Seguici su

Pallavolo

Volley, World League: una grande Italia anche nelle statistiche! Azzurri in testa ovunque!

Pubblicato

il

Il weekend appena trascorso ha rappresentato il giro di boa per la fase eliminatoria della World League. Diverse Nazioni hanno già giocato la metà degli incontri previsti (come Italia e Brasile) ed è così giunto il momento più opportuno per guardare le statistiche della massima competizione itinerante del volley.

Tutte le classifiche vedono almeno un italiano nelle prime due posizioni, semplice espressione numerica di quanto hanno esibito sul campo i fantastici azzurri di Mauro Berruto: sei vittorie consecutive, punteggio pieno, un gioco favoloso.

 

Il miglior marcatore in assoluto è Ivan Zaytsev! Lo Zar ha stampato a terra ben 112 punti (97 schiacciate, 5 muri, 10 aces), staccando lo statunitense Matthew Anderson (93) e il brasiliano Ricardo Lucarelli (78). Giù dal podio per un soffio il nostro Jiri Kovar (74), settimo posto per Simone Parodi (69).

L’opposto dell’Italia si consacra anche dalla linea dei nove metri: Zaytsev ha realizzato ben 10 aces (0.45 a set), il maggior numero (e anche la media più alta) di tutta la World League. Al secondo posto il polacco Karol Klos (6 aces, 0.43 a set), terzo l’iraniano Armin Tashakori (5, 0.36). Il secondo miglior italiano è Simone Parodi (0.27 a set).

Il migliore in attacco è il serbo Uros Kovacevic (52.78%, solo 12 falli) che è subito tallonato dall’azzurro Jiri Kovar (52.21%, ma con 23 errori all’attivo). Completa il podio Simone Parodi (50.94%), mentre Ivan Zaytsev si deve accontentare della sesta posizione (49.24%) preceduto anche dallo statunitense Taylor Sander (50.00%) e dal brasiliano Vissotto (50.00%).

 

In ricezione spicca un fantastico Simone Parodi: 54.40% di efficienza (74 eccellenti, 45 sul servizio, 6 errori) che lo piazzano al secondo posto della speciale classifica solo alle spalle dello statunitense Erik Shoji (62.50%). Terzo il russo Sergey Savin (54.29%).

I ruggiti di Matteo Piano sottorete si sono fatti sentire in diverse occasioni: 19 muri per l’azzurro, 0.86 a set, secondo posto nella speciale classifica dei migliori stampatori solo alle spalle dell’iraniano Mousavi (14 muri, ma la media di 1.00 a set). Terzo il serbo Marko Podrascanin (13, 0.76). L’altro miglior italiano è Emanuele Birarelli in nona posizione (12 muri, 0.55 a set).

Dragan Travica brilla in cabina di regia: si piazza al secondo posto dei palleggiatori, grazie a una media di 6.23 a set. 137 alzate in corsa, 306, da fermi e un solo fallo.

Salvatore Rossini è il miglior libero, con 65 digs con una media di 2.95 a set. Secondo il brasiliano Lucarelli (2.55), terzo il polacco Zatorski (2.21).

 

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La chiamano pallavolo, io la chiamo vita”

Clicca qui per mettere mi piace alla pagina “La pallavolo, vita”

 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online