebbe essere quello di giocarsi la vittoria di tappa in casa.

16.13 Davanti ora Pedrero solamente a fare il ritmo, il gruppo invece sembra aver cambiato passo.

16.12 A 25 chilometri dall’arrivo il vantaggio sta scendendo nuovamente sotto i 2′.

16.10 Occhio ora cambia la situazione: Trek-Segafredo a tutta con la Bardiani CSF, il gruppo può recuperare molto.

16.09 Rojas al momento è Maglia Rosa virtuale: occhio per Valerio Conti.

16.09 A 27 chilometri dall’arrivo vantaggio che sale oltre i 2′.

16.07 Situazione stabile, il gruppo ha bisogno però di un cambio di passo per provare a pensare di puntare al successo di tappa.

16.04 Sempre Diego Ulissi e Jan Polanc a dettare il ritmo in gruppo, grandissimo lavoro per loro.

16.03 A tutta Pedrero per Rojas. 30 chilometri all’arrivo, sempre sui 2′ il vantaggio.

16.02 Davanti il grande favorito per il successo di tappa è Davide Formolo, secondo alla Liegi-Bastogne-Liegi di recente.

16.00 Valerio Conti subito dietro la fila della Mitchelton-SCOTT: si muoverà la compagine australiana?

15.58 Ancora a guadagnare secondi i fuggitivi: c’è il rischio che Rojas possa beffare Valerio Conti in chiave Maglia Rosa.

15.56 Ricordiamo i nomi degli attaccanti: Antonio Pedrero, José Rojas (Movistar), Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale), Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec), Pello Bilbao, Andrey Zeits (Astana), Davide Formolo, Jay McCarthy (Bora-hansgrohe), Lucas Hamilton (Mitchelton-Scott), Sebastian Henao (Team Ineos).

15.54 Grande accordo tra gli uomini al comando che procedono a velocità spedita. La fuga sta guadagnando qualche secondo sul plotone.

15.51 Mancano 40 chilometri alla conclusione, due uomini della UAE Emirates a dettare il ritmo: la squadra della Maglia Rosa ha quasi terminato le energie, poi si muoverà la Mitchelton-SCOTT?

15.48 Scollina anche il gruppo Maglia Rosa: 1’45” il ritardo dai fuggitivi.

15.45 I fuggitivi scollinano sul GPM: Pedredo davanti a Zeits e Hamilton, poi Bilbao e McCarthy. La Maglia Azzurra resta sulle spalle di Giulio Ciccone.

15.43 Ha perso le ruote anche Ruben Plaza, stanco dalle fatiche di ieri.

15.42 Pedrero a tutta per Rojas che potrebbe diventare Maglia Rosa virtuale: ultimo chilometro di salita.

15.41 Gruppo allungato, ancora composto da diverse unità.

15.39 Tutta la Mitchelton-SCOTT schierata, sembra essere pronta per aumentare il passo in chiave Simon Yates.

15.37 Ulissi e Polanc davanti alla Maglia Rosa Conti. Siamo nel tratto più duro di salita. Alle spalle di Conti c’è la Maglia Bianca di Giovanni Carboni.

15.35 Ora il plotone sembra aver di nuovo abbassato l’andatura. 1’40” per i fuggitivi, De Gendt si è definitivamente staccato

15.32 Sono rimasti undici uomini al comando: 1’25” sul gruppo Maglia Rosa il margine.

15.30 De Gendt non tiene il passo dei migliori davanti.

15.29 Siamo sulla salita: 8,9km al 5,6% di media, con pendenze massime del 10%. I velocisti decidono di arrendersi, si forma il gruppetto.

15.27 Fermate le ammiraglie dei fuggitivi, vantaggio sceso sotto il minuto.

15.25 Il gruppo sta approcciando la salita: aumentato il ritmo, tante squadre si stanno portando davanti. Scende il margine dei fuggitivi.

15.23 Anche la Mitchelton-SCOTT nelle posizioni avanzate del gruppo, Simon Yates potrebbe fare la tappa oggi.

15.19 UAE Emirates che continua a tirare a tutta: fondamentale conservare la Maglia Rosa oggi, per portarla per almeno altre 4-5 tappe.

15.17 Siamo vicini al GPM di seconda categoria di Le Svolte di Popoli: l’unica vera salita di giornata, potrebbe muoversi qualcosa.

15.15 Mancano 60 chilometri al traguardo. Oggi si concluderà molto presto la corsa.

15.13. Vantaggio che sta salendo: 1’45”, ci avviciniamo ai 2′.

15.11 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando: Antonio Pedrero, José Rojas (Movistar), Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale), Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec), Pello Bilbao, Andrey Zeits (Astana), Davide Formolo, Jay McCarthy (Bora-hansgrohe), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Lucas Hamilton (Mitchelton-Scott), Sebastian Henao (Team Ineos).

15.08 Da segnalare la costante presenza della Movistar alle spalle della UAE: ricordiamo però che la compagine spagnola ha due uomini nella fuga, dunque difficilmente si metterà in testa a tirare.

15.05 Sempre la UAE Emirates a tutta in testa al gruppo: servirà però l’apporto di altre squadre per chiudere il buco.

15.02 Il distacco tra i fuggitivi e il gruppo non va oltre 1’30″/1’40”. Si prospetta un finale spumeggiante con una grande lotta tra questi attaccanti e i big al loro inseguimento.

14.58 Grande collaborazione tra i battistrada. Ricordiamo che sono in fuga: Antonio Pedrero, José Joaquin Rojas (Movistar), Tony Gallopin (AG2R La Mondiale), Mattia Cattaneo (Androni), Pello Bilbao, Andrey Zeits (Astana), Davide Formolo e Jay McCarthy (Bora), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Lucas Hamilton (Mitchelton Scott) e Sebastian Henao (Team Ineos).

14.54 I corridori della UAE sono allo stremo delle loro forze. Una tappa pazza!!!

14.49 Alle spalle della UAE troviamo l’Astana. La formazione kazaka ha mandato in fuga un uomo molto pericoloso come Pello Bilbao.

14.46 Infatti la UAE Team Emirates non sta concedendo troppo vantaggio alla fuga. Lo stesso Valerio Conti si sta impegnando per tenere i battistrada ad una distanza rassicurante.

14.44 Ricordiamo che è presente tra i fuggitivi lo spagnolo della Movistar José Joaquin Rojas. Terzo nella tappa di ieri, attualmente si trova al quarto posto della classifica generale a soli 2’12” dalla maglia rosa di Valerio Conti.

14.41 Il vantaggio degli attaccanti è di circa 1’20”. I battistrada continuano a guadagnare. L’Italia si affida a Davide Formolo e Mattia Cattaneo, tra i ragazzi più sorprendenti delle settimane che hanno preceduto il Giro.

14.39 Ricordiamo che la tappa odierna avrà come sede d’arrivo L’Aquila, un’occasione speciale per il decennale dal sisma che il 6 aprile 2009 colpì e devastò il capoluogo abruzzese.

14.37 La UAE Team Emirates della maglia rosa Valerio Conti e la Movistar di uno dei grandi favoriti del giorno Richard Carapaz si sono portate al comando del gruppo.

14.34 90 km all’arrivo e già 50 secondi di vantaggio per Pedrero, Rojas, Gallopin, Cattaneo, Bilbao, Zeits, Formolo, McCarthy, Plaza, De Gendt, Hamilton e Henao. Attenzione….

14.33 E’ un momento molto delicato della corsa. Vincenzo Nibali non sta più facendo lavorare la squadra, ma corridori come Formolo, Bilbao e Cattaneo fanno paura (soprattutto Formolo). Per ora dell’inseguimento si incarica la sola UAE Emirates.

14.30 Dunque all’attacco troviamo ancora lo scatenato spagnolo Bilbao, ma soprattutto Davide Formolo! L’italiano sta azzardando, nella speranza che possa materializzarsi la fuga bidone. Potrebbe però spendere tanto in ottica classifica generale, anche se potrà tirare poco o nulla avendo con sé il compagno di squadra McCarthy. Attenzione anche a Mattia Cattaneo dell’Androni, corridore completo ed in grande forma.

14.29 La fuga al comando è composta da Pedrero, Rojas, Gallopin, Cattaneo, Bilbao, Zeits, Formolo, McCarthy, Plaza, De Gendt, Hamilton, Henao. Per loro 32″ sul gruppo maglia rosa sempre tirato dalla UAE Emirates!

14.27 Intanto arriva la notizia che Fernando Gaviria si è ritirato per un dolore al ginocchio sinistro che accusava da giorni.

14.25 Sono in 7 davanti, tra cui Formolo (Bora-hansgrohe) con il compagno di squadra McCarthy, Henao e De Gendt. Vedremo se riusciranno ad evadere. Dietro il gruppo è tirato dalla UAE Emirates di Valerio Conti.

14.23 Diego Ulissi si mette in testa a tirare, ma anche la maglia rosa Valerio Conti si mette a lavorare in prima persona!

14.22 FORMOLOOOOOOOOOOOOO!!! PAZZESCOOOOOOOOOOOOO!!!! Va all’attacco e tenta la fuga! Sta succedendo di tutto!

14.21 Roglic si era fatto trovare nella seconda parte del gruppo, ora è rientrato! Che brividi per lo sloveno!

14.19 Ricapitoliamo la situazione. Si era formato un gruppo di 19 attaccanti, tra cui gli spagnoli Bilbao e Izagirre. Due ossi duri per la generale ed infatti Vincenzo Nibali ha schierato in blocco la propria squadra a tirare, colmando un gap di poco superiore al minuto.

14.16 Il gruppo è frantumato! Si sta creando un nuovo drappello di attaccanti. Rientrano i compagni di squadra di Nibali al termine della discesa, ora si torna a salire. E’ un continuo “mangia e bevi”, si sale e si scende…

14.15 Proseguono gli scatti, i ritmi sono altissimi! 103 km all’arrivo!

14.12 ATTACCA POZZOVIVO, INCREDIBILE! Il gruppo si è ricompattato ed è allungatissimo in fila indiana in discesa! Sta succedendo di tutto! Nibali ha perso quasi tutti i suoi compagni di squadra, si sono staccati dopo aver tirato per chiudere sulla fuga numerosa di cui facevano parte anche Bilbao ed Izagirre.

14.10 Rojas transita per primo al GPM.

14.07 Ci avviciniamo al primo GPM di giornata, solo 17″ di margine per i fuggitivi. Grandissimo il lavoro della squadra di Vincenzo Nibali, in particolare del fratello Antonio. Lo Squalo ha fiutato il pericolo, poteva diventare una fuga pericolosissima!

14.05 Ed ecco infatti la Bahrein Merida di Vincenzo Nibali schierata al completo a tirare! Vogliono assolutamente chiudere il buco!

14.03 In fuga ci sono corridori pericolosissimi come Bilbao e Izagirre!

14.01 Un altro terzetto sta cercando di prendere il largo ma non ha molte possibilità.

13.59 Il gruppo non concede troppo spazio, nella fuga ci sono troppi uomini vicini al vertice della classifica.

13.55 Forse è riuscita a partire la fuga, composta da un folto gruppo di atleti: José Joaquin Rojas (Movistar Team), Pello Bilbao e Ion Izagirre (Team Astana), Valerio Agnoli (Bahrain-Merida), Tony Gallopin (AG2R La Mondiale), Cesare Benedetti, Michael Schwarzmann (Bora-Hansgrohe), Sacha Modolo, Hugh Carthy (EF Education First), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Mikel Honoré (Deceuninck-Quick Step), Ruben Plaza, Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy), Michael Gogl (Trek Segafredo),Jasper De Buyst, Tosh Van der Sande (Lotto Soudal), Mikel Nieve (Mitchelton Scott), Jai Hindley (Team Sunweb) e Paul Martens (Jumbo-Visma).

13.53 Si sono avvantaggiati due drappelli di corridori.

13.50 Forte andatura in gruppo e grande confusione.

13.46 CLAMOROSO RITIRO DI GAVIRIA!!!

13.42 Si susseguono diversi tentativi. Sono già passati 50 km.

13.39 Bagarre dell’Androni Gioccatoli-Sidermec, raggiunta dalla Movistar e dalla Bahrain-Merida. Azioni che possono rimanere nelle gambe di molti.

13.36 Corridori sparsi ovunque. Si stanno creando due drappelli in testa alla corsa.

13.33 Non riesce ad andare via la fuga; i big hanno diversi interessi quest’oggi. Tutti vogliono conquistare L’Aquila.

13.30 Situazione di corsa davvero caotica, ogni attacco potrebbe essere quello buono!

13.28 Tentativo in solitaria di Kristian Sbaragli (Isreal Cycling Academy), gruppo allungatissimo subito dietro.

13.26 Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) ha provato ad inserirsi nei primi attacchi, tutti vogliono andare in fuga!

13.22 ACKERMANN! Il tedesco conquista senza nessun problema il traguardo volante di Ortona e allunga in testa alla classifica della Maglia Ciclamino!

13.18 Media oraria di 54 km/h dopo 35 km, velocità davvero elevatissima.

13.16 150 km al traguardo, gruppo sempre compatto mentre si avvicina lo sprint intermedio di Ortona.

13.14 Marco Frapporti (Androni Giocattoli-Sidermec), Luca Covili (Bardiani-CSF) e Conor Dunne (Israel Cycling Academy) hanno provato ad evadere dal gruppo ma sono stati ripresi, in contropiede tenta anche Dario Cataldo (Astana).

13.12 Velocità elevatissima in gruppo dopo 30 km, c’è un attacco di tre corridori in questo momento!

13.10 Annullato anche questo nuovo tentativo! Bardiani-CSF e CCC molto combattive in questo avvio.

13.06 Nuovo attacco da parte di un gruppetto che guadagna 13” sul gruppo, vedremo se sarà l’attacco vincente.

13.04 Dopo quanto accaduto nella giornata di ieri, gli uomini di classifica non possono permettersi di concedere nuovamente troppo spazio agli attaccanti di giornata. L’obiettivo del gruppo è far partire una fuga di pochi elementi, più facile da tenere sotto controllo.

13.00 NULLA DI FATTO! Gruppo nuovamente compatto dopo 21 km!

12.58 Sono per la precisione 19 gli uomini al momento all’attacco. Il loro vantaggio è di appena 50 metri, da segnalare la presenza di Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep) in cerca di riscatto dopo la delusione delle prime volate.

12.55 Spettacolare la cornice di pubblico questa mattina sulle strade di Vasto, ecco il passaggio del pullman della Sunweb.

12.54 Allungo da parte di una ventina di corridori che guadagnano 12” sul gruppo principale, difficile che una fuga così numerosa possa avere successo.

12.52 Team INEOS, EF Education First e Deceuninck-QuickStep sono le squadre più attive in questa prima fase di corsa.

12.49 Gruppo compatto dopo 10 km! Come prevedibile si sta rivelando molto complesso dare vita alla fuga, proseguono gli attacchi.

12.47 Il gruppo ha preso il via ufficialmente alle 12.36 forte di 167 elementi, tutti coloro che hanno portato a termine la tappa di ieri sono ripartiti anche questa mattina. Le cadute della prima parte non hanno quindi avuto conseguenze.

12.45 Dopo vento, pioggia e maltempo nelle scorse giornate, finalmente il sole sul Giro d’Italia 2019!

12.43 Dieci corridori hanno provato ad evadere dal gruppo, ma sono stati immediatamente ripresi.

12.40 PARTITA UFFICIALMENTE LA TAPPA! Ritmo altissimo nelle prime fasi, tutti vogliono andare in fuga!

12.38 Ed ecco lo scatto di rito prima della partenza con la Maglia Rosa di Valerio Conti (UAE Emirates), la Maglia Azzurra di Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), la Maglia Bianca di Giovanni Carboni (Bardiani-CSF) e la Maglia Ciclamino di Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe). Sulla sinistra anche Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec), vincitore della tappa di ieri.

12.35 Splendide le immagini dalla partenza con la Maglia Rosa di Valerio Conti (UAE Emirates)! Era dal 2016 che il simbolo del primato nella classifica generale non veniva indossato da un corridore italiano.

12.32 Tratto di trasferimento di 6.2 km per il gruppo, dopo la partenza ufficiale cominceranno sicuramente gli attacchi per dare vita alla fuga di giornata. Il gruppo dovrà cercare di contenere il distacco per giocarsi il successo di tappa.

12.30 Ecco anche Vincenzo Nibali (Bahrain Merida)! Lo Squalo dovrà fare attenzione nel finale per non lasciarsi sorprendere e perdere terreno rispetto ai diretti avversari per il successo finale.

12.28 Il britannico Simon Yates (Mitchelton-Scott) è sicuramente il più adatto tra gli uomini di classifica per brillare sullo strappo conclusivo. Tra gli italiani il principale favorito dovrebbe essere Diego Ulissi (UAE Emirates).

12.25 PARTITA LA SETTIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA 2019! Il gruppo ha lasciato la zona di partenza dal centro di Vasto, consueto tratto di trasferimento prima della partenza ufficiale.

12.23 Mentre siamo ormai prossimi alla partenza un doveroso pensiero si rivolge alle vittime della terribile tragedia che esattamente dieci anni fa ha devastato la città dell’Aquila e l’intero Abruzzo. Il Giro d’Italia ha voluto omaggiare la ricorrenza del terremoto con una splendida tappa.

12.20 Ecco le parole di Marco Canola (Nippo Vini Fantini Faizané) prima della partenza. La formazione italiana è determinata a fare bella figura di fronte al pubblico abruzzese e le caratteristiche del corridore vicentino potrebbero adattarsi bene all’arrivo dell’Aquila.

12.17 La prima parte del tracciato odierno sarà completamente pianeggiante e non sarà semplice portare via la fuga. Il percorso comincerà a movimentarsi superato il traguardo volante di Ortona, intorno al km 40.

12.15 Primoz Roglic (Jumbo-Visma) prima della partenza. Lo sloveno ha deciso di cedere la Maglia Rosa nella giornata di ieri per evitare di perdere tempo al termine di ogni tappe con premiazioni ed interviste. Si rivelerà una scelta corretta?

12.12 Le varie formazioni si stanno recando una dopo l’altra nei pressi del foglio firme. Ecco uno scatto che ritrae il campione italiano Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep), arrivo non adatto ai velocisti sul traguardo di L’Aquila.

12.10 Anche la Maglia Azzurra di miglior scalatore è sulle maglie di un italiano, l’abruzzese Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) determinato a ben figurare sulle strade della propria regione d’origine. La Maglia Ciclamino è invece del tedesco Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe).

12.07 Ricordiamo che la tappa di ieri ha sconvolto completamente la classifica generale. Valerio Conti (UAE Emirates) indossa la Maglia Rossa, mentre Giovanni Carboni (Bardiani-CSF) si è preso la Maglia Bianca di miglior giovane.

12.05 L’altimetria della frazione odierna presenta anche un GPM di seconda categoria, ovvero la salita di Le Svolte dei Popoli che inizierà a 37 km dall’arrivo e potrebbe vedere qualche tentativo di allunga da parte degli scalatori attardati in classifica.

12.04 Ecco subito un’immagine del Villaggio di Partenza nella splendida piazza di Vasto, tantissimo pubblico per il Giro!

12.02 La frazione odierna prevede 185 km con partenza da Vasto e arrivo a L’Aquila. La frazione potrebbe vedere nuovamente protagonista una fuga, anche se lo strappo decisamente impegnativo nel finale sembra adatto anche a qualche uomo di classifica che potrebbe far lavorare la squadra per tenere compatta la corsa. La tappa prenderà il via alle ore 12.25.

12.00 Buongiorno e benvenuti appassionati di ciclismo e amici di OA Sport alla DIRETTA LIVE della settima tappa del Giro d’Italia 2019!

La classifica generale – Percorso, altimetria e favoriti della settima frazione – I paesi attraversati oggi – La cronaca della sesta frazioneTutte le puntate de “La Fagianata del Magro”La programmazione televisiva della giornata

Buon pomeriggio amici di OA Sport e appassionati di ciclismo e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa del Giro d’Italia 2019. Dopo la spettacolare giornata di ieri che ha rappresentato una splendida vetrina per il movimento italiano, con la vittoria di Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec) e la conquista della Maglia Rosa da parte di Valerio Conti (UAE Emirates) al termine della fuga, il gruppo si appresta a vivere una frazione decisamente affascinante: 185 km con partenza da Vasto e arrivo a L’Aquila, in omaggio al decennale del terribile terremoto che ha colpito il capoluogo abruzzese nel 2009. Il percorso si presenta movimentato già nella prima parte, ma la corsa si accenderà verosimilmente a 37 km dal traguardo, con l’attacco del GPM di seconda categoria di Le Svolte di Popoli che porterà la corsa sull’altopiano abruzzese e potrebbe già scremare il gruppo. Due strappi nel finale faranno la differenza: il primo in via della Polveriera a 9 km dall’arrivo sarà seguito da un lungo tratto in discesa, mentre il secondo di 1500 metri (pendenza media del 7%, massima 11%) condurrà sin sul traguardo e incoronerà il vincitore di giornata.

Il principale favorito della vigilia è sicuramente il britannico Simon Yates (Mitchelton-Scott), la cui esplosività sembra perfetta per l’impegnativo finale. Tra coloro che andranno seguiti con attenzione sicuramente l’ecuadoregno Richard Carapaz (Movistar), vincitore a Frascati su un arrivo per alcuni aspetti molto simile, e l’italiano Diego Ulissi (UAE Emirates). Tra gli uomini di classifica Miguel Angel Lopez (Astana) e Primoz Roglic (Jumbo-Visma) potrebbero tentare di sorprendere e anche Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) dovrà farsi trovare pronto per non perdere terreno dopo le vicissitudini delle giornate passate. Non è da escludere neppure l’eventualità che Valerio Conti (UAE Emirates), sull’onda lunga dell’entusiasmo per la conquista della Maglia Rosa, possa rendersi protagonista: il finale è sicuramente adatto alle sue caratteristiche.

La settima tappa del Giro d’Italia 2019 prenderà il via da Vasto alle 12.25 e si concluderà a L’Aquila intorno alle 17.15. OA Sport vi proporrà la consueta DIRETTA LIVE testuale integrale, con aggiornamenti in tempo reale per non perdere davvero nulla. Buon divertimento! (Foto LaPresse)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2019, la classifica dei favoriti: Davide Formolo fa un bel balzo in avanti nella settima tappa

Giro d’Italia 2019, risultato e classifica della tappa di oggi (Vasto-L’Aquila): vittoria di Pello Bilbao, big insieme al traguardo