Seguici su

Biathlon

LIVE Biathlon, Inseguimento maschile Ruhpolding in DIRETTA: Giacomel sesto con 4 errori! Dale trionfa nel festival norvegese

Pubblicato

il

Tommaso Giacomel

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.21: Per oggi è tutto, grazie per averci seguito e buon pomeriggoio!

15.20: E’ stata una grande settimana per il biathlon italiano, quella di Ruhpolding con quattro podi e tanti ottimi risultati come questo sesto posto di Giacomel e fra qualche giorno si va ad Andterselva!

15.18. Ennesima tripletta norvegese a chiudere la tappa di Ruhplding che ha regalato grandi soddisfazioni all’Italia. Vince Dale, secondo posto per Christiansen, terzo J. Boe. L’Italia piazza quattro atleti in zona punti e Giacomel si conferma tra i grandissimi chiudendo sesto con quattro errori

15.17. Zeni con un errore è 26mo ed è un ottimo risultato, 30mo Braunhofer con un errore, 32mo per Bionaz con cinque errori

15.16: Quarto Jacquelin, quinto Strelow, sesto Giacomel che non è riuscito ad agganciare il tedesco, poi a completare la top 10 T. Boe, Ponsiluoma, Perrot e Rastorguievs

15.17: VINCE JOHANNES DALE, Secondo posto per Christiansen che batte in volata J. Boe, tripletta norvegese

15.16: Se ne va Dale! Alle spalle J. Boe e Christiansen, più indietro Jacquelin, Giacomel ha nel mirino Strelow

15.15: Al km 11.8 Christiansen, J. Boe, Dale, Jacquelin, a 4″ Strelow, a 13″ Giacomel, a 19″ T. Boe

15.13: Al km 11.2 davanti Christiansen, J. Boe, Dale, Strelow, Jacquelin, a 15″ T. Boe, Giacomel, a 26″ Rstorgujevs e Stroli

15.12: Davanti ci sono Christiansen, J. Boe, Dale, Strelow, Jacquelin, a 17″ T. Boe, a 19″ Giacomel, a 25″ Rstorgujevs e Strolia, un errore per Bionaz, Braunhofer, zero di Zeni che raggiunge gli altri azzurri

15.11: Zero di J,. Boe, Jacquelin, Strelow e Dale, un errore per Giacomel che è da top 10

15.10: Due errori per T. Boe

15.10: Due errori di Christiansen, si riapre tutto

15.09. Quarto poligono

15.08: Al km 9.3: Christiansen davanti, a 21″ T. Boe,  a 46″ Stalder, Strelow, Dale, Nawrath, J. Boe, Laegreid, Ponsiluoma, Giacomel, Jacquelin

15.06: Al km 8.7 Christiansen davanti, a 24″ T. Boe,  a 44″ Stalder, Strelow, Dale, Nawrath, J. Boe, Laegreid, a 52″ Ponsiluoma, Giacomel, Jacquelin

15.05. Christiansen davanti, a 19″ T. Boe,  a 33″ Stalder, a 40″ Strelow, DSale, Nawrath, a 47″ J. Boe, a 48″ Laegreid, a 52″ Giacomel e Jacquelin, ancora lo zero di Braunhofer che è 25mo davanti a Bionaz che ha comesso due errori, zero di Zeni che rsale

15.04: Un errore per Strelow e Nawrath, un errore per J. Boe e per Laegreid e putroppo anche per Giacomel

15.04: Un errore per T. Boe, due per Dale

15.03: Un errore per Christiansen in piedi

15.02. Terzo poligono

15.01: Al km 6.8 Christiansen davanti, a 22″ T. Boe e Dale, a 45″ Strelow, a 48″ Nawrath, a 55″ Laegreid, J. Boe, a 1’00” Stalder, a 1’06” Giacomel

15.00: Al km 6.2 Christiansen davanti, a 22″ T. Boe e Dale, a 41″ Strelow, a 51″ Nawrath, a 55″ Laegreid, Stalder, J. Boe, a 1’06” Giacomel

14.59. Christiansen davanti, a 22″ T. Boe e Dale, a 33″ Strelow, a 46″ Nawrath, a 52″ Laegreid, Stalder, J. Boe, a 1’02” Giacomel, un errore per Bionaz. Zero Braunhofer 26mo a 1’44”, un errore Zeni

14.58: Due errori di Giacomel che esce dalla zona podio, due errori anche per Jacquelin, non sbagliano gli altri

14.57: Non sbaglia Christiansen e se ne va

14.56: Secondo poligono

14.55: Al km 4.3 Christiansen davanti, a 18″ Dale, T. Boe, Giacomel, a 31″ Jacquelin, a 36″ Strelow, a 49″ Stalder, Nawrath, Kuehn, Perrot

14.54: Al km 3.7 Christiansen davanti, a 19″ Dale, T. Boe, Giacomel, a 33″ Jacquelin, a 35″ Strelow, a 46″ Stalder

14.53: Zero di Zeni e Braunhofer

14.52: All’uscita del primo poligono: davanti Christiansen, a 16″ Dale, T. Boe, Giacomel, a 28″ Strelow, a 35″ Jacquelin, Stalder. Senza errori Bionaz a 1’07”

14.51: Zero di Giacomel, Dale e T. Boe, un errore di Jacquelin, un errore per Laegreid e J. Boe da dietro

14.51: Christiansen non sbaglia e riparte

14.50: Primo poligono

14.49. Al km 1.8 Christiansen davanti, a 20″ Giacomel, Dale, T. Boe e Jacquelin, a 39″ Strelow, Stalder, J. Boe, Hartweg, a 43″ Laegreid, a 1’09” Bionaz

14.47: Al km 1.2 Christiansen davanti, a 19″ Giacomel e Dale, a 22″ T. Boe e Jacquelin, a 39″ Strelow, a 42″ Stalder, J. Boe, Hartweg, Laegreid

14.45: Partita la gara

14.43: Per quanto riguarda gli altri italiani oltre a Giacomel, ha terminato la prova con una buona 20ma posizione, a 1’05” dalla vetta, Didier Bionaz (1+0), mentre hanno concluso la gara rispettivamente in 34ma (+1’31”, 0+0) e 35ma (+1’32”, 1+0) gli ottimi Patrick Braunhofer ed Elia Zeni. Questi italiani appena citati si sono dunque qualificati per l’inseguimento di oggi (riservato ai migliori 60 della sprint), a differenza purtroppo di Lukas Hofer, ieri in grande difficoltà e alla fine 80° al traguardo con un ritardo di 2’25” (1+3) dal primo posto.

14.40: Quinto a partire a 23”0 sarà il norvegese Johannes Dale-Skjevdal con due errori in piedi e sesto a 33”8 il tedesco Justus Strelow (0+1). A chiudere la top ten troviamo poi lo svizzero Sebastian Stalder, settimo a 39”4 (0+0) da Christiansen, l’altro svizzero Niklas Hartweg, ottavo a 41”8 (0+1), il norvegese Johannes Boe, nono a 43”6 (1+0), e l’altro norvegese Sturla Holm Laegreid, decimo a 44”0 (0+1).

14.37: Terzo posto con 20”1 di ritardo per il norvegese Tarjei Boe, anche lui con il doppio zero ma nel complesso più lento rispetto allo straordinario Giacomel, mentre ha terminato la gara in quarta piazza il francese Emilien Jacquelin. Quest’ultimo è uscito dall’ultimo poligono in prima posizione con un vantaggio di 5”4 su Christiansen dopo il doppio zero, ma poi è crollato nell’ultimo giro sugli sci e ha dunque concluso la prova addirittura fuori dal podio, con un ritardo di 20”9 dal vincitore.

14.34: Meglio dell’azzurro ha fatto appunto soltanto il norvegese Vetle Sjaastad Christiansen, che ha trovato lo zero e ha chiuso la gara con 16”9 di vantaggio su Giacomel.

14.31: Splendida ieri la prestazione di Giacomel. Dopo l’errore a terra, l’azzurro ha cambiato marcia e, grazie a un ottimo passo sugli sci (per lui terzo miglior tempo a fine gara in questo fondamentale) e al 5/5 nella serie in piedi (con un range time di spessore), è andato a prendersi un secondo posto di grandissimo prestigio.

14.28: Ieri nella sprint il successo è andato al norvegese Vetle Sjaastad Christiansen, che ha risposto così all’esclusione di Oberhof, mentre al secondo posto si è piazzato un grandissimo Tommaso Giacomel, al primo podio in carriera in una sprint di Coppa del Mondo, del settimo in assoluto se si considerano anche le gare a squadre.

14.25: Buongiorno e benvenuti alla diretta live dell’inseguimento, sulla distanza dei 12.5 km, in programma ad Ruhpolding in Germania, terza gara della quinta tappa di Coppa del Mondo maschile 2023-2024.

LA DIRETTA LIVE DELL’INSEGUIMENTO FEMMINILE DI BIATHLON DALLE 12.30

Startlist, programma, orari, tv e streaming dell’inseguimento maschile di Ruhpolding I convocati azzurri per RuhpoldingClassifica di Coppa del Mondo maschilePresentazione della tappa maschile di RuhpoldingLa cronaca della sprint maschile di Ruhpolding 

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’inseguimento, sulla distanza dei 12.5 km, in programma ad Ruhpolding in Germania, terza gara della quinta tappa di Coppa del Mondo maschile 2023-2024. Ieri nella sprint il successo è andato al norvegese Vetle Sjaastad Christiansen, che ha risposto così all’esclusione di Oberhof, mentre al secondo posto si è piazzato un grandissimo Tommaso Giacomel, al primo podio in carriera in una sprint di Coppa del Mondo, del settimo in assoluto se si considerano anche le gare a squadre.

Splendida ieri la prestazione di Giacomel. Dopo l’errore a terra, l’azzurro ha cambiato marcia e, grazie a un ottimo passo sugli sci (per lui terzo miglior tempo a fine gara in questo fondamentale) e al 5/5 nella serie in piedi (con un range time di spessore), è andato a prendersi un secondo posto di grandissimo prestigio. Meglio dell’azzurro ha fatto appunto soltanto il norvegese Vetle Sjaastad Christiansen, che ha trovato lo zero e ha chiuso la gara con 16”9 di vantaggio su Giacomel.

Terzo posto con 20”1 di ritardo per il norvegese Tarjei Boe, anche lui con il doppio zero ma nel complesso più lento rispetto allo straordinario Giacomel, mentre ha terminato la gara in quarta piazza il francese Emilien Jacquelin. Quest’ultimo è uscito dall’ultimo poligono in prima posizione con un vantaggio di 5”4 su Christiansen dopo il doppio zero, ma poi è crollato nell’ultimo giro sugli sci e ha dunque concluso la prova addirittura fuori dal podio, con un ritardo di 20”9 dal vincitore.

Quinto a partire a 23”0 sarà il norvegese Johannes Dale-Skjevdal con due errori in piedi e sesto a 33”8 il tedesco Justus Strelow (0+1). A chiudere la top ten troviamo poi lo svizzero Sebastian Stalder, settimo a 39”4 (0+0) da Christiansen, l’altro svizzero Niklas Hartweg, ottavo a 41”8 (0+1), il norvegese Johannes Boe, nono a 43”6 (1+0), e l’altro norvegese Sturla Holm Laegreid, decimo a 44”0 (0+1).

Per quanto riguarda gli altri italiani oltre a Giacomel, ha terminato la prova con una buona 20ma posizione, a 1’05” dalla vetta, Didier Bionaz (1+0), mentre hanno concluso la gara rispettivamente in 34ma (+1’31”, 0+0) e 35ma (+1’32”, 1+0) gli ottimi Patrick Braunhofer ed Elia Zeni. Questi italiani appena citati si sono dunque qualificati per l’inseguimento di oggi (riservato ai migliori 60 della sprint), a differenza purtroppo di Lukas Hofer, ieri in grande difficoltà e alla fine 80° al traguardo con un ritardo di 2’25” (1+3) dal primo posto.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE dell’inseguimento, sulla distanza dei 12.5 km, in programma ad Ruhpolding in Germania, terza gara della quinta tappa di Coppa del Mondo maschile 2023-2024 in programma oggi, domenica 14 gennaio, alle ore 14.45. Buon divertimento con la nostra Diretta Live in tempo reale!

Foto Federico Angiolini