Seguici su

Live Sport

LIVE Sci alpino, Slalom Schladming 2024 in DIRETTA: Vinatzer inforca sul più bello, Sala è nono, Strasser concede il bis

Pubblicato

il

Tommaso Sala

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

21.54: Per oggi è tutto, grazie per averci seguito e buona serata!

21.53: Questa la classifica di Coppa del Mondo generale:

1 ODERMATT Marco SUI 1256
2 SARRAZIN Cyprien FRA 660
3 FELLER Manuel AUT 559
4 SCHWARZ Marco AUT 464
5 KILDE Aleksander Aamodt NOR 440
6 KRIECHMAYR Vincent AUT 392
7 PARIS Dominik ITA 379
8 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 364
9 MEILLARD Loic SUI 326
10 ZUBCIC Filip CRO 313

21.50: Questa la classifica di Coppa del Mondo di slalom:

1 FELLER Manuel AUT 440
2 STRASSER Linus GER 308
3 HAUGAN Timon NOR 228
4 NOEL Clement FRA 212
5 RYDING Dave GBR 205
6 MCGRATH Atle Lie NOR 192
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 186
8 YULE Daniel SUI 185
9 ROCHAT Marc SUI 181
10 SCHWARZ Marco AUT 180

21.47: Questa la classifica dello slalom di Schladming:

1 STRASSER Linus GER 1:45.20
2 HAUGAN Timon NOR 1:45.48 +0.28
3 NOEL Clement FRA 1:46.22 +1.02
4 ROCHAT Marc SUI 1:46.28 +1.08
5 FELLER Manuel AUT 1:46.34 +1.14
6 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 1:46.35 +1.15
7 JAKOBSEN Kristoffer SWE 1:46.49 +1.29
8 YULE Daniel SUI 1:46.52 +1.32
9 SALA Tommaso ITA 1:46.98 +1.78
10 GSTREIN Fabio AUT 1:46.99 +1.79
11 STEEN OLSEN Alexander NOR 1:47.04 +1.84
12 POPOV Albert BUL 1:47.09 +1.89
13 GINNIS AJ GRE 1:47.27 +2.07
14 RYDING Dave GBR 1:47.33 +2.13
15 AERNI Luca SUI 1:47.40 +2.20

21.45: Gradino più alto del podio per la seconda gara consecutiva per il tedesco Linus Strasser, secondo posto per il norvegese Tim Haugan, terza piazza per il francese Clement Noel

21.44: Alla luce dei fatti probabilmente Vinatzer si sarebbe giocato il podio con Noel. Peccato davvero. L’Italia si consola con il nono posto di un ritrovato Tommaso Sala

21.48: Strasser concede il bis! Solidissimo il tedesco che mantiene 28 centesimi di vantaggio, va a prendersi la seconda vittoria sulla Planai dopo quella del 2022 e si mette pienamente in corsa per la Coppa del Mondo di specialità!

21.42: All’intermedio Strasser ha 29 centesimi di vantaggio

21.40: E’ in testa il norvegese Haugan! Grande seconda parte di gara per lui che ha rifilato 74 centesimi a Noel. Strasser ora cercherà di evitare la prima vittoria norvegese della stagione

21.39: All’intermedio Haugan ha 45 centesimi di vantaggio

21.38: E’ sul podio il francese Noel! Nel finale riesce a mettersi alle spalle Rochat che era davanti all’ultimo rilevamento. Sei i centesimi di vantaggio su Rochat. Ora Haugan

21.37: Noel all’intermedio ha 23 centesimi di vantaggio

21.35: Sarebbe stato forse da podio l’azzurro, errore fatale nel finale ed errore gravissimo in alto per McGrath, anche per lui c’è l’inforcata ed è fuori. Sala sarà nono come minimo. Ora Noel

21.34: NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! INFORCATA DI VINATZER CHE ERA IN TESTA! Non riesce a concludere una gara senza errori l’azzurro. C’è andato vicinissimo stavolta

21.33: Vinatzer all’intermedio ha 23 centesimi di vantaggio

21.32: Vicinissimo anche lo svizzero Yule che è quinto a 24 centesimi da Rochat che sta continuando a risalire! Tocca a Alex Vinatzer

21.31: all’intermedio Yule ha 13 centesimi di ritardo

21.30: E’ terzo il norvegese Kristoffersen! Anche lui piazza un ultimo tratto molto veloce ma ha 7 centesimi di ritardo ed è dietro. Ora Yule

21.29: All’intermedio Kristoffersen ha 13 centesimi di ritardo

21.28: Che rimonta incredibile di Feller! Aveva un ritardo di 7 decimi all’ultimo rilevamento ed è secondo a 6 centesimi da Rochat! Un ultimo tratto da urlo per l’austriaco. Ora Kristoffersen

21.27: Feller all’intermedio ha 59 centesimi di ritardo

21.27. Questa la classifica quando mancano i migliori otto della prima manche:

1 ROCHAT Marc SUI 1:46.28
2 JAKOBSEN Kristoffer SWE 1:46.49 +0.21
3 SALA Tommaso ITA 1:46.98 +0.70
4 GSTREIN Fabio AUT 1:46.99 +0.71
5 STEEN OLSEN Alexander NOR 1:47.04 +0.76
6 POPOV Albert BUL 1:47.09 +0.81
7 GINNIS AJ GRE 1:47.27 +0.99
8 RYDING Dave GBR 1:47.33 +1.05
9 AERNI Luca SUI 1:47.40 +1.12
10 MEILLARD Loic SUI 1:47.43 +1.15

21.25: Male sul muro, un errore in fondo e accumula un ritardo importante di 76 centesimi il norvegese Steen Olsen che è quinto alle spalle di Sala

21.24: Steen Olsen all’intermedio ha 36 centesimi di ritardo

21.23: E’ in testa lo svizzero Rochat che si conferma uomo da top 10! Ha 22 centesimi di vantaggio con una prova coraggiosa e tanta precisione. Ora Steen Olsen

21.22: Rochat all’intermedio ha 14 centesimi di vantaggio

21.21: Pur perdendo qualcosa nel finale va al comando lo svedese Jakobsen che si conferma in gran forma! Attacca dall’inizio alla fine e va in testa con 49 centesimi di vantaggio. Ora Rochat

21.20: Jakobsen all’intermedio ha 76 centesimi di vantaggio

21.19: Sala è stato molto bravo nel finale e lo svizzero Meillard va dietro, è settimo con un ritardo di 45 centesimi. Ora Jakobsen

21.18: Meillard all’intermedio ha un vantaggio di 41 centesimi

21.17: E’ DAVANTI SALA! L’azzurro mantiene un solo preziosissimo centesimo di vantaggio e si mette in testa riuscendo a sopravanzare Gstrein. Potrebbe puntare alla top 10 l’azzurro. Ora Meillard

21.16: Sala all’intermedio ha 11 centesimi di vantaggio

21.15: Frenata nel finale per il britannico Ryding che chiude con 34 centesimi di ritardo ed è quarto al momento. Ora il primo azzurro, Sala

21.14: All’intermedio Ryding ha 22 centesimi di vantaggio

21.13: Limita i danni nel finale lo svizzero Aerni che si inserisce in quarta posizione a 41 centesimi dalla testa. Ora Ryding

21.12. Aerni all’intermedio ha 5 centesimi di ritardo

21.12. Questa la classifica dopo le prime quindici discese:

1 GSTREIN Fabio AUT 1:46.99
2 POPOV Albert BUL 1:47.09 +0.10
3 GINNIS AJ GRE 1:47.27 +0.28
4 STROLZ Johannes AUT 1:47.45 +0.46
5 AMIEZ Steven FRA 1:47.60 +0.61
6 HOLZMANN Sebastian GER 1:47.96 +0.97
7 MAES Sam BEL 1:48.09 +1.10
8 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 1:48.15 +1.16
9 PERTL Adrian AUT 1:48.25 +1.26
10 KOLEGA Samuel CRO 1:48.41 +1.42

21.09: Arretra in modo fatale Zubcic che perde la linea ed esce in alto

21.08: Niente da fare per lo statunitense Seymour che non trova mai il ritmo giusto ed esce di scena sul muro. Ora Zubcic

21.08: Due errori gravi in alto per Seymour che ha 1″10 di ritardo all’intermedio

21.07: Qualche frenata di troppo per il francese Amiez che è quinto con un ritardo di 61 centesimi da Gstrein. Ora Seymour

21.06: Amiez all’intermedio ha 3 centesimi di ritardo

21.05: Era ancora in testa all’ultimo rilevamento l’austriaco Raschner che inforca nelle ultime porte ed è fuori. Ora Amiez

21.04: Raschner all’intermedio ha 11 centesimi di vantaggio

21.03: Soffre tantissimo i primi segni sulla pista l’austriaco Pertl che accumula un ritardo di 1″28 ed è ottavo. Ora Raschner

21.02: Pertl all’intermedio ha 65 centesimi di ritardo

21.01: Non particolarmente aggressivo e preciso il tedesco Holzmann che deve accontentarsi della quinta posizione a 97 centesimi dalla vetta. Ora Pertl

21.00: Holzmann all’intermedio ha 29 centesimi di ritardo

20.59. Subito fuori il belga Marchant che inforca in alto. Ora Holzmann

20.58: perde tutto il vantaggio nella parte conclusiva ed è secondo il bulgaro Popov a 1 decimo da Gstrein. Nel finale adesso sembra iniziare a segnarsi la pista. Ora Marchant

20.57: Popov all’intermedio ha 4 centesimi di vantaggio

20.56: E’ secondo il greco Ginnis con un ritardo di 28 centesimi. Non particolarmente brillante nel finale. Ora Popov

20.55: Ginnis all’intermedio ha 12 centesimi di vantaggio

20.54. Tocca con lo scarpone in curva verso sinistra, incrocia le punte lo svizzero Schmidiger che scivola ed è fuori. Ora Ginnis

20.54: All’intermedio Schmidiger ha 24 centesimi di ritardo

20.53: Perde qualcosa nel finale ma riesce comunque a restare davanti con margine l’austriaco Gstrein che è primo con 46 centesimi di vantaggio. Ora Schmidiger

20.52: 62 centesimi di vantaggio per Gstrein all’intermedio

20.51: Finale non all’altezza di Strolz per il belga Maes che si inserisce in seconda posizione a 64 centesimi dall’austriaco. Ora Gstrein

20.50: Maes all’intermedio ha un centesimo di ritardo

20.49. Gran finale per l’austriaco Strolz che chiude con 7 decimi di vantaggio e va al comando. Ora Maes

20.49. All’intermedio Strolz ha 37 centesimi di vantaggio

20.48. perde tanto nel finale il croato Kolega che chiude con 26 centesimi di ritardo ed è secondo. Ora Strolz

20.47: Kolega all’intermedio ha 17 centesimi di vantaggio

20.46: Tempo complessivo di 1’48″15 per il campione mondiale Foss-Solevaag, primo tempo di riferimento

20.44: Continua a piovere su Schladming, temperatura di 5 gradi al traguardo

20.42. Questa la classifica dopo la prima manche:

1 STRASSER Linus GER 50.46
2 HAUGAN Timon NOR 50.56 +0.10
3 NOEL Clement FRA 50.82 +0.36
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
5 VINATZER Alex ITA 51.13 +0.67
6 YULE Daniel SUI 51.24 +0.78
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 51.44 +0.98
8 FELLER Manuel AUT 51.50 +1.04
9 STEEN OLSEN Alexander NOR 51.62 +1.16
10 ROCHAT Marc SUI 51.72 +1.26
11 JAKOBSEN Kristoffer SWE 51.76 +1.30
12 MEILLARD Loic SUI 51.77 +1.31
13 SALA Tommaso ITA 51.88 +1.42
14 RYDING Dave GBR 52.08 +1.62
15 AERNI Luca SUI 52.23 +1.77
16 ZUBCIC Filip CRO 52.44 +1.98
17 AMIEZ Steven FRA 52.64 +2.18
17 SEYMOUR Jett USA 52.64 +2.18
19 RASCHNER Dominik AUT 52.75 +2.29
20 PERTL Adrian AUT 52.78 +2.32
20 HOLZMANN Sebastian GER 52.78 +2.32
22 MARCHANT Armand BEL 52.79 +2.33
23 POPOV Albert BUL 52.81 +2.35
24 GINNIS AJ GRE 52.91 +2.45
25 SCHMIDIGER Reto SUI 52.95 +2.49
26 GSTREIN Fabio AUT 53.06 +2.60
27 MAES Sam BEL 53.27 +2.81
28 STROLZ Johannes AUT 53.31 +2.85
29 KOLEGA Samuel CRO 53.35 +2.89
30 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 53.36 +2.90

20.39: La seconda manche sarà tracciata dal tecnico norvegese Chilristian Mitter

20.36: Purtroppo ha perso moltissimo nel finale Tommaso Sala (13°, +1.42), che avrebbe potuto tranquillamente essere tra i primi dieci a metà gara. Nessuno degli altri azzurri si è qualificato: Stefano Gross (31°, +2.93), Matteo Canins (42°, +4.43) , Simon Maurberger (45°, +4.64) e Corrado Barbera (48°, +4.86). Tobias Kastlunger è uscito nell’ultimo tratto, ma aveva già un distacco pesante.

20.33: Sesto lo svizzero Daniel Yule (+0.78), che ha preceduto il norvegese Henrik Kristoffersen (+0.98) e Manuel Feller (+1.04), che forse è sceso nel momento peggiore possibile per la pista, che si lisciata dopo le primissime discese e che non aveva ancora formato il segno da seguire. Completano la Top-10 il norvegese Alexander Steen Olsen (+1.16) e lo svizzero Marc Rochat (+1.26).

20.30: Davvero ottima la prima manche di Alex Vinatzer, partito con il pettorale 18 e bravissimo ad inserirsi al quinto posto con 67 centesimi da Strasser. L’altoatesino ha perso come tutti sul muro finale, ma è stato bravissimo a sfruttare il segno che si è lasciato sulla pista, facendo correre molto lo sci. Adesso, però, è fondamentale confermarsi anche nella seconda manche, per non gettare nuovamente via la possibilità di un buon risultato.

20.27: Al secondo posto c’è il norvegese Timon Haugan (pettorale 12), staccato appena di 10 centesimi dalla vetta. Terzo il francese Clement Noel con un ritardo di 36 centesimi da Strasser, mentre quarto è l’altro norvegese Atle Lie McGrath (11) a 62 centesimi dalla testa della classifica.

20.24: Strasser ha fatto la differenza nel tratto centrale, riuscendo poi a chiudere al meglio. La lotta per la vittoria e per il podio davvero apertissima.

20.21: Nonostante un po’ di pioggia il manto ha tenuto benissimo, come dimostrano gli inserimenti dal secondo e terzo gruppo di merito, compreso il nostro Alex Vinatzer.

20.18: Da Kitzbuehel a Schladming è ancora Linus Strasser a comandare la classifica. Continua l’ottimo momento di forma del tedesco che conduce dopo la prima manche dello slalom in notturna sulla Planai.

20.15: Buonasera agli amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom di Schladming in Austria, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile

19.20: Per il momento è tutto, grazie per averci seguito, appuntamento alle 20.45, a più tardi!

19.19: Questa la classifica della prima manche:

1 STRASSER Linus GER 50.46
2 HAUGAN Timon NOR 50.56 +0.10
3 NOEL Clement FRA 50.82 +0.36
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
5 VINATZER Alex ITA 51.13 +0.67
6 YULE Daniel SUI 51.24 +0.78
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 51.44 +0.98
8 FELLER Manuel AUT 51.50 +1.04
9 STEEN OLSEN Alexander NOR 51.62 +1.16
10 ROCHAT Marc SUI 51.72 +1.26
11 JAKOBSEN Kristoffer SWE 51.76 +1.30
12 MEILLARD Loic SUI 51.77 +1.31
13 SALA Tommaso ITA 51.88 +1.42
14 RYDING Dave GBR 52.08 +1.62
15 AERNI Luca SUI 52.23 +1.77
16 ZUBCIC Filip CRO 52.44 +1.98
17 AMIEZ Steven FRA 52.64 +2.18
17 SEYMOUR Jett USA 52.64 +2.18
19 RASCHNER Dominik AUT 52.75 +2.29
20 PERTL Adrian AUT 52.78 +2.32
20 HOLZMANN Sebastian GER 52.78 +2.32
22 MARCHANT Armand BEL 52.79 +2.33
23 POPOV Albert BUL 52.81 +2.35
24 GINNIS AJ GRE 52.91 +2.45
25 SCHMIDIGER Reto SUI 52.95 +2.49
26 GSTREIN Fabio AUT 53.06 +2.60
27 MAES Sam BEL 53.27 +2.81
28 STROLZ Johannes AUT 53.31 +2.85
29 KOLEGA Samuel CRO 53.35 +2.89
30 FOSS-SOLEVAAG Sebastian NOR 53.36 +2.90

31 GROSS Stefano ITA 53.39 +2.93
42 CANINS Matteo ITA 54.89 +4.43
45 MAURBERGER Simon ITA 55.10 +4.64
48 BARBERA Corrado ITA 55.32 +4.86

19.17: Anche Radamus è fuori dai 30. Due gli azzurri qualificati, un ottimo Vinatzer quinto, che va a caccia del primo podio stagionale e un buon Sala che ha sbagliato nel finale ed è comunque 13mo. Strasser si conferma slalomista del momento, Norvegia dominante con 4 atleti nei primi 10 posti

19.11: Ottima prima parte di gara di Canins che poi perde il ritmo nel finale, accumula 4″43 di ritardo ed è 42mo

19.10: Fuori Von Gruenigen, ora Anguenot e tra poco Canins, ultimo azzurro

19.06: Non ci sono nuovi ingressi fra i 30 con le ultime discese

19.05: Niente da fare anche per l’azzurro Barbera, 41mo a 4″86

19.04: Ultimo posto per Kato a 5″49, eliminato. Ora Barbera

19.03: Ritardo pesantissimo per l’azzurro Maurberger, 40mo a 4″64

19.01: Fuori dai 30 Solberg, esce nel finale il canadese Jordan

18.59: Lo svizzero Scmidiger si inserisce in 25ma posizione con un ritardo di 2″49 e Gross esce dai 30

18.56: Subito fuori l’atteso francese Rassat

18.55: Esce nel finale lo statunitense Ritchie che era sui tempi di Maes

18.55: Buona manche del belga Maes che è 25mo a 2″81, Gross ora è 30mo

18.54: Fuori dai 30 anche Tremmel che ha commesso tanti errori

18.52: Inforca lo statunitense Winters, il giovane norvegese Gunleiksrud è fuori dai 30

18.51: Si conferma in grande forma il belga Marchant che scia bene e si qualifica per la seconda manche con il 22mo tempo a 2″33. Gross è 29mo

18.50: Grande manche dello statunitense Seymour che doma la Planai ed è 17mo a 2″18 dalla testa

18.49. Inforcata e caduta senza conseguenze per lo spagnolo Salarich

18.48: Tanti errori per lo spagnolo Del Campo che è 28mo a 3″46

18.48. Anche Nef non sarà al via nella seconda manche: ritardo di 4″02, al momento è 29mo

18.47. Ritardo di 3″89 per il britannico Major che non sarà nella seconda manche

18.46: Qualificazione molto difficile per l’azzurro Gross che è 27mo a 2″93

18.46: Gross all’intermedio ha 1″32 di ritardo

18.45: Esce poco prima dell’ultimo rilevamento dopo un grave errore il croato Kranjec. Ora Gross

18.40: Questa la classifica dopo le prime 30 discese:

1 STRASSER Linus GER 50.46
2 HAUGAN Timon NOR 50.56 +0.10
3 NOEL Clement FRA 50.82 +0.36
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
5 VINATZER Alex ITA 51.13 +0.67
6 YULE Daniel SUI 51.24 +0.78
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 51.44 +0.98
8 FELLER Manuel AUT 51.50 +1.04
9 STEEN OLSEN Alexander NOR 51.62 +1.16
10 ROCHAT Marc SUI 51.72 +1.26
11 JAKOBSEN Kristoffer SWE 51.76 +1.30
12 MEILLARD Loic SUI 51.77 +1.31
13 SALA Tommaso ITA 51.88 +1.42
14 RYDING Dave GBR 52.08 +1.62
15 AERNI Luca SUI 52.23 +1.77
16 ZUBCIC Filip CRO 52.44 +1.98
17 AMIEZ Steven FRA 52.64 +2.18
18 RASCHNER Dominik AUT 52.75 +2.29
19 PERTL Adrian AUT 52.78 +2.32
19 HOLZMANN Sebastian GER 52.78 +2.32

18.39. Inforca nel finale anche l’azzurro Kastlunger che comunque avrebbe fatto molta fatica ad entrare fra i 30

18.38: Kastlunger all’intermedio ha 1″42 di ritardo

18.37: Inforcata nel finale per il croato Rodes che aveva già sbagliato in alto. Ora Kastlunger

18.36: Il francese Amiez perde qualcosa di troppo nel finale, dopo un’ottima prima parte di casa, ha 2″18 di ritardo ed è 17mo

18.33: Anche l’austriaco Strolz accumula un ritardo pesante, 2″85 dalla testa ed è 23mo.

18.32: Ritardo pesante per il campione del mondo di Cortina, il norvegese Foss-Solevaag che chiude a 2″90 dalla testa ed è 24mo

18.29: Ultimo posto per Kolega a 2″89 dalla testa, meglio lo svizzero Aerni che si inserisce al 15mo posto con un ritardo di 1″77

18.27. Macchinoso e poco brillante l’austriaco Pertl che è 17mo a 2″32 dalla testa. Ora Kolega

18.26: Questa la classifica dopo le prime 22 discese:

1 STRASSER Linus GER 50.46
2 HAUGAN Timon NOR 50.56 +0.10
3 NOEL Clement FRA 50.82 +0.36
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
5 VINATZER Alex ITA 51.13 +0.67
6 YULE Daniel SUI 51.24 +0.78
7 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 51.44 +0.98
8 FELLER Manuel AUT 51.50 +1.04
9 STEEN OLSEN Alexander NOR 51.62 +1.16
10 ROCHAT Marc SUI 51.72 +1.26
11 JAKOBSEN Kristoffer SWE 51.76 +1.30
12 MEILLARD Loic SUI 51.77 +1.31
13 SALA Tommaso ITA 51.88 +1.42
14 RYDING Dave GBR 52.08 +1.62
15 ZUBCIC Filip CRO 52.44 +1.98

18.24: Fatica a trovare il ritmo giusto l’austriaco Raschner che limita i danni nel finale e chiude a 2″29 dalla testa, è 16mo

18.23: Raschner all’intermedio ha un ritardo di 1″07

18.22: Perde terreno nella seconda parte di gara il tedesco Holzmann che chiude con un ritardo pesante di 2″32 ed è 16mo. Ora Raschner

18.21: Holzmann all’intermedio ha 67 centesimi di ritardo

18.19: Fatica il greco Ginnis che commette qualche errore e chiude con un ritardo di 2″45 ed è 17mo. Ora Holzmann

18.18: GRANDE MANCHE DI VINATZER!!! E’ QUINTO con un ritardo di 67 centesimi! In lotta per il podio c’è anche lui, bravo a sfruttare il segno che si è formato su ogni palo, traiettoria poco diretta ma velocità alta!

18.18. Vinatzer ha un ritardo all’intermedio di 19 centesimi

18.17: Ritardo pesante per il bulgaro Popov che chiude con un ritardo di 2″35 ed è 15mo al momento. Ora Alex Vinatzer

18.16: Popov all’intermedio ha 87 centesimi di ritardo

18.15: Accumula 1″98 di ritardo il croato Zubcic che si inserisce in 14ma posizione. Ora Popov

18.14: All’intermedio Zubcic ha 49 centesimi di ritardo

18.13: Questa la classifica quando sono scesi i primi 15 atleti:

1 STRASSER Linus GER 50.46
2 HAUGAN Timon NOR 50.56 +0.10
3 NOEL Clement FRA 50.82 +0.36
4 MCGRATH Atle Lie NOR 51.08 +0.62
5 YULE Daniel SUI 51.24 +0.78
6 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 51.44 +0.98
7 FELLER Manuel AUT 51.50 +1.04
8 STEEN OLSEN Alexander NOR 51.62 +1.16
9 ROCHAT Marc SUI 51.72 +1.26
10 JAKOBSEN Kristoffer SWE 51.76 +1.30

18.12: Passivo e poco brillante l’austriaco Gstrein che chiude con un ritardo di 2″60 ed è 14mo

18.11: All’intermedio Gstrein ha 89 centesimi di ritardo

18.10: gara simile a chi lo ha preceduto per lo svizzero Rochat che è nono a 1″26 dalla testa. Ora Gstrein

18.09: Rochat all’intermedio ha 32 centesimi di ritardo

18.08: Commette un errore abbastanza grave nella parte centrale lo svedese Jakobsen che si inserisce in nona posizione a 1″30 dalla testa. Ora Rochat

18.08: Jakobsen all’intermedio ha 39 centesimi di ritardo

18.07: Che gara del norvegese Haugan! Il norvegese è secondo a 10 centesimi. E’ calata la pioggia e sicuramente gli atleti che scendono ora sono leggermente avvantaggiati. Ora Jakobsen

18.06: Haugan all’intermedio ha 11 centesimi di ritardo

18.05: Grande gara del norvegese McGrath che si avvicina alla testa, chiude con 62 centesimi di ritardo ed è terzo al momento. Ora Haugan

18.04: All’intermedio McGrath ha 21 centesimi di ritardo

18.03: Stava disputando un’ottima manche l’azzurro sala ma lascia qualche decimo nel finale con un errore di linea che lo mette all’ottavo posto a 1″42 dalla vetta. Ora McGrath

18.02: All’intermedio Sala ha 59 centesimi di ritardo

18.01: Commette un errore grave il norvegese Steen Olsen che deve frenare nel finale e chiude a 1″16 dalla testa, è sesto! Ora il primo degli azzurri. Tommaso Sala

18.00: 18 centesimi di ritardo all’intermedio per Steen Olsen

17.58: Non riesce mai a trovare il ritmo giusto il britannico Ryding che chiude la sua prova a 1″62 dalla testa. Ora Steen Olsen

17.57: Limita i danni lo svizzero Yule che chiude con un ritardo di 78 centesimi ed è terzo, adesso fare meglio non è facile. La pista si è lisciata e non permette di attaccare come qualche minuto fa. Ora Ryding

17.57: Yule all’intermedio ha 16 centesimi di ritardo

17.55: E’ dura stare sui tempi di Strasser, Feller non commette errori ma non riesce ad essere preciso, chiude con un ritardo di 1″04 ed è quarto. Ora Yule

17.54: All’intermedio Feller ha 42 centesimi di ritardo

17.53: Perde progressivamente il norvegese Kristoffersen ma adesso la pioggia che si fa intensa può essere un fattore: è terzo a 98 centesimi dalla vetta. Ora il capoclassifica Feller

17.51: perde tantissimo nella parte centrale della gara lo svizzero Meillard che ha patito la tracciatura, frenando ad ogni curva. Ritardo di 1″31. Inizia a piovere e tocca a Kristoffersen

17.50: Buona la prova del tedesco Strasser che è in fiducia e va al comando con 36 centesimi di vantaggio. Ora Meillard

17.49: Manche discreta per Noel, non perfetto il francese che una sbavatura nella parte finale l’ha commessa. primo tempo di riferimento è 50″82

17.46: La svizzero Zenhaeusern perde il ritmo nel finale e cade senza conseguenze

17.45: Zenhauserno al cancelletto

17.44: Tempo parzialmente nuvoloso su Schladming, 8 gradi la temperatura

17.42: La prima manche è disegnata dal francese Fabian Munier, la seconda manche sarà tracciata dal norvegese Chilristian Mitter
17.40: Questa la lista dei partenti dello slalom di Schladming:
1 511902 ZENHAEUSERN Ramon 1992 SUI Rossignol
2 6190403 NOEL Clement 1997 FRA Dynastar
3 202451 STRASSER Linus 1992 GER Rossignol
4 512182 MEILLARD Loic 1996 SUI Rossignol
5 422304 KRISTOFFERSEN Henrik 1994 NOR Van deer racing
6 54063 FELLER Manuel 1992 AUT Atomic
7 511996 YULE Daniel 1993 SUI Fischer
8 220689 RYDING Dave 1986 GBR Fischer
9 422766 STEEN OLSEN Alexander 2001 NOR Rossignol
10 6291574 SALA Tommaso 1995 ITA Dynastar
11 422732 McGRATH Atle Lie 2000 NOR Head
12 422507 HAUGAN Timon 1996 NOR Van deer racing
13 502015 JAKOBSEN Kristoffer 1994 SWE Fischer
14 511899 ROCHAT Marc 1992 SUI Nordica
15 54444 GSTREIN Fabio 1997 AUT Atomic
16 380335 ZUBCIC Filip 1993 CRO Atomic
17 92720 POPOV Albert 1997 BUL Head
18 6293171 VINATZER Alex 1999 ITA Atomic
19 54170 MATT Michael 1993 AUT Blizzard
20 6531063 GINNIS A. 1994 GRE Fischer
21 202520 HOLZMANN Sebastian 1993 GER Voelkl
22 54252 RASCHNER Dominik 1994 AUT Fischer
23 54348 PERTL Adrian 1996 AUT Voelkl
24 380377 KOLEGA Samuel 1999 CRO Rossignol
25 511983 AERNI Luca 1993 SUI Fischer
26 422082 FOSS-SOLEVAAG Sebastian 1991 NOR Voelkl
27 54093 STROLZ Johannes 1992 AUT Head
28 6190558 AMIEZ Steven 1998 FRA Rossignol
29 380361 RODES Istok 1996 CRO Voelkl
30 6293252 KASTLUNGER Tobias 1999 ITA Head
31 561244 KRANJEC Zan 1992 SLO Rossignol
32 293797 GROSS Stefano 1986 ITA Voelkl
33 221223 MAJOR Billy 1996 GBR Fischer
34 512203 NEF Tanguy 1996 SUI Atomic
35 491853 del CAMPO Juan 1994 ESP Atomic
36 491879 SALARICH Joaquim 1994 ESP Rossignol
37 6532163 SEYMOUR Jett 1998 USA Fischer
38 60253 MARCHANT Armand 1997 BEL Head
39 6531936 WINTERS Luke 1997 USA Rossignol
40 422730 GUNLEIKSRUD Halvor Hilde 2000 NOR Head
41 202615 TREMMEL Anton 1994 GER Nordica
42 60261 MAES Sam 1998 BEL Voelkl
43 6532592 RITCHIE Benjamin 2000 USA Dynastar
44 6190543 RASSAT Paco 1998 FRA Salomon
45 103729 READ Erik 1991 CAN Atomic
46 54630 STURM Joshua 2001 AUT Voelkl
47 221236 TAYLOR Laurie 1996 GBR Head
48 511908 SCHMIDIGER Reto 1992 SUI Nordica
49 422803 SOLBERG Eirik Hystad 2002 NOR
50 104710 JORDAN Asher 1999 CAN Atomic
51 561378 MAROVT Tijan 1998 SLO Head
52 6291430 MAURBERGER Simon 1995 ITA Fischer
53 6300451 KATO Seigo 1998 JPN Atomic
54 6294327 BARBERA Corrado 2002 ITA Fischer
55 54729 PRAMSTALLER Kilian 2002 AUT Blizzard
56 6190909 DESGRIPPES Hugo 2000 FRA Dynastar
57 422893 BRAEKKEN Theodor 2004 NOR Atomic
58 502617 AX SWARTZ Fabian 2004 SWE Van deer racing
59 180889 POHJOLAINEN Jesper 2001 FIN Head
60 502433 HANSSON William 2001 SWE Rossignol
61 104577 ALKIER Justin 1998 CAN Rossignol
62 512120 von GRUENIGEN Noel 1995 SUI Fischer
63 6190628 ANGUENOT Leo 1998 FRA Rossignol
64 6300464 KOYAMA Yohei 1998 JPN Head
65 6292914 CANINS Matteo 1998 ITA Voelkl
66 6191203 AULNETTE Auguste 2002 FRA Salomon
67 430633 JASICZEK Michal 1994 POL Voelkl
68 492197 GARAY Aingeru 1998 ESP Rossignol
69 20378 ESTEVE Axel 1994 AND Fischer
70 202873 PFOEDERL Nikolaus 1998 GER Nordica
71 193967 MUFFAT-JEANDET Victor 1989 FRA Salomon
72 30388 BIRKNER de MIGUEL Tomas 1997 ARG
73 54368 BORGNAES Christian 1996 DEN Salomon
74 6532084 RADAMUS River 1998 USA Rossigno

17.38: Al via per l’Italia anche Simon Maurberger, Stefano Gross, Tobias Kastlunger e Matteo Canins.

17.36: Più complicata la situazione di Alex Vinatzer che sembra aver perso smalto nello slalom in modo direttamente proporzionale di quanto invece è cresciuto in gigante. Serve un equilibrio delle potenzialità e serve qualche conferma della crescita in slalom da parte del bronzo mondiale in carica, che domenica scorsa ha chiuso 16mo a Kitzbuehel

17.33: L’Italia deve fare i conti con un momento non facile dei protagonisti della disciplina. Le buone notizie arrivano da Tommaso Sala che sembra essersi messo alle spalle il periodo difficile legato all’infortunio e aver ritrovato la miglior condizione: il settimo posto (dopo essere stato terzo al termine della prima manche) di Adelboden e il nono posto di Kitzbuehel parlano chiaro

17.30: Tra i big che possono dire la loro per la vittoria, pur non essendo delle due nazioni che meglio hanno fatto finora, c’è Clement Noel, il francese che finora ha raccolto abbastanza poco in stagione, il tedesco Linus Strasser, trionfatore di Kitzbuehel, il britannico Dave Ryding che finora si è ben comportato e gli elvetici Daniel Yule, terzo domenica scorsa, e Ramon Zenhaeusern.

17.27: Si preannuncia un’altra battaglia tra le due scuole dominanti in questa fase: da una parte quella austriaca, con anche Dominik Raschner, terzo quest’anno ad Adelboden e Michael Matt, terzo nella doppietta di novembre a Gurgl, dall’altra quella norvegese con Atle McGrath che ha già colto un secondo posto, Alexander Steen Olsen, che ad Adelboden era in testa al termine della prima manche e poi è uscito, Tim Haugan, nono ad Adelboden e un Henrik Kristoffersen alle prese con tanti problemi, reduce da qualche uscita di troppo nella prima parte della stagione

17.24: Manuel Feller, che guida la classifica di specialità grazie ai due successi ottenuti finora, è il favorito numero uno anche sulle nevi di casa di schladming. L’austriaco sembra aver superato le difficoltà che hanno caratterizzato gran parte della sua carriera finora, ha messo da parte le scorribande spericolate fra i pali e sembra aver trovato la giusta continuità che potrebbe permettergli di conquistare la sfera di cristallo di specialità.

17.21: Si preannuncia spettacolo ed incertezza come è stato finora nei quattro slalom fin qui disputati, vinti da due atleti austriaci, due da Manuel Feller e uno da Marco Schwarz che non potrà essere della sfida perchè infortunato, e dal tedesco Linus Strasser domenica scorsa.

17.18: Si conclude la due giorni di gare sulla Planai con il classico slalom infrasettimanale che infiamma il pubblico austriaco, che si presenta come da tradizione numerosissimo su una delle piste più belle del circuito.

17.15: Buongiorno agli amici di OA Sport, e 17.15: Buongiorno agli amici di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom di Schladming in Austria, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile

LA DIRETTA LIVE DELLA PROVA DI DISCESA A CORTINA DALLE 11.00

Buongiorno agli amici di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom di Schladming in Austria, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile. Si conclude la due giorni di gare sulla Planai con il classico slalom infrasettimanale che infiamma il pubblico austriaco, che si presenta come da tradizione numerosissimo su una delle piste più belle del circuito. Si preannuncia spettacolo ed incertezza come è stato finora nei quattro slalom fin qui disputati, vinti da due atleti austriaci, due da Manuel Feller e uno da Marco Schwarz che non potrà essere della sfida perchè infortunato, e dal tedesco Linus Strasser domenica scorsa.

Manuel Feller, che guida la classifica di specialità grazie ai due successi ottenuti finora, è il favorito numero uno anche sulle nevi di casa di schladming. L’austriaco sembra aver superato le difficoltà che hanno caratterizzato gran parte della sua carriera finora, ha messo da parte le scorribande spericolate fra i pali e sembra aver trovato la giusta continuità che potrebbe permettergli di conquistare la sfera di cristallo di specialità. Si preannuncia un’altra battaglia tra le due scuole dominanti in questa fase: da una parte quella austriaca, con anche Dominik Raschner, terzo quest’anno ad Adelboden e Michael Matt, terzo nella doppietta di novembre a Gurgl, dall’altra quella norvegese con Atle McGrath che ha già colto un secondo posto, Alexander Steen Olsen, che ad Adelboden era in testa al termine della prima manche e poi è uscito, Tim Haugan, nono ad Adelboden e un Henrik Kristoffersen alle prese con tanti problemi, reduce da qualche uscita di troppo nella prima parte della stagione.

Tra i big che possono dire la loro per la vittoria, pur non essendo delle due nazioni che meglio hanno fatto finora, c’è Clement Noel, il francese che finora ha raccolto abbastanza poco in stagione, il tedesco Linus Strasser, trionfatore di Kitzbuehel, il britannico Dave Ryding che finora si è ben comportato e gli elvetici Daniel Yule, terzo domenica scorsa, e Ramon Zenhaeusern.

L’Italia deve fare i conti con un momento non facile dei protagonisti della disciplina. Le buone notizie arrivano da Tommaso Sala che sembra essersi messo alle spalle il periodo difficile legato all’infortunio e aver ritrovato la miglior condizione: il settimo posto (dopo essere stato terzo al termine della prima manche) di Adelboden e il nono posto di Kitzbuehel parlano chiaro. Più complicata la situazione di Alex Vinatzer che sembra aver perso smalto nello slalom in modo direttamente proporzionale di quanto invece è cresciuto in gigante. Serve un equilibrio delle potenzialità e serve qualche conferma della crescita in slalom da parte del bronzo mondiale in carica, che domenica scorsa ha chiuso 16mo a Kitzbuehel. Al via per l’Italia anche Simon Maurberger, Stefano Gross, Tobias Kastlunger e Matteo Canins.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dello slalom di Schladming in Austria, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile, discesa dopo discesa per non perdere davvero nulla. Prima manche alle 17.45, seconda manche alle 20.45. Buon divertimento!

Foto: Pentaphoto