Show Player

Italian Softball League: Bussolengo e La Loggia, urlo playoff



Il penultimo turno di Italian Softball League regala i primi verdetti: La Loggia e Bussolengo, capofila rispettivamente del girone A e del girone B, sono ora certe di un posto playoff.
Le torinesi centrano l’obiettivo passando per una combattutissima doppia sfida con Bollate: 3-0 per le milanesi in gara uno, con il consueto dominio in pedana di Greta Cecchetti e i punti marcati da Alice Nicolini, Melany Sheldon e Laura Costa, mentre in gara due, nonostante l’ottima partenza di Serena Boniardi (ennesima talento sfornato dalla cantera bollatese), Amanda Fama e Isabella Dalbesio ribaltano lo svantaggio iniziale sino ad imporsi con un sonoro 8-1.
Il pareggio, tuttavia, lascia grandi chance a Bollate di chiudere in seconda posizione e accedere dunque agli spareggi: infatti, Rheavendors Caronno non riesce a strappare bottino pieno in Sardegna, con un 2-5, 13-12 a favore di un’orgogliosa Nuoro; le milanesi possono rimpiangere i tanti infortuni, mentre le sarde sembrano in ripresa nelle ultime settimane dopo una serie di uscite piuttosto negative.
Alla fine, l’unica squadra in grado di insidiare Bollate è Staranzano Stars, per quanto a Ronchi dei Legionari Legnano riesca a passare 8-2 nel primo match, grazie ad un’ottima Silvia Durot in lancio; le friulane si riscattano però poche ore dopo, tenendo accesa la fiammella con un 5-1 a firma Mikhayla Endicott, senza scordare l’apporto di Marta Gasparotto.
Nel girone B, Bussolengo fa 16/16: ancora punteggio pieno per le imbattibili veronesi, che schiantano Labadini Collecchio con un 10-3, 1-0 con i chiari marchi in particolare di Priscilla Brandi e Alexis Bennet, garantendo alla Specchiasol di proseguire una marcia sempre più da record che la rende ora la favorita numero uno per il successo finale.
Dello stop di Collecchio, ne approfittano Fiorini Forlì e Des Caserta, ormai in piena bagarre per il secondo posto. Le romagnole lasciano a secco la Dino Bigioni Unione Fermana con un 8-1, 5-2, con Andrea Montanari e Ilaria Cerioni in grande spolvero; stessa facilità per le campane allenate da Armando Aguilar, che passano 9-2, 4-2 sul campo della Taurus Parma. Sul diamante emiliano, molto bene Susanna Mancini, Giulia Longhi e il plotoncino di cubane formato da Yanit Aviles, Marit Toledo e Anisley Lopez.

Foto Cristiano Gatti/Oldmanagency

Loading...
Loading...

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top