Seguici su

Artistica

LIVE Ginnastica artistica, Mondiali 2023 in DIRETTA: Italia vicina alle Olimpiadi. Biles spaziale, UK di sostanza

Pubblicato

il

Italia ginnastica

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DEI MONDIALI DI GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE DALLE 12.15

RIEPILOGO PRIMA GIORNATA E TUTTE LE CLASSIFICHE

LA CRONACA DELL’ITALIA FEMMINILE: LE FATE VEDONO LE OLIMPIADI

LA CRONACA DI SIMONE BILES: NELLA LEGGENDA CON YURCHENKO DOPPIO CARPIO

VIDEO SIMONE BILES NELLA LEGGENDA: YURCHENKO DOPPIO CARPIO AL VOLTEGGIO

LE DICHIARAZIONI DI ENRICO CASELLA

LE DICHIARAZIONI DI ALICE D’AMATO

Grazie a tutti per averci seguito in questa intensa giornata di qualificazioni. Appuntamento a domani (lunedì 2 ottobre, ore 10.00) per la seconda parte del turno preliminare: ci aspettano sette suddivisioni una dietro l’altro, fino alle ore 23.00 circa, per scopriamo il destino dell’Italia e non solo. Domani si definirà il quadro delle qualificate alle Olimpiadi di Parigi 2024 e alle varie Finali di questi Mondiali. Vi auguriamo una serena serata.

20.50 CORPO LIBERO. Simone Biles si esalta sul suo attrezzo prediletto e ottiene 14.633 (6.7 la nota di partenza), liquidando la concorrenza della britannica Jessica Gadirova (14.400 per la detentrice del titolo). Più lontane Shiles Jones (13.800) e l’olandese Naomi Visser (13.733). Manila Esposito e Alice D’Amato vantano rispettivamente il settimo (13.600) e ottavo (13.400) accredito in ottica finale, ma è durissima.

20.49 TRAVE. Simone Biles divampa anche sui 10 cm e comanda con 14.566, precedendo Shilese Jones (14.033). Inseguono la britannica Jessica Gadirova (14.000) e l’olandese Sanne Wevers (13.733). Manila Esposito è quinta con 13.666: accedere alla finale sarà durissima, ma nulla è precluso. Elisa Iorio settima con 13.400.

20.48 PARALLELE ASIMMETRICHE. Sverniciata della statunitense Shilese Jones, che stampa un roboante 14.833 e si candida al ruolo di grande favorita. Simone Biles si deve fermare a 14.400, a seguire le olandesi Sanna Veerman (14.200) e Naomi Visser (14.166). Manila Esposito è nona (13.366), Alice D’Amato è caduta (13.033) ed è fuori dalla finale da Campionessa d’Europa.

20.47 VOLTEGGIO. Simone Biles primeggia con la media di 14.949 precedendo la sudcoreana Seojeong Yeo (14.516) e la britannica Jessica Gadirova (14.416). Nessuna italiana ha eseguito i due salti. La statunitense ha eseguito il mitologico Yurchenko con doppio carpio, il salto più difficile della storia valutato con 6.4 e che da oggi porterà il suo nome nel Codice dei Punteggi.

20.44 CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE. Simone Biles è in testa al concorso generale individuale con 58.865, davanti all’altra statunitense Shilese Jones (56.932) e alla britannica Jessica Gadirova (56.766). La nostra Manila Esposito è quarta con 54.698, Alice D’Amato è nona con 52.966: entrambe accederanno alla finale dell’all-around.

20.45 GARA A SQUADRE. L’Italia si lascia alle spalle l’Olanda (161.197), la Corea del Sud (157.297), il Sudafrica (147.997) e Cina Taipei (145.230). Il riscontro ottenuto dalle azzurre dovrebbe essere sufficiente per andare alle Olimpiadi e qualificarsi alla finale a squadre di questi Mondiali.

20.43 GARA A SQUADRE. La Gran Bretagna chiude con il punteggio complessivo di 166.130, alle spalle degli USA (171.395) e davanti all’Italia (162.230). Le vice campionesse iridate andranno in finale, sono già qualificate alle Olimpiadi di Parigi 2024 insieme agli USA in virtù del podio dell’anno scorso.

20.42 Gadirova superlativa: 14.600 sul primo salto, 14.300 sul secondo e media di 14.416. La britannica è terza dietro a Biles e Yeo.

20.40 Evans ottiene 13.066, ora la chiusura di Gadirova.

20.37 Dty anche per Kinsella che ottiene 14.000. Ora Evans e poi i due salti di Gadirova.

20.35 Achampong apre con un bel 14.300 con il doppio avvitamento alla tavola. Ultima rotazione per la Gran Bretagna.

20.32 Intanto al volteggio l’annunciata bordata di Seojeong Yeo: la sudcoreana stampa una media di 14.516 ed è seconda dietro a Simone Biles, l’asiatica lotterà per le medaglie.

20.30 La Gran Bretagna va al volteggio con Achampong, Kinsella, Evans e Gadirova. Ultima rotazione di questa intensa giornata di qualificazioni.

20.28 La Gran Bretagna chiude la rotazione al corpo libero con 41.199, quasi un punto meglio dell’Italia (40.266). Le Campionesse d’Europa opereranno il sorpasso sulle azzurre come previsto, hanno bisogno di 39 punti comodi al volteggio.

20.25 Gadirova premiata con un superbo 14.400 (6.2 il D Score). La britannica è seconda soltanto a Simone Biles. Esposito ha ora il sesto accredito in ottica finale.

20.22 Alice Kinsella stampa 13.633 e va davanti a Esposito per 33 centesimi. L’azzurra ha ora il quinto accredito in ottica finale: è davvero difficile… Tra poco la chiusura di Jessica Gadirova, Campionessa del Mondo di specialità.

20.17 Anche Evans non strabilia: 13.166, è dietro alle azzurre. Vediamo se Kinsella alza la media delle britanniche.

20.14 Achampong imprecisa, non va oltre a 12.866. Ora Evans.

20.12 La Gran Bretagna al quadrato con Achampong, Evans, Kinsella e Gadirova, Campionessa del Mondo e d’Europa in questa specialità.

20.10 La Gran Bretagna chiude la rotazione alla trave con 40.699, quattro decimi in più dell’Italia. Spiace davvero per le nostre parallele… Ora le britanniche andranno al corpo libero. Per loro totale di 82.031 a metà gara. La Corea del Sud sta facendo malissimo 75.865 a metà gara.

20.07 Un rilevantissimo 14.000 per Jessica Gadirova, terzo punteggio di giornata. Esposito ora è quinta.

20.02 Per Achampong 13.433, è dietro a Esposito… Ora tocca a Gadirova.

19.57 Kinsella non va oltre a 12.133. Achampong deve metterci una pezza.

19.55 Alice Kinsella cade in apertura! In precedenza 13.266 per Fenton.

19.53 Minuti di riscaldamento, vedremo se le Campionesse d’Europa forniranno una prestazione degna di nota sui 10 cm.

19.50 Ora la Gran Bretagna va all’ostica trave con Fenton, Kinsella, Achampong, Gadirova.

19.46 La Gran Bretagna chiude la rotazione alle parallele con 41.332, ovvero 1.2 punti in più rispetto all’Italia. Se Alice D’Amato non fosse caduta… La Corea del Sud si ferma a un modesto 37.632 alla trave.

19.44 Kinsella ottiene 13.533 e così la Gran Bretagna scarta il punteggio di Achampong.

19.42 Bravissima Georgia-Mae Fenton con 14.066. Ora chiude Alice Kinsella. La Gran Bretagna sta facendo meglio dell’Italia alle parallele, ma semplicemente perché le azzurre non sono state brave come sanno fare.

19.40 Gadirova risponde con un valido 13.766. Ora Georgia-Mae Fenton.

19.38 Achampong è fallosa e si ferma a 12.733. Gadirova deve alzare la media.

19.35 Achampong apre alle parallele.

19.30 Si riparte con la terza suddivisione. Riflettori puntati sulla Gran Bretagna, senza però dimenticare la Corea del Sud.

19.14 Ci risentiamo dunque tra un quarto d’ora per seguire le britanniche con grande attenzione. In gara anche la Corea del Sud (dalla trave con Lee, Yeo, Shin, Eom, Lee), presenza che potrebbe dire qualcosa. Non ha nulla da dire il Sudafrica (avvio dal corpo libero).

19.12 La Gran Bretagna partirà alle parallele asimmetriche. La formazione: Ondine Achampong, Jessica Gadirova, Georgia-Mae Fenton, Alice Kinsella, Ruby Evans.

19.10 Alle 19.30 inizierà l’ultima suddivisione di giornata, bisognerà seguire la Gran Bretagna. Le Campionesse d’Europa e vice campionesse mondiali andranno seguite con grande attenzione. Sulla carta valgono più del 162.2 delle azzurre.

19.07 L’Italia ha messo un’ipoteca sul pass olimpico e sulla finale a squadre con il 162.2 di inizio pomeriggio, ma ovviamente bisognerà aspettare domani sera.

19.06 Esposito è quarta alla trave con 13.666, Iorio quinta con 13.400. Non è facile puntare alla finale. Esposito vanta il quarto potenziale punteggio al corpo libero (13.600) davanti a D’Amato (13.400): anche qui la missione è difficile.

19.05 Gli USA volano al comando con 171.395, sono le super favorite per il titolo. L’Italia è seconda con 162.230 davanti a Olanda (161.197) e Cina Taipei (145.030).

19.04 Simone Biles svetta al volteggio (14.949), alla trave (14.566) e al corpo libero (14.633). Vuole vincere questi tre ori, ma ora si difende anche alle parallele e con 14.400 è alle spalle di Jones (14.833).

19.03 Simone Biles ha rasentato il muro dei 59 e ha chiuso con un surreale 58.865: primissima e super favorita per il titolo all-around, il sesto della carriera. Alle sue spalle Shilese Jones con 56.932.

19.03 Simone Biles è impeccabile anche sul secondo salto e chiude con la media di 14.949, primissima e imbattibile. Nove decimi di vantaggio su Roberson…

19.02 SPAZIALEEEEEEEEE! 15.266 con 6.4 di D Score. ECCOLOOOOO! Simone Biles entra nel Codice dei Punteggi per la seconda volta al volteggio.

19.00 Joscelyn Roberson passa in testa con la media di 14.049. ORA SIMONE BILES, per entrare nel mito con lo Yurchenko doppio carpio, elemento mai eseguito in passato e che è stato valutato in 6.4, il valore più elevato di sempre.

18.55 Leanne Wong chiude con la media di 13.633, ora Roberson.

18.50 Per Jones 14.266, Wong 14.166.

18.50 La rotazione americana al volteggio: Jones, Wong, Roberson, Biles. Wong, Roberson e Biles eseguono i due salti per puntare alla finale di specialità.

18.48 Ora gli USA vanno al volteggio. Simone Biles eseguirà lo Yurchenko doppio carpio: è un nuovo elemento valutato in 6.4, entrerà nel Codice dei Punteggi con il nome di Biles II.

18.45 Simone Biles viene premiata con 14.633, esorbitante 6.7 di D Score. Ovviamente è prima. Manila Esposito è quarta nella corsa verso la finale, non è facile.

18.42 L’acrobatica di Simone Biles è spaziale: quattro diagonali da consegnare ai manuali di fisica e biologia, non ci sono parole. L’americana è di una categoria superiore.

18.40 Shilese Jonese sfodera una grande eleganza e ottiene un bel 13.800 (5.7 il D Score). Primo posto provvisorio in attesa di LEI.

18.36 Joscelyn Roberson finisce di un soffio davanti a Manila Esposito: 13.633 contro il 13.600 dell’azzurra, l’americana aveva sei decimi in più di difficoltà… All’appello mancano Shilese Jones e soprattutto Simone Biles.

18.32 Leanne Wong 13.200, è dietro alle azzurre…

18.30 La rotazione degli USA al quadrato: Wong, Roberson, Jones, Biles.

18.25 Ora gli SUA vanno al corpo libero, l’esercizio preferito da Simone Biles.

18.22 Jones ottiene 14.033 ed è seconda dietro a Biles alla trave. Esposito scivola in quarta posizione.

18.19 Simone Biles stampa un superbo 14.566 (6.3 il D Score): miglior punteggio. Ora la chiusura di Shilese Jones.

18.17 Simone Biles ha confezionato un esercizio da marziana, sta praticando un altro sport. Un fenomeno assoluto dopo due anni di attività. Acrobatica ai limiti del surreale, una serie acrobatica dietro straripante ha mandato in visibilio il pubblico.

18.15 Blakely è caduta: 11.833. Sbagliano anche le americane… Ora lo show di SIMONE BILES.

18.13 Leanna Wong apre alla trave con 13.366, è dietro a Esposito e Iorio. Ora Blakely.

18.09 Nell’ordine Wong, Blakely, Biles, Jones. Cina Taipei è alle parallele, ma non è un fattore.

18.07 Minuti di riscaldamento per le americane alla trave. Ricordiamo che sono le Campionesse del Mondo e grandi favorite della vigilia.

18.05 Ora gli USA vanno al volteggio, ci si aspetta un numero folle di Simone Biles.

18.04 Shilese Jones mostruosa alle parallele: spaziale 14.833 (6.4 la nota di partenza), primo posto. La favorita per l’oro è la statunitense.

18.00 IMPECCABILE. Ora è diventata fortissima anche qui… Simone Biles 14.400 partendo da 6.0. Un fenomeno. Il palazzetto è pieno e non è blasfemo pensare che buona parte del merito sia suo.

17.58 Blakely stampa 14.133 e cede il testimone a SIMONE BILES. La Reginetta torna ai Mondiali dopo quattro anni, riparte dal suo attrezzo più debole.

17.57 Leanne Wong apre con 13.666 alle parallele, ora Skye Blakely. Poi toccherà a Simone Biles.

17.55 Gli USA sembrano aver copiato il body dell’Italia, sono le stesse tonalità di azzurro e con manica lunga.

17.53 Sono incominciati i minuti di riscaldamento ai singoli attrezzi, tra pochi istanti inizierà la seconda suddivisione (su dieci in programma, le ultime sette saranno domani).

17.52 E ora lo spettacolo continua. SIMONE BILES IN PEDANA! Gli USA sono nella seconda suddivisione. Partono alle parallele asimmetriche!

17.50 Bisogna aspettare domani sera, al termine delle infinite qualificazioni.

17.47 Manila Esposito chiude il concorso generale con 54.698, Alice D’Amato conclude con 52.966. Non avranno problemi a entrare nella finale all-around. Elisa Iorio termina con 52.966, ma è dietro a D’Amato per la regola degli scarti.

17.45 Peccato per la caduta alle parallele di Alice D’Amato: la Campionessa d’Europa era una delle pretendenti al podio. Per le finali di specialità bisogna sperare con il 13.666 alla trave di Esposito e il 13.600 sempre di Manila al corpo libero, ma non è semplice.

17.43 Bisognerà aspettare domani sera, ma 162.2 di lusso è un punteggio di lusso. Rimaniamo scaramantici ma è un riscontro che, salvo clamorose prestazioni altrui, vale il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024 e che dovrebbe valere anche l’accesso alla Finale a squadre.

17.42 L’ITALIA CHIUDE CON UN SONTUOSO 162.230! Bottino davvero da sogno. Lo scorso anno in qualifica si chiude al quarto posto con 162.798, si entrava in finale con il 159.661 del Canada. Le azzurre hanno disputato una gara eccellente, considerando le premesse e i brividi avuti dopo la caduta di Alice D’Amato alle parallele.

17.41 Splendido 13.266 per Arianna Belardelli (5.3 la nota di partenza). Un debutto degno di nota!

17.38 E brava anche Arianna Belardelli, che ha eseguito la sua prova con gran piglio e pulizia: non era facile al debutto iridato.

17.36 PORTIAMO A CASA! 12.933 (5.1, un decimo di penalità). Era il punteggio che volevamo. L’Italia scavalca l’Olanda e si issa a quota 161.897, siamo ben oltre la quota fissata da Casella e quattro decimi oltre al riscontro valso l’argento europeo in primavera. CI SIAMO! Arianna Belardelli per migliorarlo.

17.35 Sbavatura sull’ultima diagonale, ma Elisa è stata decisamente concreta. Ci servirebbe un bel 13 tra lei e Arianna Belardelli…

17.33 OTTIMOOOOOOOOOOO! 13.400 (5.4) per Alice D’Amato, un decimo di penalità per l’uscita sulla seconda linea. Ora ci siamo davvero. Tocca a Elisa Iorio, viaggiamo in proiezione da 162 punti, sarebbero pesantissimi…

17.32 All’Italia servono 25 punti in due esercizi per restare davanti all’Olanda. Ampiamente alla portata…

17.31 Uscita di pedana sulla seconda diagonale… L’esercizio di Alice D’Amato è stato nel complesso buono, continuo e convincente. Non sarà però facile avvicinarsi al riscontro ottenuto poco fa da Manila.

17.30 Per il momento si guadagna anche sull’Olanda: 13.300 di Veerman. TUTTI CON ALICE D’AMATO.

17.29 OTTIMOOOOO! 13.600 (5.6 il D Score). Gran punteggio per Manila Esposito, peccato per un decimo di penalità ravvisato per una millimetrica uscita di pedana. Al momento è seconda nella specialità dietro a Naomi Visser (13.733). Ora tocca ad Alice D’Amato.

17.27 BRAVISSIMAAAAA! Ruggito di Manila Esposito, estremamente commovente e coinvolgente. Ha interpretato benissimo l’esercizio dal punto di vista artistico, l’acrobatica è stata valida, qualche piccola imprecisione sugli arrivi. L’esercizio l’ha piazzato…

17.26 INIZIA MANILA ESPOSITO.

17.24 L’Italia ha 1.6punti di vantaggio sull’Olanda, sarebbe importante lasciarsela dietro ma non è una missione così semplice contando la differenza di punteggio tra volteggio e corpo libero.

17.23 L’Italia va al corpo libero con Manila Esposito, Alice D’Amato, Elisa Iorio e Arianna Belardelli. Esposito e D’Amato sono cresciute tantissimo negli ultimi mesi al quadrato, attenzione anche ad Arianna che a inizio stagione aveva conquistato un secondo posto in Coppa del Mondo.

17.21 Enrico Casella aveva fissato quota 160 per dormire sonni tranquilli e ipotecare la qualificazione alle Olimpiadi: servono ancora 38 punti da fare al corpo libero, assolutamente alla portata. Si può anche puntare a un 161 che sarebbe punteggio da finale a squadre.

17.20 L’Italia chiude la rotazione alla trave con 40.266. La nostra Nazionale gira dopo tre rotazioni con 121.964. L’Olanda insegue con 120.397, ma ora le tulipane avranno il favorevole volteggio mentre le azzurre andranno al corpo libero.

17.19 Un bel respiro, dopo dieci minuti in totale apnea: Angela Andreoli ottiene 13.200 (5.3 il D Score) e alza la media dell’Italia, scartando il punteggio di D’Amato.

17.18 Attendiamo il punteggio di Angela e la situazione ci sarà un po’ più chiara.

17.16 Ad Angela Andreoli mancano certe difficoltà a cui eravamo abituati, ma l’esecuzione è stata quantomeno concreta, nonostante una sbavatura iniziale. Eccellente l’uscita. Chiudiamo senza cadute e questo era importante…

17.14 Gli errori costano caro: 12.533 (5.2) per Alice D’Amato. Ora c’è bisogna di una grande prova di Angela Andreoli. Se fosse quella dei giorni migliori alla trave…

17.13 Alice D’Amato con grandi responsabilità di squadra, si difende come meglio può. Due sbilanciamenti in apertura, poi uno davvero grosso su un enjambé. Si salva per il rotto della cuffia, poi esegue una buona serie dietro. Da lì inizia una buona seconda parte di esercizio, ma il passone in avanti in uscita non convince.

17.11 Va bene così: solido 13.666 (5.5) per Manila Esposito, ora conta solo la squadra. Tutti con Alice D’Amato.

17.10 Qualche istante di attesa per il punteggio alla trave di Manila Esposito, poi toccherà ad Alice D’Amato.

17.08 Col fiato in golaaaa. Manila Esposito confeziona una meravigliosa serie acrobatica dietro subito in apertura di esercizio, facendo sussultare i deboli di cuore. Bene la successiva impostazione sul legno e parte artistica, l’eleganza non le manca mai e poi chiude in maniera proficua. La campana ha dato l’anima, aspettiamo il punteggio…

17.06 Si respira. Pesantissimo 13.400 (5.5 il D Score) per Elisa Iorio, difficile sperare in qualcosa di meglio. Ora Manila Esposito, argento europeo in carica.

17.05 RESTA SU. Due squilibri per Elisa Iorio, uno con la gamba destra alzata a metà aria dopo una bella serie acrobatica dietro, ma era fondamentale non cadere. Passo indietro in uscita.

17.04 ELISA IORIO SALE SULLA TRAVE.

17.02 Diamo uno sguardo all’ultimo precedente: l’Italia ha conquistato la medaglia d’argento agli Europei 2023 con 161.629 alle spalle della Gran Bretagna (164.428). L’Olanda fu terza con 158.896. Ai tempi però c’erano Asia D’Amato e Giorgia Villa, oltre a una Andreoli più in forma. L’Olanda oggi è in pedana con la stessa formazione. Per quello fare 160 metterebbe una certa tranquillità, scendere sotto il muro non farebbe dormire sonni tranquilli in vista di domani.

16.59 Ormai ci siamo per vivere dieci minuti cruciali per il futuro immediato della ginnastica artistica italiana.

16.57 Tutta la pressione è ora su Elisa Iorio, chiamata ad aprire la rotazione sui 10 cm. Era stato così anche quattro anni fa, quando l’Italia rischiava di restare fuori dalla finale (poi conclusa al terzo posto) e aveva anche tremato nella corsa verso le Olimpiadi.

16.55 Minuti di riscaldamento all’attrezzo per le Fate. Bisogna dimenticare gli errori alle parallele e rialzare la testa, serve la prova di una squadra unita nel momento più complicato.

16.54 Manila Esposito ha conquistato la medaglia d’argento agli ultimi Europei, Alice D’Amato è cresciuta moltissimo su questo attrezzo negli ultimi mesi. Angela Andreoli avrebbe nelle gambe un esercizio mostruoso, ma non è nelle giuste condizioni fisiche.

16.53 L’Italia schiererà nell’ordine Elisa Iorio, Manila Esposito, Alice D’Amato, Angela Andreoli.

16.52 Ora l’Italia andrà alla trave, l’attrezzo più ostico e indigesto, dove cadute ed errori sono purtroppo dietro l’angolo. Servirà una prova di grande solidità da parte delle azzurre dopo una rotazione alle parallele andata non come ci si aspettava alla vigilia.

16.50 Il DT Enrico Casella ha dichiarato che servono 160 punti per dormire sonni tranquilli in vista dell’infinita giornata di domani, quando scenderanno in pedana le avversarie nella lotta per il pass olimpico. Ci mancano 78.3 punti per raggiungere quella quota, da ottenere tra trave e corpo libero: non è semplice.

16.49 L’Italia resta davanti all’Olanda di un punto esatto, ma le tulipane devono ancora passare dal favorevole volteggio e le azzurre devono ancora affrontare la temibile trave.

16.48 Pesa tantissimo la caduta di Alice D’Amato, Campionessa d’Europa di specialità e tra le grandi favorite della vigilia per il podio. Anche l’esercizio di Elisa Iorio non è stato impeccabile e non ha sfruttato al meglio il 6.1 di D Score. Manila Esposito ha provato a tenere botta, purtroppo Angela Andreoli al momento è ininfluente su questo attrezzo.

16.46 L’Italia chiude la rotazione alle parallele con il punteggio di 40.099. Siamo circa 2 punti sotto alle aspettative della vigilia. Le Fate girano a metà gara con il punteggio di 81.698.

16.46 Angela Andreoli si ferma a 12.666 (5.5), il suo punteggio viene scartato. Entra quello di D’Amato, nonostante la caduta.

16.44 Angela Andreoli è stata brava, salvo un saltello in uscita. Non avrà le difficoltà di D’Amato e Iorio, ma dovrebbe arrivare un punteggio solido.

16.42 Alice D’Amato non può andare oltre a 13.033 (5.9) con quella caduta. Ora ci deve mettere una pezza Angela Andreoli, che non è nella sua miglior forma.

16.39 NOOOOOOOOOOOOOOOOO! CADUTAAAAAAA! Alice D’Amato ha messo piede a terra in un passaggio verso lo staggio basso. La Campionessa d’Europa ha sbagliato: è fuori dalla Finale di Specialità e questo è un duro colpo anche per la squadra…

16.38 Manila Esposito ottiene 13.666 (5.9 la nota di partenza), evidentemente l’arrivo ha subito una penalizzazione. ORA TUTTI CON ALICE D’AMATO!

16.37 Uscita piantata di Manila Esposito (anche se si è un po’ genuflessa, magari i giudici non hanno gradito). Sugli staggi l’esercizio è stato gradevole, un paio di verticali non pulitissime. Portiamo a casa.

16.35 Il punteggio non può soddisfare Elisa Iorio: 13.400, considerando che è partita da 6.1. Penalizzata in esecuzione: 7.3. L’emiliana sperava di confermarsi in zona 14… Ora è il turno di Manila Esposito.

16.32 Buon esercizio di Elisa Iorio, buoni i collegamenti tra staggio alto e basso, peccato per un saltello in avanti in uscita. Le difficoltà erano rilevanti…

16.30 Intanto le note della mitica Macarena durante il riscaldamento. Quando andava di moda le Fate non erano nemmeno nate…

16.28 Le Fate stanno gareggiando con un body caratterizzato dalle tonalità azzurre e con manica lunga.

16.26 Elisa Iorio si è lasciata alle spalle i problemi fisici di inizio stagione e ora è pronta per piazzare una stoccata delle sue all’attrezzo prediletto. L’emiliana ha un enorme potenziale in questa specialità, a lei l’onere di aprire una rotazione dal peso specifico immenso. Quattro anni fa fu la sua prova alla trave a mettere una pezza a un turno preliminare sottotono e a qualificare la squadra alla finale, riuscendo poi a conquistare la medaglia di bronzo.

16.24 Le Fate si stanno riscaldando sugli staggi, tra poco toccherà a Elisa Iorio rompere il ghiaccio.

16.22 Le azzurre devono provare un po’ a spaccare la gara sugli staggi, da questa rotazione dipende buona parte del nostro futuro in questa rassegna iridata e nel cammino verso le Olimpiadi 2024.

16.20 L’Italia schiera nell’ordine: Elisa Iorio, Manila Esposito, Alice D’Amato, Angela Andreoli. Si tratta del nostro attrezzo di punta: Alice è la Campionessa d’Europa, Manila ha dimostrato grande solidità da over 14 più volte, Elisa potrebbe avere un D Score sopra i 6. Debutto in gara per Angela, non in perfette condizioni fisiche.

16.18 Si è conclusa la prima rotazione. L’Italia si trasferisce alle parallele asimmetriche.

16.16 Sanna Veerman alza ulteriormente l’asticella agli staggi: 14.200 per l’olandese, sono punteggi che potrebbero anche valere la finale. L’Olanda chiude la sua rotazione con un ammirevole 40.498.

16.15 La prima rotazione deve ancora concludersi, l’Italia deve aspettarsi per poi trasferirsi alle parallele asimmetriche.

16.14 Intanto alle parallele emerge subito l’olandese Naomi Visser con un rilevante 14.166 (6.0).

16.13 L’Italia chiude la rotazione al volteggio con il punteggio complessivo di 41.599. Tutto sommato è positivo, anche se si poteva strappare qualcosina in più con il doppio avvitamento di Alice.

16.12 BRAVISSIMAAAAA! Un dty con i controfiocchi, all’esordio in un contesto di questo calibro. Arianna Belardelli esegue un ottimo doppio avvitamento e porta a casa un rimarchevole: 13.833 partendo da 5.0. Benissimo così, si scarta il punteggio di Iorio.

16.10 Non ci si poteva aspettare molto da Elisa Iorio alla tavola: 13.233 (9.033 di esecuzione). Ora il debutto iridato di Arianna Belardelli, con il doppio avvitamento: servirebbe un bel punteggio…

16.08 Alice D’Amato fa il suo con un solido dty da 14.000 (9.0 per l’esecuzione). Ora Elisa Iorio, sulla carta dovrebbe essere il punteggio da scartare (è un semplice avvitamento).

16.07 Benissimo il 13.766 (9.166 di esecuzione!) di Manila Esposito. Ora Alice D’Amato per alzare la media con il doppio avvitamento.

16.06 Solido avvitamento e mezzo per la campana, ben eseguito.

16.05 TUTTI CON MANILA ESPOSITO.

16.03 Le Fate sono impegnate nel riscaldamento all’attrezzo. Pronte per partire, la gara sta per iniziare!

16.00 L’ordine di rotazione dell’Italia: Manila Esposito, Alice D’Amato, Elisa Iorio, Arianna Belardelli. D’Amato e Iorio conquistarono il bronzo con la squadra ai Mondiali 2019, Esposito era in pedana l’anno scorso, esordio assoluto per la 16enne Belardelli al primo anno da senior.

15.58 Ci siamo. Musica a palla, pubblico in grande attesa. Le Fate sono pronte per prendere confidenza con la tavola del volteggio.

15.55 Cinque minuti all’ingresso delle ginnaste in pedana, poi ci saranno i minuti di riscaldamento all’attrezzo. L’Italia girerà con Olanda (dalle parallele), oltre a due gruppi misti.

15.53 L’Italia aprirà al volteggio con i doppi avvitamenti di D’Amato e Belardelli, l’avvitamento e mezzo di Andreoli, l’avvitamento di Iorio. Serve una bella partenza prima di spostarsi alle parallele asimmetriche, dove ci si attende la stoccata di Alice D’Amato, Campionessa d’Europa di specialità. La genovese punta alla finale sugli staggi, mentre Manila Esposito insegue quella alla trave dopo l’argento continentale di sei mesi fa.

15.51 La formazione dell’Italia: Alice D’Amato, Manila Esposito ed Elisa Iorio saliranno su tutti gli attrezzi; Angela Andreoli alle parallele e alla trave, l’esordiente Arianna Belardelli al volteggio e al corpo libero.

15.49 Il DT Enrico Casella ha definito 160 punti come obiettivo per dormire sonni tranquilli. Ricordiamo che soltanto domani sera, al termine di tutte le qualifiche, scopriremo il destino dell’Italia in questi Mondiali e nel cammino a cinque cerchi.

15.47 L’obiettivo dell’Italia è quello di qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi 2024: bisognerà rientrare tra le migliori nove squadre, escludendo USA, Gran Bretagna e Canada che sono già ammesse ai Giochi in virtù del podio dell’anno scorso. Missione alla portata delle Fate, ma non bisognerà incappare in grossissimi errori.

15.45 L’Italia si presenta dopo aver conquistato la medaglia d’argento agli Europei e dopo il quinto posto dei Mondiali 2022, dove addirittura cinque cadute impedirono di salire sul podio. La nostra Nazionale deve purtroppo fare a meno di tre nomi di lusso come Asia D’Amato, Martina Maggio e Giorgia Villa a causa di vari problemi fisici.

15.44 Le azzurre gareggeranno dunque al buio, senza alcun riferimento delle avversarie. Saranno anzi le ragazze del DT Enrico Casella a fare da apripista e i loro punteggi rappresenteranno una base per le rivali.

15.42 Il turno preliminare inizierà alle ore 16.00 allo Sportpaleis di Anversa (Belgio) e ci sarà subito l’Italia in pedana. Le Fate sono state inserite nella prima suddivisione e inizieranno la gara al volteggio.

15.40 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle qualificazioni femminili ai Mondiali 2023 di ginnastica artistica.

La presentazione della garaLa formazione dell’Italia – Come ci si qualifica alle Olimpiadi

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dei Mondiali 2023 di ginnastica artistica. Ad Anversa (Belgio) iniziano le qualificazioni femminile e l’Italia scenderà in pedana con un grande obiettivo: staccare il biglietto per le Olimpiadi di Parigi 2024, che verrà assegnato alle migliori nove squadre escludendo quelle salite sul podio nella passata rassegna iridata e dunque già ammesse ai Giochi (USA, Gran Bretagna, Canada). La nostra Nazionale sarà impegnata nella prima suddivisione, partendo dal volteggio alle ore 16.00

Le vice campionesse d’Europa si presenteranno in gara al buio, senza conoscere i risultati delle avversarie e anzi faranno da apripista: proprio le prestazioni delle Fate faranno da riferimento alle rivali. Bisognerà aspettare fino a lunedì sera per conoscere il destino delle azzurre, per sapere se avranno staccato il biglietto per i Giochi e se avranno raggiunto delle finali. Si gareggerà con la formula del 5-4-3: cinque atlete a disposizione, quattro saliranno sugli attrezzi, i migliori tre punteggi verranno presi in considerazione per la classifica generale.

Alice D’Amato, Manila Esposito ed Elisa Iorio saranno le tre generaliste. La genovese avrà i gradi di capitana, è reduce dal bronzo agli Europei e dal trionfo agli Assoluti. La Campionessa d’Europa alle parallele asimmetriche ha tutte le carte in regola per brillare, al pari della 16enne campana, in primavera capace di conquistare l’argento continentale alla trave: raggiungere rispettivamente l’atto conclusivo tra gli staggi e i 10 cm sarebbe un risultato degno di nota. La 20enne emiliana si è lasciata alle spalle i problemi fisici del recente passato e sembra in ottima forma.

Angela Andreoli si è presentata ad Anversa in condizioni fisiche non impeccabili, ma ha recuperato e dunque verrà schierata tra parallele e trave. La bresciana si dividerà gli esercizi con l’esordiente Arianna Belardelli, che sarà impegnata al volteggio e al corpo libero.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle qualificazioni femminili dei Mondiali 2023 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, esercizio per esercizio, punteggio dopo punteggio, per non perdersi davvero nulla. Si inizierà alle ore 16.00 con l’Italia subito in gara. Buon divertimento a tutti.

Photo LiveMedia/Filippo Tomasi