Giro d’Italia 2019, risultato settima tappa: fuga vincente di Pello Bilbao, terzo Davide Formolo. Valerio Conti difende la maglia rosa

Va in porto ancora la fuga al Giro d’Italia 2019. Nella settima tappa della Corsa Rosa, sul traguardo di L’Aquila, a dieci anni di distanza dal tragico terremoto, si impone lo spagnolo Pello Bilbao, che con un attacco perfetto da finissuer nel finale stacca gli altri compagni di fuga. Alle sue spalle si piazzano il francese Tony Gallopin e Davide Formolo che completa il podio di giornata. La maglia rosa resta sulle spalle di Valerio Conti, bravo a difendere il primato in una tappa molto nervosa.

Ritmi folli nella prima ora di corsa, con una media di quasi 50 km/h e una serie infinita di scatti e controscatti in testa al gruppo. Nessun tentativo riesce però a prendere il largo, vista la grande marcatura tra le squadre. Il traguardo volante di Ortona viene vinto da Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe), che consolida così la sua maglia ciclamino, mentre arriva il ritiro di Fernando Gaviria (UAE-Team Emirates). Dopo 66 km si forma un gruppetto di testa con 19 corridori, che riescono a guadagnare un margine di circa un minuto, ma da dietro reagisce la Bahrein Merida. La formazione di Vincenzo Nibali riesce a chiudere il gap e va a riprendere i fuggitivi al km 80.

Subito dopo sulla salita verso Chieti attacca Davide Formolo, che viene seguito da altri corridori e si forma così una fuga con 12 elementi: Antonio Pedrero, José Joaquin Rojas (Movistar), Tony Gallopin (AG2R La Mondiale), Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli – Sidermec), Pello Bilbao, Andrey Zeits (Astana), Davide Formolo e Jay McCarthy (Bora- Hansgrohe), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Lucas Hamilton (Mitchelton-Scott) e Sebastian Henao (Team Ineos). Il loro vantaggio sale rapidamente a 1’30”, ma poi da dietro la UAE-Team Emirates mette tutta la squadra a tirare per difendere la maglia rosa di Valerio Conti. Sul GPM di Le Svolte di Popoli si staccano De Gendt e Plaza e restano quindi in dieci al comando. A circa 25 km dal traguardo arriva un netto cambio di ritmo nel gruppo con la Trek – Segafredo che si metta a tirare. Inizia così un inseguimento a tutta del plotone, che non riuscirà però a ricucire e i fuggitivi si vanno quindi a giocare la vittoria.

Sulla salita presente a 9 km dal traguardo allunga Hamilton, che viene seguito da Formolo, Cattaneo, Gallopin e Bilbao. Poco dopo rientra anche Rojas, che parte subito in contropiede, ma viene ripreso. A 1,4 km dal traguardo Bilbao piazza lo scatto decisivo e diventa irraggiungibile, andando a prendersi la vittoria in solitaria. In seconda posizione a 5” si piazza Gallopin, che batte in volata Formolo. A 9” arriva poi Hamilton, seguito da Cattaneo, mentre a 30” Rojas, che chiude la top 5. Il gruppo della maglia rosa arriva dopo circa un minuto, senza scatti tra i big. In classifica generale resta quindi al comando Valerio Conti (UAE-Team Emirates) con 1’32” su Rojas, che sale in seconda posizione e 1’41” su Giovanni Carboni (Bardiani – CSF).

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Internazionali d’Italia Roma 2019: c’è lotta per un’ora, poi Rafael Nadal distrugge Fernando Verdasco in due set

Giro d’Italia 2019, la classifica dei favoriti: Davide Formolo fa un bel balzo in avanti nella settima tappa