Seguici su

Artistica

LIVE Ginnastica artistica, Mondiali 2023 in DIRETTA: ITALIA ALLE OLIMPIADI! Moschettieri ai Giochi dopo 12 anni

Pubblicato

il

Italia ginnastica

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DEI MONDIALI DI GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILI DALLE 16.00

Grazie a tutti per averci seguito in questa intensa mattinata. Restate con noi per cronaca, qualificati alle finali e altri approfondimenti. Appuntamento alle ore 16.00 per le qualificazioni femminili, ci sarà subito l’Italia in pedana!

14.15 Andare alle Olimpiadi con questa squadra per cercare un difficilissimo podio nel team event, oppure inserire qualche specialista di razza (pensiamo a Carlo Macchini alla sbarra, Salvatore Maresca e Marco Lodadio agli anelli, Edoardo De Rosa al cavallo) per cercare un colpaccio su un attrezzo? Questa sarà una domanda su cui il DT Giuseppe Cocciaro dovrà riflettere nei prossimi mesi.

14.13 L’Italia ha fornito una prestazione solida e compatta, da vera squadra unita. Pochi errori gravi, qualche sbavatura sempre recuperata. Si è chiuso con 248.8, in primavera si erano vinti gli Europei con 249.5: il livello è elevatissimo. Al momento Giappone, Gran Bretagna e USA sembrano avere una marcia in più, in attesa del recupero della Cina.

14.11 Yumin Abbadini e Lorenzo Minh Casali si sono qualificati per la finale all-around, rispettivamente con l’undicesimo e il quindicesimo punteggio: 82.532 e 82.065, li rivedremo in pedana giovedì sera.

14.09 MATTEO LEVANTESI IN FINALE ALLE PARALLELE PARI. L’azzurro è settimo con 14.833 e domenica prossima tornerà in scena per disputare l’atto conclusivo di specialità. Il marchigiano è l’unico Moschettiere a essere rientrato tra i migliori otto su un attrezzo: Nicola Bartolini decimo al corpo libero (seconda riserva), Yumin Abbadini undicesimo alla sbarra (seconda riserva).

14.08 Le otto finaliste si sono qualificate alle Olimpiadi di Parigi 2024 insieme a Spagna, Turchia, Olanda e Ucraina. Il Brasile resta fuori per appena 166 millesimi!

14.07 Il Giappone chiude al comando con 258.228 davanti agli USA (254.628) e alla Gran Bretagna (254.193). A seguire il Canada (249.260), la Germania (248.862) e l’Italia (248.796). Accedono alla Finale anche la Svizzera (248.192) e la Cina (248.163).

14.06 L’ITALIA CHIUDE AL SESTO POSTO CON 248.796. I Campioni d’Europa entrano nella Finale a squadre di martedì sera, tra le migliori otto del Pianeta dopo il quarto posto dell’anno scorso.

14.05 ITALIA QUALIFICATA ALLE OLIMPIADI DI PARIGI 2024 CON LA SQUADRA. Dopo 12 anni il Bel Paese torna ai Giochi con l’intera Nazionali: 5 azzurri nella capitale francese, mancavamo da Londra 2012.

14.04 SIIIIIIIII! Yumin Abbadini 14.033 (5.9 il D Score). Serviva un decimo in più per andare in finale.

14.02 Bellissimo esercizio di Yumin Abbadini, ha piazzato anche un gran Cassina. Uscita piantata. Attendiamo il punteggio, l’Italia vuole la Finale.

14.00 Levantesi 12.500 a causa della caduta. Possiamo dirlo: L’ITALIA SI QUALIFICA ALLE OLIMPIADI CON LA SQUADRA! Si torna ai Giochi dopo 12 anni! Missione compiuta. Ora però serve una stoccata: Yumin Abbadini deve fare almeno 13.00 per portare la squadra in finale ai Mondiali.

14.00 NOOOOOOOOOOO. Caduta di Levantesi. Il primo grande errore di giornata per l’Italia.

13.59 Macchiati ottiene 13.200. Ora tocca a Levantesi.

13.58 Anche Macchiati non rischia, esegue un esercizio senza particolari sbavature e porta fieno in cascina. Uscita piantata! Ormai siamo vicini alla meta, manca un ultimo passetto…

13.57 Lorenzo Casali ottiene 13.133 (5.3 il D Score). Ora tocca a Mario Macchiati.

13.56 Si riparte con Casali sul ferro.

13.54 Ora l’Italia alla sbarra con Casali, Macchiati, Levantesi e Abbadini. Bisogna completare la missione e riportare la Nazionale ai Giochi Olimpici dopo dodici anni di assenza.

13.52 L’Italia è ampiamente davanti a Francia (204.963) e Corea del Sud (203.763). La soglia per andare alle Olimpiadi si è abbassata a 245.3, bastano 37 punti alla sbarra…

13.50 L’Italia chiude al rotazione alle parallele con un rimarchevole 42.999. Gli azzurri totalizzano 208.430 dopo cinque rotazioni. Siamo vicinissimi all’obiettivo…

13.48 SIIIIIIIIIII! MATTEO LEVANTESI. 14.833 (6.2 il D Score). Settimo punteggio! La Finale di Specialità è a un passo!

13.46 Matteo Levantesi commette un passo indietro in uscita, ma per il resto dell’esercizio è stato di enorme impatto.

13.44 Mario Macchiati alza la media con 14.166 (5.8). Ora Matteo Levantesi: gli serve 14.800 per sperare di entrare in finale.

13.42 Vistoso sbilanciamento per Macchiati in uscita, attendiamo il punteggio poi toccherà allo specialista Matteo Levantesi.

13.40 Arriva un valido 14.000 (5.8) per per Casali. L’Italia tiene la media con personalità e ormai viaggia spedita verso l’obiettivo. Tocca a Mario Macchiati.

13.39 Buona impostazione anche per Lorenzo Casali, che addomestica bene le parallele senza strafare. Leggera sbavatura in uscita. Portiamo a casa un altro punteggio valido.

13.37 Benissimo Abbadini, con un esercizio privo di grandi sbavature e improntato sulla sicurezza esecutiva: 14.00 con 5.5 di D Score. Testimone a Lorenzo Casali.

13.35 Si riparte. Yumin Abbadini sugli staggi.

13.32 L’Italia a questo punto lotta anche per entrare nella Finale a squadre. Con 249 punti il biglietto per l’atto conclusivo è garantito, ma anche in questo caso potrebbe bastare qualcosa meno.

13.30 Ora l’Italia va alle parallele pari con Abbadini, Casali, Macchiati, Levantesi. Proprio Levantesi è il grande specialista su questo attrezzo.

13.28 Ricordiamo che che serve 247.7 per andare alle Olimpiadi matematicamente, ma probabilmente basterà anche un 246. L’Italia si è messa sul cammino giusto per volare a Parigi.

13.26 L’Italia gira così davanti a Corea del Sud (162.364) e Francia (161.398). Le bordate al volteggio hanno cambiato il volto alla gara, come ci si aspettava.

13.24 MOSTRUOSO 43.372 di squadra al volteggio, terzo punteggio assoluto ai Mondiali in questa specialità. Italia scatenata dopo gli anelli in apnea! Azzurri a quota 165.431 dopo quattro rotazioni, ora le Olimpiadi sono davvero dietro l’angolo…

13.23 E la piazza anche CASALIIIIIIIIII! 14.566 (5.6 il D Score). Italia strepitosa al volteggio!

13.22 VOLIAMOOOOOOOOOOOOOOOO! Nicola Bartolini spaziale alla tavola: un 14.666 (9.466 l’esecuzione!) che fa sognare. Ora la chiusura di Lorenzo Casali.

13.20 SIIIIII! Mario Macchiati superbo: 14.500, 9.3 per l’esecuzione. Un salto impeccabile, l’Italia alza la media e ora tocca a Nicola Bartolini.

13.18 Abbadini apre la rotazione al volteggio con un soldio 13.966 (9.166 di esecuzione, praticamente perfetto). Ora Mario Macchiati.

13.15 Francia alla sbarra, Corea del Sud alle parallele, Ungheria agli anelli.

13.14 L’Italia ora va al volteggio con questa rotazione: Abbadini, Macchiati, Bartolini, Casali. Fondamentale il salto di Bartolini, che può alzare sensibilmente la media.

13.13 La soglia per volare alle Olimpiadi potrebbe abbassarsi a 246.028 (il riscontro dell’Olanda). L’Italia ora deve alzare un po’ il ritmo, sfruttando al meglio il favorevole volteggio.

13.12 L’Italia chiude la rotazione agli anelli con il punteggio di 40.066. La nostra Nazionale gira a metà gara con il totale di 121.599, alle spalle di Francia (123.698) e Corea del Sud (123.164) che però si sono già esibite al favorevole volteggio.

13.11 PERFETTO. Yumin Abbadini ottiene 13.400 (4.6 la nota di partenza).

13.10 Scacciata la paura. Abbadini mostra grande efficienza nel suo “replay”, pianta l’uscita e l’Italia rialza la testa. Sono stati cinque minuti di grande apnea, ci rimettiamo in carreggiata.

13.08 ATTENZIONE: ad Abbadini viene data la possibilità di risalire sull’attrezzo. Riconosciuto un problema tecnico, probabilmente è saltato il paracalli.

13.07 Va di lusso così! 13.566 (5.2 il D Score) per Lorenzo Casali.

13.09 Per fortuna Casali ha fatto il suo, con diverse sbavature. Serviva a tutti i costi un punteggio.

13.07 Abbadini scende dritto per dritto degli anelli, senza eseguire l’evoluzione in uscita dall’attrezzo. Nei fatti è uno zero! Dobbiamo aggrapparci a Lorenzo Casali, serve un punteggio a tutti i costi.

13.06 Macchiati ottiene 13.100 (4.7 la nota di partenza), ora è il turno di Yumin Abbadini. Ci aspetta un altro esercizio di difesa.

13.05 Macchiati si distingue sull’attrezzo e la sua prova è pulita, purtroppo incappa in un passo indietro vistoso in uscita. I giudici potrebbero penalizzarlo. Avvio complicato per l’Italia agli anelli, si sapeva che era uno dei punti deboli della squadra.

13.03 Levantesi ottiene 12.333 (4.7). Punteggio bassissimo. Serve subito una bella prova da parte di Mario Macchiati.

13.02 Levantesi ha purtroppo commesso un paio di errori vistosi e un grosso passo in avanti in uscita. Esercizio sottotono per il marchigiano, speriamo che si possa scartare.

13.00 Si riparte. Matteo Levantesi viene issato sul castello.

12.59 Matteo Levantesi debutta in gara dopo aver riposato nelle prime due rotazioni. Il marchigiano è un grande specialista delle parallele pari.

12.58 Gli azzurri si riscaldano agli anelli. Su questo attrezzo non abbiamo grandi picchi, bisognerà lavorare sulla media.

12.56 Questa la rotazione dell’Italia agli anelli: Levantesi, Macchiati, Abbadini, Casali. Ungheria al cavallo, Corea del Sud al volteggio, Francia alle parallele.

12.54 Ora i Moschettieri si trasferiranno agli anelli.

12.52 L’Italia è in piena media per conquistare il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024. Bisogna continuare su questa strada.

12.51 L’Italia chiude la rotazione al cavallo con il punteggio complessivo di 39.900, dopo il 41.633 ottenuto al corpo libero. Totale di 81.533, alle spalle della Francia (82.132 tra anelli e volteggio), ma davanti a Corea del Sud (80.064) e Ungheria (77.332).

12.50 Nicola Bartolini chiude con 12.933. Il suo punteggio verrà scartato.

12.49 Nicola Bartolini con grande cuore al servizio della squadra su un attrezzo non suo. Molto preciso e pulito. L’Italia porta a casa quattro esercizi senza cadute o particolari errori. ANDIAMO!

12.47 Yumin Abbadini ottiene 13.500, 5.8 la nota di partenza. Esecuzione da 7.7, l’azzurro avrebbe probabilmente meritato qualcosa in più. Ora la chiusura di Nicola Bartolini.

12.45 SPAZIALEEEEEEE! Era una trottola su quelle maniglie. Un esercizio straripante tutto in divaricata per Yumin Abbadini, ipnotizzante e sempre su di giri, ad altissimi ritmi. Instancabile. Sul finale una minima incertezza prima di impostare la verticale di uscita. Esercizio davvero ottimo per il bergamasco.

12.44 Col timbro: 13.200 (5.2) per Casali, proprio come Macchiati. Ora tocca a Yumin Abbadini, su uno dei suoi migliori attrezzi.

12.43 Bravissimo anche Lorenzo Casali! Soltanto una piccolissima sbavatura sulla verticale prima dell’uscita. Una volta sceso dall’attrezzo esulta vistosamente, prendendosi un grande “cinque” da Busnari. Ne portiamo a casa un altro…

12.42 Mario Macchiati ottiene 13.200 (5.5) e passa il testimone a Lorenzo Casali.

12.41 Lo portiamo a casa! Macchiati non ha esagerato, solida impostazione in groppa senza particolari sbavature. Serve davvero evitare grossi errori, Mario ha adempiuto al proprio compito.

12.40 Tutti con Mario Macchiati, inizia la rotazione al cavallo.

12.39 C’è Alberto Busnari accanto agli azzurri, invoca calma con il tipico gesto delle mani. Gli azzurri si stanno riscaldando all’attrezzo.

12.38 Abbadini è lo specialista migliore su questo attrezzo, può fare bene anche Macchiati. Qui l’importante è davvero restare in sella ed evitare pesanti cadute.

12.36 Questo l’ordine di rotazione dell’Italia al cavallo con maniglie: Macchiati, Casali, Abbadini, Bartolini.

12.36 Ora l’Italia si sposta e va al cavallo con maniglie: è l’attrezzo più ostico, bisogna evitare clamorosi errori.

12.35 L’Italia chiude la rotazione al corpo libero con il punteggio di 41.633. Un riscontro di rilievo e che va bene per la rincorsa ai Giochi.

12.33 VA BENISSIMOOOOOOOOO! 14.400, 5.9 il D Score e 8.5 per l’esecuzione. Il riscontro va benissimo per la squadra e per inseguire le Olimpiadi, ma purtroppo è fuori dalla Finale di Specialità: serviva almeno 14.500 per continuare a sperare.

12.32 NICOLA BARTOLINIII! L’esercizio è stato esplosivo, di grande impatto per la sua proverbiale pulizia esecutiva. Sull’ultima difficoltà, però, commette un passo in avanti abbastanza evidente. Potrebbe costargli la finale di specialità.

12.30 Lorenzo Casali ottiene 13.600 (5.4 il D Score). Media validissima per l’Italia, ora ci si aspetta una magia da Nicola Bartolini, Campione del Mondo due anni fa.

12.29 Casali sta gareggiando con due vistose fasciature ai piedi, ha avuto un problema in allenamento prima della partenza per Anversa. Il suo esercizio è stato di grande sostanza e consistenza: serviva una prova di spessore per mettere al sicuro la rotazione e l’azzurro non si è tirato indietro. Attendiamo il punteggio, poi ci si aspetta una stoccata da Nicola Bartolini.

12.28 Mario Macchiati porta a casa un buon 13.633 (5.5 la nota di partenza). Ora tocca a Lorenzo Casali, una carta buona per l’Italia al quadrato.

12.27 Il Campione d’Italia all-around gestisce benissimo le prime diagonali, qualche incertezza sulla terza, poi è bravo nella parte al suolo, inchioda a terra la terzultima difficoltà acrobatica e la chiusura è un timbro mastodontico: è atterrato senza spostarsi di un millimetro!

12.25 Yumin Abbadini ottiene 13.533 (5.4 le difficoltà). Sulla prima diagonale i giudici hanno visto un’uscita di pedana, era davvero millimetrica. Tre decimi di penalità. Ora tocca a Mario Macchiati.

12.23 Un buon esercizio per il bergamasco, soltanto un paio di arrivi con qualche piccola sbavatura. Buona la fase al suolo e chiusura piantata di grande impatto. Attendiamo il punteggio.

12.21 SI INIZIA! TUTTI CON YUMIN ABBADINI.

12.19 Minuti di riscaldamento per gli azzurri al corpo libero.

12.17 Corea del Sud al cavallo, Francia agli anelli, Ungheria alla sbarra.

12.16 Presentati i nostri Moschettieri: Yumin Abbadini, Mario Macchiati, Lorenzo Minh Casali, Nicola Bartolini, Matteo Levantesi. Tra poco la rotazione al corpo libero.

12.15 Ci siamo! Gli atleti entrano in campo gara!

12.10 Cinque minuti all’inizio delle qualificazioni per l’Italia. Tra poco la presentazione agli attrezzi e i minuti di riscaldamento.

12.08 Sarà dunque Yumin Abbadini ad aprire le danze per l’Italia. La squadra è solita, compatta e coesa: forse non ci saranno picchi su uno specifico attrezzo, ma è la completezza a fare la differenza come si è visto agli Europei.

12.06 Gli azzurri si stanno riscaldando, manca pochissimo all’inizio delle qualificazioni. L’obiettivo principale è quello di tornare ai Giochi dopo dodici anni di assenza.

12.04 Ricordiamo che l’Italia ha vinto gli Europei in primavera per la prima volta nella storia. La formazione è la stessa di Antalya, tranne un cambio: Bartolini per Marco Lodadio.

12.02 L’Italia si gioca subito una carta importante, ovvero Nicola Bartolini, Campione del Mondo di specialità due anni fa. Casali è cresciuto molto a questo attrezzo, Macchiati è reduce dal sigillo sul giro completo agli Assoluti. Abbadini è una garanzia di solità.

12.00 Mancano quindici minuti all’inizio della gara dell’Italia. I Moschettieri partiranno al corpo libero con Yumin Abbadini, Mario Macchiati, Lorenzo Minh Casali, Nicola Bartolini.

11.57 Dunque Giappone, USA, Gran Bretagna, Canada, Germania, Svizzera, Cina, Spagna sono già qualificate matematicamente alle Olimpiadi 2024. Basterà fare 247.7 e stare davanti alla Turchia per staccare il pass: questa è la missione dell’Italia, è un obiettivo assolutamente alla portata per i Campioni d’Europa. 247.7 per la matematica, ma potrebbe bastare meno perché non è detto che Corea del Sud, Francia e Ungheria facciano meglio di quel riscontro: potrebbe bastare anche meno…

11.55 Nell’ultima suddivisione si esibiranno Italia, Corea del Sud, Francia e Ungheria.

11.55 Ricordiamo il regolamento: le migliori nove squadre, escludendo Cina, Giappone e Gran Bretagna, si qualificheranno alle Olimpiadi di Parigi 2024.

11.52 Questa la classifica a squadre dopo cinque suddivisioni sulle sei previste. Giappone al comando con 258.228 davanti a USA (254.628), Gran Bretagna (254.193), Canada (249.260), Germania (248.862), Svizzera (248.192), Cina (248.163), Spagna (247.795), Turchia (247.692), Olanda (246.028) e Ucraina (245.461)

11.50 Anche la Spagna è matematicamente alle Olimpiadi con 247.795. Per essere sicuri di andare alle Olimpiadi basterà stare davanti alla Turchia con 247.692, ma potrebbe bastare anche meno.

11.48 La Svizzera si inserisce in sesta posizione con 248.192 alle spalle della Germania (248.862). Teutonici ed elvetici volano alle Olimpiadi.
11.46 Gara solidissima del Canada, che chiude al quarto posto provvisorio con il punteggio complessivo di 249.260 alle spalle di Giappone (258.228), USA (254.628) e Gran Bretagna (254.193). I nordamericani volano alle Olimpiadi!

11.40 Durante tutta la mattinata non ci sono stati inserimenti nelle posizioni che contano sui singoli attrezzi.

11.30 Ora la sesta e ultima rotazione. L’Italia si sta già scaldando, alle ore 12.15 toccherà ai Moschettieri.

11.25 La Svizzera riparte agli anelli con 13.366 di Seifert e 12.933 di Langenegger. Per il Canada 13.066 di Clay e 13.333 di Emard alla sbarra.

11.20 L’Italia gareggerà insieme a Francia, Ungheria e Corea del Sud.

11.18 L’Italia scenderà in pedana alle ore 12.15. Manca meno di un’ora alla gara dei Moschettieri, che inseguono il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024.

11.15 Ora la quinta rotazione con Colombia al cavallo, Svizzera agli anelli, Canada alla sbarra ed Egitto alle parallele.

11.10 La Svizzera è a quota 163.162, il Canada a 165.895. Servono 246 punti per provare a sperare nella qualificazione alle Olimpiadi.

11.05 Passaggio a vuoto per il Canada con Zachary Clay alle parallele (12.166), per la Svizzera 13.366 al cavallo di Langenegger.

10.55 Ora la quarta rotazione con Svizzera al cavallo, Canada alle parallele, Egitto al volteggio e Colombia al corpo libero.

10.50 Doppio 14.200 per la Svizzera al corpo libero con Noe Seifert e Florian Langenegger. Il Canada prosegue al volteggio con il 14.233 di Rene Cournoyer e il 13.466 di Zachary Clay. Nessun particolare sussulto da egiziani e colombiani.

10.42 Ora la terza rotazione con Svizzera al corpo libero, Egitto agli anelli, Canada al volteggio e Colombia alla sbarra.

10.40 Lo svizzero Noe Seifert viene valutato con 13.733 alla sbarra. Arriva un 13.966 per il colombiano Jimenez alle parallele, il canadese William Emard ottiene 14.133 agli anelli.

10.35 Per il momento non ci sono inserimenti nelle posizioni che contano delle varie classifiche.

10.30 Valido 14.133 agli anelli per il canadese William Clay, lo svizzero Florian Langenegger ottiene 13.233 alla sbarra.

10.25 Nella seconda rotazione: Canada agli anelli, Colombia alle parallele, Svizzera alla sbarra, Egitto al cavallo.

10.23 Si è conclusa la prima rotazione.

10.20 In spolvero lo svizzero Noe Seifer, che ottiene un buon 14.333 alle parallele.

10.18 I canadesi Rene Cournoyer e William Emard ottengono rispettivamente 12.933 e 12.666 al cavallo.

10.15 Arrivano i primi punteggi: 13.866 per lo svizzero FLorian Langenegger alle parallele, il colombiano Dilan Jimenez ottiene 14.266 al volteggio affiancato dai connazionali Andres Martinez (13.800) e Manuel Martinez (13.633). Il canadese Zachary Clay apre con 13.666 al cavallo.

10.10 La prima rotazione propone: Canada al cavallo, Colombia al volteggio, Svizzera alle parallele, Egitto al corpo libero.

10.05 Si sono ormai conclusi i minuti di riscaldamento, tutto è pronto per partire.

10.00 Inizia la quinta suddivisione delle qualificazioni maschili.

09.58 Ricordiamo la situazione di classifica al termine della giornata di ieri.

SQUADRE. Prova straripante del Giappone, che domina con 258.228. Dominio totale degli asiatici, che rifilano distacchi importanti agli USA (254.628) e alla Gran Bretagna (254.193). Giappone e Gran Bretagna sono già qualificate alle Olimpiadi, gli USA hanno nei fatti ipotecato il pass insieme alla Germania (248.862). La Cina è soltanto quinta (248.163), ma il biglietto per i Giochi era già in tasca. A seguire Spagna (247.795), Turchia (247.795), Turchia (247.692) e Olanda (246.028). Sulla carta dovrebbero bastare i 247 punti per meritarsi il tagliando a cinque cerchi: l’Italia scenderà in pedana domani per inseguire questo riscontro e meritarsi il volo per Parigi.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (ALL-AROUND). Si materializza la grande sorpresa del turno preliminare: Daiki Hashimoto non ha acquisito sul campo il diritto di disputare la finale a causa della regola dei passaporti. Il Campione Olimpico e del Mondo sul giro completo ha chiuso con il punteggio di 85.432 ed è soltanto il terzo giapponese alle spalle di Kenta Chiba (85.799) e Kazuma Kaya (85.598). Il regolamento, ormai anacronistico, vuole che soltanto due atleti dello stesso Paese possano partecipare a un atto conclusivo. La Federazione Giapponese ha poi deciso che Hashimoto disputerà comunque la Finale, ma a quel punto dovrà rinunciare uno tra Chiba e Kaya: non il massimo della sportività. Alle spalle del terzo asiatico si sono piazzati i britannici Jake Jarman (84.031) e James Hall (83.631), poi lo statunitense Frederick Richard (83.566).

CORPO LIBERO. L’israeliano Artem Dolgopyat ha eseguito uno splendido esercizio, anche se paga un decimo di penalità per un’uscita di pedana. Il Campione Olimpico di specialità svetta con un enorme 15.100 (6.4 il D Score), distaccando i mezzo punto lo statunitense Frederick Richard (14.600) e il filippino Carlos Yulo (14.600), poi a seguire il giapponese Kazuki Minami (14.566) e tre atleti con 14.500 tra cui Daiki Hashimoto. Servirà una grande prova per accedere all’atto conclusivo, il nostro Nicola Bartolini dovrà dare il massimo a due anni di distanza dal suo trionfo iridato.

CAVALLO CON MANIGLIE. Botta e risposta tra i due grandi favoriti della vigilia: il britannico Max Whitlock rumoreggia con 15.266 (6.8 la nota di partenza), l’irlandese Rhys McClenaghan risponde con 14.933 (6.4). In mezzo si inserisce lo statunitense Khoi Young (15.066). Attenzione al giordano Ahmad Abu Al Soud (14.900).

ANELLI. Stoccata fulminea del cinese Yang Liu, tra i grandi favoriti della vigilia. L’asiatico si pone al comando con 15.200 (6.4) e si lascia alle spalle il fuoriclasse greco Eleftherios Petrounias (14.900) e il connazionale Hao You (14.800). Inseguono l’azero Nikita Simonov (14.666) e l’austriaco Vinzenz Hoeck (14.600).

VOLTEGGIO. L’armeno Artur Davtyan si presentato ad Anversa per difendere il titolo iridato e per il momento resta il favorito con la media di 15.033 davanti agli ucraini Igor Radivilov (14.766) e Nazar Chepurnyi (14.733).

PARALLELE PARI. Doveva essere l’attrezzo dei cinesi e inveec soltanto Cong Shi (14.900) è tra i migliori otto! Primeggia il tedesco Lukas Dauser con 15.300 (6.6 la nota di partenza) davanti all’ucraino Illia Kovtun (15.233, 6.7 il D Score) davanti al giapponese Kaito Sugimoto (15.166) e allo statunitense Yul Moldauer (14.966).

SBARRA. Il giapponese Daiki Hashimoto svetta con un perentorio 15.000 (6.6 il D Score). Il Campione Olimipico ha rifilato ben quattro decimi di distacco al kazako Milad Karimi (14.600, 6.3 la nota di partenza) e mezzo punto al connazionale Kenta Chiba (14.500). Il croato Tin Srbic, già Campione del Mondo, occupa la quarta piazza (14.433) precedendo il cinese Weide Su (14.300) e lo statunitense Paul Juda (14.166).

09.55 Alle ore 10.00 toccherà a Egitto, Canada, Colombia, Svizzera.

09.52 Si riparte ad Anversa (Belgio) dopo le quattro suddivisioni di ieri. La quinta scenderà in pedana alle ore 10.00, l’attesa è poi tutta per l’Italia alle ore 12.15.

09.50 Buongiorno e benvenuti alla diretta live delle qualificazioni maschili ai Mondiali 2023 di ginnastica artistica.

La presentazione della garaLa formazione dell’Italia – Come ci si qualifica alle Olimpiadi Gli ordini di rotazione

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dei Mondiali 2023 di ginnastica artistica. Ad Anversa (Belgio) si concludono le qualificazioni maschili e l’Italia scenderà in pedana con un grande obiettivo: staccare il biglietto per le Olimpiadi di Parigi 2024, che verrà assegnato alle migliori nove squadre escludendo quelle salite sul podio nella passata rassegna iridata e dunque già ammesse ai Giochi (Cina, Giappone, Gran Bretagna). La nostra Nazionale sarà impegnata nella sesta e ultima suddivisione, partendo dal corpo libero alle ore 12.15.

I Campioni d’Europa si presenteranno in gara conoscendo i risultati di tutte le avversarie e avendo così ben chiaro il quadro della situazione su cosa serve per volare ai Giochi, ma anche per entrare tra le migliori otto compagini e meritarsi così la possibilità di disputare la finale a squadre dopo il quarto posto dell’anno scorso. Si gareggerà con la formula del 5-4-3: cinque atleti a disposizione, quattro saliranno sugli attrezzi, i migliori tre punteggi verranno presi in considerazione per la classifica generale.

Yumin Abbadini, Mario Macchiati e Lorenzo Minh Casali saranno i tre generalisti. Il lombardo avrà il compito di aprire la gara al corpo libero e di chiuderla alla sbarra. Al quadrato i riflettori sono puntati su Nicola Bartolini, Campione del Mondo due anni fa che in questa occasione si cimenterà anche al cavallo con maniglie e al volteggio, attrezzo su cui nessun azzurro eseguirà due salti. Matteo Levantesi darà il massimo alle amate parallele pari e poi fornirà il propio contributo anche agli anelli e alla sbarra.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle qualificazioni maschili dei Mondiali 2023 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, esercizio per esercizio, punteggio dopo punteggio, per non perdersi davvero nulla. Si inizierà alle ore 10.00 con la quinta suddivisione, poi alle ore 12.15 tutti insieme per spingere l’Italia. Buon divertimento a tutti.

Foto: Photo LiveMedia/Filippo Tomasi