Seguici su

Atletica

Atletica, Mattia Furlani sbanca Atlanta! Vittoria schiacciante all’ultimo salto, balzo di sostanza. Harrison ko

Pubblicato

il

Mattia Furlani
Furlani / Colombo/FIDAL

Mattia Furlani ha fatto il proprio ritorno in gara dopo aver firmato il record del mondo under 20 di salto in lungo. A tre giorni di distanza dal balzo da 8.36 metri confezionato al Meeting di Savona, il giovane fuoriclasse laziale è volato negli USA per onorare l’invito ai prestigiosi Atlanta City Games, evento cittadino sponsorizzato da Adidas e disputato su pedana rialzata. Il 19enne ha ruggito all’ultimo tentativo, come i grandi talenti riescono a fare: l’azzurro occupava la terza posizione, ma con le spalle al muro ha piazzato la zampata che gli è valsa la vittoria.

Nonostante le condizioni non ideali della giornata e il fuso orario non smaltito completamente, il portacolori azzurro si è imposto con la misura di 8.06 metri (0,1 m/s di vento favorevole), andando così oltre il muro degli otto metri per l’undicesima volta in carriera (a cui va aggiunto l’8.44 di Savona nel 2023). Un altro segnale confortante quando mancano tre settimane agli Europei di Roma, lungo la strada che conduce alle Olimpiadi di Parigi 2024. Mattia Furlani aveva incominciato la gara con un nullo, poi aveva piazzato un 7.75 e si era migliorato a 7.81 (0,7 m/s di vento contrario).

A seguire un 7.46 ed un nullo prima della stoccata risolutiva che gli ha permesso di battere lo statunitense Damarcus Simpson (7.94) ed il giamaicano Carey McLeod (7.92, bronzo agli ultimi Mondiali indoor, proprio alle spalle dell’italiano). L’atteso duello con lo statunitense JuVaughn Harrison non si è materializzato: il ribattezzato Mr. Jump, battuto da Gianmarco Tamberi nella finale di salto in alto agli ultimi Mondiali, si è fermato a 7.68 e ha chiuso al sesto posto.