Seguici su

Atletica

Atletica, risultati Mondiali Indoor: Furlani argento a 19 anni! Tecuceanu in finale, Simonelli e Dosso avanzano

Pubblicato

il

Lorenzo Simonelli
Simonelli / Grana/FIDAL

A Glasgow (Gran Bretagna) proseguono i Mondiali Indoor 2024 di atletica. La seconda giornata si è aperta con la finale del salto in lungo maschile, dove Mattia Furlani ha regalato grande spettacolo e ha conquistato la medaglia d’argento. Lorenzo Simonelli e Zaynab Dosso si sono poi qualificati alle semifinali, rispettivamente dei 60 ostacoli e dei 60 metri. In chiusura Catalin Tecuceanu ha staccato il biglietto per l’atto conclusivo sugli 800 metri.

RISULTATI MONDIALI INDOOR ATLETICA 2024

FINALI

SALTO IN LUNGO (MASCHILE) – Mattia Furlani ha conquistato una splendida medaglia d’argento, saltando 8.22 metri al primo assalto. La stessa misura è stata siglata dal greco Miltiadis Tentoglou, che ha trionfato in virtù di una miglior seconda misura (8.19 contro 8.10). Primo alloro internazionale tra i seniores per il 19enne laziale, che oggi ha spaventato il Campione Olimpico e del Mondo. Il giamaicano Carey McLeod ha completato il podio accusando un solo centimetro di distacco (8.21). Clicca qui per la cronaca dettagliata.

SEMIFINALI

800 METRI (MASCHILE) – Il nostro Catalin Tecuceanu si è accodato allo spagnolo Mariano Garcia fin dalle prime battute della propria serie e ha chiuso al secondo posto con il tempo di 1:48.13, alle spalle dell’iberico (1:47.83). L’azzurro ha i mezzi per puntare al podio nella finale di domani. Dall’altra semifinale sono passati lo statunitense Bryce Hoppel (1:45.08), il belga Eliott Crestan (1:45.08) e il francese Benjamin Robert (1:45.28). Clicca qui per la cronaca dettagliata.

800 METRI (FEMMINILE) – Miglior tempo della britannica Jemme Reekie (1:58.28), che precede le etiopi Tsige Duguma (1:58.35) e Habitam Alemu (1:58.59). La nostra Eloisa Coiro ha concluso la propria semifinale al quarto posto con il tempo di 2:00.31, il passaggio del turno era lontano (avrebbe dovuto precedere l’ugandese Halimah Nakaayi, 1:58.91). Clicca qui per la cronaca dettagliata.

BATTERIE

60 METRI (FEMMINILE) – Zaynab Dosso ha commesso una sbavatura in partenza, ma poi si è rialzata prontamente e ha fatto la differenza in accelerazione, imponendosi nella propria batteria con il tempo di 7.10. L’azzurra tornerà in scena in serata per la semifinale, con l’obiettivo di raggiungere l’atto conclusivo e lottare per le medaglie. L’emiliana avanza con il quarto crono della mattina, alle spalle di Julien Alfred da Saint Lucia (7.02), della polacca Ewa Swoboda (7.02) e della statunitense Aleia Hobbs (7.07). Clicca qui per la cronaca dettagliata.

60 OSTACOLI (MASCHILE) – Lorenzo Simonelli ha vinto la propria batteria con il tempo di 7.61. L’azzurro è uscito bene dai blocchi di partenza, ha controllato la situazione fino alla penultima barriera, ha commesso una piccola sbavatura su un passo ma si è ripreso e poi ha gestito nel finale. Tutto facile per il laziale, che si è qualificato per la semifinale con il settimo tempo del turno. Davanti a tutti il formidabile statunitense Grant Holloway: il primatista mondiale si è espresso in scioltezza in 7.43, lasciandosi alle spalle i francesi Wilhem Belocian e Just Kwao-Mathey. Quarto crono per il polacco Jakub Szymanski (7.57), passano anche gli spagnoli Asier Martinez (7.62) ed Enrique Llopis (7.66). Clicca qui per la cronaca dettagliata.

EPTATHLON

Lo svizzero Simon Ehammer è al comando con 2.800 punti dopo tre prove sulle sette in programma. Alle sue spalle l’estone Johannes Erm (2.739) e il bahamense Ken Mullings (2.684). Seguono il francese Makenson Gletty (2.675) e l’olandese Sven Jansons (2.658). Mancano salto in alto, 60 ostacoli, salto con l’asta, 1000 metri.