Seguici su

Senza categoria

Scherma, Coppa del Mondo 2019: all’Italia del fioretto manca solo la vittoria ad Anaheim

Pubblicato

il

E’ mancata solamente la vittoria! Prestazione eccellente per l’Italia nel Grand Prix di fioretto maschile e femminile ad Anaheim. Due secondi posti (Alice Volpi e Tommaso Marini) ed un terzo (Alessio Foconi), ma anche la presenza di otto azzurri nei quarti di finale in entrambi i tabelloni. Purtroppo non è arrivato quel successo, che avrebbe suggellato una prova di squadra meravigliosa.

Alice Volpi è arrivata ad una sola stoccata dal gradino più alto del podio, battuta per 15-14 dalla solita Inna Deriglazova nell’ennesimo capitolo di una sfida infinita tra le due. Una bellissima gara quella della toscana, che ha dominato tutti i suoi assalti, cedendo solamente alla russa, numero uno del mondo.

Nei quarti di finale Volpi aveva nettamente sconfitto Martina Batini per 15-4, mettendo fine al cammino della connazionale ad un passo dal podio. Semifinali che hanno accarezzato anche Arianna Errigo e Erica Cipressa: la prima, che non si è mai fermata tra fioretto e sciabola nelle ultime settimane, è stata sconfitta per 15-12 dalla russa Larissa Korobeynikova, mentre la seconda si è arresa per 15-4 ad Inna Deriglazova. Da sottolineare anche che Korobeynikova aveva sconfitto negli ottavi di finale Elisa Di Francisca per 15-13 in un assalto molto combattuto.

Dal titolo europeo con gli Under 20 di qualche settimana fa al primo podio della carriera in Coppa del Mondo. Ad Anaheim l’Italia scopre il talento immenso di Tommaso Marini, protagonista di una cavalcata eccezionale e che si è conclusa solamente in finale contro il francese Julien Mertine, che si è imposto con il punteggio di 15-11.

Un cammino eccezionale quello di Marini, che ha sconfitto avversari sulla carta molto più quotati. Nei sedicesimi la bella vittoria nel derby azzurro con Daniele Garozzo solo all’ultima stoccata per 15-14, poi un altro successo pesante negli ottavi contro il francese Erwan Le Pechoux per 15-13, successivamente è stato il turno nei quarti di finale di Alexander Massialas (15-9).

L’ultimo successo è stato quello in semifinale in un altro derby tricolore con Alessio Foconi, con il Campione del Mondo sconfitto per 15-9 dal marchigiano. Foconi può comunque consolarsi con il quarto podio in sei gare. Poteva essere un trionfo azzurro visto la presenza nei quarti di finale anche di Andrea Cassarà e Valerio Aspromonte: il primo è stato battuto 15-11 dal vincitore di giornata, mentre il secondo ha perso nettamente da Foconi per 15-2.

 

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi/Federscherma

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online